• Imparare il SEO

6 modi per migliorare il processo di onboarding per i clienti SEO

  • Felix Rose-Collins
  • 6 min read
6 modi per migliorare il processo di onboarding per i clienti SEO

Introduzione

L'onboarding dei nuovi clienti SEO consente a un'agenzia SEO di iniziare immediatamente. Dopo tutto, la SEO è un gioco lungo e offre ai clienti una visione approfondita di come si possa stabilire una relazione positiva tra clienti e aziende.

Tuttavia, molti potrebbero pensare che l'onboarding sia riservato alle aziende SaaS, ma non è così. Tutte le agenzie devono iniziare il rapporto con il cliente con il piede giusto. Dopotutto, una prima impressione negativa nei confronti dei clienti danneggia il rapporto a lungo termine.

Non preoccupatevi, perché queste linee guida vi aiuteranno a migliorare il processo di onboarding per i vostri clienti e il vostro team.

Non andate da nessuna parte perché in questo articolo vi mostreremo i sei modi in cui potete utilizzare il processo di onboarding per i vostri clienti SEO.

6 modi in cui potete migliorare il processo di onboarding per i vostri clienti SEO

6 modi in cui potete migliorare il processo di onboarding per i vostri clienti SEO Fonte dell'immagine: pixabay.com)_(Fonte immagine.

1. Stabilite le giuste aspettative

Ogni volta che si imposta una campagna SEO, è importantissimo sapere che il cliente capirà quanto tempo ci vuole per vedere i benefici del vostro prodotto e servizio, indipendentemente dal vostro talento nell'impostare campagne SEO per le aziende.

I vostri clienti devono sapere che possono essere necessari mesi per vedere un ritorno sull'investimento quando si impostano pratiche SEO sul vostro sito o sui vostri contenuti. Tuttavia, i clienti devono capire che non si tratta sempre di un risultato lineare.

Per esempio, potreste avviare una campagna di email marketing e inviare centinaia di email, dove vi aspettate che il 10-20% dei destinatari apra e faccia clic sulle vostre email. Con la SEO, invece, non è possibile fare questo tipo di ipotesi per i seguenti motivi:

2. Utilizzare strumenti di onboarding per gli utenti

Se volete rendere le cose più semplici per i vostri clienti SEO, la migliore alternativa che potete scegliere è quella di iniziare a utilizzare uno strumento di onboarding per gli utenti. Inoltre, ogni volta che si utilizzano questi strumenti, essi possono aiutare a semplificare il processo di onboarding.

Gli strumenti di onboarding eseguono compiti speciali che rendono il processo di onboarding più semplice che mai. Non è necessario avere alcuna conoscenza tecnica, e consentono di analizzare i dati e di mettere nelle vostre mani la visione dell'onboarding. Tutto questo è importante per la fidelizzazione, il coinvolgimento e la crescita dei vostri clienti SEO.

Tuttavia, ecco alcuni dei migliori strumenti di onboarding che potete utilizzare:

  • Appcues
  • JavaScript e jQuery
  • Prova sociale dal vivo
  • Clearbit
  • Mailchimp

3. Impostare un messaggio di benvenuto

Se c'è una cosa che il processo di onboarding desidera, è ricevere un messaggio di benvenuto il prima possibile. Ogni volta che date il benvenuto ai vostri clienti SEO, li fate sentire sicuri che avete preso la decisione giusta di tenerli come vostri clienti. Quindi, inviare un caloroso benvenuto è la strada da seguire. È la cosa migliore per relazioni a lungo termine e per aumentare il coinvolgimento dei clienti.

Dite ai vostri nuovi clienti quanto siete felici di averli nel vostro team e di lavorare con loro. Non dimenticate di condividere informazioni importanti come copie del contratto, informazioni sulla polizza, dettagli di contatto e altre informazioni rilevanti.

Presentate i nuovi membri del team e comunicate che vi metterete in contatto con loro subito dopo l'invio dell'e-mail. Ogni e-mail dovrebbe includere i passi successivi che devono essere compiuti dal vostro team, e uno dei più grandi errori che potete commettere con i clienti SEO è lasciarli indietro senza alcun messaggio di benvenuto e di follow-up. Per esempio, di seguito è riportato un esempio di Trengo.

Imposta un messaggio di benvenuto (Fonte immagine: google.com)

4. Definire il ruolo della SEO nel marketing digitale.

I vostri clienti devono capire il ruolo della SEO nel marketing digitale e nelle vostre strategie quotidiane. Per avere successo nell'investimento in SEO, è necessario raggiungere il pubblico di riferimento e il buyer personae attraverso i contenuti giusti.

Siamo onesti: senza contenuti non può esistere la SEO. Il vostro cliente deve essere esperto di SEO o pagare qualcuno che crei campagne di content marketing incentrate sulla SEO e costruite sulle parole chiave più adatte al suo pubblico di riferimento. Le parole chiave sono diverse per ogni pubblico e anche per ogni luogo in cui si vive.

5. Assicuratevi di impostare una lista di controllo in tre fasi.

Vi starete chiedendo cosa intendiamo per "lista di controllo in tre fasi". Analizziamo a fondo ciascuna delle fasi:

La fase preliminare

Qualunque cosa accada, è necessario conoscere meglio il cliente e raccogliere informazioni preliminari. Ecco alcune informazioni di base da raccogliere:

  • Promuovere la vostra proposta di valore: cosa distingue la vostra azienda dalla concorrenza.
  • I vostri obiettivi a breve e a lungo termine
  • Il vostro budget per il marketing SEO
  • Concorrenti
  • I vostri attuali obiettivi SEO e il punto di contatto del vostro cliente

In questa fase, potete fare due cose importanti: Assegnare i ruoli del progetto all'interno del team interno e organizzare le riunioni.

Quando assegnate i ruoli alle persone all'interno della vostra organizzazione, dovete assicurarvi di avere assegnato i seguenti ruoli:

SEO strategist: Quelli che guidano il progetto.

  • Anche se non sembra necessario, un copywriter promuove i vostri prodotti e servizi con le parole. Non dimentichiamo che senza contenuti non c'è SEO.
  • Product manager La persona che dovrebbe essere contattata tra voi e il vostro cliente SEO.

Inoltre, ci sono le riunioni. Le riunioni sono un'ottima alternativa per presentare i nuovi membri del team coinvolti nel progetto. Aiutano immensamente voi e i vostri clienti a mettersi d'accordo.

La fase di valutazione

La fase di valutazione è importante per valutare lo stato di salute e di SEO del vostro cliente e per sapere cosa fare in seguito. Come minimo, potete chiedere al vostro cliente SEO di accedere a quanto segue:

  • Motore di ricerca Google e Analytics
  • Qualsiasi sistema di gestione dei contenuti (CMS) di cui dispone
  • Elenco dei domini posseduti

Infine, è necessario puntare all'esecuzione di un SEO audit. Questo vi fornirà dettagli approfonditi sulle informazioni che potrete raccogliere per migliorare il sito del vostro cliente. Ecco cosa dovete fare:

Eseguire un crawl del sito: Ci sono diversi strumenti che potete utilizzare per verificare eventuali errori SEO.

  • Controllare se gli URL non sono copiati: verificare se tutte le versioni del sito web puntano a una versione del sito web ogni volta che vengono cercate sui motori di ricerca. Potete usare Google per identificare se esiste un solo URL del sito e assegnargli i tag canonici.
  • Identificare lo stato del ranking SEO: Per questo consigliamo di utilizzare Ranktracker, che valuta accuratamente il ranking SEO.
  • Assicurarsi che ci siano [elementi SEO] on-page(https://www.ranktracker.com/serp-checker/): Fornire un meta titolo, una meta descrizione, tag di intestazione, link interni, link esterni e assicurarsi che non ci siano contenuti duplicati.

Soprattutto, è importante eseguire un'analisi della concorrenza. Identificate i principali concorrenti e verificate il livello di ottimizzazione SEO dei vostri concorrenti.

Fase di pianificazione

Ultima, ma non meno importante, è la fase di pianificazione. In questa fase è necessario identificare i problemi principali che si presenteranno durante l'audit SEO. Ecco cosa potete fare:

  • Identificare i problemi che si possono risolvere durante l'audit SEO.
  • Identificare i punti di forza e di debolezza durante la fase di valutazione.
  • Definire gli obiettivi e delineare le strategie.
  • Impostare un calendario di incontri per raggiungere gli obiettivi e molto altro ancora.

6. Non dimenticate di creare una reportistica regolare dei vostri progressi SEO.

Soprattutto, dovete sapere quali sono le informazioni che dovete raccogliere dal motore di ricerca Google e da Google Analytics e come il vostro SEO è collegato alle vostre entrate.

Ad esempio, se il vostro cliente SEO gestisce un negozio online, dovete mostrare come la vostra strategia di ottimizzazione SEO stia aumentando gli annunci sul carrello della spesa e quanta lead generation avete ottenuto dagli annunci.

Affinché il processo di onboard abbia successo per i clienti SEO, è necessario soddisfare le aspettative del cliente, spiegare il ruolo che la SEO sta svolgendo in una strategia di marketing digitale, fornire loro le tattiche di ottimizzazione SEO e persino assegnare alle persone che ricoprono i loro ruoli il compito di agire per segnalare regolarmente i progressi della SEO.

Se non si dispone di rapporti sui progressi compiuti, non si può mai sapere che cosa andrà storto e che cosa si deve correggere. Pertanto, è importante sapere se si sta andando nella direzione giusta o meno.

L'ultima parola

È tutto per questo articolo. Questi sono i sei modi in cui potete migliorare il processo di onboarding per i vostri clienti SEO. Senza contenuti, non ci può essere alcuna ottimizzazione SEO e per perfezionarla dobbiamo sapere cosa stiamo facendo.

Il processo di onboarding per i clienti SEO è importante come sempre e ciò che non dobbiamo mai dimenticare è che quanto più facile è la comprensione, tanto migliore sarà per i vostri clienti SEO.

Assegnate i ruoli corretti, utilizzate gli strumenti adeguati e assicuratevi di fornire sempre i report SEO. Se lo fate, tutto dovrebbe andare per il verso giusto! Anche se così non fosse, i rapporti continui vi aiuteranno ad apportare modifiche lungo il percorso!

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker