• Design

UX/UI e il suo impatto sulla SEO

  • Felix Rose-Collins
  • 1 min read
UX/UI e il suo impatto sulla SEO

Introduzione

Le aziende devono prendere sul serio la loro presenza digitale, dato che il mondo si sposta online. Ciò significa avere un sito web ben progettato, facile da usare e da navigare. Un'eccellente esperienza utente/interfaccia utente (UX/UI) è inoltre fondamentale per mantenere i clienti impegnati con il vostro sito.

La UX/UI è essenziale per mantenere i clienti soddisfatti e può avere un impatto positivo sul posizionamento nei motori di ricerca (SEO). I motori di ricerca si stanno evolvendo e ora danno maggiore importanza all'esperienza dell'utente. Ciò significa che i siti con UX/UI di qualità hanno maggiori probabilità di posizionarsi più in alto nei risultati di ricerca.

Detto questo, la maggior parte delle persone pensa alla UX e alla UI come a due entità separate. In realtà, però, lavorano fianco a fianco per creare un'esperienza web o un'app senza soluzione di continuità per gli utenti. Mentre l'interfaccia utente si concentra sull'aspetto e sulla sensazione di un sito web o di un'applicazione, la UX si concentra sul modo in cui l'utente interagisce con esso. Entrambe sono fondamentali per la creazione di una pagina web di successo e ciascuna può avere un impatto sulla SEO.

In questo articolo vedremo come l'UX/UI influisce sulla SEO e cosa potete fare per ottimizzare il vostro sito web o la vostra applicazione per una migliore visibilità sui motori di ricerca.

In che modo l'UX/UI influisce sulla SEO?

UI e UX creano un'esperienza utente senza soluzione di continuità per i consumatori che interagiscono con prodotti o servizi. Tuttavia, questi due elementi svolgono un ruolo strumentale non solo a livello superficiale, ma anche nell'ambito della SEO. Ecco sei modi in cui UX/UI possono influire sulla SEO:

Tassi di click-through

L'UX/UI può influenzare il tasso di clic. Migliore è la UX/UI, maggiore è la probabilità che i navigatori clicchino su un risultato nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP). L'UX migliora la SEO rendendo più semplice per gli utenti trovare ciò che stanno cercando su un sito web. Nel frattempo, l'interfaccia utente rende questi risultati più attraenti dal punto di vista visivo, incoraggiando così i clienti a fare clic.

Ad esempio, Now, un'azienda di soluzioni per il pagamento delle fatture, ha lavorato con degli esperti per aumentare le prestazioni del proprio sito web. Prima della riprogettazione del sito, l'azienda registrava meno di 3.400 visitatori al mese e un numero di contatti inferiore a quello desiderato. Dopo il rinnovamento della pagina web, il sito presenta colori più vivaci, immagini accoglienti e una homepage informativa. Quindi, ora è caratterizzato da una UX coinvolgente.

In seguito, gli studi dimostrano che l'organizzazione ha aumentato il traffico del sito del 132,65% rispetto ai mesi precedenti.

Tempo di permanenza

Un altro modo in cui l'UX/UI influisce sulla SEO è l'impatto sul tempo di permanenza. In generale, il tempo di permanenza è la quantità di tempo che un utente trascorre su una determinata pagina web prima di tornare alle SERP. Migliore è il tempo di permanenza, maggiore è il coinvolgimento del consumatore nel sito. Questo segnala ai motori di ricerca che il sito web fornisce contenuti rilevanti e di valore. Se i clienti trovano il vostro sito stressante da usare o da navigare, torneranno alle SERP e cliccheranno su un altro risultato.

Visite degli utenti

Allo stesso modo, l'UX/UI può determinare il numero di pagine che un consumatore visita. Un sito web ben progettato incoraggerà gli utenti a esplorare più pagine. Al contrario, un sito mal progettato porterà solo frustrazione e un'alta frequenza di rimbalzo. Più pagine un cliente visita sulla vostra pagina web, più è coinvolto nei vostri contenuti. Questo significa per i motori di ricerca che il vostro sito è rilevante e merita di essere classificato.

Tassi di conversione

Inoltre, un'eccellente UX/UI può rafforzare le conversioni. Se il sito è progettato in modo semplice, è più probabile che si verifichino conversioni (iscrizioni alla newsletter, vendite, ecc.). In questo modo, gli utenti possono trovare rapidamente ciò che cercano e compiere l'azione desiderata. Le conversioni sono una metrica cruciale che i motori di ricerca considerano quando classificano i siti web. È possibile utilizzare strumenti come un rank tracker per determinare l'andamento del posizionamento della pagina web.

Rank Tracker tool

Punteggi di qualità dei contenuti

L'UX/UI può anche influenzare i punteggi di qualità dei contenuti. Ad esempio, Google utilizza il tempo di permanenza e il tasso di clic organico per determinare la qualità dei contenuti. Grazie a queste indicazioni, Google valuta le pagine dei siti web, influenzando il loro posizionamento sui motori di ricerca come Bing, Yahoo! e, naturalmente, Google. Di conseguenza, l'UX/UI può influire su questo punteggio, il che potrebbe avere un impatto sulle classifiche SEO dei siti web che utilizzano queste tecniche.

Ricerca vocale

Infine, un design UX/UI di alta qualità può aiutarvi a posizionarvi per la ricerca vocale. Con la diffusione della ricerca vocale, è fondamentale progettare il vostro sito tenendo conto di questo aspetto. Un progettista UX/UI credibile vi aiuterà a selezionare le parole chiave giuste e a preparare un testo conciso in grado di posizionarsi per le query di ricerca vocale.

Questi sono alcuni modi in cui il design UX/UI può influire sulla SEO. Per migliorare le classifiche SEO, è necessario collaborare con un designer UX/UI professionista che vi aiuti a raggiungere i vostri obiettivi.

Perché la UX/UI è importante per la SEO?

Considerato l'impatto dell'UX/UI sulla SEO, ecco alcuni motivi per cui è essenziale:

In primo luogo, la UX/UI è un elemento vitale del branding digitale. Può rafforzare la fedeltà dei clienti e la credibilità dell'azienda.

In secondo luogo, una UX/UI di alta qualità può aumentare il numero di clienti che ritornano. In questo modo, si ottengono tassi di conversione e vendite più elevati.

Infine, l'UX/UI può migliorare il posizionamento nella ricerca organica aiutando i motori di ricerca a comprendere lo scopo di una pagina web e migliorando l'esperienza dell'utente. Questi fattori possono portare a un aumento del traffico sul sito e a maggiori entrate per un'azienda.

Quali sono i più comuni errori UX/UI che si commettono?

L'UX/UI è un processo che prevede la comprensione del modo in cui gli utenti interagiscono con i prodotti digitali e l'adozione di tali conoscenze per progettare prodotti migliori. I progettisti UX/UI devono avere forti capacità analitiche ed essere creativi per sviluppare soluzioni che soddisfino le esigenze degli utenti e delle aziende.

Tuttavia, anche i migliori designer UX/UI possono avere dei difetti. Ecco alcuni errori comuni di UX/UI che le aziende commettono quando progettano le loro pagine web:

Mancata considerazione delle esigenze degli utenti

Un errore consiste nel non tenere conto delle diverse modalità di interazione degli utenti con un prodotto o un servizio. I progettisti UX devono stabilire come gli utenti navigheranno nell'interfaccia, quali compiti si aspettano di svolgere e di quali indicazioni hanno bisogno per completare tali attività.

Velocità di caricamento lenta

Un altro errore comune è dimenticare che i consumatori hanno tempi di attenzione limitati. Gli utenti probabilmente si sentiranno frustrati e rinunceranno se un sito o un'app impiegano troppo tempo a caricarsi. Uno studio dimostra che il tasso di conversione medio è quasi del 40% quando le pagine web si caricano in un secondo.

Trascurare il livello di conoscenza dell'utente

Oltre alla lentezza di caricamento, un altro errore comune è quello di presumere che tutti gli utenti abbiano lo stesso livello di conoscenza o comprensione. I progettisti UX devono quindi fornire istruzioni chiare e concise che i clienti di ogni livello di competenza possano seguire.

Musica o video in autoplay

Le funzioni di riproduzione automatica possono essere invadenti e fastidiose, soprattutto se i clienti non se le aspettano. I web designer dovrebbero invece consentire ai clienti di controllare quando e come i video o la musica vengono riprodotti.

Costringere gli utenti a registrarsi

Chiedere ai consumatori di creare un account prima di poter utilizzare un prodotto o un servizio è un errore comune dei designer. Gli utenti spesso abbandonano il processo se non possono utilizzare il servizio o il prodotto senza creare un account. I progettisti UX dovrebbero rendere la registrazione facoltativa.

Come migliorare il design UX per ottenere migliori risultati SEO?

Ora che siete a conoscenza dei tipici errori UX/UI, il prossimo punto da determinare è come migliorare il vostro design UX. L'UX/UI è un aspetto cruciale di qualsiasi sito web. È ciò che distingue la facilità d'uso e l'efficacia del vostro sito. Come già detto, una UX di qualità superiore può fare la differenza se le persone rimangono o abbandonano la vostra pagina web, se convertono e se tornano a visitarla. Ecco alcuni modi per migliorare la UX/UI del vostro sito web per ottenere migliori risultati SEO:

Garantire un sito mobile-friendly

Sempre più persone utilizzano i loro cellulari intelligenti per navigare in Internet. Un recente rapporto mostra che i consumatori sono cinque volte più propensi ad abbandonare la navigazione di un sito se questo non è responsivo all'uso dei cellulari. Detto questo, la vostra pagina web deve essere mobile-friendly. Ciò significa avere un design reattivo che si adatti alle dimensioni dello schermo. Inoltre, è necessario assicurarsi che tutti i contenuti siano accessibili su uno schermo più piccolo.

Inserire parole chiave pertinenti

Includete le parole chiave nei titoli, nelle intestazioni e in tutto il contenuto per migliorare il posizionamento della vostra pagina web nei motori di ricerca. Ma evitate di esagerare con le parole chiave. Ciò danneggia la SEO e rende i contenuti difficili da leggere. Al contrario, potete utilizzare uno strumento per la ricerca di parole chiave per scoprire le opportunità di parole chiave che possono ottimizzare il posizionamento della vostra pagina web.

Keyword Finder tool

Il caso di First Editing, un'organizzazione di editing professionale, dimostra quanto sia vitale il posizionamento delle parole chiave. L'azienda ha notato un calo delle vendite e in seguito ha appreso che il posizionamento delle parole chiave e il traffico organico stavano subendo la stessa sorte. Da ulteriori indagini è emerso che le prestazioni del sito web erano diminuite a causa di contenuti di bassa qualità contenenti parole chiave non necessarie.

Hanno risolto il problema unendo i contenuti in temi e riscrivendo gli articoli per l'utente e non per i motori di ricerca. Inoltre, hanno riprogettato il sito per semplificare l'esperienza dell'utente. Dopo pochi mesi, sono stati registrati posizionamenti in prima pagina per il termine servizi di editing professionale e un aumento del 35% del traffico organico.

Se volete migliorare il vostro posizionamento sul web, dovete utilizzare uno strumento di controllo della SERP. Questo strumento vi fornirà una visione dettagliata della pagina dei risultati che viene visualizzata dopo la ricerca di una parola chiave specifica.

SERP Checker tool

Migliorare la velocità della pagina

Assicuratevi che il vostro sito web si carichi rapidamente. A nessuno piace aspettare il caricamento di una pagina web lenta. Inoltre, i motori di ricerca penalizzano i siti lenti. Esistono vari modi per accelerare il tempo di caricamento delle pagine, come l'ottimizzazione delle immagini e l'utilizzo di una rete di distribuzione dei contenuti. Naturalmente, uno dei modi migliori per aumentare la velocità di un sito web è quello di semplificare il design. Ricordate che un design pulito e semplice non solo si caricherà più velocemente, ma sarà anche più facile da navigare per gli utenti.

Utilizzare caratteri e colori di facile lettura

Un altro modo per rendere la vostra pagina web più facile da usare è quello di utilizzare caratteri e colori di facile lettura. Scegliete caratteri standard di rapida lettura ed evitate di adottare troppe tonalità di colore. Uno schema di colori semplice non solo sarà più delicato per gli occhi, ma renderà anche il vostro sito visivamente accattivante.

Includere inviti all'azione

Fate in modo che i clienti sappiano cosa fare dopo, inserendo inviti all'azione in tutto il vostro sito web. Ad esempio, aggiungete un invito all'azione in ogni pagina se volete che i clienti si iscrivano alla vostra lista di e-mail. Questo aiuterà a guidare gli utenti attraverso il vostro sito e a garantire che compiano l'azione desiderata.

Adottare un linguaggio chiaro e conciso

Infine, adottate un linguaggio chiaro e conciso. Scrivete gli articoli in modo che siano facilmente comprensibili, utilizzando frasi brevi e parole semplici. Questo migliorerà la leggibilità del vostro sito, rendendolo più facile da usare. Inoltre, aiuterà i motori di ricerca a comprendere meglio i vostri contenuti e aumenterà le vostre possibilità di posizionamento nei risultati di ricerca.

Seguendo questi suggerimenti è possibile migliorare la UX/UI della pagina web e, di conseguenza, la SEO. D'altra parte, è fondamentale ricordare che la UX/UI è solo una parte della SEO. Vari fattori possono contribuire al posizionamento di un sito nei motori di ricerca. Ma se ottimizzate la vostra UX/UI, sarete in grado di incrementare le vostre classifiche SEO.

Come si misura il successo del design UX?

Il design UX consiste nel creare interfacce che siano efficaci e attraenti per i consumatori. Ma come si fa a capire se il design del web ha successo? Ecco alcuni indicatori chiave che potete misurare:

Tasso di completamento delle attività

Questa metrica è la percentuale di consumatori che hanno completato i compiti che si erano prefissati utilizzando la vostra interfaccia. Se il tasso di completamento delle attività è elevato, è un ottimo segno che il vostro design UX è efficace. È possibile misurare il tasso di completamento delle attività utilizzando sondaggi o test degli utenti.

Tasso di errore

Il tasso di errore, invece, misura la frequenza con cui gli utenti commettono errori durante l'utilizzo della vostra interfaccia. Un basso tasso di errore indica che il vostro progetto UX è facile da capire. Tuttavia, è essenziale notare che alcuni errori sono inevitabili e non riflettono il vostro design. È possibile misurare il tasso di errore utilizzando sondaggi, test degli utenti o dati analitici.

Tasso di soddisfazione degli utenti

Se i clienti sono soddisfatti del vostro design, probabilmente resteranno più a lungo sul vostro sito e torneranno in futuro. È possibile misurare la soddisfazione degli utenti conducendo sondaggi o utilizzando strumenti di analisi per monitorare il coinvolgimento degli utenti.

Tasso di conversione

Allo stesso modo, il tasso di conversione misura l'efficienza del vostro design UX nell'aiutare gli utenti a raggiungere i loro obiettivi. Un tasso di conversione elevato significa che i clienti trovano ciò di cui hanno bisogno e compiono l'azione desiderata, che si tratti di un acquisto o dell'iscrizione a una newsletter. Anche in questo caso, è possibile misurare questa metrica utilizzando i dati analitici.

Tasso di adozione

Infine, il tasso di adozione misura quanto a lungo i consumatori riescono a imparare e a utilizzare la vostra interfaccia. Un alto tasso di adozione significa che i clienti trovano il vostro design facile da navigare e da usare. Inoltre, fornisce indicazioni sul grado di comprensione del layout e dell'interfaccia da parte degli utenti. È possibile misurare il tasso di adozione utilizzando sondaggi, test degli utenti o dati analitici.

Quali sono i fattori UX/UI da considerare quando si ottimizza un sito web a fini SEO?

Ci sono diversi fattori chiave UX/UI da considerare quando si ottimizza un sito web a fini SEO. Di seguito sono elencati i più importanti:

Contenuto

Non è una sorpresa che il contenuto sia il re quando si parla di SEO. Dopo tutto, cos'è un sito web senza contenuti? Mantenere i contenuti in primo piano è essenziale quando si ottimizza un sito per scopi UX/UI e SEO. I contenuti devono essere ben scritti e informativi. Inoltre, devono essere ricchi di parole chiave e ottimizzati per la SEO. Se avete bisogno di aiuto per posizionare la vostra pagina web nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca, utilizzate le migliori piattaforme SEO disponibili.

Navigazione

La navigazione del vostro sito è uno dei fattori significativi da considerare per la UX e la SEO. La navigazione deve essere semplice, poiché è uno dei modi principali con cui gli utenti interagiscono con la vostra pagina web. Inoltre, aiuta i motori di ricerca a scansionare e indicizzare il sito in modo efficace. La creazione di una sitemap può aiutare a pianificare la navigazione del sito e a garantire che sia efficace per gli utenti e i motori di ricerca.

Facilità d'uso per i dispositivi mobili

Una pagina web mobile-friendly è semplice da usare su un dispositivo mobile, come uno smartphone o un tablet. Gli utenti si aspettano di visualizzare i siti sui loro dispositivi, mentre i motori di ricerca tengono conto della facilità d'uso dei dispositivi mobili per determinare il posizionamento. Se non avete ancora adottato l'esperienza mobile, l'utilizzo di strumenti come ProntoForms può aiutarvi a trasformare il vostro flusso di lavoro aziendale in mobile.

Creare valore con un'esperienza UX/UI ottimale

L'UX/UI è uno degli aspetti più importanti di qualsiasi sito web, ma la maggior parte delle aziende lo trascura. L'ottimizzazione del sito ai fini UX/UI e SEO garantisce che la pagina web offra un'esperienza positiva all'utente e si posizioni in alto nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca.

Quando si ottimizza un sito web per entrambi gli scopi, sono molti i componenti da tenere in considerazione. Tuttavia, seguendo le informazioni descritte in questo post, dovreste essere in grado di migliorare le prestazioni del vostro sito web e di ottenere risultati SEO migliori.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker