• Imparare il SEO

Lista di controllo della strategia SEO per aumentare il traffico

  • Felix Rose-Collins
  • 5 min read
Lista di controllo della strategia SEO per aumentare il traffico

Introduzione

Tutte le aziende hanno bisogno di una presenza sul web, che si tratti di un ristorante o di una società SaaS a sottoscrizione. Ma questi siti web, per quanto sorprendenti, avanzati o facili da usare, devono essere trovati dal pubblico di riferimento dell'azienda se vogliono essere di qualche utilità.

Dopo tutto, il sito web più bello del mondo non vale nulla se nessuno sa che esiste.

Uno dei modi migliori per generare traffico verso il sito web della vostra azienda è l'ottimizzazione per i motori di ricerca, nota anche come SEO.

Ma cos'è la SEO? Si tratta di una serie di modifiche ai contenuti e di sforzi di link-building, sia all'interno che all'esterno del vostro sito, che migliorano la vostra posizione quando le persone cercano i vostri servizi su motori di ricerca popolari come Google.

La SEO è un processo complicato e in continua evoluzione. Anche se avete imparato le tattiche SEO cinque anni fa, la maggior parte di ciò che avete imparato non è più valido. Ecco perché abbiamo messo insieme questa lista di controllo di cinque consigli utili che possono migliorare il vostro punteggio SEO e aumentare il traffico online per il vostro sito web aziendale.

Immergiamoci subito e iniziamo l'ottimizzazione.

La lista di controllo della strategia SEO: 5 modi per aumentare il traffico con la SEO

1. Eseguire una verifica del sito

Prima di iniziare a ottimizzare il vostro sito web, dovete avere una visione realistica della situazione attuale. Ciò significa determinare la posizione del sito per i termini chiave più popolari (/rank-tracker/), cosa si sta facendo bene e cosa si sta sbagliando.

Eseguite una verifica del sito](images/image2.png) Fonte dell'immagine: seoperfect.net)_(Fonte immagine: seoperfect.net)

Potreste scoprire che vi state già posizionando in alto per alcuni termini senza nemmeno volerlo. In questo caso, potrete determinare cosa fare per mantenere ed elevare l'ottimizzazione e portare la sua efficacia al resto delle parole chiave che identificherete nella fase successiva.

Sarete anche in grado di identificare i contenuti che potrebbero essere aggiornati e ri-ottimizzati. Questo può farvi risparmiare molto tempo e fatica quando arriverete alla fase di produzione e ottimizzazione dei contenuti. Alcuni post del blog hanno semplicemente bisogno di un'iniezione di parole chiave e di un'ottimizzazione back-end per diventare rilevanti e iniziare a posizionarsi.

L'audit del sito non è un processo da fare una volta sola. È un'operazione da ripetere regolarmente per determinare le prestazioni del sito e le modifiche da apportare al piano SEO.

2. Eseguire la ricerca delle parole chiave

Determinate quali parole chiave sono importanti per il vostro sito. Devono essere pertinenti ai vostri servizi, avere un volume di ricerca elevato e una concorrenza relativamente bassa.

Parte della keyword research è l'analisi della pagina dei risultati dei motori di ricerca. Se vedete che gli elenchi di Wiki e le aziende Fortune 500 dominano la prima pagina di Google, sarà molto difficile, se non impossibile, superare questi elenchi e conquistare il primo posto.

Dovete capire quali sono i termini a bassa concorrenza ricercati dai vostri clienti, in che modo questi termini si applicano al vostro sito web aziendale e creare una strategia che vi permetta di posizionarvi per questi termini. Questi termini variano anche in base alla posizione del target nel percorso del cliente.

Ad esempio, i clienti che vogliono iniziare a giocare ai giochi battle royale potrebbero cercare "cos'è un gioco battle royale?". Se si trovano nella fase di considerazione, potrebbero cercare termini più specifici come "migliori giochi battle royale". Tuttavia, gli utenti più avanti nel percorso potrebbero cercare su Google "Apex Legends vs. Fortnite". Se hanno già acquistato e si trovano nella fase successiva dell'imbuto, potrebbero cercare "scaricare Fortnite" o anche termini più specifici relativi a un prodotto, come "skin Fortnite" o "Fortnite Harley Quinn skin".

È possibile trovare questi termini consultando la sezione "che chiedono anche" di Google o utilizzando uno strumento SEO. Google dispone di uno strumento gratuito Keyword Planner, ma sono disponibili anche opzioni a pagamento come MarketMuse, Frase e Clearscope, molto efficaci.

3. Creare e ottimizzare i contenuti sia sul front-end che sul back-end

Una volta che iniziate a creare contenuti, dovete farlo tenendo presente l'ottimizzazione. Tutti i contenuti SEO devono passare attraverso due diverse forme di ottimizzazione. Si tratta dell'ottimizzazione front-end e dell'ottimizzazione back-end.

L'ottimizzazione front-end comprende l'inserimento naturale delle parole chiave scelte nel contenuto. Questo include la parola chiave o il termine principale e qualsiasi altro termine secondario che state cercando. È inoltre necessario ottimizzare le intestazioni con le parole chiave.

Ma tutto questo non è sufficiente per farsi notare. Dovrete ottimizzare anche la parte posteriore della vostra pagina. Questo processo include l'inserimento di parole chiave nel meta titolo e nella meta descrizione, l'ottimizzazione dei tag alt per le immagini e l'utilizzo di parole chiave nell'URL della pagina.

4. Migliorare l'esperienza dell'utente

Quando Google raccomanda un sito web sulla prima pagina, dice al pubblico che siete l'autorità in materia. Potete quindi sfruttare la reputazione positiva di Google sul mercato per aumentare la vostra autorità.

Ma per questo motivo, Google è molto esigente e prende in considerazione le prestazioni del sito e l'esperienza dell'utente. La velocità del sito è un fattore enorme per Google. Se un sito web impiega più di quattro secondi per caricarsi, la maggior parte dei visitatori se ne andrà.

Migliorare l'esperienza utente](images/image1.png) Fonte dell'immagine: websitebuilderexpert.com)_(Fonte immagine.

Ecco perché Google giudica l'usabilità della vostra pagina e la considera un fattore di ranking per determinare il vostro posizionamento nella SERP. Progettare pagine e modelli di bell'aspetto per i vostri post è un must per influenzare la percezione dei visitatori e influenzare positivamente importanti fattori SEO come il tempo sulla pagina e la frequenza di rimbalzo.

La creazione di link è uno degli elementi più importanti del processo SEO. È necessario sviluppare link sia all'interno che all'esterno delle pagine per aumentare l'autorità del dominio.

I link interni sono abbastanza semplici. Collegate le vostre pagine tra loro e create una rete che i bot di Google possano seguire e indicizzare più facilmente le vostre pagine. Ciò è utile anche quando gli utenti atterrano sulla vostra pagina, perché li fa rimanere sul vostro sito mentre cliccano su altri contenuti rilevanti.

Generare backlink

I backlink sono il punto in cui le cose si complicano. Si cerca di far sì che siti esterni autorevoli e rilevanti rimandino alla vostra pagina. Questo è uno degli aspetti più difficili di un piano SEO completo, ma anche uno dei più vitali.

Un ottimo modo per generare backlink è quello di creare contenutispecificamente per alcuni dei siti a cui vi rivolgete e offrire loro un guest post gratuito. Il post dovrebbe contenere un link che rimanda alla vostra pagina. Una volta pubblicato, avrete generato con successo un backlink, anche se siete stati voi a scriverlo.

Un altro modo efficace è quello di pubblicare una ricerca originale, come un sondaggio tra i clienti o un caso di studio, che sia rilevante per il vostro settore. Gli autori di contenuti sono sempre alla ricerca di fonti per corroborare i loro punti di vista e sono più che felici di citare nuove serie di dati di alta qualità.

Alcune nicchie consentono tattiche di link building come l'inserimento in elenchi di aziende e cataloghi. Ad esempio, potete fare link building per il vostro ristorante aggiungendolo a siti web di recensioni di terzi come TripAdvisor e Yelp.

Se possibile, evitate di acquistare link, perché è contrario alle linee guida per i webmaster di Google e può ritorcersi contro il vostro posizionamento e la vostra autorità a lungo termine.

Conclusione

Ecco a voi. Cinque punti della lista di controllo da seguire per aumentare il traffico del vostro sito web con la SEO.

Per riassumere, si tratta di:

  • Eseguire un audit del sito web su se stessi
  • Condurre una ricerca sulle parole chiave
  • Ottimizzare i contenuti sul fronte e sul retro del sito
  • Migliorare l'esperienza dell'utente
  • Generare link all'interno e all'esterno della pagina

In questo modo creerete una solida base SEO che alimenterà i vostri sforzi SEO e vi farà scalare le classifiche di Google.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker