• Imparare il SEO

Convertire il traffico organico in lead qualificati: La guida definitiva

  • Grace Lau
  • 1 min read
Convertire il traffico organico in lead qualificati: La guida definitiva

Introduzione

Ottenere un elevato volume di visitatori sul proprio sito web è un ottimo inizio per qualsiasi attività commerciale. È possibile sfruttare i vantaggi della pubblicità online con gli annunci di Google per aumentare il traffico a pagamento. Oppure, potete utilizzare i contenuti SEO per generare più traffico organico.

Ma questa, relativamente, è la parte più facile. La vera sfida è convertire questi numeri in lead qualificati. Il traffico organico ha il tasso di conversione più alto di qualsiasi altro canale, quindi è bene che sia la vostra priorità.

Esistono diversi modi per aumentare le conversioni ottenute dal traffico organico. Ma prima chiariamo la terminologia.

Cos'è un lead qualificato?

Per chi non lo sapesse, un lead qualificato è un potenziale cliente che ha manifestato interesse per il vostro marchio. Non solo, ma vi ha fornito attivamente le sue informazioni, ad esempio il nome e i dati di contatto.

Nel caso del traffico organico, si intende qualcuno che è arrivato al sito web tramite una ricerca sul web. Ad esempio, se siete un imprenditore che ha bisogno di effettuare chiamate da qualsiasi luogo, probabilmente cercherete su Google i numeri VoIP.

Questo potrebbe portarvi a un sito web dove potete ricevere una prova gratuita, quindi compilate i vostri dati. E presto, ora siete un lead qualificato. Non sei ancora un cliente, ma ora hai maggiori possibilità di diventarlo.

Incoraggiare gli utenti che navigano sul vostro sito web a fornirvi i loro dati è la parte cruciale. Esistono numerosi modi per raggiungere questo obiettivo e sfruttare al meglio il traffico che l'ottimizzazione SEO porta con sé.

What’s a qualified lead? (Immagine di libero utilizzo tratta da Unsplash)

Analizzare i contenuti attuali

Un ottimo punto di partenza è rappresentato dai contenuti esistenti. Potete usare strumenti come Google Analytics per vedere come si comportano i vostri contenuti attuali. Stabilite dove si registrano i tassi di conversione più elevati, ma anche dove i visitatori perdono interesse.

Utilizzate queste informazioni per informare la vostra strategia di contenuti in futuro. Ad esempio, se la vostra azienda opera nel settore finanziario, potreste scoprire che il vostro blog sulla preparazione alla recessione ha un ottimo rendimento. D'altra parte, i vostri post che condividono le notizie del settore potrebbero avere un tasso di conversione più basso.

Utilizzate queste informazioni per creare altri contenuti simili. In questo caso, quindi, post sul blog che forniscono suggerimenti e consigli. Se funziona, non abbiate paura di provare a replicarlo.

Creare contenuti che corrispondano all'intento dell'utente

La ricerca delle parole chiave è solo l'inizio della creazione di contenuti efficaci e ottimizzati per la SEO. Per prima cosa bisogna scoprire cosa cercano gli utenti, poi bisogna considerare il motivo per cui cercano quei termini.

Questo obiettivo può essere raggiunto attraverso l'ascolto sociale. Trascorrete del tempo nei gruppi di social media in cui sono impegnati i vostri potenziali clienti e utilizzate queste informazioni per guidare la vostra strategia.

Ad esempio, una persona che vuole creare un flusso di lavoro automatico potrebbe digitare "Integrazione di Constant Contact e Salesforce con Make". Iniziate con le parole chiave e procedete a ritroso; l'intento del cliente deve essere la base del vostro contenuto.

Date sempre la priorità alla creazione di contenuti informativi e utili. Un modo per riuscirci è quello di affrontare i punti dolenti dei clienti. Pensate a quali potrebbero essere i loro problemi e poi fornite loro contenuti che li risolvano.

Ricordate che i blog che sono una velata autopromozione non sono utili ai vostri clienti e non sono efficaci. Riducete al minimo le proposte di vendita. Naturalmente, è opportuno includere le CTA, ma assicuratevi che siano pertinenti al contenuto e distribuite in modo uniforme.

Create content that matches user intent (Immagine di libero utilizzo tratta da Unsplash)

Live chat o chatbot

Essere a disposizione per rispondere alle domande di un potenziale cliente può fare una grande differenza nel convertire un navigatore in un lead qualificato. Dimostra loro che ci tenete e può evitare che cerchino altrove una risposta alle loro esigenze.

Per molte aziende non è fattibile essere disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Tuttavia, chi desidera una comunicazione flessibile può utilizzare diversi strumenti, tra cui numeri di telefono virtuali, chatbot e chat dal vivo.

È una buona idea adattare le risposte del chatbot o qualsiasi messaggio automatico che possono ricevere nella chat dal vivo. Ciò significa considerare la pagina in cui si trovano e la fase dell'imbuto in cui si trovano. Questo vi permetterà di rispondere al meglio a qualsiasi domanda che possa incoraggiare l'ultimo passo per diventare un lead qualificato.

Offrire un incentivo

Questo può avvenire in molte forme. Ad esempio, offrire una prova gratuita sulla vostra pagina di destinazione è un ottimo inizio. Siate trasparenti, fate capire che non ci sono vincoli e che non sono obbligati a impegnarsi. In questo modo gli utenti saranno più propensi a fare una prova.

In alternativa, potreste offrire contenuti riservati. Potrebbe trattarsi di un ebook, di un video o di una guida che è disponibile gratuitamente solo se ci si iscrive alla vostra mailing list. Un ottimo posto per includere i link ai contenuti riservati è nei blog correlati. Inserite link evidenti in punti strategici per offrire loro il contenuto aggiornato.

Sapete già che sono interessati all'argomento, quindi è un ottimo incentivo per convincerli a partecipare a ulteriori contatti e informazioni utili da parte vostra.

Offer an incentive (Immagine di libero utilizzo tratta da Unsplash)

Semplificare gli opt-in

Avete ottimizzato il vostro sito web dal punto di vista SEO e avete fornito contenuti utili e coinvolgenti. Quando portate i clienti alla fase di opt-in, non volete perderli all'ultimo ostacolo.

Una cosa che sicuramente dovrete ricercare a fondo è come creare moduli di iscrizione via e-mail che convertano. Ma una buona regola è quella di mantenerli semplici. In molti casi, un nome e un indirizzo e-mail possono essere il miglior punto di partenza.

Se volete ottenere un po' più di informazioni ai fini di una futura segmentazione dei clienti, potete certamente farlo. Ma assicuratevi di non esagerare: dovrebbero bastare pochi clic. Se si tratta di un'operazione troppo impegnativa, il cliente potrebbe perdere interesse.

Retargeting del traffico organico

Se volete aumentare la notorietà del marchio e le vendite, dovreste iniziare con una guida alla gestione sociale delle relazioni con i clienti. Ma se volete ottenere un maggior numero di contatti qualificati, dovete fare un retargeting del vostro traffico organico.

Potete farlo facilmente posizionando un pixel sul vostro sito web. Si tratta di un modo semplice per tracciare il comportamento di un potenziale cliente e ricordargli delicatamente il vostro marchio quando si trova altrove su Internet.

In particolare, quando scorrono i social media. Se state cercando di ampliare la vostra portata sui canali sociali, questo è un ottimo strumento da utilizzare, oltre a raggiungere i giusti ambasciatori del marchio per la vostra azienda.

Retarget your organic traffic (Immagine di libero utilizzo tratta da Unsplash)

Utilizzare la riprova sociale

La riprova sociale è molto preziosa per generare lead qualificati. Le recensioni dei clienti, le testimonianze o i post sui social media aiutano a dimostrare che siete affidabili e che mantenete le vostre promesse.

Se avete bisogno di acquisire maggiore riprova sociale, inviate e-mail post-acquisto chiedendo recensioni di prodotti o servizi. Si tratta di un feedback prezioso da utilizzare sul vostro sito web per le vendite future, ma anche per alimentare il rapporto con la vostra attuale base di clienti.

Ci sono molti luoghi in cui potete usare la riprova sociale per amplificare i vostri contenuti, come le landing page o i moduli di iscrizione. Collegatevi anche alle vostre pagine sui social media: un account verificato in cui interagite con i clienti aumenterà la vostra credibilità.

Un'esperienza d'uso da ricordare

Così come il content marketing è importante per l'e-commerce, una buona esperienza utente è essenziale per ottenere lead qualificati. Dovete assicurarvi che il vostro sito web sia attraente, intuitivo e facile da navigare.

Ricordate di non trascurare il vostro sito mobile. Oggi molte persone fanno ricerche o acquisti sui loro telefoni. Un sito mobile scadente è un modo molto rapido per perdere potenziali clienti a favore dei vostri concorrenti.

L'esperienza dell'utente è parte integrante del modo in cui i visitatori vedono il vostro marchio. Assicuratevi di apparire professionali e accessibili; questo aumenterà le possibilità che i visitatori si fidino di voi per le loro informazioni.

Make it a user experience to remember (Immagine di libero utilizzo tratta da Unsplash)

Verificate regolarmente i vostri contenuti

Assicurarsi di mantenere un alto tasso di conversione dal traffico organico, monitorando e aggiornando i contenuti. L'ideale sarebbe eseguire una verifica dei contenuti almeno due volte l'anno.

A volte può essere necessario essere spietati. I contenuti che hanno funzionato bene in passato possono perdere la loro efficacia. Le parole chiave ricercate dagli utenti possono cambiare, così come le loro esigenze. Non compiacetevi e continuate ad adattarvi dove necessario.

Impegnarsi nella conversione

Tutto il traffico organico del mondo non vi aiuterà se il vostro tasso di conversione è basso. L'utilizzo della SEO per portare le persone al vostro tavolo è solo metà della storia. Il resto consiste nel fornire loro un'offerta sufficientemente attraente da indurli a rimanere.

Sebbene la tentazione sia quella di concentrarsi solo sulle vendite immediate, la strategia più saggia a lungo termine è quella di coltivare lead qualificati. Mettete in pratica questi consigli e sfruttate al massimo i vostri contenuti ottimizzati.

Grace Lau

Grace Lau

is the Director of Growth Content at Dialpad, an AI-powered cloud communication platform for better and easier team collaboration. She has over 10 years of experience in content writing and strategy. Currently, she is responsible for leading branded and editorial content strategies, partnering with SEO and Ops teams to build and nurture content.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker