• OpenAI

Tutto quello che c'è da sapere sul ChatGPT e sul suo ruolo nel Content Marketing

  • Felix Rose-Collins
  • 1 min read
Tutto quello che c'è da sapere sul ChatGPT e sul suo ruolo nel Content Marketing

Introduzione

1 milione di utenti a una settimana dal lancio. Che cos'è questo nuovo strumento ChatGPT che sta spopolando su Internet? Come funziona? Qual è la tecnologia alla base? È conforme alle linee guida di Google e degli altri motori di ricerca? Quali sono i suggerimenti e i trucchi da seguire per utilizzarlo nei vostri sforzi di content marketing?

Ecco tutto quello che dovete sapere su ChatGPT e sul suo ruolo nel content marketing. Il mio team e io abbiamo scavato in Internet, su ogni piattaforma di social media, su ogni pubblicazione mediatica e abbiamo fatto i nostri esperimenti - e abbiamo preparato questo blog post che vi aiuterà a capire cos'è veramente questo strumento, come può aiutare i SEO e i marketer e tutte le possibili domande che potreste avere in mente in questo momento.

Se c'è una cosa che dovete sapere su questo strumento è questa: È spaventosamente buono! _

Continuiamo.

Che cos'è ChatGPT? E come funziona?

In parole povere, ChatGPT è un programma informatico che utilizza l'intelligenza artificiale per conversare con le persone. È un altro progetto di intelligenza artificiale di Open.ai.

Joe Manier, fondatore di No Code Academy, afferma: "È come avere un amico robot molto intelligente, in grado di capire quello che dite e di rispondere in modo sensato".

Un po' come Alexa, ma tranne che per la ricerca di risposte su Internet dal vivo, è già stato addestrato e alimentato con una pletora di dati per rispondere alle domande delle persone.

E come fa a rispondere che sembra quasi di parlare con un'altra persona... ma più intelligente e veloce di noi? Beh, ChatGPT utilizza una cosa chiamata elaborazione del linguaggio naturale.

Che è un modo elegante per dire che capisce il linguaggio umano e ci risponde usando le stesse parole e frasi che usiamo noi.

Questo strumento è diverso dalla maggior parte dei programmi per computer, nel senso che agisce in base a istruzioni molto specifiche, che dobbiamo impartire loro in un modo molto particolare.

Per esempio, MS Excel. Possiamo fare cose meravigliose con Excel utilizzando un insieme di formule, ma Excel non può capire nient'altro che quelle formule. Perché non è stato progettato per farlo, ma solo per eseguire compiti specifici quando gli vengono impartiti comandi specifici.

Ma la tecnologia alla base di ChatGPT gli permette di comprendere esattamente le domande dell'utente, in modo da fornire risposte basate sulle sue richieste.

Ecco un esempio di ChatGPT in azione:

ChatGPT example

Ho chiesto a ChatGPT di spiegarmi cos'è la SEO, ma fate finta che io sia un bambino di 7 anni, quindi la risposta è così semplice da capire. E, come ho detto prima, è spaventosamente buona. Mi ha spiegato esattamente come spiegheremmo la SEO a un bambino di 7 anni, con esempi e spiegazioni di base.

Poi ho posto la stessa domanda a ChatGPT, ma questa volta ho chiesto allo strumento di farla sembrare professionale, formale e di livello superiore. E lo strumento ha fatto un lavoro straordinario, spiegando la domanda in un linguaggio "aziendale". (Vedi immagine sotto). Questo dimostra che vi capisce davvero e risponde come vorreste.

ChatGPT example

Quindi, in pratica, chiedete qualsiasi cosa e vi risponderà in base ai dati su cui è stato addestrato. Ma questo strumento ha anche alcune limitazioni, di cui parleremo più avanti nel post.

Cerchiamo di capire l'importanza di questo strumento nel content marketing e nella SEO. Come può questo strumento aiutare i marketer, i SEO e le aziende online?

(A proposito di aiutare le aziende online, date un'occhiata al nostro strumento di verifica del sito web che vi dice lo stato di salute SEO del vostro sito ed elenca gli aspetti da migliorare. Immediatamente).

È possibile utilizzare ChatGPT per il Content Marketing o il SEO?

Ecco alcune possibili applicazioni di ChatGPT nel content marketing e nella SEO:

1. Processo di creazione dei contenuti semplificato

ChatGPT rende super semplice e super veloce la generazione di schemi di articoli e la scrittura di contenuti basati su tali schemi. Il che può facilmente decuplicare la produttività del vostro team.

Ad esempio, ho chiesto a ChatGPT di scrivermi una scaletta sul tema "10 Best Practices SEO" e in pochi secondi ho avuto una scaletta completa su cui lavorare.

ChatGPT example

Ma aspettate di sentire questo:

Ho anche chiesto a ChatGPT di espandere il punto n. 1 dello schema e anche in questo caso, in pochi secondi, lo ha fatto per me:

ChatGPT example

Potrei facilmente continuare e creare un post sul blog completo sull'argomento, il tutto in pochi minuti. Zero plagio. Zero errori grammaticali. È così, incredibilmente, follemente impressionante.

E non solo per i blog, potete scrivere e-mail, annunci, whitepaper, storie, script per la gestione delle obiezioni dei clienti, SOP per attività specifiche, linee guida per il marchio, ecc.

Quasi tutto.

I SEO stanno già utilizzando l'automazione per accelerare i loro processi SEO e questo strumento sarà sicuramente utile per la generazione di schemi e persino per la scrittura di contenuti.

Alex Armstrong-Paling, amministratore delegato di Toolfit, afferma: "Questo nuovo strumento cambierà le carte in tavola per i content marketer. Ho già utilizzato altri scrittori AI, ma questo è di un altro livello. È velocissimo e preciso nell'80-90% dei casi. Posso solo immaginare cosa sarà in grado di fare questo strumento quando verrà rilasciata la versione completamente migliorata".

2. Avete bisogno di idee di nicchia per avviare un nuovo sito web?

Sì, basta dirlo. ChatGPT genererà immediatamente alcune idee di nicchia decenti, basate sui vostri interessi e richieste.

Per esempio, ho chiesto a ChatGPT di scrivermi alcune idee di nicchia sul giardinaggio. E l'ha fatto.

ChatGPT example

Ora, queste idee di nicchia sono affidabili, basate su dati o davvero qualcosa che si può prendere in considerazione per avviare un sito web? Sta a voi - un essere umano - deciderlo, in base al vostro giudizio e alla vostra esperienza.

Se si sceglie un'idea di nicchia, è necessario convalidare ed esplorare alcune parole chiave per verificare la difficoltà della nicchia e la possibile scalabilità del sito web.

Potete farlo attraverso il nostro strumento di ricerca di parole chiave, per esplorare nuove idee di argomenti degni di nota basate sui dati.

Quindi, sì, ChatGPT è ottimo non solo per generare schemi e scrivere, ma anche per esplorare nuovi argomenti o idee di nicchia.

Candace Hoener, fondatrice di Neo Candle, afferma: "ChatGPT è incredibile per dare il via al vostro gioco di scrittura. Basta chiedere idee e queste vengono visualizzate in pochi secondi. Altrimenti avresti dovuto fare brainstorming per ore o ricercare e prendere ispirazione da innumerevoli fonti".

La domanda più importante: Dovreste usarlo per i contenuti SEO?

"ChatGPT è ottimo per aiutare scrittori e redattori a snellire il processo di creazione dei contenuti prendendo spunto dalle idee generate dallo strumento, realizzando outlines in modo super veloce o lasciando che l'AI scriva contenuti ovvi o banali", afferma Steve Pogson, Founder & E-commerce Strategy Lead di FirstPier.

Ma dovreste semplicemente copiare e incollare i contenuti generati dall'IA? Assolutamente no. Perché creare contenuti SEO che si posizionino ai primi posti nel 2023 non è un'impresa facile. La concorrenza è sempre più agguerrita e per posizionarsi è necessario disporre di contenuti credibili, ben studiati e coinvolgenti.

Anche se lo strumento è davvero impressionante per ciò che è in grado di fare, ha ancora alcune limitazioni, di cui parleremo in dettaglio nel post.

Ma, per il momento, è bene capire che Google non gradisce lo spam dei lettori con contenuti generati dall'intelligenza artificiale. John Mueller, Google Search Advocate, lo ha detto espressamente:

Per noi questi contenuti rientrerebbero ancora nella categoria dei contenuti generati automaticamente, che abbiamo inserito nelle Linee guida per i webmaster fin dall'inizio.

E le persone hanno generato automaticamente contenuti in molti modi diversi. Per noi, se si utilizzano strumenti di apprendimento automatico per generare i contenuti, è essenzialmente come se si mescolassero le parole, si cercassero i sinonimi o si facessero i trucchi di traduzione di una volta. Questo genere di cose.

Il mio sospetto è che forse la qualità dei contenuti sia un po' migliore rispetto agli strumenti della vecchia scuola, ma per noi si tratta ancora di contenuti generati automaticamente e ciò significa che per noi sono ancora contrari alle Linee guida per i webmaster. Quindi lo considereremmo spam".

Google ha persino introdotto di recente l'aggiornamento dei contenuti utili per contrastare il testo spammoso generato dall'intelligenza artificiale e promuovere il testo utile generato dall'uomo.

Miriam Domer, Content Marketer di Legal Finders, afferma: "In fin dei conti, non è importante se si utilizzano strumenti come ChatGPT per scrivere e pubblicare contenuti. Si tratta piuttosto di aiutare i visitatori del sito web. Il contenuto è corretto dal punto di vista dei fatti? È divertente e coinvolgente? Fornisce i consigli più utili? Se sì, allora non credo che l'utilizzo dell'IA sia negativo. È solo necessaria una supervisione umana".

Di nuovo, si pone anche la domanda: Google è in grado di rilevare ChatGPT o testo generato dall'AI da altri strumenti come Jasper o Ryter? Google non è del tutto trasparente al riguardo.

È difficile dire che Google non sia in grado di rilevare, perché esistono già strumenti di terze parti che rilevano il testo generato dall'intelligenza artificiale. E la tecnologia di Google è sicuramente molto più avanti.

Jon Gillham, fondatore di Originality.ai, ha ideato uno strumento per rilevare se i contenuti sono scritti da esseri umani o da strumenti di intelligenza artificiale. Si basa su una tecnologia in grado di rilevare in modo specifico i contenuti di ChatGPT-3, assegnando un punteggio di spam da 0 a 100, con un'accuratezza del 94%.

Per farla breve, sì, potete usare ChatGPT per i contenuti e il SEO, ma non limitatevi a copiare e incollare. Usatelo come deve essere usato: come uno strumento. Raccogliete idee, ispirazioni e/o create delle bozze. Poi lasciate che gli esperti umani facciano la loro magia.

Esaminiamo i limiti del nuovo strumento ChatGPT:

5 Limitazioni dello strumento ChatGPT che dovreste conoscere

Ecco 5 limitazioni di ChatGPT:

1. Anche se ha una conoscenza vastissima, è fisso

Lo strumento ChatGPT non dispone dei dati più recenti, basati su nuove ricerche, eventi o tendenze. Ha una data limite specifica, che si aggira intorno al 2021: dopo tale data, questo strumento non sa nulla del mondo. Anche se dice qualcosa dopo il 2021, spesso non è corretto.

2. Non naviga in Internet

Come Alexa o Google, ChatGPT non può navigare in Internet e cercare risposte dal vivo. Ciò significa anche che non può collegarsi a risorse esterne per le sue risposte. Per esempio, se gli chiedete quali sono i siti web che si posizionano in cima alla classifica in questo momento per una determinata parola chiave, non sarà in grado di aiutarvi. (Ma il nostro strumento di controllo delle SERP può farlo. Basta inserire una parola chiave e lo strumento rivela istantaneamente tutti i siti top 10).

3. È generico... almeno per ora.

Non è in grado di fornire assistenza per domande specifiche. Ad esempio, non può fornirvi la risposta sulle politiche di consegna o di restituzione di un'azienda specifica. O, allo stesso modo, non può scrivere codici per il vostro sito web per migliorarne le funzionalità. Inoltre, non comprende il pubblico e gli obiettivi specifici della vostra azienda, per cui qualsiasi risposta vi fornisca, è probabile che non sia pienamente in linea con le linee guida, gli obiettivi o la voce del vostro marchio.

4. Richiede suggerimenti dettagliati per servizi migliori

Per sfruttare al meglio ChatGPT, è necessario fornire suggerimenti dettagliati e specifici. Il che può essere difficile per gli utenti medi. Per esempio, se siete un esperto di marketing e volete scrivere un post su un argomento di marketing, conoscete già i principi del marketing, quindi darete istruzioni dettagliate per ottenere la migliore risposta possibile. Allo stesso tempo, se qualcuno è completamente nuovo, dovrà affrontare delle curve di apprendimento.

5. A volte è impreciso... selvaggiamente impreciso, per essere precisi.

Non ci si può fidare ciecamente. Anche se è addestrato, a volte fornisce risposte sbagliate. Per questo motivo, ogni contenuto deve essere verificato prima della pubblicazione.

Conclusione: Quanto è potente il ChatGPT per le aziende oggi?

ChatGPT è ideale per le aziende online e i professionisti del marketing. La sua capacità di generare testo di alta qualità, simile a quello umano, può essere preziosa per creare contenuti coinvolgenti e convincenti che possono contribuire a migliorare il posizionamento di un sito web sui motori di ricerca.

Ma ricordate che ChatGPT ha i suoi limiti, come una base di conoscenze fissa e la mancanza di accesso a informazioni esterne e più recenti, che influiscono sulla sua capacità di fornire risposte a determinate domande o di fornire consigli specifici.

Nonostante queste limitazioni, ChatGPT è ancora uno strumento prezioso per i SEO e i content marketer. Abbiamo chiesto a Pat Ahern, Partner di Intergrowth, di parlare dell'adattamento di ChatGPT: "È meglio abbracciare queste tecnologie, includerle nel proprio stack tecnologico e sfruttarle al massimo. Se questo strumento può fare cose incredibili oggi, immaginate cosa sarà in grado di fare dopo 3-5 anni? Non dite di no a questi strumenti. Cercate solo di capire come sfruttarli al meglio".

Felix Rose-Collins

Felix Rose-Collins

is the Co-founder of Ranktracker, With over 10 years SEO Experience. He's in charge of all content on the SEO Guide & Blog, you will also find him managing the support chat on the Ranktracker App.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker