• Imparare il SEO

Misurare la presenza digitale: 7 fattori da considerare per la vostra campagna SEO

  • Shane Barker
  • 1 min read
Misurare la presenza digitale: 7 fattori da considerare per la vostra campagna SEO

Introduzione

Che siate proprietari di una piccola impresa, esperti di marketing digitale o entrambi, è importante sapere come si comporta il vostro sito web.

Una presenza di alta qualità sul web può essere uno strumento potente per raggiungere i potenziali clienti e creare consapevolezza del marchio presso il vostro pubblico di riferimento. Ma perché ciò avvenga, è necessario avere un'idea precisa della posizione del vostro sito rispetto alla sua impronta digitale.

Esistono diversi modi per misurare la presenza digitale del vostro sito: dal traffico di ricerca organico (o la sua mancanza) al posizionamento delle parole chiave e al tasso di clic, fino all'autorità del dominio e alla qualità dei backlink. L'obiettivo è attirare i visitatori sul vostro sito e farli rimanere una volta arrivati.

In questo articolo ci addentreremo in ognuna di queste metriche, in modo che alla fine possiate capire il loro impatto sulla vostra presenza digitale.

Diamo un'occhiata più da vicino.

Che cos'è la presenza digitale?

La presenza digitale si riferisce al modo in cui la vostra azienda o organizzazione è rappresentata online. È la somma di tutte le vostre risorse digitali: il vostro sito web, gli account sui social media, i post sul blog e altro ancora.

Non si tratta solo di quanti follower avete o di quante volte le persone visitano il vostro sito web: una presenza digitale riguarda il modo in cui le persone percepiscono il vostro marchio, dal loro punto di vista di consumatori.

La vostra presenza digitale deve essere coinvolgente, informativa e coerente su tutte le piattaforme.

Se volete migliorare la vostra presenza digitale, dovrete fare cose come:

  • Create più contenuti (articoli, guest post, blog, infografiche) che siano rilevanti e interessanti per il vostro pubblico.
  • Creare più backlink al vostro sito web da altri siti web: non solo aiuterà le persone a trovare il vostro sito nei risultati di ricerca. Ma mostra anche a Google che siete un'autorità su un argomento (e quindi meritate un posizionamento più alto).

L'importanza di misurare la propria presenza digitale

Misurare la presenza digitale è importante per diversi motivi.

Vi aiuta a capire cosa funziona e cosa no, in modo da poter ottimizzare il vostro sito web e le vostre campagne di marketing digitale.

Inoltre, vi permette di misurare il ROI delle vostre campagne di marketing digitale, in modo da sapere se stanno mantenendo le promesse o meno.

7 fattori da considerare per la vostra campagna SEO

Che si tratti di una piccola impresa o di una grande società, è importante avere una forte presenza sul web.

E quando si tratta di ottimizzazione per i motori di ricerca, sono molti i fattori che possono aiutarvi a raggiungere questo successo.

Approfondiamo il modo migliore per misurare la vostra presenza digitale concentrandoci su sette fattori chiave SEO:

1. Traffico di ricerca organico

Il traffico di ricerca organico misura il numero di persone che arrivano al vostro sito in modo organico, attraverso i risultati dei motori di ricerca. È importante perché mostra quante persone vi hanno trovato online utilizzando termini e frasi di ricerca organici.

La ricerca organica può essere misurata osservando i vostri dati analitici o utilizzando uno strumento SEO: questo vi dirà quante persone visualizzano il vostro sito da Google o da altri motori di ricerca.

Igrafici di Ranktracker mostrano una panoramica immediata della vostra visibilità, del traffico, della posizione media nei motori di ricerca e altro ancora.

Organic search traffic (Fonte: Ranktracker)

Se volete aumentare il traffico organico, ci sono tre cose principali da considerare: contenuti di alta qualità, link da altri siti e immagini.

Non sottovalutate il potere delle immagini. Aiutano i lettori a comprendere con facilità il vostro articolo e aggiungono rapidamente un elemento accattivante ai vostri post per illustrare un punto.

Dal momento che la ricerca visiva sta diventando sempre più importante, una corretta SEO delle immagini contribuirà notevolmente a migliorare il vostro traffico organico. Assicuratevi di utilizzare un editor di foto online per assicurarvi che le vostre immagini siano di buona qualità, ma anche ottimizzate per il web e la SEO.

Come dice il proverbio, un'immagine vale più di mille parole.

2. Classifica delle parole chiave

Una delle cose più importanti che potete fare per ottimizzare il vostro sito web è determinare quanto bene sta facendo per quanto riguarda il posizionamento delle parole chiave. Si tratta del posizionamento di una determinata parola o frase chiave nei risultati di ricerca quando qualcuno cerca quel termine o quella frase.

Se state cercando di migliorare la presenza digitale della vostra azienda, ci sono molti modi in cui il posizionamento delle parole chiave può aiutarvi a farlo.

Keyword ranking (Fonte: Ranktracker)

La prima cosa da tenere a mente quando si valutano le classifiche per parole chiave è che non sono statiche, ma cambiano frequentemente a seconda di ciò che le persone cercano. Ciò significa che anche se un sito si posiziona bene oggi, potrebbe non farlo domani, a meno che il proprietario non si impegni attivamente per mantenere un posizionamento elevato ottimizzando le pagine web per parole e frasi chiave (o termini di ricerca) specifiche.

Dovete anche sapere che esistono diversi tipi di ricerca: ci sono ricerche ampie come termini generali (tavoli) e ricerche a coda lunga come frasi molto specifiche(tavoli da pranzo moderni del medio secolo).

Le ricerche di tipo "broad" generano di solito meno traffico di quelle di tipo "longtail", perché la loro portata è troppo ampia. D'altra parte, le parole chiave a coda lunga hanno spesso tassi di conversione più elevati, perché portano le persone direttamente a ciò che desiderano senza dare loro altre opzioni.

Sfruttate uno strumento di ricerca delle parole chiave per superare la concorrenza e posizionarvi più in alto nei risultati di ricerca.

Find long tail keywords (Fonte: Ranktracker)

3. Tasso di click-through

Il tasso di click-through (CTR) misura il numero di persone che cliccano su un link al vostro sito web, come percentuale di tutti i lettori che lo hanno visto.

Il CTR è una metrica preziosa perché indica la rilevanza dei contenuti per l'utente. Un CTR elevato significa che state facendo un buon lavoro per coinvolgere l'utente e incoraggiarlo ad agire.

Click-through rate (Fonte immagine)

Tuttavia, è importante non interpretare questo risultato in modo troppo letterale: anche se il CTR è basso per un contenuto o un elemento della campagna, le ragioni possono essere molteplici. Ad esempio:

  • Il pubblico non ha gradito questo particolare argomento
  • Il testo potrebbe essere stato poco chiaro o confuso.
  • Il caricamento della pagina web è troppo lungo

4. Qualità dei backlink

I backlink sono necessari per il posizionamento del vostro sito web nei motori di ricerca e possono provenire da diversi luoghi. Tuttavia, è necessario assicurarsi che i siti che rimandano al vostro sito siano di alta qualità e non di bassa qualità.

Ad esempio, se state cercando di posizionarvi su Google per "migliori servizi SEO" o qualcosa di simile e il vostro sito è stato linkato da molti altri siti con scarsa autorità di dominio (DA), è probabile che il vostro contenuto non venga visualizzato nelle prime pagine dei risultati di Google.

Quality of backlinks (Fonte: Ranktracker)

Se i link provengono da siti web affidabili con punteggi DA superiori a 50, contribuiranno a migliorare il posizionamento della pagina per quelle parole chiave. I link di bassa qualità con punteggi DA bassi hanno un impatto minore.

In questo caso, la qualità è più importante della quantità.

5. Autorità del dominio

L'autorità del dominio è un indicatore dell'autorevolezza del vostro sito web.

L'autorità di dominio segue un sistema di scala tra 1 e 100, con punteggi più alti che sono migliori. Il punteggio si basa sul numero di link in entrata che puntano al vostro sito (più link avete da altri siti correlati al vostro) e sulla qualità di queste pagine di collegamento (se si tratta di siti o post di blog ad alto PR).

Domain authority (Fonte: Ranktracker)

La vostra presenza digitale complessiva è forte con un DA di 50 o superiore. Il vostro obiettivo dovrebbe essere quello di avvicinarvi il più possibile a 100. Tuttavia, non è un'impresa facile, ma se continuate a creare contenuti di alta qualità e a concentrarvi sulla creazione di backlink, tutto è possibile.

6. Conversioni

Le conversioni sono una buona metrica per misurare la vostra presenza digitale perché indicano il successo della vostra campagna SEO.

È possibile misurare le conversioni in diversi modi, ad esempio il numero di persone che effettuano un acquisto, si iscrivono a un servizio o compiono un'altra azione dopo aver cliccato su un risultato di ricerca.

Google Analytics e altri software analitici simili e gli strumenti di Google tracciano i tassi di conversione per voi, in modo che non dobbiate fare del lavoro extra.

Conversions (Fonte immagine)

Quando misurate la vostra presenza digitale, volete sapere quante persone vedono i vostri contenuti e quante di queste persone agiscono di conseguenza.

Ad esempio, se pubblicate un articolo e nessuno lo legge, dovreste preoccuparvi. Volete che il maggior numero possibile di persone legga i contenuti che producete. Ma se nessuno ha agito dopo aver letto l'articolo, ad esempio iscrivendosi alla vostra newsletter o cliccando su un link, non si tratta solo di traffico negativo, ma di traffico sprecato.

7. Tasso di rimbalzo

Secondo HubSpot, la frequenza di rimbalzo è la percentuale di visitatori che visitano solo una pagina del vostro sito. Questo può indicare che il vostro sito è difficile da navigare o che non è adatto al pubblico.

Bounce rate

Un'alta frequenza di rimbalzo può anche essere causata da una combinazione dei due fattori: se i vostri contenuti non sono pertinenti e accessibili, è probabile che il coinvolgimento sia basso. Le cause più comuni di un'elevata frequenza di rimbalzo sono:

  • Scarsa esperienza utente (UX)
  • Mancanza di fiducia nel marchio o nell'azienda
  • Un'interfaccia obsoleta

Utilizzate uno strumento di web audit per identificare eventuali problemi con i vostri fattori SEO on-site e per ottenere suggerimenti su come risolverli.

Riflessioni finali

Per avere successo con la SEO, concentratevi sulla costruzione di una forte presenza online, per attirare nuovi clienti e convertire un maggior numero di contatti.

Se avete una solida conoscenza della presenza digitale della vostra organizzazione e del suo impatto sulla vostra campagna SEO, potete prendere decisioni più intelligenti su dove allocare tempo e risorse.

Misurando la vostra presenza digitale, sarete in grado di determinare cosa funziona e cosa no.

L'idea è quella di utilizzare la misurazione come catalizzatore del cambiamento per ottenere i migliori risultati possibili e il successo aziendale a lungo termine.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker