• Imparare il SEO

Ottimizzate il vostro SEO Copywriting con questi 10 suggerimenti

  • Felix Rose-Collins
  • 9 min read

Introduzione

Senza ombra di dubbio, uno dei modi più efficaci per portare visitatori al vostro sito web è un piano SEO ben eseguito, ma a cosa serve un visitatore se non si converte? Un copywriting efficace è quello che coinvolge il lettore e lo spinge a compiere un'azione, che sia un clic, l'invio di un'e-mail o una vendita. Combinando le due cose, si ottiene una delle più grandi potenze del marketing online. Per semplificare le cose, il settore ha coniato un termine che aiuta a definire la combinazione di SEO e copywriting: questa pratica è nota come Content Marketing!

Un tempo, SEO e copywriting non erano amici ed erano direttamente in competizione tra loro nello spazio del marketing online. Oggi, grazie alla maturità di Google, sono diventati una forza comune e il modo in cui un visitatore può trovare le informazioni che cerca è attraverso una semplice ricerca su Google.

Il rapporto un tempo ostile tra SEO e copywriting è ora un'accoppiata perfetta. Chi l'avrebbe mai detto?

Cosa rende questa partnership così efficace?

Con un rapporto simile a quello tra vendite e marketing, un tempo SEO e copywriting erano visti come pratiche completamente diverse, ma al giorno d'oggi le due combinazioni lavorano perfettamente insieme per far schizzare alle stelle i risultati che ci si può aspettare da una campagna.

Che cos'è la SEO? È semplicemente la pratica di ottimizzare il vostro sito web e i suoi contenuti per attirare i crawler dei motori di ricerca, che decideranno in ultima analisi dove meritate di essere posizionati nei risultati di ricerca per un determinato risultato. Più piacete ai crawler, più in alto vi posizionerete. È così semplice!

Il copywriting, invece, è l'arte di creare contenuti che incoraggino lo spettatore a compiere un'azione, sia essa l'acquisto di un prodotto, la richiesta di ulteriori informazioni o il passaggio a un altro sito web. L'efficacia di questa relazione si manifesta quando il vostro sito web si posiziona ai primi posti nei motori di ricerca e il contenuto provoca l'azione e conclude l'affare.

Trovare il giusto equilibrio tra questi due aspetti è un'arte in sé e, come la maggior parte delle altre forme di marketing, di solito richiede un sacco di tentativi ed errori per scoprire cosa funziona e cosa no. Non sarebbe più facile evitare questa curva di apprendimento e imparare direttamente da chi ci è già passato? Per vostra fortuna, noi lo abbiamo fatto e siamo qui per presentarvi 10 consigli per aiutarvi a ottenere il massimo dal vostro content marketing, creando un contenuto SEO magistrale.

1.Prestate attenzione ai titoli

I titoli sono la prima cosa che attira un visitatore a controllare ciò che avete da dire. Potete avere il più bel contenuto del pianeta, ma se il vostro titolo non è all'altezza, nessuno lo vedrà. Quando si tratta di creare un titolo di qualità, ci sono due cose da tenere a mente:

  • Attenzione del lettore: Per catturare immediatamente l'attenzione del lettore, dovete innanzitutto mettervi nei suoi panni e capire cosa sta cercando. A questo punto, potete sviluppare un titolo che sapete che vi farà venire voglia di cliccare.
  • Parole chiave: Rendere il titolo SEO friendly è fondamentale per massimizzare il tasso di clic e il modo più rapido per farlo è aggiungere almeno una delle parole chiave all'interno del titolo. Tuttavia, tenete presente che l'attenzione del lettore è la priorità numero uno, quindi se inserire una parola chiave compromette in qualche modo questo aspetto, lasciate perdere.

Che cos'è un buon titolo senza un buon sottotitolo che lo accompagni? Un sottotitolo può funzionare come un ulteriore pre-selling, quindi l'uso di entrambi può essere estremamente efficace non solo per far cliccare i visitatori, ma anche per far sapere a Google che avete ciò che il ricercatore sta cercando.

2. Le immagini sono mille parole

Conosciamo tutti questo detto, vero? Ebbene, quando si tratta di convertire i visitatori, non potrebbe essere più preciso. Potreste anche essere un esperto di parole di livello mondiale, ma il fatto che le persone rispondano alle immagini più che alle parole non cambierà mai. Le immagini non solo aiutano i vostri contenuti a distinguersi dagli altri, ma contribuiscono anche a veicolare il messaggio, rafforzando il resto del contenuto con il suo aiuto visivo.

Le immagini aiutano la SEO? Sì, in diversi modi. Ottimizzare il testo alt, le didascalie e massimizzare i tempi di caricamento utilizzando le dimensioni corrette dei file può avere un enorme beneficio sui motori di ricerca.

3. Privilegiare la condivisione sociale

Per quanto Google sia intelligente, non saprà mai quanto un contenuto sia rilevante o utile senza tenere conto del numero di persone che lo condividono. Incoraggiare gli spettatori a condividere i vostri contenuti non solo aiuterà a massimizzare la quantità di occhi potenziali che i vostri contenuti attireranno, ma dirà anche a Google che il vostro lavoro è utile alle persone, tanto che sono disposte a condividerlo con i loro amici.

Non solo il numero di visitatori aumenterà, ma anche la vostra posizione nei motori di ricerca. È una situazione vantaggiosa per tutti!

4. Conoscere il pubblico

Sapere esattamente cosa cerca il vostro pubblico è fondamentale per attirare un gran numero di lettori. Sapere chi sono e cosa vogliono vi permetterà di personalizzare i vostri contenuti per soddisfare in modo specifico i loro desideri e le loro esigenze, aumentando così le possibilità di conversione. Questo è facile per i mercati di massa, ma se operate in un settore più piccolo e di nicchia, allora è il momento di iniziare a pensare fuori dagli schemi e di creare dei contenuti che siano davvero in grado di trasmettere il vostro messaggio.

Una volta che l'osservatore è stato catturato dal vostro fantastico titolo, è il momento di iniziare a rafforzare il vostro messaggio con una storia o un contenuto ispiratore che parli a loro e risolva i loro problemi. Lasciate perdere le sottigliezze e non concentratevi troppo su di voi. Fate in modo che il messaggio sia importante!

5. Accogliere i visitatori con una formattazione adeguata

Che ci crediate o no, non si tratta più solo di parole. Sapere come formattare correttamente i contenuti per invogliare il lettore a continuare a leggere è fondamentale, e se non lo si fa si rischia che il visitatore clicchi sul pulsante indietro senza aver mai superato la prima frase. Create contenuti degni di re seguendo questi pochi consigli:

  • Lasciare uno spazio bianco tra le parole permette al lettore di consumare le informazioni al proprio ritmo, senza sentirsi affrettato. Date al lettore spazio per respirare, rendendo il vostro sito web esteticamente più gradevole. Non si può perdere!
  • I punti elenco sono perfetti per suddividere piccole porzioni di contenuto, come quello che state leggendo ora, senza lasciare il lettore sopraffatto. Tuttavia, è importante ricordare che gli elenchi puntati servono a completare il contenuto, non a sostituirlo, quindi usateli con parsimonia.
  • L'uso di paragrafi più piccoli per suddividere i contenuti non solo li rende più invitanti, ma permette anche al lettore di consumare le informazioni in modo più efficiente. Sono più facili da leggere e, per questo motivo, i lettori ricorderanno meglio ciò che avete da dire quando arriveranno alla conclusione.
  • Provate a segmentare i sottotitoli nei vostri contenuti. Per quanto riguarda l'aspetto e la sensazione dei vostri contenuti, nient'altro avrà un impatto maggiore. I sottotitoli aiutano a organizzare il contenuto che il visitatore sta visualizzando e gli consentono di spostarsi tra le varie informazioni, senza dover rileggere un paragrafo dopo l'altro. L'inclusione di benefici e domande nei sottotitoli può contribuire ad aumentare il valore percepito del contenuto, quindi tenetelo a mente.

Anche se i contenuti brevi possono essere utili per il lettore, non è necessario che ogni paragrafo sia il più breve possibile. Alcuni contenuti richiedono un numero maggiore di parole per trasmettere il punto in una sola volta, quindi non rinunciate anche a paragrafi più lunghi. Tuttavia, se siete un'autorità nel vostro settore, o se volete essere percepiti come tali, i contenuti lunghi vi aiuteranno a dare questa impressione Saper mantenere i contenuti lunghi precisi e privi di fronzoli farà la differenza tra una buona lettura e una cattiva.

6. Non dimenticate le meta-descrizioni!

La creazione di un contenuto di successo può richiedere molto tempo e molta energia cerebrale. A tal punto che spesso è facile dimenticarsi di una pratica semplice ma efficace come le meta descrizioni. Sapere come racchiudere il maggior numero di informazioni in un piccolo frammento di 150-160 caratteri è quasi un'arte in sé e può avere un impatto massiccio sull'efficacia complessiva del contenuto.

In termini di SEO, una meta descrizione è ciò che permette a Google e agli altri motori di ricerca di sapere esattamente di cosa parla il vostro contenuto e, sebbene l'uso della vostra parola chiave principale in questo snippet sia ancora oggetto di discussione, vale sicuramente la pena di inserirne alcune varianti diverse, per attirare un'ampia gamma di spettatori da una vasta gamma di ricerche.

In poche parole, la meta descrizione è il confine tra il titolo accattivante e il contenuto di qualità. Stimola ulteriormente l'interesse dei visitatori e li aiuta a decidere se continuare o meno a leggere ciò che avete da dire.

7. Provocare l'azione

Sebbene sia importante concentrarsi sulla grammatica, sulla struttura e sulla leggibilità complessiva dei contenuti, non bisogna mai dimenticare il loro unico scopo: invogliare il lettore a fare qualcosa. Questo è il significato di un buon copywriting. Si tratta di portare l'utente da una semplice ricerca su Google a un'azione che porterà benefici a entrambi. Un buon invito all'azione (CTA) è l'elemento che produce risultati, quindi assicuratevi di farlo nel modo giusto.

Come si fa? Diamo un'occhiata ad alcune cose che il vostro lettore potrebbe cercare:

  • Una soluzione a un problema
  • Un aiuto immediato
  • Un modo per risparmiare denaro
  • Fatti o ulteriori informazioni su un argomento specifico

Tenere a mente questi elementi quando costruite le vostre CTA vi aiuterà a raggiungere i risultati e a fornire al lettore esattamente ciò che stava cercando.

8. Sfruttare al meglio i tag del titolo

Anche se i tag del titolo hanno poco a che fare con il copywriting, hanno un impatto enorme sulla vostra posizione nei motori di ricerca e, considerando che richiedono solo pochi secondi per essere scritti, il rapporto tra lavoro e ricompensa è enorme!

Per massimizzare la vostra efficienza SEO, vi consigliamo di mantenere i titoli più brevi e semplici possibile. Aggiungete la vostra parola chiave principale, aggiungete eventuali parole chiave secondarie, quindi aggiungete il nome del vostro marchio. In pochi secondi avrete un tag title completamente ottimizzato che attirerà i crawler dei motori di ricerca e li costringerà a darvi una spinta nelle SERP!

9. Pratica un linking corretto

Spesso in prima linea nelle controversie SEO, insieme alla densità delle parole chiave, c'è il linking. Anche se la cattiva reputazione di cui godono può essere giustificata fino a un certo punto, vale comunque la pena di notare che il backlinking è fondamentale per una campagna SEO efficace e che è necessario fare un uso corretto dei link sul proprio sito web.

Cosa si intende per uso corretto? Esistono due tipi di linking nella SEO:

  • Link in uscita - I link in uscita sono link a siti web esterni e di solito sono inviati a siti web che hanno autorità nel vostro settore. Fate attenzione alla quantità di volte in cui inviate link a siti esterni. Una o due volte per articolo sono più che sufficienti. In questo modo, non solo si ottiene un buon risultato agli occhi di Google, ma si migliora anche l'esperienza dei lettori, migliorando in ultima analisi la vostra reputazione ai loro occhi.
  • Link interni - Questi link sono costruiti allo stesso modo dei link esterni, tuttavia, invece di inviare il lettore a un sito web esterno, lo si manda semplicemente a un altro contenuto del proprio sito web, che si ritiene possa essere utile per lui. Anche in questo caso, usateli con parsimonia e collegateli solo a pagine del vostro sito che il lettore apprezzerà. Un numero eccessivo di link renderà il vostro contenuto difficile da leggere e toglierà valore al collegamento interno.

La chiave per un corretto collegamento, sia esso interno o esterno, è assicurarsi che si inserisca nel contenuto in modo naturale. Non dovreste mai compromettere l'esperienza dei lettori solo per aggiungere un link. Non ne vale la pena!

10. Usare gli argomenti invece delle parole chiave

I tempi in cui si riempivano i contenuti con 100 parole chiave e ci si posizionava in cima ai motori di ricerca sono ormai lontani e basta una rapida lettura di un blog o di un forum SEO per rendersi conto di quanto le parole chiave siano odiate al giorno d'oggi. L'odio è giustificato? Se ne può discutere, ma vale la pena notare che le parole chiave sono ancora uno dei principali fattori di ranking, quindi non sarebbe saggio ignorarle completamente.

Le parole chiave si insinueranno nei contenuti in modo naturale. Sarebbe difficile non includere la parola chiave principale almeno una volta nel contenuto, dato che l'intero argomento del pezzo è direttamente correlato alla parola chiave che si sta cercando di raggiungere; tuttavia, la leggibilità dell'articolo dovrebbe essere ancora la priorità principale, quindi compromettere questo aspetto per inserire una parola chiave non vi farà bene.

Un modo per combattere l'eccessiva ottimizzazione è quello di cercare di utilizzare parole chiave a coda lunga, ovvero diverse varianti della vostra parola chiave, che attireranno lo stesso pubblico, ma da una gamma più ampia di ricerche su Google. Le parole chiave a coda lunga di solito sono anche più facili da inserire nel vostro pezzo in modo naturale.

Conclusioni:

I giorni in cui si trascurava completamente l'uno o l'altro sono finalmente finiti. SEO e copywriting sono un connubio perfetto, e ignorare l'uno o l'altro potrebbe essere un disastro per il vostro sito web, e i risultati ve lo dimostreranno.
Se tenete a mente questi 10 consigli quando costruite il vostro prossimo contenuto e vi concentrate sulla creazione di un contenuto naturale e di facile lettura, raccoglierete sicuramente i benefici di un content marketing efficace.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker