• Imparare il SEO

7 modi in cui i proxy aiutano i fattori di ranking di Google nel 2022

  • Felix Rose-Collins
  • 7 min read
7 modi in cui i proxy aiutano i fattori di ranking di Google nel 2022

Introduzione

> La vita è come Google. Bisogna sapere cosa si sta cercando.

Google riceve il 70% di tutto il traffico di ricerca globale. Questo lo rende il motore di ricerca più popolare. Pertanto, è più che essenziale mettere in pratica tutte le strategie di posizionamento per il motore di ricerca più utilizzato.

Ottimizzare il proprio sito web per posizionarlo in alto nei diversi motori di ricerca, come Google, si chiama ottimizzazione per i motori di ricerca o SEO. Grazie alle diverse pratiche SEO, Google determina quali contenuti sono sufficientemente credibili per essere classificati al primo posto.

Indipendentemente dal settore in cui si opera, si è in competizione con migliaia, se non milioni, di utenti che stanno cercando di posizionare il proprio sito web sulla prima pagina di Google. Per questo motivo le persone utilizzano tutte le tecniche e gli strumenti per posizionarsi il più in alto possibile.

Uno degli strumenti più utili nelle pratiche SEO sono i proxy. I proxy sono più comunemente conosciuti per le loro caratteristiche di sicurezza, ma vengono anche utilizzati per svolgere diverse attività di SEO. Datacenter, anonimi e proxy residenziali di Blazing SEO svolgono ruoli diversi nelle tecniche di ottimizzazione dei motori di ricerca. Sono ideali soprattutto quando la pratica SEO richiede l'accesso a più contenuti da luoghi diversi.

Questo articolo spiega i 7 modi principali in cui i proxy possono aiutare i fattori di ranking di Google nel 2022. Ma prima di passare direttamente ai modi, è essenziale capire cosa si intende per fattori di ranking di Google e cosa sono e come funzionano i proxy.

Quindi, andiamo avanti senza ulteriori indugi!

Cosa sono i fattori di ranking di Google

Google inserisce diversi fattori nel suo algoritmo di ranking. Alcuni di questi fattori sono comprovati, mentre altri sono ancora oggetto di dibattito.

Le categorie di metriche sono classificate come fattori di dominio, fattori a livello di pagina, fattori a livello di sito, fattori backlink e fattori di interazione con l'utente. Altre categorie comprendono i segnali del marchio, i siti web on-site, i fattori di spam web off-site e le regole speciali dell'algoritmo di Google.

La maggior parte di questi fattori viene individuata attraverso la sperimentazione e la pratica empirica. Anche se i fattori di ranking e gli algoritmi di Google possono essere aggiornati di frequente, Google si concentra sempre sulla qualità, sulle prestazioni e sull'affidabilità del sito web.

Di seguito sono elencati i 10 principali fattori di ranking di Google per la SEO.

  1. Velocità del sito e della pagina
  2. Caratteristiche principali del web
  3. Collegamenti interni
  4. Facilità di utilizzo per i dispositivi mobili
  5. Meta descrizione
  6. Pertinenza
  7. Tag del titolo e dell'intestazione
  8. Collegamenti a ritroso
  9. Testo Alt dell'immagine
  10. Struttura dell'URL

Ricordate semplicemente che non esiste una pallottola d'argento quando si tratta di SEO naturale. Ottimizzare e posizionarsi in alto su Google non è possibile in un solo giorno.

La costanza nell'applicare le giuste strategie SEO vi farà ottenere risultati. Le strategie migliori includono la creazione di contenuti interessanti, l'ottimizzazione delle parole chiave, la fornitura di un'esperienza utente eccellente e il monitoraggio SEO.

Un proxy offre un modo incredibile per aiutarvi a monitorare la SEO.

Scopriamo il ruolo di un proxy nelle sezioni seguenti!

Che cos'è un proxy?

Cos'è il proxy? (Fonte: Freepik, creato da storyset)

Semplicemente, un server proxy funge da ponte tra voi e il resto di Internet. Con un server proxy, non siete voi a comunicare direttamente con i siti web. Lo fanno invece i vostri proxy! In primo luogo, il vostro browser si connette attraverso il proxy, che inoltra il traffico al sito web che state visitando.

Come funziona un proxy?

Inizialmente, i proxy sono impostati come indirizzi IP intermedi. Un indirizzo IP è una combinazione unica di numeri e lettere che identifica tutti i dispositivi sincronizzati con Internet. Questo indirizzo può anche essere utilizzato per rintracciare la posizione dell'utente.

I proxy funzionano dando accesso a un pool di indirizzi IP intermedi. I vantaggi più noti dei proxy sono il cambio di posizione, il miglioramento della sicurezza e l'anonimato.

Poiché i proxy residenziali, uno dei tanti tipi di proxy, sono legati a luoghi diversi, l'accesso a più indirizzi IP consente di cambiare luogo ed evitare le restrizioni causate dal geo-blocking.

I proxy offrono un ulteriore livello di protezione tra i malintenzionati e i dispositivi che cercano di violare le vostre informazioni private, per una maggiore sicurezza. Soprattutto, i proxy contribuiscono al posizionamento SEO, preservando l'anonimato del vostro sito web e aiutandovi ad abilitare la promozione basata sulla posizione e a velocizzare il web scraping, ecc.

L'uso dei proxy può essere riscontrato anche in ambiti diversi dal posizionamento. Ad esempio, i giocatori utilizzano i proxy per evitare i divieti, ridurre i lag e migliorare l'esperienza di gioco complessiva. Anche gli amanti delle scarpe considerano l'uso dei proxy per accaparrarsi nuove calzature.

Tipi di proxy

Poiché i proxy interferiscono con le connessioni in modi diversi, essi influenzano solo alcune parti della connessione. Vari tipi di software e hardware configurano questi proxy, ognuno dei quali forma un tipo unico di proxy, come indicato di seguito.

Proxy residenziali

I proxy residenziali sono i più utilizzati perché sono indirizzi IP di dispositivi reali e fisici. Inoltre, consentono ai clienti di evitare il cloaking o le restrizioni geografiche.

Proxy pubblici

Un proxy pubblico è liberamente accessibile da chiunque. Essendo liberamente disponibile, un proxy pubblico è ideale per gli utenti per i quali il costo è una preoccupazione significativa, mentre la velocità e la sicurezza non lo sono.

Proxy distorsivo

Un proxy distorsivo consente l'accesso a un particolare sito web nascondendo l'indirizzo IP originale, ma anche l'indirizzo IP del proxy. Lo fa cambiando il proprio indirizzo IP in uno non corretto.

Proxy anonimi

Come dice il nome, i proxy anonimi si concentrano sul rendere la vostra attività su Internet completamente irrintracciabile. Sono quindi ideali per gli utenti che cercano l'anonimato durante la navigazione in rete.

Proxy a rotazione

I proxy a rotazione assegnano indirizzi IP diversi ogni volta che l'utente si connette a un sito web. In questo modo, è possibile visitare lo stesso sito web più volte con un indirizzo IP anonimo ogni volta. Questo processo è relativamente veloce e ideale per gli utenti che fanno scraping continuo e ad alto volume.

Proxy per centri dati

Il server dei proxy di data center esiste in un data center fisico dell'ISP (Internet Service Provider) affiliato. Poiché questo tipo di proxy non offre un elevato anonimato, consente agli utenti di raccogliere dati in modo rapido ed economico.

I 7 modi in cui i proxy aiutano i fattori di ranking di Google nel 2022

Fattori di ranking di Google (Fonte: Freepik, creato da vectorjuice)

Dopo aver compreso il ruolo dei fattori di ranking di Google e il tipo di proxy, è bene esaminare i diversi modi in cui i proxy possono aiutarvi con i fattori di ranking di Google nel 2022.

I proxy sono utili per il mantenimento di campagne SEO efficaci e per fornire l'anonimato necessario per svolgere determinate attività white hat.

Più posizioni geografiche

Per visualizzare risultati accurati e verificare le prestazioni del vostro sito in diverse località, è necessario disporre di indirizzi IP incentrati sulla località. Mentre vi danno accesso a IP casuali, i proxy geo-targettizzati vi aiutano a ricercare i concorrenti e a puntare su parole chiave in Paesi diversi da quello in cui vi trovate. In questo modo è possibile coprire un ambito più ampio di ricerche di mercato.

I proxy residenziali sono noti per offrire lo scraping web più veloce. Indipendentemente dallo scopo per cui si deve effettuare lo scraping del web, l'accesso a milioni di IP residenziali può aiutare a farlo rapidamente. Infatti, i proxy hanno tempi di caricamento più rapidi e una migliore copertura di sicurezza per proteggervi dal blocco degli IP.

Una delle migliori pratiche SEO consiste nel trovare e correggere i link non funzionanti, perché possono danneggiare la SEO del vostro sito e la reputazione della vostra azienda.

Tuttavia, non è possibile trovare i link rotti manualmente. Bisogna invece cercare strumenti multi-tasking come i proxy che aiutano a fare lo scrape del web e a trovare prontamente i link non funzionanti.

Evitare i CAPTCHA

I CAPTCHA aumentano il tempo dedicato alle attività SEO come lo scraping del web. I proxy, soprattutto quelli residenziali, aiutano a evitarli ruotando il proprio indirizzo IP ogni volta che si visita un determinato sito.

I CAPTCHA non sono in grado di identificare le visite a un singolo indirizzo, quindi l'uso di proxy residenziali non disturba i CAPTCHA.

Gestione dei social media

L'essenza della SEO consiste nell'attirare i visitatori sul proprio sito web in diversi modi. Uno dei modi più credibili è il social media marketing. Quindi, per la maggior parte dei marchi, la gestione di diversi account sui social media è una scelta obbligata.

Tuttavia, quando si gestiscono gli account, c'è anche il rischio che il loro account venga contrassegnato come spam. Anche in questo caso, il motivo è che devono inviare messaggi in massa a diversi clienti, molto probabilmente contemporaneamente.

Inoltre, gli algoritmi dei siti web delle piattaforme di social media funzionano in modo tale che tali account possano essere bloccati o oscurati immediatamente.

Per evitare ciò, è essenziale l'uso appropriato di proxy a rotazione. Questi permettono di mantenere l'anonimato senza trascurare l'importanza della presenza sui social media.

Scraping di informazioni sulle parole chiave

Le parole chiave sono il motore principale della SEO e aiutano a posizionarsi meglio nei risultati di ricerca di Google. Pertanto, è necessario intensificare questa attività e cercare più parole chiave e anche prima dei vostri concorrenti.

Per questo motivo, un proxy è l'unica possibilità di fare web scraping e vi aiuta a cercare prontamente le parole chiave migliori in base al pubblico di destinazione. Un proxy può aiutarvi a determinare la parola chiave migliore e, in ultima analisi, a incrementare le vostre classifiche.

È inoltre possibile effettuare lo scraping delle ricerche organiche e cercare le parole chiave più utilizzate dai concorrenti.

Esistono numerosi modi per generare backlink con i proxy. Nonostante lo scraping per i link non funzionanti, i proxy offrono modi ideali per raccogliere database.

I proxy aiutano ad accedere ai dati in scala, risolvendo i problemi più significativi del data mining e dello screen scraping. Il database raccolto può essere mirato a un elenco di influencer, ad esempio.

In questo modo si può anche controllare l'outreach dei concorrenti. In questo modo si possono trovare opportunità di guest post a pagamento.

Trovare gli host di contenuti concorrenti

Con l'uso di un proxy, potete seguire le informazioni dei vostri concorrenti senza essere esposti. È sempre efficace indagare sulle strategie dei concorrenti, indipendentemente dall'attività che svolgiamo.

Non solo le parole chiave, ma anche i backlink dei concorrenti e la raccolta del pubblico necessario per posizionarsi in alto nel motore di ricerca Google.

Bonus: A partire dalla pianificazione e dall'analisi fino al monitoraggio delle prestazioni SEO, un Ranktracker può aiutarvi molto. Oltre a monitorare le prestazioni delle parole chiave, Ranktracker consente anche di trovare le parole chiave migliori, di ottenere risultati approfonditi dai motori di ricerca e di effettuare controlli approfonditi sul web.

Parole finali

Il monitoraggio SEO e il web scraping richiedono l'anonimato. Per questo è fondamentale utilizzare dei proxy residenziali, in modo da poter effettuare lo scraping dei risultati di ricerca di Google e dei siti web di destinazione per i dati richiesti senza il timore di essere bannati.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker