• Imparare il SEO

Che cos'è la scrittura SEO e come scrivere un post ottimizzato per il blog?

  • Felix Rose-Collins
  • 1 min read
Che cos'è la scrittura SEO e come scrivere un post ottimizzato per il blog?

Introduzione

Creiamo e ottimizziamo i contenuti web con l'intento di posizionarli nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca. Per questo motivo ci assicuriamo che tutto ciò che scriviamo sia fondamentalmente basato sulle linee guida dei motori di ricerca.

In effetti, non basta trattare un'informazione in modo unico per classificare un post di un blog. C'è molto altro da fare, come mantenere la leggibilità, regolare le parole chiave e aggiungere i meta tag. Sembra interessante?

Vi forniamo informazioni dettagliate sulla scrittura SEO, in modo che possiate imparare efficacemente a creare un post di blog ben ottimizzato.

Che cos'è la scrittura SEO?

Quando scriviamo in conformità con le linee guida per i webmaster (predefinite dal motore di ricerca) si parla di scrittura SEO.

Lo stesso motore di ricerca (Google) ci ha fornito delle linee guida su "come scrivere e ottimizzare i contenuti per ottenere un posizionamento più alto nelle pagine dei risultati". Le linee guida fornite ci permettono di creare contenuti user-friendly e search-engine-friendly senza errori.

L'obiettivo principale della scrittura SEO è quello di creare contenuti che possano aggiungere valore ai lettori. Questo obiettivo può essere raggiunto se ci si concentra sulla creazione di contenuti pertinenti, leggibili e unici.

Il motore di ricerca classificherà il vostro contenuto se lo riterrà adeguato a rispondere alle domande degli utenti e a soddisfare le loro esigenze. Pertanto, dovete scrivere in modo che il vostro contenuto sia facile da capire e informativo per i lettori. Inoltre, non devono esserci duplicazioni.

Tenete conto che gli elementi essenziali di un contenuto ben ottimizzato sono:

  • Autenticità
  • Pertinenza
  • Leggibilità
  • Originalità

C'è un'altra cosa a cui bisogna prestare attenzione quando si scrivono contenuti web: ottimizzarli in modo specifico per i crawler dei motori di ricerca. Per farlo, è necessario creare metadati per ogni contenuto scritto.

Non confondetevi. Continuate a leggere per scoprire come creare e ottimizzare un post del blog secondo le linee guida per i webmaster.

Come creare post di blog ben ottimizzati?

Ci sono diversi fattori che contribuiscono alla creazione di contenuti ben ottimizzati. In ogni caso, se si presta attenzione alle cinque cose che seguono, si può facilmente ottimizzare un post del blog per i motori di ricerca:

  • Originalità
  • Leggibilità e leggibilità
  • Parole chiave
  • Tag ALT
  • Meta tag

L'insieme di questi elementi garantisce che i contenuti creati siano facili da capire, informativi, pertinenti e di valore, sia per i lettori che per i crawler.

Ecco una descrizione dettagliata di questi fattori, in modo che possiate imparare efficacemente a scrivere un post di blog ben ottimizzato. Leggete attentamente.

Raggiungere l'unicità

Questo è il primo requisito del motore di ricerca: i contenuti creati devono essere privi di plagio.

È comune che le persone cerchino un argomento su Internet e lo parafrasino con le loro parole, ma questo è qualcosa che chiamiamo contenuto senza plagio, non originale o creativo.

Per creare un contenuto originale, è importante avere una conoscenza sufficiente dell'argomento, e il modo migliore per acquisire conoscenze su un tema è la ricerca.

Non basta leggere un paio di blog e guardare video su quell'argomento. Se state facendo una ricerca su un argomento, dovreste sapere su quale sotto-argomento intendete concentrarvi e strategizzare di conseguenza.

Durante la ricerca, potete sapere quali sono i punti che volete trattare per primi e quale materiale scritto includerete creando delle strutture di intestazione.

Se siete principianti e non sapete come ottenere l'unicità nella scrittura, allora è meglio che vi avvaliate di uno strumento di parafrasi. Esistono molti strumenti online che possono aiutarvi a evitare il plagio nei vostri contenuti e a farli risaltare. Se vi esercitate a utilizzare uno strumento di parafrasi basato su algoritmi avanzati di intelligenza artificiale, potrete imparare rapidamente a scrivere contenuti unici da soli.

Mantenere la leggibilità e l'intelligibilità

Leggibilità e leggibilità non sono fattori che influenzano direttamente i motori di ricerca, ma sono comunque fattori importanti da considerare quando si ottimizza un post del blog.

Perché questi fattori influenzano direttamente l'esperienza dell'utente e ne determinano l'andamento. Alla fine, a Google interessa solo l'esperienza dell'utente, ed è per questo che questi fattori devono essere presi in considerazione.

Leggibilità

La leggibilità influenza la completezza del testo e determina la facilità di lettura e di comprensione del testo. La leggibilità è considerata un elemento che rende il contenuto il più coinvolgente possibile anche per gli utenti di prima media.

Il contenuto non preoccupa l'utente quando si creano frasi lunghe e parole complesse. D'altra parte, non è una scelta saggia aggiungere più informazioni in un'unica frase e renderla così grande da essere ignorata.

Quanto segue può aiutarvi a migliorare il punteggio di leggibilità dei vostri contenuti:

  • Frasi brevi e semplici
  • Brevi paragrafi
  • Termini semplici
  • Frasi con voce attiva

Leggibilità

La leggibilità influenza la qualità della presentazione del testo. La leggibilità misura la facilità con cui l'utente distingue una parola dall'altra e decodifica il simbolo.

Se il contenuto non è presentato bene, l'utente può perdere interesse, indipendentemente da quanto sia stato scritto bene e da quante informazioni preziose contenga.

I seguenti elementi possono aiutarvi a migliorare la leggibilità dei vostri contenuti:

  • Carattere semplice
  • Dimensione dei caratteri leggibili
  • Peso medio e contrasto del tratto
  • Interlinea e interlinea normali

Incorporare le parole chiave

L'incorporazione delle parole chiave è una parte importante della SEO On-Page, e a volte diventa frenetico regolare così tante parole chiave nel contenuto. Ad essere onesti, non è necessario aggiungere tante parole chiave nel contenuto se non si è in grado di farlo.

La regolazione e la gestione delle parole chiave è un processo molto dettagliato. Diventa molto complicato aggiungere le parole chiave in modo organico nel contenuto del post del blog.

Tuttavia, se pensate che ci sia ancora la possibilità di incorporare le parole chiave, l'approccio migliore sarà quello di aggiungere la parola chiave nell'introduzione. L'introduzione è anche nota come il primo paragrafo delle parole chiave. Affinché funzioni, deve essere incorporata in modo naturale, altrimenti si rischia di essere notati per l'utilizzo della tecnica SEO black hat chiamata keyword stuffing.

Inoltre, è possibile gestire una densità di parole chiave pari all'1% - 2% nell'intero contenuto. Di conseguenza, è necessario includere la parola chiave principale in ogni terzo o quarto paragrafo del contenuto.

Oltre ai dati sul contenuto, è importante aggiungere la parola chiave principale nelle intestazioni. Si consiglia di regolare la parola chiave principale nel 75% delle intestazioni. Il processo di aggiunta della parola chiave nelle intestazioni del contenuto si chiama ottimizzazione delle intestazioni.

Aggiunta di tag ALT alle immagini

I tag ALT sono gli attributi del linguaggio di codifica HTML; questi tag vengono assegnati all'immagine per definire le informazioni di Google sull'immagine. Esistono due tag ALT per l'immagine: "Testo ALT" e "Descrizione ALT". Il tag ALT appare anche nella pagina web nell'area dell'immagine, nel caso in cui l'immagine non venga caricata.

Lo scopo dell'aggiunta di tag ALT alle immagini non è certo quello di classificare il contenuto del post del blog. Tuttavia, aiuta a posizionare l'immagine nella sezione immagini del motore di ricerca.

Se pensate che sia inutile posizionarsi nella sezione immagini dei motori di ricerca, sappiate che tra coloro che aprono la sezione immagini, il 63% degli utenti clicca sulla fonte dell'immagine e visita il sito web.

Se questo vi sembra poco, allora lasciate che vi diciamo che potete ottenere backlink naturali utilizzando un buon grafico di analytics, un grafico di dati o una buona immagine di illustrator. A patto che la vostra immagine contenga informazioni pertinenti e autentiche, la maggior parte dei webmaster la visualizzerà sul proprio sito web e vi darà credito come link alla fonte.

Creazione di metadati

I metadati sono i tag HTML che vengono aggiunti nella sezione dell'intestazione di una pagina web e spiegano tutte le informazioni possibili sulla pagina web.

I Meta tag importanti sono "Meta Title" e "Meta Description". Entrambi vengono visualizzati nelle SERP per ogni query. Il meta titolo viene visualizzato come un'intestazione blu cliccabile per ogni pagina, mentre la meta descrizione viene presentata appena sotto il meta titolo in colore grigio.

Nel Meta Title, il webmaster deve evidenziare l'intento principale del contenuto della pagina web entro 60-70 caratteri. Per ottimizzare il meta titolo, è importante aggiungervi un numero, una parola emotiva, la parola chiave principale e infine il nome del marchio.

Nella Meta description, il webmaster deve riassumere il contenuto della pagina web in 160-170 caratteri.

Il valore della meta descrizione non è rimasto tale. Infatti, ora Google recupera la meta descrizione da sola e la varia a seconda dell'utente. Tuttavia, è ancora importante perché aiuta il motore di ricerca a capire di cosa parla il contenuto e aiuta a posizionarsi su parole chiave mirate.

Linea di fondo

Il nome implica chiaramente che la scrittura SEO comporta la creazione di contenuti ben ottimizzati. Si tratta fondamentalmente di creare un contenuto pertinente, leggibile e unico.

Felix Rose-Collins

Felix Rose-Collins

is the Co-founder of Ranktracker, With over 10 years SEO Experience . He's in charge of all content on the SEO Guide & Blog, you will also find him managing the support chat on the Ranktracker App.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker