• Imparare il SEO

Come iniziare con i test SEO per ottimizzare i propri contenuti

  • Jenna Bunnell
  • 1 min read
Come iniziare con i test SEO per ottimizzare i propri contenuti

Introduzione

Potreste voler aumentare il vostro traffico organico con l'aiuto dell'ottimizzazione SEO, ma come fate a sapere cosa funziona? Potreste tirare a indovinare e applicare le modifiche sperando che la vostra ricerca abbia successo. Oppure, potreste adottare un approccio più misurato e probabilmente di maggior successo.

I test SEO sono uno dei modi più validi per ottimizzare i vostri contenuti. È un metodo flessibile per migliorare il traffico organico verso il vostro sito web e fornisce risultati specifici per il vostro marchio.

Se siete alle prime armi con la SEO, questa guida vi aiuterà a capire cos'è il SEO testing, perché è utile e come potete iniziare.

Le sfide dell'ottimizzazione SEO

L'algoritmo di Google ha un'enorme quantità di fattori di ranking, oltre 200 in realtà. Inoltre, non tutti gli stessi fattori di ranking vengono applicati ai siti web allo stesso modo. Ciò significa che ciò che funziona per un argomento, un settore o un sito web può non funzionare per un altro.

Ciò significa che la formulazione di una strategia SEO è un'attività complessa. Si può fare una ricerca intensiva sulle parole chiave, chiedere il parere di una serie di esperti, eppure si fatica a ottenere i risultati desiderati. È qui che i test SEO vengono in aiuto.

Tuttavia, prima di saltare sulla vostra piattaforma di video chat** Dialpad per una riunione strategica del team, **chiariamo esattamente cosa sia il SEO testing.

The challenges of SEO optimization (Immagine di libero utilizzo tratta da Unsplash)

Che cos'è il test SEO?

Migliorare il vostro gioco SEO può essere un processo scoraggiante. Se state cercando di incrementare il traffico organico, cercate di aumentare il vostro guest blogging e di creare più link. Tuttavia, i test SEO sono un'ottima opzione per i siti web che stanno già guadagnando molto traffico, ma che vogliono capitalizzare questo successo.

Il test SEO consiste nell'apportare modifiche a pagine o sezioni specifiche del vostro sito web. Successivamente, si valuta l'impatto di queste modifiche sul traffico organico o sulle classifiche. In sostanza, si apporta una modifica a una parte del sito web e si verifica se ha l'effetto desiderato.

I test SEO consentono di analizzare molte informazioni. Le variabili includono il posizionamento, il tasso di clic (CTR) e le impressioni. I test SEO possono essere preziosi per aiutarvi a ottimizzare efficacemente il vostro sito.

Perché dovreste fare dei test SEO

Ci sono molte cose da fare per mantenere il vostro sito web ottimizzato dal punto di vista SEO. Forse sapete già come implementare un audit dei contenuti o un SEO-audit. Ma dovreste sicuramente effettuare anche dei test SEO.

Questo perché i test eliminano le congetture legate alla SEO. È possibile affidarsi a opinioni generiche o a ricerche generali per cercare di rendere i propri contenuti SEO friendly. In alternativa, potete fare i vostri test per scoprire cosa funziona effettivamente per voi.

Testando un piccolo gruppo di pagine o un'area del sito web alla volta, è possibile monitorare i risultati. Poi, se non funziona, si può facilmente tornare indietro e provare qualcosa di nuovo. In sostanza, si tratta di un metodo a basso rischio e alta remunerazione.

Why you should be SEO testing (Immagine di libero utilizzo tratta da Unsplash)

Che tipo di test SEO utilizzare

Esistono vari modi per effettuare i test SEO, ma la pratica migliore è quella di eseguire split test A/B. Questo metodo prevede la creazione di due gruppi dello stesso tipo di pagina, ad esempio categorie di prodotti o blog.

Si possono quindi implementare le modifiche desiderate solo su uno dei due gruppi. Le altre pagine diventano il gruppo di controllo. Questo è il modo più accurato ed efficiente di fare SEO-testing.

Questo perché i fattori stagionali e gli aggiornamenti degli algoritmi possono influenzare i risultati dei test. Con un gruppo di controllo si eliminano questi fattori, in quanto entrambi i gruppi saranno influenzati. Pertanto, si può essere certi che i risultati del test siano interamente dovuti alle modifiche apportate.

Scegliere come monitorare i risultati

Potete certamente tenere traccia dei vostri risultati manualmente, semplicemente utilizzando un foglio di calcolo. Quando siete impegnati in riunioni tutto il giorno, imparare a inviare un messaggio vocale tramite e-mail vi renderà la vita più facile. Allo stesso modo, automatizzare i test SEO semplificherà le cose.

Qualsiasi tipo di test con uno strumento automatizzato semplificherà il processo. Se si trattasse di test di software, si potrebbe trarre vantaggio dall'utilizzo dello strumento di test software Global App Testing**. **Per i test SEO, una rapida ricerca sul web vi fornirà molte opzioni a prezzi accessibili.

Entrambi i metodi di monitoraggio daranno buoni risultati, ma uno strumento automatico vi farà risparmiare molto tempo.

Choose how to track your results (Immagine di libero utilizzo tratta da Unsplash)

Scegliete le vostre pagine

Scegliete un piccolo gruppo di pagine per iniziare. Dovrebbero appartenere alla stessa categoria, quindi tutti i blog o tutte le pagine dei prodotti. Quindi, è necessario dividerle in due gruppi in modo casuale. Anche in questo caso, uno strumento di test SEO lo farà per voi, oppure potete farlo manualmente.

Selezionare uno dei gruppi per apportare le modifiche desiderate. Non apportare alcuna modifica all'altro gruppo, poiché si tratta del campione di controllo.

Decidere la durata del test

Siamo tutti in costante apprendimento, sia che si tratti di stare al passo con le ultime modifiche dell'algoritmo di Google, sia che si tratti di padroneggiare l'arte del marketing sensoriale. Anche stabilire per quanto tempo eseguire i test può essere una curva di apprendimento.

Potrebbe dipendere dalla quantità di traffico che arriva alle pagine che state testando o dalle modifiche che state implementando. Tuttavia, un buon punto di partenza è un minimo di due settimane. La durata ideale sarebbe di sei settimane, per ottenere risultati più accurati.

Ma non c'è alcun problema a eseguire un test più lungo di sei settimane, se lo si desidera e se si ha il tempo necessario. Più dati ci sono, meglio è.

Decide how long you want to test for (Immagine di libero utilizzo tratta da Unsplash)

Creare un'ipotesi

Come per ogni buon esperimento, è necessario iniziare con una solida ipotesi. Questa comprende i cambiamenti che intendete apportare e i risultati che vi aspettate di vedere da tali cambiamenti.

È utile sapere da dove iniziare. Se siete uno sviluppatore che vuole scalare rapidamente la vostra applicazione, potrebbe essere una buona idea cercare "Java microservices example**". **per iniziare.

Ma con i test SEO, il punto di partenza dovrebbe essere l'obiettivo di raggiungere uno (o più) dei seguenti risultati:

  • Aumentare le percentuali di clic organici (CTR)
  • Classifica più parole chiave
  • Migliorare il ranking esistente

Supponiamo quindi che vogliate migliorare il CTR del vostro blog aggiornando le vostre meta-descrizioni. Iniziereste con un'ipotesi di questo tipo:

L'aggiunta di [X] parole chiave nelle meta descrizioni dei blog porterà a un miglioramento del CTR del 15%.

Quando avrete completato i test e ottenuto i risultati, tornate a questa ipotesi per stabilire il successo o il fallimento del vostro test.

Implementare le modifiche

Ci sono un paio di cose importanti da tenere a mente quando si iniziano ad apportare modifiche al proprio sito web.

  • Effettuate una modifica alla volta. Anche se potreste voler provare diverse cose tutte insieme per massimizzare l'ottimizzazione, non fatelo. In questo modo i vostri risultati saranno offuscati. Si può capire cosa funziona davvero solo mantenendo le cose semplici.
  • Tenete aperta la via del ritorno. Anche Amazon Alexa non è sempre perfetta, e nemmeno voi lo siete. Le vostre modifiche potrebbero anche avere l'effetto opposto a quello desiderato. Dovete essere in grado di invertire le modifiche nel caso in cui i test producano risultati negativi.

Implement your changes (Immagine di libero utilizzo tratta da Unsplash)

Analizzare i risultati

Se si è scelto di eseguire i test manualmente, esistono alcuni modi per analizzare i risultati. Tra questi, uno strumento di monitoraggio del posizionamento, Google Analytics o Google Search Console.

Se avete utilizzato uno strumento di test SEO, sarete in grado di visualizzare i vostri risultati in un formato grafico.

Questo mostrerà i risultati del gruppo di controllo e del gruppo di test nel periodo di tempo selezionato. Dovreste essere in grado di interpretare chiaramente l'eventuale impatto delle vostre modifiche sulla variabile che state monitorando.

Fate riferimento alle vostre ipotesi: quanto è stata accurata la vostra previsione? Se i risultati ottenuti si avvicinano a quelli attesi, si può considerare il test un successo e applicare le modifiche al resto delle pagine.

Tuttavia, se non si notano miglioramenti o addirittura risultati negativi, si torna al tavolo da disegno. Ma questo è il bello dei test SEO: avete applicato le modifiche solo a una piccola sezione del vostro contenuto. Invertire le modifiche è facile e sarete pronti a ricominciare.

I test sono la via più rapida per l'ottimizzazione

Assicuratevi di eseguire regolarmente i test, idealmente dovreste eseguire i test SEO una volta ogni trimestre. In questo modo i vostri contenuti saranno ottimizzati e il vostro sito web manterrà un buon livello di traffico organico.

Ci sono molte cose da tenere sotto controllo quando si ottimizzano i contenuti. Dalle molte tattiche che dovreste utilizzare a tutti gli errori SEO che dovreste evitare. Tuttavia, i test SEO sono uno dei modi più efficaci e infallibili per ottenere grandi risultati.

Jenna Bunnell

Jenna Bunnell

is the Senior Manager for Content Marketing at Dialpad, an AI-incorporated cloud-hosted unified communications system that provides valuable call details for business owners and sales representatives.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker