• Video SEO

Flusso di lavoro video e SEO per ottimizzare le classifiche

  • Jason
  • 1 min read
Flusso di lavoro video e SEO per ottimizzare le classifiche

Introduzione

Quando l'inbound marketing era una novità assoluta, i marketer hanno capito che non bastava pubblicare molti contenuti, ma che questi dovevano essere di valore e ottimizzati per aumentare la loro visibilità nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca.

In passato, i contenuti erano tipicamente scritti, come blog e articoli. Oggi i contenuti assumono un'ampia varietà di forme, compresi i video. Una strategia di contenuti completa comprende non solo i collaudati blog ed ebook, ma anche altri tipi di media come video e podcast.

E i video non sono mai stati così popolari come ora. Grazie a piattaforme come TikTok e il vecchio YouTube, i responsabili del marketing si stanno rendendo conto della potenza dei video nel coinvolgere i clienti e alimentare i risultati aziendali.

Naturalmente, utilizzare più video significa anche ottimizzarli per la ricerca.

What Is Video SEO?

Che cos'è la SEO video?

L'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) è un metodo per aumentare la qualità e la quantità di traffico verso un sito web ottimizzando le pagine per i risultati dei motori di ricerca. Le posizioni in classifica sono determinate da numerosi fattori, tra cui la qualità dei link, la lunghezza dei contenuti e le parole chiave di riferimento.

Il Video SEO utilizza lo stesso concetto, ma applicato ai contenuti video. Nel caso dei video, i fattori di ranking possono includere la qualità, la velocità di caricamento della pagina e altro ancora. Sebbene sia diverso dai contenuti scritti, il SEO dei video ha lo stesso scopo: aumentare la visibilità dei video.

C'è però un aspetto unico della SEO dei video. I bot dei motori di ricerca scansionano i siti web e indicizzano le pagine interpretando il testo, quindi come si applica questo ai video?

Aumentare il SEO dei video con le parole

Come previsto, il bot del motore di ricerca non può guardare o analizzare i video come può fare con i blog o gli ebook, il che ha un impatto sulla SEO.

Il modo migliore per combattere questo problema è includere parole scritte, come trascrizioni e didascalie.

La trascrizione è il processo di conversione del contenuto parlato nei file video in contenuto scritto. In questo modo i motori di ricerca possono interpretare il testo e capire come indicizzare il video.

Le trascrizioni possono essere utilizzate nella pagina o inserite nei metadati per fornire un contesto al motore di ricerca. Inoltre, migliorano la ricercabilità, mettono in evidenza le parole chiave e ispirano contenuti derivati.

Analogamente alle trascrizioni, le didascalie forniscono parole scritte che i bot dei motori di ricerca possono analizzare per individuare il contesto. Questo avviene attraverso il closed captioning, che prende le trascrizioni audio e sincronizza piccole parti di testo con l'audio.

Le didascalie possono essere sotto forma di file di testo a cui il video fa riferimento durante la riproduzione e che i motori di ricerca possono leggere. Inoltre, migliorano l'esperienza dell'utente e garantiscono che i video siano accessibili a tutti. Un altro vantaggio è che le persone possono guardare i video in ambienti sensibili, come le pause di lavoro, le aree di attesa e altro ancora.

Ottimizzazione della pagina

L'ottimizzazione del video non è sufficiente per ottenere un posizionamento elevato per un argomento o un settore competitivo. La pagina deve essere ottimizzata per la SEO affinché i bot dei motori di ricerca la scansionino. Se la pagina non è ottimizzata, il motore di ricerca potrebbe non arrivare mai a vedere il video.

Valutate se il video è pertinente alla pagina in cui viene incorporato. Si riferisce al video o è generico? Se la pagina è generica e il video è stato inserito lì, non è probabile che ottenga un posizionamento elevato.

Inoltre, assicuratevi che il video sia l'unico protagonista della pagina. Se è nascosto tra gli altri contenuti o si trova al di sotto della piega, costringendo gli utenti a scorrere per trovarlo, si otterranno tassi di riproduzione più bassi. Le persone non vogliono andare a caccia delle informazioni di cui hanno bisogno e i bot dei motori di ricerca non faranno di tutto per trovare il video.

Anche se può essere difficile ottenere un posizionamento elevato a livello organico, la combinazione di un video di alta qualità e di una pagina ottimizzata può fare miracoli per aumentare il vostro posizionamento.

Optimizing the Page

Sviluppare un flusso di lavoro SEO

Che si tratti di SEO video o di SEO tradizionale, il raggiungimento di un'ambita posizione in classifica richiede molte attività e diversi reparti. Spesso il processo include il team di scrittura o creazione dei contenuti, il team di editing, il team di progettazione grafica, il team IT e il team di gestione SEO.

Con così tante persone coinvolte, il processo SEO dei video può essere soggetto a errori e ritardi. Un flusso di lavoro SEO assicura che l'intero team sia sulla stessa pagina per ottenere i migliori risultati possibili. Se progettato e implementato correttamente, un flusso di lavoro SEO può semplificare il complesso compito della SEO video.

Che cos'è un flusso di lavoro SEO?

Un flusso di lavoro SEO è un insieme di attività che vengono svolte in modo coerente per completare i compiti relativi alla SEO. Il flusso di lavoro riguarda più il completamento dei compiti che il raggiungimento degli obiettivi: l'obiettivo generale del flusso di lavoro è la conclusione del progetto.

Pensate a un flusso di lavoro SEO come a un elenco di cose da fare che identifica i compiti da svolgere, a chi sono assegnati, la tempistica e lo stato di avanzamento. Questo flusso di lavoro vi aiuta a monitorare i progressi, a dare priorità alle attività e a evitare errori e confusione.

Inoltre, migliora la comunicazione tra i reparti. Poiché molti team SEO comprendono più reparti, a volte con fusi orari diversi, un flusso di lavoro SEO può tenere tutto sotto controllo senza problemi.

Le ricerche online avvengono in continuazione, quindi la SEO deve essere sempre presente nella vostra lista di cose da fare. Un flusso di lavoro SEO B2B efficiente ed efficace assicura che siate sempre pronti a partire.

Fasi di un flusso di lavoro SEO

La strategia SEO per i video può concentrarsi maggiormente sulla produzione, mentre i flussi di lavoro SEO ruotano intorno ad essa.

Identificazione della domanda

Come per ogni strategia di marketing, è importante capire il proprio pubblico di riferimento. È necessario sapere chi sono, ma anche cosa cercano. State identificando la domanda per il vostro marchio e i vostri contenuti.

Il posizionamento nei motori di ricerca non si limita alle parole chiave, siano esse scritte o video. L'esperienza dell'utente e il coinvolgimento sono importanti, quindi prendetevi il tempo necessario per definire il vostro pubblico e capire il suo intento e come influisce sulla sua esperienza.

Benchmarking

L'analisi della concorrenza è importante per sviluppare la vostra strategia. Considerate i vostri concorrenti e ciò che fanno bene, cosa potete imparare da loro e dove potete ottenere un vantaggio competitivo. Analizzate i loro contenuti video e vedete come si posizionano nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca, in modo da capire come migliorare i vostri contenuti.

Ottimizzazione dei contenuti

Se volete essere ricercabili, dovete ottimizzare i vostri contenuti. Come già detto, i video possono essere più impegnativi perché non c'è testo da scansionare. È necessario ottimizzare l'uso delle trascrizioni, delle didascalie, della struttura degli URL e dell'esperienza utente.

Misurare l'impatto

Come la strategia SEO convenzionale, anche la SEO video richiede analisi per capire come si sta comportando il video e come si può migliorare il contenuto. Utilizzate un software per analizzare il coinvolgimento degli utenti e misurare l'impatto rispetto alle campagne precedenti.

Come creare un flusso di lavoro efficace per video e SEO

Strutturare il flusso di lavoro

La creazione di una struttura per il flusso di lavoro assicura che tutti i partecipanti al progetto si rendano conto dei compiti, del loro scopo e delle loro responsabilità. Quando la struttura è chiaramente definita, è più facile identificare le inefficienze o le lacune di competenze. Inoltre, un flusso di lavoro completamente realizzato mostra a ciascun membro del team come contribuisce all'obiettivo generale dell'organizzazione.

Elenco dei prodotti da consegnare per ciascun team

La SEO può coinvolgere team di vari reparti, anche in paesi e fusi orari diversi. Uno schema del flusso di lavoro mostra chi è responsabile di cosa e quali compiti sono coinvolti, in modo che sappiano chi sta completando compiti correlati ai loro.

Uno schema assicura anche che il team possa comunicare il feedback attraverso i canali appropriati, riducendo il rischio di errori e confusione. Dal punto di vista della gestione, tutto è chiaro e può essere monitorato e seguito per far progredire il progetto.

Verificare le competenze e le responsabilità

Idealmente, i team saranno abbinati ai compiti in base alle loro competenze ed esperienze. Ad esempio, i creatori di contenuti dovrebbero creare i contenuti mentre l'IT si occupa degli aspetti tecnici del video e delle pagine web. Anche se i membri del team possiedono un set di competenze completo, è meglio che ognuno rimanga nella propria corsia per ridurre il rischio di errori o ritardi nelle fasi critiche del progetto.

Dovete anche considerare la tempistica e le altre responsabilità dei membri del team. Il tempo libero, altri compiti o progetti e cambiamenti dell'ultimo minuto possono influire sulla capacità di uno o più membri del team di completare i compiti, facendo deragliare l'intero progetto. Sebbene si verifichino fattori imprevisti e incontrollabili, quanto più si riesce a pianificare in anticipo, tanto meglio sarà.

La SEO fa parte della vostra strategia, ma non è l'unica.

LaSEO è molto utile ed efficace, ma non è affidabile. Google aggiorna continuamente i suoi algoritmi e i video sono in continua evoluzione, quindi ciò che funziona oggi potrebbe non essere più efficace domani. Affidarsi solo alla SEO per posizionare i propri video non è una strategia sicura per garantire l'attenzione che si desidera.

Oltre alla strategia e al flusso di lavoro SEO per i video, considerate la possibilità di investire in pubblicità video a pagamento. È possibile utilizzare la SEO per il traffico organico, ma la pubblicità a pagamento farà aumentare i clic e le visualizzazioni dei video. Avete a disposizione numerose opzioni per promuovere i vostri video, tra cui Facebook, Twitter e TikTok, per raggiungere un pubblico ampio e diversificato.

Start your free 7 days trial with Ranktracker, all-in-one SEO platform
Jason

Jason

Jason started freelancing in SEO back in college, sold his first agency, and now is founder of Zupo, which is an Orange County based SEO consulting agency helping construct powerful long term SEO strategies for our clients. Jason also enjoys multiple cups of tea a day, hiding away on weekends, catching up on reading, and rewatching The Simpsons for the 20th time.

Link: Zupo

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker