• Imparare il SEO

7 modi per migliorare Google PageSpeed su WordPress

  • Felix Rose-Collins
  • 1 min read
7 modi per migliorare Google PageSpeed su WordPress

Introduzione

Se il vostro sito WordPress non si carica abbastanza velocemente, i visitatori andranno altrove a cercare informazioni. Questo è uno dei ritratti più accurati dell'odierno utente di Internet, che non ha la pazienza di aspettare che le pagine si carichino lentamente. Fortunatamente, è possibile porre rimedio a questa situazione. Prima di iniziare a parlare dei modi per migliorare Google PageSpeed su WordPress, è necessario capire cosa significa.

La velocità della pagina è definita come il tempo necessario a una pagina web per caricarsi completamente. Dato che il vostro WordPress si trova sul vostro computer, il tempo di caricamento potrebbe essere più veloce per voi e quindi dare impressioni sbagliate. Google PageSpeed è un insieme di strumenti che identificano questo problema e lo valutano su una scala da 1 a 100. Tutto ciò che è inferiore a 50 è considerato lento e deve essere immediatamente valutato. Tutto ciò che è inferiore a 50 è considerato lento e richiede un'attenzione immediata, mentre un punteggio di 90 o superiore è ciò a cui si dovrebbe puntare.

Questi strumenti sono facili da usare: basta andare su Google PageSpeed e inserire l'URL del proprio sito web per esaminarlo. Più veloce è il caricamento del vostro sito web, meglio è, poiché questa caratteristica influisce sul suo posizionamento nella pagina dei risultati di ricerca. Per fare in modo che ciò avvenga, ecco le cose che potete fare per migliorare il tempo di caricamento e ottenere un punteggio più alto nel test di Google PageSpeed.

1. Eseguire regolarmente test di velocità

Controllare la velocità di caricamento del vostro sito web non è una cosa da fare una volta sola. È necessario farlo regolarmente, prima e dopo le modifiche, per identificare più rapidamente il problema responsabile del caricamento lento. La procedura di verifica è semplice e consiste nel visitare l'URL di Google PageSpeed, incollare l'indirizzo del vostro sito web nella casella di testo e fare clic sul pulsante "Analizza".

Aprire un sito web sul computer potrebbe non essere un metodo accurato per verificare la velocità della pagina. Poiché tutti i file sono memorizzati nella cache del vostro computer, il sito si caricherà in modo rapido e completo per voi. Questo potrebbe non essere il caso per tutti gli altri e i test di velocità regolari vi aiuteranno a intercettare il problema prima che influisca sul vostro posizionamento.

2. Ridimensionare le immagini

Le immagini di grandi dimensioni richiedono tempi di caricamento più lunghi. Sono in cima ai problemi che causano la lentezza di un sito web WordPress. Potete ovviare a questo problema ottimizzando i file delle immagini in due fasi:

1. Modifica delle immagini

Prima di caricare un'immagine sul vostro sito web, dovete determinarne le dimensioni. Il ridimensionamento può ridurre il tempo di caricamento e non influire in modo significativo sulla qualità dell'immagine. Inoltre, invece di utilizzare i file .png, salvate le immagini in formato .jpg, poiché in genere sono di dimensioni più ridotte. Per ridimensionare le immagini, è possibile utilizzare qualsiasi strumento o software di editing fotografico.

2. Utilizzo del plugin per l'ottimizzazione delle immagini

Installando il plugin per l'ottimizzazione delle immagini si ottiene uno strumento immediato per comprimere le immagini dopo averle caricate sul sito web. Questi plugin sono dotati di altre funzioni che possono accelerare i tempi di caricamento delle pagine web attraverso un'ulteriore ottimizzazione di video e immagini.

3. Ottimizzate il vostro sito web per i dispositivi mobili

Se avete visitato Google PageSpeed Insights, avrete notato che è impostato per analizzare prima i siti web per dispositivi mobili. Questo perché l'algoritmo di Google si concentra principalmente sulle versioni mobili per le classifiche, dato che la maggior parte degli utenti accede ai siti web con i propri telefoni.

Alcuni plugin, come WP Rocket, sono in grado di ottimizzare il sito web mobile di WordPress per velocizzarne il caricamento. Tuttavia, l'assunzione di un'agenzia SEO per l'ottimizzazione dei motori di ricerca si occuperà di questo problema in modo più efficiente. Gli sviluppatori di siti web professionali sanno cosa è necessario fare per prima cosa e dove allocare le risorse, quindi investire nei loro servizi vale la pena per mantenere un posizionamento elevato nella pagina dei risultati di ricerca.

4. Attenzione ai plugin

Pay attention to plugins (Foto di Justin Morgan su Unsplash)

Abbiamo già parlato dei plugin e di come possono aiutarvi a migliorare Google PageSpeed su WordPress. Ma possono anche causare un rallentamento del caricamento delle pagine se non vengono aggiornati e rivisti regolarmente. I motivi sono diversi: dal design scadente alle applicazioni obsolete, fino alla presenza di plugin duplicati sul sito web che svolgono la stessa funzione.

Il numero di plugin utilizzati non avrà alcun effetto sui punteggi di velocità, purché si eliminino quelli che non si usano. Per sapere come si comporta il vostro sito web con un determinato plugin, eseguite un test di velocità prima e dopo averlo installato. Inoltre, è possibile verificare l'impatto dei plugin attuali sulla velocità disattivandoli uno per uno ed eseguendo successivamente un'analisi della velocità.

5. Prendetevi cura di CSS e JS

A proposito di plugin, ogni volta che se ne installa uno si aggiungono nuovi file CSS e JavaScript. Poiché questo rallenterà il vostro sito web, è necessario minificare questi file. Ciò significa che è necessario accorciare i nomi delle variabili e rimuovere gli spazi con strumenti come il plugin Autooptimize.

Purtroppo, questo non è permanente e tutte le misure per velocizzare il vostro sito web dovrebbero essere eseguite mentre è in fase di sviluppo. Un'altra cosa che si può fare è rimuovere il CSS inutilizzato con Chrome DevTools, ad esempio. Il programma esamina la pagina e indica quali file CSS e JS devono essere eliminati.

6. Impostare la compressione GZIP

La compressione GZIP velocizza il recupero del browser e l'impacchettamento del vostro sito web, rendendolo più veloce. Esegue una compressione leggera dei dati del sito in modo che siano facilmente trasferiti tra i browser dei visitatori e i server.

È possibile installare un plugin per WordPress che offre la compressione GZIP oppure è necessario attivarla sul server. Scegliete di utilizzare server che abbiano questa funzione disponibile o abilitata automaticamente, poiché può ridurre della metà i file che gli utenti scaricano quando accedono al vostro sito web. Come abbiamo già detto, le dimensioni ridotte dei file rendono i siti web più veloci, soprattutto per i dispositivi mobili.

7. Scegliete un tema leggero

Il tema WordPress che utilizzate è alla base delle prestazioni del vostro sito web. Un tema leggero è l'opzione migliore se il vostro obiettivo è la velocità di caricamento. Questi temi inviano meno richieste al server e utilizzano file di dimensioni ridotte, rendendo più veloce l'apertura delle pagine web.

Se questo è il vostro primo sito WordPress, consultate i temi leggeri e utilizzatene uno fin dall'inizio. Dopo un po' di tempo, potrete adattarlo come meglio credete, ma finché non avrete preso la mano, questo è il modo migliore per ottenere una velocità di caricamento elevata.

In conclusione

Anche con tutti questi modi per migliorare Google PageSpeed su WordPress, prendete in considerazione la possibilità di lavorare con un'agenzia professionale sul vostro sito web. La velocità di caricamento è solo una delle caratteristiche da ottimizzare per ottenere i migliori risultati nella pagina dei risultati di ricerca. Per il resto, andate sul sicuro con un tema leggero e controlli regolari della velocità, in modo che gli utenti riscontrino il minor numero possibile di problemi di caricamento quando visitano il vostro sito web.

Felix Rose-Collins

Felix Rose-Collins

is the Co-founder of Ranktracker, With over 10 years SEO Experience . He's in charge of all content on the SEO Guide & Blog, you will also find him managing the support chat on the Ranktracker App.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker