• Media sociali

10 suggerimenti SEO di Pinterest per ottenere più traffico dai vostri pin

  • Mike Stuzzi
  • 1 min read
10 suggerimenti SEO di Pinterest per ottenere più traffico dai vostri pin

Introduzione

Pinterest è un'ottima piattaforma di traffico che molti proprietari di siti web e marketer trascurano. Secondo Hootsuite, infatti, è il 14° social network più grande con 431 milioni di utenti attivi mensili.

Ciò significa che è possibile creare dei pin su Pinterest, che siano immagini, video o prodotti, per condividere idee, fornire tutorial o vendere i propri prodotti e raggiungere molte persone in tutto il mondo. Sebbene la piattaforma sia nota per funzionare meglio per nicchie specifiche, in particolare quelle con contenuti visivamente accattivanti come la moda, l'arredamento e i viaggi, è cresciuta per adattarsi a numerosi altri settori.

Se volete aumentare il traffico generato dai vostri pin e guadagnare da Pinterest, dovete seguire alcuni consigli SEO per Pinterest. Questa guida illustra alcune delle migliori strategie di ottimizzazione di Pinterest per far crescere il vostro business!

Che cos'è la SEO di Pinterest?

La SEO di Pinterest è il processo di ottimizzazione dei vostri pin e del vostro profilo per aumentare la visibilità nei risultati di ricerca, raggiungere più persone, indirizzare il traffico verso il vostro sito web e, infine, guadagnare di più. Ricordate che Pinterest funziona come un motore di ricerca, ma per le immagini e i video.

Quindi, la differenza tra Pinterest e Google è che ottimizzerete un pin piuttosto che il contenuto del vostro blog o sito. Tuttavia, è necessario disporre di pagine di destinazione di qualità per garantire la conversione del traffico ottenuto.

Suggerimenti SEO per Pinterest per aumentare il traffico

Di seguito, troverete le migliori strategie SEO di Pinterest per massimizzare il traffico dalla piattaforma.

1. Impostare Pinterest per le aziende

Il primo passo è creare un nuovo account Pinterest business. A parte questo, siete liberi di passare da un account personale a uno aziendale se non volete ricominciare da capo.

In questo modo avrete accesso a utili analisi e approfondimenti della piattaforma, come ad esempio l'andamento dei pin, il loro coinvolgimento e altro ancora. Inoltre, vi permette di impostare dei rich pin che includono informazioni aggiuntive sul vostro prodotto o servizio. Se desiderate pubblicare annunci pubblicitari, avete bisogno del vostro account business anche per questo.

2. Rendere il profilo SEO-friendly

Il vostro profilo è ciò che vi aiuterà a farvi trovare su Pinterest. Per questo è fondamentale prestarvi attenzione.

  • Scegliete un buon nome utente: la vostra pagina Pinterest deve avere un nome SEO-friendly. Per ottenere questo risultato è sufficiente inserire la propria nicchia dopo il nome dell'azienda e separarli con un trattino.
  • Ottimizzate la sezione about: Il vostro profilo deve essere descrittivo e includere parole chiave che descrivano la vostra attività. In questo modo, le persone che cercano aiuto per i loro problemi vi troveranno se le parole che avete usato sono pertinenti alle loro richieste.
  • Collegate il vostro sito web: È importante aggiungere il vostro sito web al vostro profilo, in modo che le persone possano esplorare ulteriori contenuti sul vostro blog o controllare i prodotti sul vostro negozio online. Dovrete rivendicare il dominio e verificarne la proprietà caricandovi un file HTML o aggiungendo un record di testo DNS all'host.
  • Aggiungete il logo del marchio: Siete liberi di utilizzare una vostra foto o di caricare un logo perfettamente disegnato della vostra azienda, a seconda di ciò che vi conviene.

Ecco un buon esempio di profilo aziendale Pinterest con tutti questi elementi:

Good example of a Pinterest business profile (Fonte immagine)

Come si può vedere, la nicchia è quella della finanza personale e il marchio ha incluso tutte le principali parole chiave nel nome e nella descrizione della pagina.

3. Creare una o poche schede in ottica SEO

Le bacheche di Pinterest sono necessarie perché servono a raggruppare i pin. Quindi, un pin di una categoria specifica andrà in una scheda particolare. In questo modo, le persone possono identificare facilmente i pin che stanno cercando in base ai loro interessi.

Supponiamo che abbiate un blog di ricette. Potreste creare delle schede con nomi come ricette per la colazione, antipasti, piatti principali, bevande o frutta. Un altro esempio è quello di un negozio di moda online che potrebbe avere delle bacheche con nomi come abbigliamento casual, abbigliamento vintage, moda per bambini, streetwear o costumi da bagno. Se invece il vostro blog si occupa di lavori da casa, i nomi delle bacheche potrebbero essere freelance, lavoro a distanza o guide per il blogging, a seconda delle categorie del vostro sito.

È essenziale scegliere nomi che le persone possano facilmente pensare e digitare nella barra di ricerca di Pinterest. È possibile utilizzare i suggerimenti delle ricerche di Pinterest per trovare il nome da dare alle proprie bacheche. Assicuratevi di includere parole e frasi pertinenti anche nelle descrizioni delle bacheche.

4. Partecipare alle schede di gruppo

Le bacheche di gruppo su Pinterest sono quelle in cui più persone possono collaborare e inserire i loro contenuti. Sono ottime per aumentare la vostra portata, poiché i membri possono salvare i vostri pin sulle loro bacheche e su altre bacheche che non conoscevate. Per questo motivo dovreste sempre cercare di aderire al maggior numero possibile di bacheche di gruppo pertinenti.

Di solito, le bacheche di gruppo di Pinterest sono specifiche di una nicchia. In questo modo è più facile rivolgersi a un pubblico in base al settore in cui si opera. Ma esistono anche bacheche di gruppo ampie che consentono di pubblicare qualsiasi pin.

Tenete presente che le bacheche hanno delle regole che dovete seguire. Se non si rispettano o se si è spammosi, si può essere cacciati dal proprietario.

5. Seguire altri account nella propria nicchia

Seguire altri pinner e aziende vi aiuterà a costruire relazioni nel vostro settore. Questo dovrebbe far parte della vostra strategia SEO di Pinterest, perché quando qualcuno vede che il vostro account è attivo, è più probabile che vi segua anche lui. Questi sono i follower i cui pin appariranno molto probabilmente quando accederete al vostro account Pinterest business.

Quindi, è anche un buon modo per rubare qualche idea ai vostri concorrenti. Questo vale non solo per le idee dei pin, ma anche per i contenuti del vostro blog. Chissà, la loro strategia potrebbe funzionare anche a vostro favore se la mettete in pratica!

6. Pubblicare progetti di spille di alta qualità

Il primo passo per invogliare le persone a cliccare sui vostri pin è quello di progettare immagini e video visivamente accattivanti. I contenuti che utilizzate nei vostri progetti devono anche essere pertinenti alla pagina di destinazione a cui rimanderete dal vostro pin. Anche se seguite tutti gli altri consigli SEO di Pinterest ma avete dei pin mal progettati, poche persone vorranno cliccarci sopra e questo sarà una perdita per voi e per la vostra attività.

Qui di seguito illustreremo le migliori pratiche di progettazione dei pin immagine per la SEO.

  • Scegliete lo strumento giusto per la progettazione di spille: Un'app di progettazione grafica adeguata può aiutarvi a creare progetti di qualità in pochissimo tempo. Sebbene gli strumenti gratuiti possano essere straordinari, si può optare per un abbonamento a pagamento per ottenere tutte le funzionalità senza alcun limite. Un esempio è Canva, che offre modelli di pin personalizzati da utilizzare.
  • Scegliete una dimensione e un formato di immagine adeguati: Secondo Pinterest, i pin statici in rapporto 2:3 o 1.000x 1.500 px funzionano bene sulla piattaforma. Il formato PNG tende a mostrare maggiori dettagli. Ma Pinterest ammette anche i pin JPEG per le immagini.
  • Usate colori vivaci per i pin: per i pin è meglio usare uno sfondo chiaro piuttosto che uno scuro. Per quanto riguarda i testi, è possibile abbinare i colori dei caratteri sia chiari che scuri.
  • Giocate con i font: Non limitatevi a un carattere noioso per il design della vostra spilla. Includete sia i caratteri formali che quelli script per avere un look audace e artistico.
  • Marchiate i vostri pin: È importante che le persone sappiano che un pin appartiene a voi. Per questo motivo, potete aggiungere un logo o l'indirizzo di un sito web. Anche se un pin appare altrove, le persone potranno conoscere il vostro marchio.

Verificate questo esempio di pin:

Example of pin (Fonte immagine)

Il pin qui sopra segue le migliori pratiche per quanto riguarda il design dei pin, avendo uno sfondo chiaro per accompagnare il testo scuro. Inoltre, il pin presenta più di un carattere e il nome del marchio in basso. È probabile che qualcuno interessato all'argomento ci clicchi sopra.

7. Essere strategici con le parole chiave per i pin

Proprio come la SEO di Google, anche la SEO di Pinterest richiede la ricerca e l'ottimizzazione delle parole chiave. I vostri pin dovrebbero includere parole chiave pertinenti all'argomento, in quanto ciò aiuterà un maggior numero di persone a trovarli.

Potete utilizzare la barra di ricerca di Pinterest per ottenere idee su parole e frasi chiave pertinenti da includere nei titoli e nelle descrizioni dei vostri pin. In questo modo la piattaforma mostrerà i vostri pin a un maggior numero di persone che cercano tali contenuti.

Potete anche utilizzare Pinterest Analytics o uno strumento di terze parti come Tailwind o Ahrefs per scoprire quali termini sono popolari nella vostra nicchia. Un'altra strategia consiste nel controllare le parole chiave utilizzate dai vostri concorrenti e creare dei pin con quelle frasi.

Ma non riempite il titolo o la descrizione dei vostri pin con parole irrilevanti per renderli più ricercabili. Ciò può avere un effetto negativo sulla SEO di Pinterest, poiché la piattaforma è in grado di rilevare tali pratiche.

E non dimenticate gli hashtag! Sebbene Pinterest non li raccomandi più a causa dell'abuso da parte degli spammer, l'aggiunta di hashtag pertinenti ai pin può aiutare il vostro marchio a comparire maggiormente nelle ricerche.

8. Utilizzare i pin video

Pinterest è una piattaforma visiva. Quindi, oltre alle immagini, nella vostra strategia SEO su Pinterest dovete inserire anche i pin video. Potete semplicemente crearli utilizzando uno strumento di progettazione dei pin, ma utilizzerete un breve video e non un'immagine.

Inoltre, ci sono i pin idea che consentono di caricare diversi pin come un unico post. In questo caso è possibile avere un video o combinare diverse immagini per creare un video veloce.

I video pin sono corredati da analisi come le visualizzazioni del video e il tempo medio di riproduzione, che permettono di capire quanto gli utenti trovino interessante il contenuto. Se il video è attinente a ciò che state promuovendo, molto probabilmente otterrete qualche clic dagli utenti che vi si imbattono.

9. Reintegrare i contenuti su Pinterest

Non limitatevi a pinnare i vostri contenuti. Potete trarre maggiori vantaggi salvando i pin di altre persone, purché si adattino a una qualsiasi delle vostre bacheche.

Se ripinnate qualcosa, il pinner potrebbe restituirvi il favore e fare lo stesso con voi.

In questo modo, il vostro pin apparirà anche tra i loro follower e voi otterrete una maggiore portata.

Inoltre, questa può essere una strategia per ottenere più follower se non avete molti pin. Se siete agli inizi e non avete ancora imparato a usare Pinterest, potete semplicemente pubblicare i contenuti di altre persone come pin salvati sulla vostra pagina per mantenere attivo il vostro account.

10. Installare il tag Pinterest

Il tag Pinterest è un pezzo di codice che viene installato sulle pagine del vostro sito web. Non influisce direttamente sul numero di visite e visualizzazioni del sito web. Ma è utile per tracciare le conversioni in seguito al traffico che proviene dai vostri pin verso il vostro sito web o la vostra pagina di destinazione. In questo modo, sarete in grado di capire quanto sia efficace la vostra strategia SEO di Pinterest.

In particolare, è necessario disporre del tag se si intende utilizzare gli annunci di Pinterest. Possono fare la magia se avete un negozio di e-commerce e dovete incrementare le vendite. Diventa più semplice conoscere le prestazioni delle vostre campagne pubblicitarie, in modo da sapere cosa funziona e apportare le modifiche necessarie.

Per concludere

Con questi suggerimenti SEO per Pinterest, potete ottenere più traffico dalla piattaforma e aumentare le conversioni. Ricordate di utilizzare parole chiave pertinenti che si riferiscono al vostro marchio e alla vostra nicchia. E non dimenticate di essere costanti nel creare e postare regolarmente contenuti se volete guadagnare follower e far apparire maggiormente i vostri pin nei risultati di ricerca di Pinterest.

Mike Stuzzi

Mike Stuzzi

Mike Stuzzi is an online entrepreneur who blogs at MikeStuzzi.com. He publishes helpful guides on starting online businesses, the best business tools to use, and his personal experiences on the site.

Link: MikeStuzzi.com

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker