• Imparare il SEO

Esposizione del portafoglio online: 8 efficaci suggerimenti SEO per i siti web di portafoglio

  • Uday Tank
  • 1 min read
Esposizione del portafoglio online: 8 efficaci suggerimenti SEO per i siti web di portafoglio

Introduzione

L'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) è necessaria per qualsiasi tipo di azienda online che voglia crescere. Tuttavia, non tutte le strategie SEO sono create allo stesso modo. Tenersi al passo con le best practice dell'ottimizzazione per i motori di ricerca e con gli algoritmi in continua evoluzione è già abbastanza difficile per i professionisti del marketing, figuriamoci per una PMI media o un libero professionista.

I siti di portfolio sono principalmente di proprietà di creativi che preferiscono concentrarsi sulla loro arte piuttosto che contare quanti backlink servono per posizionarsi più in alto.

Hanno bisogno di una strategia efficace che supporti la consapevolezza del marchio senza distogliere l'attenzione dalla crescita, dalla produzione e dal servizio ai clienti.

Che cos'è un sito web di portfolio?

I siti web di portfolio sono forum online che presentano il vostro lavoro a potenziali clienti. Gli artisti e gli scrittori li usano per vendere le loro opere, le agenzie e i freelance per ottenere più clienti, e i lavoratori li usano per gettare una rete ampia quando sono alla ricerca di un impiego a tempo pieno.

Consideratelo come un CV digitale o un'estensione del vostro curriculum.

Secondo le statistiche, nel 2022 ci saranno più di 600 milioni di blog e 1,9 miliardi di siti web attivi online. Ogni giorno appaiono circa sei milioni di nuovi post sui blog.

Anche in una nicchia strettamente definita, la concorrenza è tanta.

Per far crescere il vostro pubblico, dovete sensibilizzare l'opinione pubblica, portare traffico alla vostra pagina e fornire contenuti che li facciano tornare.

What is a Portfolio Website? (Fonte: www.freshbooks.com)

Ogni sito web di portfolio dovrebbe contenere 10 elementi essenziali se vuole mettere in mostra il proprio talento e far crescere il proprio pubblico.

  1. Design ordinato e gradevole alla vista, con spazi bianchi adeguati e colori in linea con il marchio.
  2. Unlogo e una tagline che si adattino bene ai biglietti da visita, agli annunci commerciali e alle piattaforme dei social media.
  3. Immagini di alta qualità
  4. Pagine di servizi dettagliate
  5. Informazioni su di voi e sul vostro lavoro. La passione è contagiosa. Spiegate come avete intrapreso il vostro lavoro e parlate dei vostri obiettivi, valori e missione.
  6. Unavostra immagine di alta qualità. Non è necessario che sia un'immagine professionale. Può trattarsi anche di foto di voi in azione. Basta che siano chiare e
  7. Invito all'azione. Questa deve essere chiaramente definita e collocata in ogni pagina.
  8. Informazioni di contatto. Come possono contattarvi i potenziali clienti o datori di lavoro? Cercate di fornire più punti di contatto, di elencare gli orari di lavoro e di inserire queste informazioni in ogni pagina.
  9. Testimonianze dei clienti. I potenziali clienti vogliono sapere come si lavora con voi e la qualità del vostro lavoro.
  10. Contenuto. Non è più sufficiente creare un sito web. È necessario avere contenuti interessanti che aggiungano valore al visitatore. Considerate una base di conoscenze ampliata, articoli relativi al settore e immagini o video.

Oltre a tutto ciò, è necessario ottimizzare l'intero sito con un'azione di SEO.

Come l'ottimizzazione dei motori di ricerca aiuta il vostro marchio

Non importa quanto sia bello il vostro lavoro o il vostro web design, nessuno al di fuori della vostra cerchia ristretta lo vedrà se non costruite una presenza online sostenibile. Per farlo, dovete assicurarvi di entrare in contatto con i potenziali clienti che stanno cercando ciò che avete da offrire.

L'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) è un insieme di pratiche e strategie che hanno lo scopo di allinearsi con ciò che il pubblico desidera in un modo che abbia senso per i crawler che valutano la vostra pagina.

Ai vecchi tempi di Internet, la SEO consisteva nel trovare le parole che le persone usavano per cercare i contenuti web e poi inserirle nei contenuti. Il risultato era solitamente innaturale e il contenuto irrilevante per la maggior parte degli utenti.

Google e altri motori di ricerca si sono accorti di pratiche "black hat" come il keyword stuffing, lo spamming e l'acquisto di backlink. Se indirizzano gli utenti verso contenuti irrilevanti o poco affidabili, non servono al loro scopo e le persone smetteranno di usarli.

Nel tentativo di combattere questi problemi e di adempiere allo scopo per cui sono stati creati, gli algoritmi dei motori di ricerca cambiano costantemente per soddisfare la domanda degli utenti e fornire un servizio migliore attraverso risultati accurati.

Ad esempio, la maggior parte delle persone accede a Internet tramite dispositivi mobili, quindi Google ha dato priorità all'indicizzazione mobile-first. Ciò significa che uno dei primi criteri di valutazione di un sito web è la sua reattività ai dispositivi mobili.

Inoltre, favoriscono sempre più i siti web che offrono un'esperienza utente (UX) superiore. Se il traffico abbandona il vostro sito subito dopo averlo visitato, non clicca su altre pagine o abbandona il carrello a metà acquisto, i motori di ricerca saranno in grado di capire dalle metriche del sito e classificheranno i vostri contenuti molto in basso.

Piuttosto che posizionarsi per un termine di ricerca specifico, gli algoritmi favoriscono parole e frasi chiave a lungo raggio che forniscono risultati più pertinenti. Google ha recentemente aggiornato l'algoritmo Hummingbird nel tentativo di approfondire ulteriormente l'intento dell'utente.

Vogliono capire meglio come le persone cercano i contenuti, anziché concentrarsi solo su ciò che cercano. L'obiettivo è ridurre la necessità di affinare la ricerca e portare le persone ai contenuti di cui hanno bisogno più velocemente.

Il vostro compito è quello di fare tutto il possibile per portarli sulla vostra pagina e farli rimanere lì più a lungo.

Per riuscire a farsi largo nella confusione digitale e far vedere i propri contenuti, è necessaria una strategia di marketing SEO efficace.

8 consigli e buone pratiche SEO per i siti web di portfolio

8 SEO Tips and Best Practices for Portfolio Websites (Fonte: webdesigndegreecenter.org)

1. Avviare l'ottimizzazione DNS

Il punto di partenza migliore per la SEO è il dominio. Non utilizzate mai un servizio di registrazione di domini gratuiti. Con un piccolo investimento, potete registrare un dominio personalizzato che contenga una frase chiave e/o il vostro nome o il nome della vostra azienda. Cercate di registrare il vostro dominio come .com. .net e tutti gli altri suffissi che potete permettervi.

Ad esempio, un fotografo locale di New Orleans potrebbe considerare l'utilizzo di NewOrleansPhotographer.com. Tenete presente che questo dominio potrebbe essere già occupato se vivete in un posto come New York o Los Angeles. Cercate le varianti disponibili che soddisfino il più possibile questi criteri.

2. Scegliere il giusto piano di hosting

Evitate i servizi di hosting gratuiti, che potrebbero non avere la sicurezza o le risorse necessarie per un'azienda in crescita. L'utilizzo di un costruttore di siti web per la SEO può rendere questo processo più semplice. Molti servizi di hosting offrono hosting gestito e strumenti per il monitoraggio delle prestazioni SEO e del sito.

Molti provider di hosting e costruttori di siti forniscono plugin e altri strumenti che valutano il vostro sito per la SEO e offrono suggerimenti per migliorare l'ottimizzazione. La cosa migliore è che gli strumenti e i plugin di sviluppatori affidabili vengono aggiornati automaticamente in base alle ultime best practice SEO e agli algoritmi dei motori di ricerca.

Utilizzo un hosting WP gestito che fornisce tutto ciò di cui ho bisogno. Questo mi permette di eliminare le congetture sulla SEO e di concentrarmi sulla creazione.

3. Creare contenuti di alto valore

I portafogli si basano sui contenuti, come la galleria fotografica, i video e i campioni di lavoro. Oltre a mostrare il vostro lavoro, assicuratevi che gli altri contenuti siano ottimizzati per la SEO.

Utilizzo:

  • Immagini ottimizzate con alt-tag. In questo modo le vostre pagine si caricheranno velocemente e i motori di ricerca sapranno come valutarle. I web crawler possono "vedere" le foto, ma possono leggere i tag con la dicitura outdoor-beach-scene. In questo modo i motori di ricerca e i potenziali clienti sanno che il vostro sito contiene un'immagine e di cosa si tratta.

  • Parole chiave a coda lunga ad alto volume/bassa concorrenza nei titoli, nei tag, nei sottotitoli e nel corpo del testo. Integrate con parole e frasi chiave correlate sparse per tutto il sito. Utilizzate le parole chiave anche in ogni pezzo del vostro portfolio, ad esempio nei titoli, nelle didascalie e nelle descrizioni dei prodotti.

  • Un calendario dei contenuti, in modo che il pubblico sappia quando pubblicherete nuovi contenuti. Un diagramma di flusso può aiutarvi a definire una strategia e un calendario di pubblicazione funzionale.

4. Creare una strategia di link-building efficace

Uno degli elementi principali del branding è la creazione di fiducia e autorità. Uno dei modi più rapidi per raggiungere questo obiettivo è quello di ottenere backlink da e verso contenuti rilevanti e di grande autorevolezza.

Ad esempio, quanta fiducia avrebbe un visitatore nel vostro sito se un autorevole sito come la BBC o il New York Times linkasse il vostro ultimo post? Collegando i fatti e le statistiche dei vostri contenuti a casi di studio, ricerche o siti accademici autorevoli, le persone imparano a fidarsi di ciò che dite loro.

5. Non dimenticate le vostre pagine

Oltre ai link esterni ai vostri contenuti, dovreste includere link interni ad altre pagine del vostro sito. I link interni aumentano l'attività degli utenti, la percentuale di click, il tempo di permanenza sulla pagina e altre metriche utilizzate per valutare e classificare il vostro sito.

I link interni aumentano anche i tassi di conversione e i ricavi.

Ad esempio, la vostra homepage potrebbe essere collegata direttamente al vostro blog durante l'introduzione. Gli articoli del blog potrebbero rimandare alle pagine dei prodotti pertinenti e convertire la consapevolezza in considerazione.

6. Aggiungere valore all'esperienza del cliente

Qualsiasi cosa possiate fare per migliorare l'esperienza del cliente aumenterà la SEO. Anche se vi limitate ad aggiungere dei coupon a un'e-mail, a un'offerta sui social media o al carrello, aggiungerete valore al processo di acquisto. Questo si traduce in un tasso di fidelizzazione dei clienti più elevato, in una riduzione dei tassi di abbandono del carrello e di rimbalzo e in un miglioramento della qualità del sito.

Ciò significa un traffico maggiore e una posizione più favorevole nelle SERP per il vostro sito web.

7. Ottimizzare i social media

Non è un segreto che il miglior amico dei freelance sia una solida comunità online. L'ottimizzazione dei motori di ricerca si applica ai social media. È uno dei modi migliori per generare entusiasmo e prove sociali che spingono il traffico verso il vostro sito.

I post, i profili e gli annunci sui social media devono includere parole e frasi chiave che si rivolgano al vostro pubblico. Ad esempio, la vostra bio e le vostre didascalie potrebbero contenere le parole "Graphic designer in [LA VOSTRA LOCALITÀ]". Questo aiuterà la ricerca interna alla piattaforma sociale e i principali motori di ricerca come Google e Bing.

8. Conoscere il proprio pubblico per farlo crescere

La SEO si basa sulla costruzione di contenuti che spingano il traffico verso la vostra pagina e lo spingano ad agire. L'intera strategia dipende dalla conoscenza del pubblico e dall'anticipazione della sua risposta.

I motori di ricerca si concentrano su due aspetti: rilevare l'intento dell'utente dall'attività di ricerca e fornire agli utenti risultati pertinenti.

Quanto meglio conoscete il vostro pubblico, tanto meglio sarete in grado di creare contenuti orientati alla SEO che aggiungano valore.

Chi è il vostro pubblico principale, dove si riunisce online, quali dispositivi utilizza per la ricerca e in che modo i vostri contenuti forniscono valore?

Pensieri finali

Che stiate entrando nel mercato del lavoro, lanciando la vostra carriera di freelance o espandendo il vostro marchio, la SEO per i siti web di portfolio è il primo passo verso la crescita.

Conoscere le migliori pratiche SEO e le cose da evitare farà sì che il vostro sito web venga visualizzato da un maggior numero di persone e farà crescere il vostro pubblico.

I nostri consigli sono rivolti alle startup e ai marchi con portafoglio in crescita. L'uso che ne farete potrebbe rendere la vostra strategia di branding più o meno efficace.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker