• Imparare il SEO

Le basi di Google Analytics

  • Felix Rose-Collins
  • 4 min read

Introduzione

È probabile che abbiate già sentito parlare di Google Analytics, ma molte persone usano questo termine senza comprenderne effettivamente il funzionamento interno. In questa sede non entreremo necessariamente nel merito dei dettagli di Google Analytics, ma vi forniremo una panoramica generale su cosa sono e cosa fanno i Google Analytics.

Che cos'è Google Analytics?

Come avrete intuito dal nome, Google Analytics è uno strumento di analisi creato da Google. Uno degli aspetti principali che rendono Google Analytics così popolare è che è completamente gratuito e che Google ne cura attivamente la manutenzione, rendendolo uno degli strumenti di analisi più sofisticati disponibili.

Se non avete mai usato uno strumento di analisi prima d'ora, vi starete chiedendo quanto impatto possa avere questo strumento sulla vostra attività, ma ottenere le analisi corrette può essere fondamentale. Le analisi accurate sono come l'intelligenza in guerra e consentono di pianificare la prossima mossa senza commettere errori cruciali.

Con la crescente presenza di Internet nel mondo degli affari e la crescente importanza di mantenere una presenza online adeguata, Google Analytics è più utile che mai. Imparare a usare Google Analytics vi permetterà di eccellere e di pianificare con cura la vostra strategia, anche se ci vogliono tempo ed esperienza per analizzare correttamente i dati ottenuti dallo strumento.

Sono quasi 60 milioni i siti che hanno integrato Google Analytics, e renderlo operativo per il vostro sito non è affatto una sfida. È sufficiente visitare la pagina "analytics help" sul sito di supporto di Google per essere guidati in ogni fase dell'integrazione di Google Analytics nel proprio sito.

Il funzionamento interno di Google Analytics

Google Analytics funziona in modo relativamente semplice, iniettando del codice nel vostro sito. Questo codice permette ad Analytics di tracciare ciò che accade sul vostro sito, presentandolo in un modo facile da digerire. Ma cosa rileva esattamente il codice? Google Analytics può tenere traccia di ciò che le persone fanno quando visitano il vostro sito.

Oltre a tracciare le azioni dei visitatori del vostro sito, Google Analytics registra anche informazioni sulle persone che lo visitano. Ciò include informazioni sull'età, il sesso e persino gli interessi dei visitatori. Non appena il visitatore lascia il vostro sito, queste informazioni vengono inviate al server di Google Analytics e registrate.

Ci sono quattro livelli di informazioni che Google Analytics può fornire, a partire dal livello utente, che si basa sulle azioni eseguite dagli utenti. Il livello successivo è quello della sessione, che registra ogni visita. Poi c'è il livello di pageview, che analizza le pagine visitate da un visitatore. Infine, il livello degli eventi tiene traccia di ciò che le persone interagiscono con ogni pagina (clic, visualizzazioni e altro).

Metriche e dimensioni di Google Analytics

Google Analytics fornisce informazioni sotto forma di metriche e dimensioni, e molti principianti hanno difficoltà a fare una distinzione tra le due. In parole povere, le metriche sono le informazioni grezze che ricevete da Google Analytics, mentre le dimensioni sono il modo in cui segmentate i dati.

Per fare un esempio, non è molto utile conoscere il numero grezzo di persone che arrivano sul vostro sito, a meno che non lo stiate monitorando nel tempo per vedere la crescita o la perdita. È qui che entrano in gioco le dimensioni. Se stiamo ancora parlando di visitatori, le dimensioni possono dirvi di più sulle persone che arrivano sul vostro sito.

Ad esempio, è possibile segmentare le informazioni sui visitatori in base alla loro età e al luogo in cui vivono. Ciò significa che le dimensioni possono dirvi che la maggior parte delle persone che visitano il vostro sito sono uomini di 40 anni che vivono nel sud-est del Paese. In questo modo è più facile, ad esempio, indirizzare gli annunci a persone specifiche.

È possibile scegliere le dimensioni da utilizzare per analizzare i dati a disposizione, in modo da poter rispondere alle domande rilevanti per la propria attività. Poiché ogni azienda è diversa, Google Analytics vi dà la libertà di analizzare le informazioni come meglio credete, invece di cercare di creare una sorta di formula unica (che sarebbe impossibile).

Tipi di dati di Google Analytics

Ci sono due forme principali di dati che si possono raccogliere da Google Analytics, ed entrambe possono essere utili a seconda di ciò che si sta cercando di fare. Il primo tipo è costituito dai dati di acquisizione degli utenti, mentre il secondo è costituito dai dati sul comportamento degli utenti. Ecco cosa c'è da sapere su entrambi:

Dati di acquisizione utente

I dati di acquisizione degli utenti sono le informazioni che Google Analytics può fornire sulle persone che visitano il vostro sito prima ancora che arrivino. Ad esempio, queste informazioni possono dirvi di più su una persona, tra cui il sesso, l'età e gli interessi, che possono essere informazioni chiave per il marketing.

Tuttavia, oltre ai dati sulle persone che visitano il vostro sito, i dati di acquisizione degli utenti possono anche dirvi di più sulla provenienza delle persone. Ad esempio, se avete un grande afflusso di utenti da un sito come Facebook, saprete dove concentrare i vostri sforzi di marketing in futuro.

È qui che raccoglierete molte delle informazioni che utilizzerete per determinare le vostre strategie di marketing digitale e per affinare ulteriormente la vostra pipeline di lead generation.

Dati sul comportamento degli utenti

I dati sul comportamento degli utenti consistono in ciò che si apprende su una persona una volta che ha raggiunto il vostro sito web. Ad esempio, se qualcuno arriva sul vostro sito e guarda un particolare video, questo sarà registrato nei dati sul comportamento dell'utente. Se notate che questo è vero per la stragrande maggioranza dei vostri visitatori, saprete di dovervi concentrare sulla produzione di più contenuti video.

Una delle cose più utili che potete fare con i dati sul comportamento degli utenti è determinare dove gli utenti perdono interesse nel vostro sito. Se notate che gli utenti si bloccano in un punto particolare, avrete un'idea di dove sia necessario apportare delle modifiche.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker