• Imparare il SEO

Cos'è la velocità della pagina

  • Felix Rose-Collins
  • 3 min read

Introduzione

La velocità della pagina registra la velocità con cui il contenuto di una pagina viene impostato o caricato. La velocità di caricamento della pagina viene talvolta confusa con la velocità del sito, che in realtà è un termine diverso. La velocità della pagina è descritta come tempo di caricamento o tempo al primo byte. Una velocità di pagina più elevata contribuisce al posizionamento della pagina e a una migliore conversione. La velocità della pagina è preferibile ed è stato riscontrato che le pagine più veloci si posizionano e convertono meglio.

Tattiche SEO Top: Velocità della pagina

Google ha confermato che la velocità della pagina o del sito viene utilizzata nel suo algoritmo per classificare le pagine. Meno crawler possono accedere alle pagine che si caricano lentamente e, quindi, meno pagine possono essere indicizzate. La velocità della pagina è importante anche per gli utenti del sito. I tempi di caricamento più lenti influiscono negativamente sui tassi di conversione e sui rendimenti del sito. I motori di ricerca, quando considerano la velocità della pagina, misurano il tempo di caricamento del primo byte.

Una velocità di pagina più bassa significa un numero inferiore di crawl e un'indicizzazione negativa del sito web. In definitiva, la velocità della pagina è un fattore di esperienza dell'utente. Tempi di caricamento e di attesa più lunghi equivalgono a tassi di rimbalzo più elevati, perché è stato dimostrato che tempi di caricamento delle pagine più lunghi hanno un impatto negativo sulle conversioni.

Compressione del sito

Utilizzate Gzip, il software per la compressione dei dati, per ridurre le dimensioni dei file CSS, HTML e JavaScript di dimensioni superiori a 150 byte. Gzip non è utile per i file di immagine. È preferibile comprimere questi file con un programma come Photoshop, che consente di mantenere il controllo della qualità delle immagini.

Minimizzare CSS, JavaScript e HTML

L'ottimizzazione del codice può aumentare significativamente la velocità della pagina. Eliminate anche le risposte del codice, la formattazione e il codice abbandonato. Google suggerisce di applicare YUI Compressor sia per i CSS che per i JavaScript.

Ridurre i reindirizzamenti

I reindirizzamenti rallentano la velocità di funzionamento. Se il modello di reindirizzamento del sito mobile è codificato come segue:

123abc.com -> www. 123abc.com -> m. 123abc.com -> m. 123abc.com/home   

Ogni volta che una pagina viene reindirizzata a un'altra pagina web, il visitatore attuale del sito web deve attendere più a lungo l'esecuzione del particolare circuito HTTP di richiesta-risposta. I due reindirizzamenti aggiuntivi rendono il caricamento delle pagine ogni volta più lento. Questi reindirizzamenti hanno un impatto negativo sull'esperienza dell'utente.

Caching del browser

I browser web memorizzano nella cache grandi quantità di informazioni (fogli di stile, fotografie, record JavaScript e altro) per garantire che ogni volta che un visitatore torna su un sito web, la pagina non sia costretta a ricaricarla completamente. Utilizzate uno strumento come YSlow per scoprire quando avete già impostato un'ottima scadenza per la vostra cache. Quindi stabilite l'intestazione "expires" per quanto tempo volete che i dati rimangano nella cache. Google fornisce informazioni sullo sfruttamento della cache e, a meno che il vostro sito non cambi design più di una volta all'anno, le informazioni fornite sul sito dovrebbero essere molto utili.

Aumentare la reazione del server

Il numero di visitatori ricevuti influisce direttamente sul periodo di risposta del server. Per aumentare la velocità di risposta del vostro server, cercate di individuare i colli di bottiglia delle prestazioni, come le richieste di informazioni lente, l'instradamento più lento o una riduzione causata da un numero insufficiente di visitatori, quindi lavorate per riparare questi elementi. Il periodo di risposta del server perfetto è in realtà inferiore a 200 ms.

Utilizzare un circolo di fornitura di contenuti

Le reti di distribuzione dei contenuti (CDN) sono reti collegate a server che vengono utilizzati per distribuire attraverso una rete di condivisione dati collegata. In sostanza, le copie del vostro sito vengono depositate su diverse strutture informatiche, geograficamente diverse, in modo che gli utenti finali possano accedere alle informazioni più rapidamente di quanto consentito in precedenza.

Aumenta la grafica

Assicuratevi che le immagini non siano più grandi del necessario, che siano nel file corretto e che siano ridimensionate per il web. Utilizzate gli sprite CSS per creare un modello di immagini che utilizzate regolarmente nel vostro sito, come pulsanti e icone. Gli sprite CSS combinano le immagini direttamente in un'unica fotografia sostanziale che viene caricata in breve tempo (il che significa un minor numero di richieste HTTP). Risparmierete tempo di caricamento non richiedendo agli utenti di attendere code multiple di caricamento delle immagini.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker