• Imparare il SEO

7 tecniche e migliori pratiche SEO

  • Felix Rose-Collins
  • 1 min read
7 tecniche e migliori pratiche SEO

Introduzione

L'ottimizzazione per i motori di ricerca, o notoriamente abbreviato SEO, è un processo continuo di perfezionamento del posizionamento del sito sui motori di ricerca. Tutte le aziende che hanno una presenza digitale dovrebbero imparare cos'è la SEO e come può aiutare la loro attività a crescere. La SEO è una componente inseparabile del marketing online che aiuta a portare traffico organico al vostro sito web attraverso la visibilità sui motori di ricerca.

Le basi della SEO comprendono:

  • Ricerca di parole chiave.
  • Ottimizzazione di tag e meta tag.
  • Creare contenuti ottimizzati per il vostro sito.

Research

La SEO non finisce qui. La sola ricerca di parole chiave e la creazione di contenuti con quelle parole chiave non sono sufficienti. È necessario approfondire le tecniche SEO con pratiche più sofisticate per aumentare la visibilità e il traffico del sito web.

Sapere come fare SEO fa guadagnare alla vostra azienda un biglietto di sola andata per la vista e il cuore dei vostri clienti. Non c'è momento più opportuno di questo per apprendere le migliori tecniche e pratiche e utilizzarle a fin di bene.

I motori di ricerca includono e non si limitano a Google, Amazon, YouTube o Bing. Tuttavia, ci occuperemo del più grande di tutti, Google, che è la porta di battaglia per molte aziende. Per rimanere in testa alla concorrenza, attirare clienti e ottenere un coinvolgimento, non dovete lasciare che i vostri contenuti si perdano nell'insieme dei contenuti del World Wide Web. È necessario utilizzare i metodi di ottimizzazione, che sono una parte importante delle basi di ogni azienda.

Traffico è un termine molto generale che utilizziamo. Coinvolge chiunque si trovi su Internet. Chiunque non è ancora il vostro obiettivo. Le tecniche SEO assicurano che il vostro contenuto venga visualizzato dal pubblico giusto. Queste persone cercano esattamente il prodotto o il servizio della vostra nicchia. Il loro intento di ricerca è trovare un marchio (auspicabilmente il vostro) che allevi i loro problemi di ricerca.

Vediamo le sette migliori tecniche e pratiche per ottimizzare le prestazioni del vostro sito sul motore.

1. Proteggere le informazioni con HTTPS

Secure your information by HTTPS

HyperText Transfer Protocol Secure o HTTPS rappresenta un'assicurazione per la crittografia dei vostri dati durante il trasferimento attraverso il World Wide Web. L'HTTPS protegge il vostro server dagli attacchi degli hacker. I dati sono una risorsa sensibile che gli hacker possono rapidamente afferrare e screditare maliziosamente il vostro web. Questo scenario causerà il declino della reputazione e dell'autorità.

Expertise, Authority, and Trustworthiness (EAT) è una famosa metrica che il motore di ricerca Google "considera" quando classifica una pagina. La combinazione EAT è una particella SEO indispensabile. Google intende far emergere i link di maggior valore per soddisfare le richieste del ricercatore. L'autorità conferita da HTTPS rafforza la possibilità di posizionamento. Allo stesso tempo, gli utenti presteranno attenzione alla sicurezza del sito prima di accedervi.

Poiché l'HTTPS protegge le informazioni trasmesse tra i visitatori e i server, il sito acquista maggiore autorità di ricerca. Per quanto l'impressione di un sito non sicuro sia negativa per un professionista, è deludente anche per Google. Individuando un sito web non sicuro, Google fa retrocedere il suo posizionamento nella SERP. Come conseguenza dell'integrazione dell'HTTPS, la velocità del sito web migliora.

2. Prestare attenzione alla velocità di caricamento

Pay attention to the loading speed

Le tecniche e le pratiche SEO sono strettamente interconnesse. Se una cosa è presente, l'altra ne è l'effetto, rendendo così la SEO un processo lineare. Il prossimo assicuratore di ranking è la velocità della pagina.

Google funziona secondo la logica umana. E al cervello umano non piace essere sopraffatto. La stessa sensazione si ha quando si deve aspettare per anni e anni e anni il caricamento di una pagina.

Poiché i siti web che si caricano lentamente non ci piacciono, Google ha deciso di non mostrarli nella SERP o di tenerli in una pagina che non viene visitata. La velocità della pagina diventa quindi un fattore significativo e decisivo per il posizionamento. Se vi chiedete perché la vostra pagina possa essere lenta, controllate la posizione del server, l'ottimizzazione delle immagini, il codice del sito, i file di script e il codice HTML, che sono i principali elementi che condizionano la velocità della pagina.

È quindi necessario assicurarsi che le immagini del sito non siano troppo grandi, perché i file di grandi dimensioni richiedono più tempo per essere caricati. Il CDN, cioè la rete di distribuzione dei contenuti, è il prossimo aspetto da controllare. Oltre alle immagini, anche l'ottimizzazione tematica della pagina è fondamentale. La CDN fa viaggiare velocemente i contenuti in tutto il mondo, rendendo così più veloce il caricamento della vostra pagina web, indipendentemente dalla posizione geografica.

3. Ottimizzare le immagini

Optimize your images

L'ottimizzazione si applica a qualsiasi aspetto della pagina, comprese le immagini. L'ottimizzazione visiva migliora la qualità della pagina e l'esperienza dell'utente. Il caricamento rapido della pagina dipende dall'ottimizzazione visiva. Ottimizzare le immagini significa ridimensionarle senza perdere qualità. L'ottimizzazione delle immagini implica un equilibrio tra dimensioni, compressione, altezza e larghezza.

L'ottimizzazione delle immagini si riferisce anche alla descrizione del file. Chiamata alt tag o alt text (testo alternativo), è la descrizione di un'immagine sulla vostra pagina, che ne indica lo scopo e le capacità. Si ottimizzano le immagini assegnando loro parole descrittive quando le si inserisce nella pagina e separando le parole con dei trattini.

Si dà un nome al file e si decidono i tag alt prima di inserirli nel sito. Il testo alt è apprezzato sia dai motori di ricerca sia dai visitatori del sito. Anche se il vostro sito non carica l'immagine, il testo alt dà un'idea agli utenti di ciò che vedranno e fornisce una migliore progettazione dell'interfaccia utente. Il testo alt dovrebbe essere abbastanza forte da trasmettere visivamente l'immagine, anche se non la si può vedere.

4. Adattare il contenuto all'intento di ricerca

Fit the content with the search intent

Gli utenti arrivano alla barra di ricerca perché hanno una domanda, vogliono imparare o ottenere informazioni. Hanno un intento di ricerca quando cercano una parola chiave nella barra del motore di ricerca. Oltre a vendere un prodotto, dovreste riempire il vostro sito con contenuti appropriati che corrispondano all'intento di ricerca o ai punti dolenti dei clienti. Ad esempio, se il vostro prodotto è un chatbot AI, dovete creare contenuti pertinenti che corrispondano all'intento di ricerca.

Cercando qualcosa con "come..." o "perché" i vostri utenti non dovrebbero ottenere risultati "cosa". Il punto è che non dovete vendere a qualcuno che è ancora nella fase di apprendimento del mercato. A questo proposito, le fasi del viaggio dell'acquirente sono fondamentali. In ogni fase, i clienti potenziali/esistenti cercano risposte particolari alle loro domande. Questo accentua efficacemente i vostri H1, H2 e H3 massimizzandone l'ottimizzazione attraverso le parole chiave e allineandoli con l'intento di ricerca che avete identificato per le vostre buyer personas.

Il tipo di contenuto del vostro sito web deve coprire i vari intenti che attraversano ogni fase del viaggio dell'acquirente. In questo modo, vi assicurate che la vostra pagina venga classificata in alto nella SERP, indipendentemente dallo scopo. Scrivete articoli di blog con finalità sia informative che di vendita. Create una pagina di prodotto se l'obiettivo è la transazione. Ad esempio, siete un'azienda che vende software di coworking. Potete aggiungere contenuti informativi su come migliora la produttività dei dipendenti, su come può aiutare a tenere traccia del tempo, sul perché le persone dovrebbero considerare l'uso di questo software e magari creare un tutorial su come usarlo. Oppure, forse, siete un'azienda che vende prodotti di bellezza. Create contenuti espliciti su come utilizzare prodotti specifici, su come sono composti i diversi prodotti e a chi sono destinati, create registrazioni di interviste video con truccatori per commentare l'elenco dei prodotti, in modo che se un cliente è pronto a convertire, arrivi direttamente alla porta del vostro negozio. La trascrizione dei video non solo aumenta il traffico, ma anche le classifiche di ricerca. Se invece gestite un'attività di ristorazione, è una buona idea mostrare il dietro le quinte di come il cibo viene preparato, servito o consegnato.

5. Inserite le parole chiave target almeno tre volte

Place your target keywords at least three times

Le parole chiave si dividono generalmente in primarie e secondarie. Le parole chiave primarie o "di testa" sono quelle che le persone cercano quando incontrano la vostra pagina. Sono i termini principali per i quali si compete sul motore. Le parole chiave secondarie o di coda lunga trasmettono la stessa idea in modo più lungo o dettagliato. Dopo aver scelto le parole chiave target, cosa che si può fare attraverso uno strumento di ricerca di parole chiave, è necessario posizionarle in modo saggio sulla vostra pagina web, nei posti giusti e nella quantità di tempo appropriata.

Le parole chiave primarie o "di testa" hanno tre punti di inserimento essenziali. A Google piace vedere le parole chiave "di testa" nel tag title, nell'intestazione 1 (H1) e nell'URL (Uniform Resource Locator).

Secondo Google, i tag title dovrebbero riassumere correttamente le informazioni della pagina. Quando si punta a una particolare parola chiave, includerla nel tag title mostrerà i risultati desiderati. Inoltre, il fatto che il vostro sito web sia in linea con la loro query mostra ai cercatori che ha ciò che stanno cercando.

L'intestazione H1 è l'elemento principale ed essenziale di qualsiasi pagina web. È il luogo ideale in cui collocare le parole chiave di testa, poiché è la prima riga visibile a chi cerca e ai motori di ricerca.

Determinando la query a cui ci si rivolge, si è pronti a utilizzare le parole chiave principali appropriate nell'URL, poiché l'ottimizzazione dell'URL corrisponde agli algoritmi di ranking di Google.

6. Rafforzare l'URL, il tag title e la meta description

Strengthen your URL, title tag, and meta description

La prima impressione è un requisito fondamentale per la conversione e l'aumento del traffico verso il vostro sito. Le prime cose che i vostri futuri clienti incontrano quando effettuano una ricerca sono l'URL, il tag title e la meta descrizione. Sono fattori decisivi per decidere se gli utenti andranno oltre cliccando sul link o se lo ignoreranno e cercheranno altrove.

Secondo gli algoritmi di Google, l'URL standard corretto dovrebbe essere breve e accattivante. Dal momento che gli URL lunghi fanno diminuire il numero di clic, si dovrebbe fare attenzione a mantenerli concisi. Considerando che l'intento di ricerca esatto potrebbe essere molto lungo, non è la pratica migliore inserire l'intera frase nell'URL. È possibile mantenere l'idea principale nella forma più breve possibile.

La visibilità sui motori di ricerca non è sufficiente. Il vostro obiettivo finale è ottenere i clic. Tag del titolo e meta-descrizioni accattivanti vi porteranno il traffico di cui avete bisogno. Non c'è da stupirsi che i ricercatori decidano se visitare il vostro sito o se unirsi alla squadra dei rimbalzi in base alle informazioni che fornite nel tag title e nella meta description.

Il vostro messaggio di vendita è essenzialmente incluso nel tag title e nella descrizione. La dimensione ideale per il tag title è inferiore a 60 caratteri, mentre per la meta description è inferiore a 150 caratteri. Le persone vogliono vedere informazioni aggiornate, fresche e nuove per invogliare il tasso di clic. Per questo motivo, per aumentare i clic, è opportuno includere le inserzioni con l'anno in corso.

7. Collegamento interno ed esterno

Link internally and externally

Infine, ma non meno importante, i link sono la spina dorsale di una grande SEO. Senza link interni alla vostra pagina o senza ottenere link autorevoli all'esterno, i vostri sforzi SEO potrebbero cadere nel vuoto. I link sono come monete che conquistano la fiducia. In linea di massima, più link autentici ci sono sul vostro sito, maggiore è l'autorità del sito per i motori di ricerca.

Potete promuovere i vostri contenuti inserendo link esterni pertinenti e/o collegando tra loro diversi post del vostro blog. La combinazione di parole chiave e integrazione di link rafforzerà le vostre possibilità di posizionamento organico nei motori di ricerca. Potete analizzare la strategia di link-building dei vostri concorrenti e concludere come strategizzare il vostro percorso di link-building per prenotare per il vostro sito web un posto da VIP nella prima pagina della SERP.

La padronanza delle tecniche e delle pratiche SEO migliora le pratiche di marketing della vostra azienda.

La SEO svolge un ruolo fondamentale nel potenziamento del marketing di qualsiasi azienda. Le migliori tecniche e pratiche scelte migliorano il vostro business e amplificano le vostre strategie. La SEO aiuta ad aumentare la visibilità e a conquistare un pubblico. La SEO è un ramo del marketing in continuo miglioramento. L'apprendimento di una sola volta non è sufficiente per l'intero percorso di marketing.

Anche le pratiche di marketing si evolvono di pari passo con la crescita e il cambiamento dei settori e degli sviluppi tecnologici. Un posizionamento elevato sui motori di ricerca, in particolare sul più grande, Google, è parte integrante di un marketing aziendale di successo. In primo luogo, dà risalto ai vostri ottimi contenuti. In secondo luogo, vi mette in contatto con un pubblico ideale alla ricerca della vostra nicchia. E infine alimenta i vostri obiettivi commerciali.

Il modo migliore per stare davanti alla concorrenza è seguire le tendenze del marketing digitale, utilizzare gli strumenti di analisi della concorrenza e analizzare e migliorare costantemente. Per non perdere il vostro contenuto nella sovrabbondante quantità di contenuti presenti sui motori di ricerca, mettete in pratica le migliori tecniche e pratiche sopra menzionate e salvate il vostro posto nella visibilità del vostro pubblico ideale.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker