• Tecnologia

Il mio smartphone è sicuro? 10 consigli per migliorare la sicurezza del cellulare

  • Felix Rose-Collins
  • 1 min read
Il mio smartphone è sicuro? 10 consigli per migliorare la sicurezza del cellulare

Introduzione

Gli smartphone sono diventati parte integrante della nostra vita moderna: il 60% dell'utilizzo di Internet avviene tramite smartphone.

Per questo motivo, la sicurezza dei cellulari è diventata essenziale per tutti coloro che operano quotidianamente attraverso un dispositivo mobile. Scoprire come capire se il vostro telefono è stato violato è ormai una competenza necessaria.

Fortunatamente, esistono modi semplici ma efficaci per prevenire le violazioni dello smartphone. Andiamo al sodo e scopriamo 10 consigli per mantenere la sicurezza del vostro dispositivo mobile.

10 consigli per garantire la sicurezza del vostro smartphone

#1. Prendete le dovute precauzioni con il Wi-Fi pubblico

Il Wi-Fi pubblico è spesso pericoloso e costituisce un terreno di caccia privilegiato per gli hacker. Le connessioni senza password sono spesso non criptate e non offrono alcuna protezione di base a chi si connette.

Una minaccia comune alle connessioni pubbliche è rappresentata dagli attacchi man-in-the-middle. Un hacker crea un proprio Wi-Fi impostore, impostato in modo da sembrare una rete pubblica. Una volta che l'utente è connesso, aspetta di raccogliere le credenziali di accesso, i dati di pagamento e altro ancora.

Utilizzando una reteprivata virtuale (VPN), la vostra navigazione è completamente mascherata, anche se connessa a una rete fittizia. Le VPN criptano i vostri dati, indipendentemente dalla connessione.

#2. Evitare le porte di ricarica pubbliche

Purtroppo, le minacce negli spazi pubblici non si limitano alle connessioni WiFi non protette. Gli hacker possono anche compromettere le porte di ricarica condivise in caffè, aeroporti o biblioteche. Questo metodo è noto come "juice jacking".

Le porte del telefono ricaricano il dispositivo, ma trasferiscono anche i dati. Se una porta di ricarica pubblica è stata manomessa, potreste dare a un hacker l'accesso completo al vostro smartphone e a tutti i dati in esso contenuti.

La cosa migliore da fare è evitarli del tutto. Scegliete di utilizzare il vostro caricabatterie da parete, cercando invece le prese di corrente standard.

#3. Implementare il blocco dello schermo integrato

Tutti gli smartphone offrono il blocco dello schermo, ma il 28% degli utenti dichiara di non utilizzarlo. Le minacce informatiche sono una preoccupazione enorme, ma il furto fisico è sempre presente. Un ladro deve rubare il telefono per avere accesso a tutto.

I blocchi dello schermo sono disponibili sotto forma di:

  • Codice PIN;
  • Password;
  • Blocco del modello.

Questo non include nemmeno i dati biometrici come il riconoscimento facciale e gli scanner di impronte digitali. Questi possono aggiungere un ulteriore livello di protezione personalizzata dai ladri di telefoni.

alt_text (Fonte: 200degrees)

#4. Abilitare le funzioni di tracciamento remoto

Come già detto, le minacce allo smartphone non sono solo online. In caso di furto fisico, non è detto che il blocco dello schermo tenga lontani i ladri. In questi casi, le funzioni di localizzazione remota del telefono sono il vostro migliore alleato.

Attivate "Trova il mio iPhone" (utenti Apple) o "Trova il mio dispositivo" (Android) nelle impostazioni del telefono. Questo non solo vi permetterà di rintracciare la posizione del vostro dispositivo, ma anche di cancellare a distanza i dati, eliminando tutte le informazioni private.

#5. Eseguire regolarmente backup dei dati

Con tutte le misure preventive del mondo, c'è sempre la possibilità di perdere i vostri preziosi dati. Nel peggiore dei casi, è essenziale creare backup completi delle informazioni conservate sul dispositivo.

Quando un telefono viene violato, quasi tutti i dati allegati diventano corrotti e inutilizzabili. Piuttosto che ripartire da zero con un nuovo dispositivo, un backup sicuro dei dati vi farà risparmiare un sacco di fatica e di tempo.

#6. Aggiornare la sicurezza delle password

Il riutilizzo delle password è una delle principali minacce alla sicurezza. Un rapporto ha rilevato che su 106 milioni di utenti che hanno subito la compromissione di 2 o più password, il 60% ha riutilizzato le password dei propri account.

So cosa state pensando: come faccio a ricordare password diverse per ogni account che ho? La risposta è semplice: non dovreste. Scegliete invece un gestore di password.

Questi software memorizzano e proteggono i dati di accesso per voi. La maggior parte di essi offre anche generatori di password, in modo da non doverle inventare da soli.

#7. Mantenete aggiornati il sistema operativo e le applicazioni

Una delle motivazioni alla base di molti aggiornamenti è la correzione delle falle di sicurezza. Con il tempo, le backdoor nei vecchi software diventano ben note agli hacker. Evitando gli aggiornamenti, potreste diventare vittime della criminalità informatica.

Questo vale sia per il sistema operativo (OS) che per le applicazioni. Fortunatamente, la soluzione è semplice e facile da applicare. Basta tenere sempre aggiornati il sistema operativo e le app per sfruttare gli ultimi aggiornamenti di sicurezza.

#8. Scaricare le applicazioni solo dagli app store ufficiali

Per alcuni può sembrare una sciocchezza, ma scaricare applicazioni da app store non ufficiali può essere pericoloso. Le app dannose si mascherano da giochi interessanti o già noti, ma intendono infettare il vostro telefono.

Attenetevi agli app store ufficiali, come l'App Store di Apple e il Google Play Store. Questi marketplace eseguono automaticamente la scansione del software per verificare la presenza di virus. Se siete utenti Android, assicuratevi che il vostro browser non permetta di scaricare applicazioni da fonti sconosciute. Questo può essere fatto tramite le impostazioni di "Sicurezza" del telefono.

#9. Controllare i permessi delle app

Molti sviluppatori di app condividono apertamente i vostri dati con terze e talvolta quarte parti. La cosa peggiore è che diamo loro il permesso di farlo. Se una terza parte viene compromessa, lo saranno anche i vostri dati.

Controllare le autorizzazioni delle applicazioni è un ottimo modo per tenere sotto controllo i dati a cui è possibile accedere sul telefono. Le autorizzazioni sono facilmente reperibili nelle impostazioni "Applicazioni" del telefono. Revocate tutti i permessi che ritenete non necessari.

#10. Non eseguire il "jailbreak" o il "root" del telefono

Il "jailbreak" (iPhone) e il "rooting" (Android) del dispositivo eliminano le limitazioni imposte dai produttori di cellulari. Se da un lato questo apre le possibilità e le risorse a disposizione degli utenti, dall'altro comporta una serie di rischi per la sicurezza.

Alcuni dei rischi connessi includono:

  • Perdita delle protezioni di sicurezza informatica integrate;
  • Impossibilità di accedere ai nuovi aggiornamenti di sicurezza;
  • La garanzia del dispositivo non è più valida.

Il jailbreak e il rooting consentono i diritti di amministratore, ma non solo per l'utente. Ciò significa che quando un codice maligno entra nel telefono, avrà accesso illimitato a tutte le informazioni private memorizzate sul dispositivo.

Conclusione

La sicurezza dei dispositivi mobili è fondamentale nel nostro mondo sempre più digitale. Seguendo questi 10 consigli, sarete al sicuro dalla maggior parte delle minacce alla sicurezza mobile. Con un minimo sforzo, i vostri dati privati saranno intoccabili da criminali informatici e ladri.

Felix Rose-Collins

Felix Rose-Collins

is the Co-founder of Ranktracker, With over 10 years SEO Experience . He's in charge of all content on the SEO Guide & Blog, you will also find him managing the support chat on the Ranktracker App.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker