• Imparare il SEO

5 fattori di ranking che impediscono al vostro sito web di posizionarsi in alto su Google

  • Jan Boersma
  • 1 min read
5 fattori di ranking che impediscono al vostro sito web di posizionarsi in alto su Google

Introduzione

Siete curiosi di conoscere la posizione di classifica del vostro sito web, quindi aprite Google Search Console e cercate le parole chiave che vi interessano. Non vedete il vostro sito web in una buona posizione di classifica. È strano. Aprite il serp checker di RankTracker e questo conferma i vostri sospetti. Che cosa sta succedendo? Perché il vostro sito non compare? Vi chiedete cosa c'è di sbagliato nelle vostre pagine web. Nonostante tutto il tempo e gli sforzi spesi per la ricerca delle parole chiave e la strategia dei contenuti, le vostre pagine web non si posizionano in alto nei risultati di ricerca di Google...

Non c'è niente di più frustrante che non vedere i propri contenuti posizionati su Google, nonostante tutti gli sforzi e il tempo investiti nella creazione di nuovi contenuti. L'unico modo per iniziare a posizionarsi su Google è scoprire cosa impedisce al vostro sito web di posizionarsi tra i primi risultati di ricerca di Google. Sono molti i fattori che influenzano il posizionamento SEO. Il campo dell'ottimizzazione dei motori di ricerca è molto vasto.

Pertanto, ci concentreremo su 5 motivi per cui i vostri contenuti non si posizionano su Google:

  1. scarsa leggibilità del sito web;
  2. la mancanza di link in entrata di qualità;
  3. non corrispondente all'intento di ricerca;
  4. keyword stuffing e utilizzo di parole chiave sbagliate;
  5. Mancanza di autorità (topica).

Una o più di queste pratiche potrebbero impedire al vostro sito web di posizionarsi in alto su Google. Fortunatamente, potete ribaltare la situazione a vostro favore. In questo post discuteremo le misure che potete adottare per migliorare il posizionamento SEO del vostro sito web, a partire da oggi.

Ecco cinque motivi per cui i vostri contenuti non si posizionano in alto su Google:

1. La leggibilità del vostro sito web è scarsa

The readability of your website is poor

La leggibilità del sito web può aumentare o diminuire notevolmente il posizionamento SEO complessivo del sito.

Se non si utilizzano immagini, paragrafi e titoli, la leggibilità del sito web sarà molto scarsa. Il nostro cervello è programmato per eseguire i compiti nel modo più efficiente possibile. Quindi, quando qualcosa sembra richiedere un grande sforzo, come la lettura di un lungo testo, è probabile che il nostro cervello cerchi delle alternative. Nel caso del vostro sito web, ciò significa tornare ai risultati della ricerca e cliccare sul sito successivo nella SERP.

Cosa intendiamo per "leggibilità"? In sostanza, la leggibilità è la pratica di rendere il vostro sito web facile da capire e digerire per il vostro pubblico di riferimento. La leggibilità della vostra pagina web dipende dalla presentazione del testo (ad esempio, la scelta dei caratteri, la spaziatura, i colori, ecc.) e dal contesto (le parole e le frasi effettivamente scritte sulla pagina). La leggibilità è ancora considerata un fattore di ranking indiretto. Influisce fortemente sui vostri livelli SEO. Ricordate che Google vuole solo mostrare i migliori risultati possibili. Se i lettori non leggeranno il vostro testo, molto probabilmente non sarà il miglior risultato da mostrare a Google.

L'efficacia dei contenuti è importante quanto la loro qualità

Molti creatori di contenuti tendono a trascurare la leggibilità dei loro contenuti. Si assicurano che le parole chiave più adatte e gli approfondimenti basati sui dati siano tutti coperti, ma non riescono ad adattare una prospettiva "esterna" ai loro contenuti. Il più delle volte, si pone l'accento sulla qualità dei contenuti, mentre si trascura la loro efficacia. Di conseguenza, finiscono per scrivere contenuti difficili da leggere e da capire. Di conseguenza, la leggibilità è spesso un fattore di ranking SEO trascurato e trascurabile.

Quando le pagine del vostro sito web lasciano i visitatori confusi piuttosto che convinti, questi si allontanano e cercano altre pagine web più facili da comprendere. L'algoritmo di Google tiene traccia del comportamento dei visitatori. Un sito web facile da capire e da digerire sarà premiato con un posizionamento SEO più elevato. Quando l'algoritmo rileva che i visitatori si soffermano più a lungo sul vostro sito web, riceve segnali positivi sul fatto che si tratta di un sito di alta qualità, con informazioni utili.

Tre domande con risposta in cinque secondi

Di solito, i visitatori leggono meno di un terzo del contenuto della pagina. Pertanto, dovrete fare in modo che i vostri visitatori possano trovare le risposte alle seguenti domande entro 5 secondi dalla visita del vostro sito web:

  • Che cosa offrite?
  • In che modo il vostro prodotto o servizio risolverà il problema del visitatore?
  • Dove possono ottenere il vostro prodotto o servizio? (C'è un chiaro invito all'azione?).

2. Mancano link in entrata di qualità

There is a lack of quality inbound links

Quando i vostri contenuti non si posizionano bene su Google, la causa potrebbe essere la mancanza di link in entrata di qualità: link posizionati su altri siti web che puntano al vostro sito. Sono noti anche come backlink.

There is a lack of quality inbound links

SUGGERIMENTO: Utilizzate il programma di controllo dei backlink di Ranktracker per scoprire quali sono i siti web che si collegano al vostro.

Tra i fattori di ranking SEO, i backlink sono uno dei più importanti. Il numero e la qualità dei backlink influiscono direttamente sul vostro posizionamento SEO. Uno strumento utile per valutare il numero di backlink di cui avete bisogno è semplicemente studiare la concorrenza. Quanti backlink hanno? All'inizio, ottenere il maggior numero di backlink funzionava. Al giorno d'oggi, è necessario che i link di alta qualità provenienti da siti ben consolidati rimandino al vostro sito. È molto più efficiente ed è anche raccomandato dalle linee guida di Google.

"Quando si parla di backlink, contano sia la qualità che la quantità".

Non solo è necessario raccogliere il giusto numero di backlink per il proprio sito web, ma anche backlink di alta qualità. I backlink di alta qualità sono definiti come:

  • Link che provengono da siti web autorevoli, credibili e affidabili. I motori di ricerca utilizzano queste informazioni per determinare la vostra Domain Authority. I backlink al vostro sito web che provengono da siti web di alta qualità sono un indicatore per i motori di ricerca che il vostro sito web offre informazioni di valore.
  • Link provenienti da più fonti. Quando si costruiscono backlink di alta qualità che provengono solo dallo stesso dominio di origine esterna, si ottiene molto meno valore che costruendo link da una varietà di siti web.

3. Il contenuto del vostro sito web non corrisponde all'intento di ricerca dei vostri visitatori

Your website content does not match the search intent of your visitors

L'essenza della SEO consiste nell'ottimizzare i contenuti in modo che corrispondano alle aspettative dei visitatori del sito web. Si tratta di garantire che i visitatori del vostro sito web trovino le informazioni che stanno cercando. Dopo tutto, i visitatori si recano sul vostro sito web con l'obiettivo di trovare risposte alle loro domande. Se non trovano sul vostro sito le informazioni che li aiutano a prendere una decisione, abbandoneranno semplicemente la vostra pagina. È qui che entra in gioco l'intento di ricerca. L'intento di ricerca viene anche definito _intento del pubblico, intento dell'utente _o _intento chiave. L'intento di ricerca è l'obiettivo principale che un utente ha quando digita una query. In parole povere, l'intento di ricerca è il "perché" di una query di ricerca.

I motori di ricerca come Google, Yahoo e Bing hanno un solo obiettivo: aiutare le persone a trovare i contenuti più rilevanti per loro. Quando le informazioni presenti sul vostro sito web corrispondono all'intento di ricerca dei visitatori, i motori di ricerca vi premieranno con un posizionamento SEO più elevato. Allo stesso tempo, quando i contenuti non corrispondono all'intento di ricerca dei visitatori, vengono considerati irrilevanti. Nella creazione dei contenuti è quindi fondamentale tenere sempre presente l'intento di ricerca dei visitatori. Come trovano il vostro sito web? Quali parole chiave utilizzano? Quali informazioni vogliono trovare sul vostro sito?

Ora che sapete perché l'intento di ricerca è importante nel mondo della SEO, iniziamo a ottimizzarlo. È fondamentale comprendere i diversi tipi di intento di ricerca. Esistono quattro tipi di intento di ricerca comuni che è bene tenere a mente ogni volta che si creano contenuti:

  1. Intento di ricerca informativo: conoscere qualcosa Le ricerche informative sono il tipo di ricerca più comune. Gli utenti dei motori di ricerca con questo intento di ricerca hanno l'intenzione di saperne di più su un determinato argomento. Le query di ricerca informative hanno il maggior volume di ricerca. Questo tipo di ricerca avviene nella fase di scoperta della ricerca.

  2. Intento di ricerca di navigazione - per andare da qualche parte Gli utenti con un intento di ricerca di tipo navigazionale sono alla ricerca di una pagina o di un sito web desiderato. Hanno in mente un marchio o un'azienda specifica che vogliono trovare. Utilizzano il motore di ricerca per raggiungere una pagina specifica di un prodotto o di un servizio.

  3. Intento di ricerca transazionale: fare qualcosa Le ricerche transazionali sono le più commerciali di tutti gli intenti di ricerca. Le persone digitano query con frasi come "prezzo" e "vendite". I visitatori con un intento di ricerca transazionale sono pronti ad acquistare il vostro prodotto o servizio.

  4. Intento di ricerca commerciale - per fare qualcosa in seguito Le ricerche commerciali sono una combinazione di ricerche informative e transazionali. Le persone con questo intento di ricerca si trovano in una fase in cui vogliono fare un acquisto, ma non sono ancora sicure di ciò che vorrebbero comprare. Per aiutarli a prendere una decisione, cercano informazioni che li aiutino a scegliere il prodotto giusto.

Conoscete sempre l'intento di ricerca che sta dietro a una query: solo così potrete creare contenuti che si posizionino in alto nei risultati di ricerca. Inoltre, create contenuti per ogni fase del percorso del cliente. In questo modo, garantirete un traffico rilevante e massimizzerete le vendite.

4. State usando troppe parole chiave o parole chiave irrilevanti

You're using too many keywords or irrelevant keywords

Se il vostro sito web utilizza troppe parole chiave o parole chiave irrilevanti, sarà considerato innaturale. L'utilizzo di un numero eccessivo di parole chiave o di parole chiave irrilevanti è chiamato _keyword stuffing. Si parla di keyword stuffing quando una pagina viene riempita o "farcita" con lo stesso termine target più volte, nella speranza di ottenere un posizionamento più alto per quel termine nei motori di ricerca. Come si fa a determinare se le pagine web sono piene di parole chiave? La formula della densità di parole chiave è uno strumento molto utile per valutare se state utilizzando il giusto numero di parole chiave nelle pagine del vostro sito web. La densità delle parole chiave si riferisce al numero di volte in cui una parola chiave compare in una pagina web come rapporto o percentuale del numero complessivo di parole.

La formula della densità delle parole chiave

Densità di parole chiave = (Numero di parole nel testo) / (Numero di volte in cui la parola chiave appare nel testo)

The keyword density formula

Prima della modifica dell'algoritmo di Google, era comune vedere contenuti di alto livello con una densità di parole chiave pari al 50%. Oggi non ne trarrete alcun vantaggio. Al contrario, Google vi penalizzerà. Puntate invece a una densità di parole chiave compresa tra l'1 e il 3%, vale a dire che la parola chiave target compare da una a tre volte ogni 100 parole.

Rendere invisibili le parole chiave? I motori di ricerca vi guarderanno negli occhi

Un paio di anni fa, il keyword stuffing era una strategia SEO di relativo successo, in grado di far salire i contenuti nei motori di ricerca. Tuttavia, nel 2022 non è più così. In effetti, il keyword stuffing è ora dannoso per le classifiche SEO. I motori di ricerca sono diventati molto più bravi a rilevare quando il vostro sito web è pieno di parole chiave. Sono in grado di rilevare il keyword stuffing sia visibile che invisibile. Quando si fa un uso eccessivo di parole chiave nei titoli delle pagine, nelle meta-descrizioni e nei tag dei commenti, i motori di ricerca considerano anche questo come keyword stuffing e penalizzano il sito. State nascondendo il testo di una pagina mettendo del testo bianco su uno sfondo bianco? I motori di ricerca lo scopriranno. In conclusione, dovete assicurarvi di utilizzare il giusto numero di parole chiave, sia per le parole chiave visibili che per quelle invisibili.

Cercate di posizionarvi per parole chiave a coda corta

In generale, le parole chiave a coda corta non sono dettagliate e non sono specifiche. Essendo molto generiche, tendono ad avere un volume di ricerca più elevato. Di conseguenza, le parole chiave a coda corta sono più competitive di quelle a coda lunga. Se state cercando di posizionarvi per parole chiave a coda corta altamente competitive, ma avete solo 1 o 2 pagine sul vostro sito che parlano di questi termini, sarà difficile apparire nei primi risultati di ricerca. Tuttavia, non dovete scartare del tutto le parole chiave a coda corta: dovete solo fare le vostre ricerche. Se vi capita di imbattervi in parole chiave a coda corta con una bassa concorrenza, vale sicuramente la pena dedicarvi tempo e fatica. Come si fa a stabilire se le parole chiave mirate valgono la pena?

I due metodi seguenti vi aiuteranno:

The following two methods will help you:

Il metodo del bulbo oculare

Il metodo meno dispendioso in termini di tempo è il cosiddetto metodo eyeball, in cui si inseriscono le parole chiave target in un motore di ricerca e si analizza la prima pagina in un colpo d'occhio. Quali sono i siti web che si posizionano per la vostra parola chiave target? Se vedete soprattutto molte pagine Web 2.0 o link di Blogger/WordPress, le vostre possibilità di posizionarvi in alto sono buone. Al contrario, se il motore di ricerca mostra soprattutto grandi marchi e siti autorevoli come Wikipedia, sarà difficile posizionarsi in alto nelle classifiche di ricerca.

Metodo di difficoltà delle parole chiave

La difficoltà di una parola chiave si basa su una serie di fattori diversi, tra cui l'autorità del dominio, l'autorità della pagina e la qualità dei contenuti. Pertanto, una solida tattica SEO consiste nell'esaminare le metriche di dominio dei vostri concorrenti. Dovrete cercare parole chiave con DA (Domain Authority), PA (Page Authority) e backlink bassi. Il DA è inferiore a 50? Allora le vostre parole chiave hanno buone possibilità. Tuttavia, se sia DA che PA sono superiori a 50, si tratta di parole chiave molto competitive. È preferibile trovare parole chiave a bassa concorrenza, poiché sono quelle che richiedono meno tempo e meno impegno.

Vi starete chiedendo: da dove ottengo questi dati? Come faccio a sapere se le mie parole chiave target hanno un DA basso o alto? Esistono diversi strumenti gratuiti e commerciali che vi aiuteranno a determinare le parole chiave su cui puntare. Ad esempio, Ranktracker Keyword Finder vi fornirà un'ottima sintesi della difficoltà delle parole chiave e del volume di ricerca. In questo modo è facile trovare le parole chiave giuste per cui creare contenuti.

Questi metodi vanno bene insieme. Ad esempio, sarebbe opportuno applicare prima il metodo dell'occhio a diverse serie di parole chiave per le quali si desidera posizionarsi. Sulla base di questi primi risultati di ricerca, si avrà un'impressione abbastanza buona di quali parole chiave sono altamente competitive e quali no. Successivamente, si analizzano le metriche dell'elenco di parole chiave che hanno superato il primo turno.

5. Il vostro sito web manca di autorità

Your website lacks authority

L'autorità e l'autorevolezza topica sono molto importanti per posizionarsi nei risultati di ricerca di Google. Se il vostro sito web parla di cani, per Google è abbastanza chiaro che siete esperti in questo settore e questo crea autorità topica. Non appena si inizia a scrivere di argomenti diversi, ad esempio di ricette di torte, non c'è rilevanza e quindi manca l'autorità topica. Questo è il motivo principale per cui i siti affiliati di successo si concentrano su una nicchia o super nicchia specifica. È molto più facile acquisire autorità su un argomento specifico invece che su decine di argomenti. Questo vi aiuterà a posizionarvi molto meglio e più rapidamente.

Una strategia SEO di successo è allineata agli algoritmi in continua evoluzione

In questo post abbiamo analizzato 5 delle cause più comuni che portano i nostri clienti a un basso posizionamento SEO. La vostra strategia di parole chiave deve essere aggiornata? O semplicemente i vostri contenuti non corrispondono all'intento di ricerca dei vostri visitatori? Sappiate inoltre che esistono altri fattori di ranking SEO che potrebbero impedire al vostro sito web di posizionarsi su Google in futuro. Per esempio, non abbiamo menzionato la lentezza del sito, i Core Web Vitals, altri problemi tecnici di SEO sulla pagina, come le meta descrizioni e i meta titoli, e così via.

A successful SEO strategy is aligned with ever-changing algorithms

È possibile verificare facilmente il proprio sito web con Ranktracker Audit e individuare i problemi tecnici.

Dopo tutto, l'algoritmo dei motori di ricerca cambia continuamente. La chiave del successo del marketing digitale con la SEO consiste nell'esaminare costantemente la vostra attuale strategia SEO e aggiornarla quando necessario. È necessario adattarsi continuamente per creare una strategia di contenuti completa che si allinei all'algoritmo di Google. Il contenuto di qualità è ancora il re!

Start your free 7 days trial with Ranktracker, all-in-one SEO platform
Jan Boersma

Jan Boersma

is a Dutch SEO copywriter and co-owner of Super SEO Marketing. When he is not busy creating content, he spends time with his wife and four kids! Super SEO was founded in 2018 after Jan had sold his carp fishing e-commerce business. Now he and his marketing team help out international business owners to build their online brand with high-quality content.

Link: Super SEO Marketing

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker