• Marketing via e-mail

7 migliori consigli di cold email marketing per una conversione garantita

  • Piyush Shah
  • 1 min read
7 migliori consigli di cold email marketing per una conversione garantita

Introduzione

Una strategia di outreach efficace può trasformare l'efficienza della vostra azienda, riversando promettenti lead nella vostra pipeline di vendita. Le e-mail a freddo esistono da tempo, ma negli ultimi tempi la loro efficacia è stata messa in discussione.

Molti temono che le e-mail a freddo siano spam, ma non potrebbe essere altrimenti. In realtà, le e-mail a freddo sono il canale che genera il maggior numero di vendite.

Funziona sicuramente, ma solo se sapete come farlo funzionare. L'invio di e-mail a freddo è uno dei modi più efficaci per generare nuovi contatti per la vostra azienda, per concludere più vendite e per avvicinarvi al raggiungimento dei vostri obiettivi commerciali.

Che cos'è l'e-mail a freddo?

Qualsiasi e-mail inviata a un potenziale lead o a un potenziale cliente con cui non si ha alcun legame precedente è un'e-mail fredda. Si tratta di una comunicazione one-to-one nel tentativo di costruire una relazione continuativa con il destinatario.

What is Cold Email? (Fonte: Freepik)

In linea di principio, il cold emailing è simile al cold calling, ma meno invasivo e più fattibile. Grazie alla disponibilità diffusa di strumenti di automazione delle e-mail e di gestione delle relazioni con i clienti, il cold emailing è un processo che richiede meno risorse rispetto al cold calling.

L'utilizzo di modelli di email a freddo e l'automazione del processo di email marketing possono accelerare notevolmente l'attività di outreach. L'inclusione dell'email marketing è una considerazione importante quando si sceglie un CRM per le startup, ma sapere come redigere efficaci email a freddo è fondamentale per il successo complessivo della strategia di marketing.

Ecco alcuni consigli per scrivere e inviare le migliori e-mail a freddo:

1. Essere autentici

I destinatari delle vostre e-mail non hanno alcun legame precedente con voi o con la vostra azienda. La prima cosa che dovete stabilire per aprire la strada a una comunicazione continua è la vostra credibilità. È importante che l'indirizzo e-mail risulti autentico e che il nome e le credenziali del mittente siano chiaramente indicati.

Il messaggio deve avere un tono naturale e non deve sembrare robotico. Mantenete un tono colloquiale, conciso e amichevole. Aggiungete un tocco di umorismo e arguzia per ottenere un elemento umano. Non fatelo sembrare un messaggio di vendita, ma evitate di usare un oggetto fuorviante o che faccia pensare a un click.

Leggete l'e-mail prima di premere il pulsante di invio e decidete se il messaggio vi sembra naturale. La vostra strategia di e-mail a freddo avrà più successo se è simile a quella che direste a un potenziale cliente di persona e se ha un tono informale.

2. Stabilire una connessione

L'obiettivo delle e-mail a freddo dovrebbe essere quello di avviare una relazione piuttosto che chiudere una vendita. L'invio dello stesso modello non contribuisce molto al vostro piano di vendita e marketing.

Establish a connection (Fonte: Freepik)

Dovete trovare un modo per entrare in contatto con il pubblico a cui vi rivolgete. Anche piccole cose, come rivolgersi al destinatario chiamandolo per nome, contribuiscono a stabilire un legame personale. Conducete una ricerca iniziale sui destinatari, conoscete i loro punti dolenti, trovate un terreno comune per avviare una conversazione e lavorate per costruire una relazione duratura.

Le persone ricevono naturalmente una marea di e-mail fredde ogni giorno. Stabilire una connessione garantisce che la vostra prima e-mail si distingua dal resto dei concorrenti.

3. Personalizzare il messaggio

Personalizzate la vostra e-mail per soddisfare in modo specifico la persona a cui vi rivolgete. Condurre una ricerca di base e saperne di più sulla persona a cui si sta inviando l'e-mail fredda non è la fine della personalizzazione. Dovete capire come convertire in modo prevedibile i lead in clienti paganti che portano vendite alla vostra azienda. Per questo è necessario un processo di lead generation nurturing.

Il vostro messaggio deve essere personalizzato per comunicare che avete intuito i possibili punti dolenti e deve far luce su come il vostro prodotto o servizio può alleviarli. Il messaggio non deve essere incentrato su di voi. Deve rispondere alle esigenze della persona che riceve l'e-mail.

4. Convalidare l'offerta

Quando inviate un'e-mail a freddo, per il destinatario della mail siete solo uno sconosciuto su Internet. Per stabilire che la vostra offerta è affidabile e credibile, dovete convalidare voi stessi e fornire una prova sociale sufficiente a generare fiducia nella vostra attività.

Se avete contatti comuni, evidenziateli nell'e-mail. In caso contrario, potete sempre fare riferimento ad altri clienti o a grandi nomi del settore che hanno usufruito dei vostri servizi o utilizzato i vostri prodotti. Più sembrate credibili, maggiori sono le possibilità di ottenere una risposta alla vostra e-mail a freddo.

5. Mantenere la concisione e l'azione

È improbabile che le persone che ricevono la vostra campagna di e-mail a freddo leggano l'intero contenuto dell'e-mail. Non vi conoscono e se il valore che offrite non salta subito all'occhio, si limiteranno a premere il tasto "cancella" piuttosto che fare la fatica.

I messaggi brevi hanno maggiori possibilità di essere aperti e letti. L'inclusione di direttive chiare e l'esplicita indicazione degli obiettivi dell'invio aumentano notevolmente il tasso di risposta.

6. Comunicare prima il valore

Potreste puntare a una vendita, ma la vostra e-mail a freddo non dovrebbe mai sembrare un'e-mail di vendita. Non puntate a un acquisto diretto senza prima comunicare un valore. Quando vi rivolgete a un potenziale cliente, rendete chiara la vostra proposta di valore, in modo che i potenziali clienti sappiano quali vantaggi offrite, e dichiaratela chiaramente nel corpo dell'e-mail.

Communicate the value first (Fonte: Freepik)

Invece di spingerli ad acquistare i vostri prodotti o servizi, informateli sull'offerta reale e invitateli a chiedere ulteriori informazioni o chiarimenti da parte vostra. Nelle successive conversazioni di follow-up, fate luce sul vostro problema in modo incrementale, fino a quando non sembrerà più una presentazione, ma piuttosto una sequenza logica di eventi.

7. Monitoraggio delle prestazioni

Per determinare se la vostra strategia di cold emailing sta funzionando, analizzate il tasso di apertura e di risposta delle vostre e-mail. Le metriche di tracciamento aiutano a capire cosa funziona, cosa non funziona e quali cambiamenti è necessario apportare per far funzionare la strategia.

Modificate il testo dell'e-mail, modificate la vostra proposta di valore, raccogliete i feedback e perfezionate il processo fino a raggiungere una strategia che funziona e che vi fa ottenere risposte.

Fin dall'incipit, l'obiettivo finale dell'e-mail a freddo è quello di convincere l'interlocutore a leggere il vostro messaggio e a rispondere.

Conclusione

Senza dubbio, le e-mail a freddo sono un ottimo strumento di lead-generation per trasformare un prospect in un futuro cliente.

Le e-mail a freddo hanno una loro scienza, ma non possono essere padroneggiate se non si fa pratica. Ci vuole tempo per padroneggiare l'arte della scrittura persuasiva senza sembrare invadenti. Quindi, va benissimo prendersi tutto il tempo necessario per entrare in sintonia con la situazione.

Un'e-mail a freddo breve, diretta e personalizzata è garanzia di un risultato favorevole. Ricordate di seguire i consigli che abbiamo elencato per ottenere i migliori risultati.

Piyush Shah

Piyush Shah

is a 6 figure affiliate marketer and has helped grow multiple businesses from nothing to making insane business figures. He is currently working as Head of SEO at Dukaan.

Link: Dukaan

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker