Comprendere l'ottimizzazione dei motori di ricerca On-Page

  • Felix Rose-Collins
  • 41 min read
Comprendere l'ottimizzazione dei motori di ricerca On-Page

Indice

Introduzione

L'aspetto più importante del vostro sito web è che sia in grado di rispondere alle alle domande dei lettori in modo accurato e sintetico. Dovrebbe includere domande più frequenti e risposte dettagliate. Questo, a sua volta incoraggia i lettori a dedicare più tempo alla lettura della vostra pagina o può addirittura a metterla tra i preferiti. Entrambe le cose sono ottime per la vostra Google!

Potreste avere la pagina meglio scritta del mondo, ma se non si classifica, non avrà importanza e nessuno la vedrà. se non si posiziona, non avrà importanza e nessuno la vedrà. L'ottimizzazione dei motori di ricerca ottimizzazione per i motori di ricerca comporta un'attenta pianificazione di ogni pagina per garantire che che fornisca il massimo valore ai lettori e che si posizioni più in alto per determinate parole parole chiave.

In questo articolo, vi forniremo una guida completa e approfondita agli agli aspetti tecnici della SEO on-page. Vi spiegheremo metodi semplici e che potete iniziare a utilizzare oggi per far sì che il vostro sito si posizioni più in alto più alto che mai. Immergiamoci!

Definizione di SEO On-Page

L'obiettivo della SEO on-page è quello di far sì che i vostri contenuti e la vostra pagina web di posizionarsi più in alto nell'algoritmo di Google. L'algoritmo è incredibilmente intelligente e si concentra su una cosa e una sola: presentare il contenuto contenuto di maggior valore ai ricercatori.

Cosa rende un contenuto di alto valore, vi chiederete?

I contenuti di alto valore sono caratterizzati da elementi come le parole parole chiave, un uso corretto delle intestazioni (h1, h2, h3, h4), domande e risposte chiaramente definite domande e risposte, collegamenti interni alle altre pagine web, collegamenti esterni a fonti a fonti attendibili, immagini pertinenti e assenza di errori grammaticali. errori grammaticali.

Se si analizza bene la questione, una pagina con un'ottima SEO on-page è qualcosa che che l'utente leggerà con piacere e risponderà alle sue domande.

Come scegliere le parole chiave

Il primo (e più importante) aspetto della SEO on-page è l'individuazione delle parole chiave. parole chiave. Le parole chiave possono essere singole parole (ad esempio, "panini") o frasi più lunghe (ad esempio, "il miglior negozio di panini di New York"). frasi più lunghe (ad esempio, "la migliore paninoteca di New York"). In poche parole, sono ciò che sono le parole che le persone digitano nella barra di ricerca di Google per ottenere una risposta.

Forse qualcuno vuole capire come riparare la propria auto o magari forse sta cercando un punto di ristoro nelle vicinanze. Tutto inizia con una semplice barra di ricerca, altrimenti nota come parola chiave.

Più persone cercano una parola chiave, più alta è la sua posizione in classifica. Alcune parole chiave hanno centinaia di migliaia di ricerche mensili (parole chiave ad alta concorrenza). (parole chiave ad alta concorrenza), mentre altre possono avere solo un paio di migliaia di ricerche migliaia di ricerche mensili (parole chiave a media o bassa concorrenza).

Quanto più alta è la concorrenza per la parola chiave, tanto più dovrete impiegare tattiche SEO on-page per posizionare la vostra pagina. Tuttavia, se riuscite a se riuscite a posizionare la vostra pagina alla pagina 1 o 2 dei risultati di Google per parole chiave ad alta concorrenza, sarete ricompensati con tonnellate di traffico!

In questa sezione spiegheremo la differenza tra parole chiave primarie, secondarie e di supporto. Vi forniremo inoltre alcuni utili consigli che potete utilizzare per la ricerca delle parole chiave!

Scegliere le parole chiave primarie

Le parole chiave primarie sono le più importanti. Sono le parole chiave ad alta concorrenza concorrenza per le quali si cerca davvero di posizionarsi. Un esempio di parola chiave primaria parole chiave primarie potrebbe essere "cibo italiano". Se utilizzate uno strumento di ricerca di parole chiave, vedrete che "Cibo italiano" ha centinaia di migliaia di ricerche mensili ricerche mensili nelle principali località geografiche.

Se volete che siano efficaci, le parole chiave primarie devono essere usate anche in congruenza con le parole chiave secondarie e di supporto. Seguendo con la parola chiave primaria "cibo italiano", si può usare "Miglior ristorante italiano vicino a me" come parola chiave secondaria e "tortori vegetariani". ristorante italiano vicino a me" come parola chiave secondaria e "Tortellini vegetariani" come parola chiave di supporto. come parola chiave di supporto.

Queste ultime due parole chiave hanno un volume di ricerca più basso e sono più di nicchia. che aiutano a distinguere la vostra pagina dalle numerose altre pagine che che utilizzano la stessa parola chiave primaria.

Consigli per la ricerca di parole chiave

Ora che avete capito meglio come funzionano le parole chiave e perché sono importanti. importanti, ecco alcuni suggerimenti per ricercare e trovare le parole chiave giuste per la vostra pagina. le parole chiave giuste per la vostra pagina.

  • Utilizzate un foglio di calcolo di Microsoft Excel o di Google Sheets per tenere traccia delle potenziali parole chiave e tenerle organizzate.

  • Fate un brainstorming iniziale e cercate di mettervi nei panni dei lettori. lettori. Cosa digitereste su Google se steste cercando una risposta o una ricerca? di trovare una risposta o di cercare qualcosa? Fate un primo elenco di parole chiave nel vostro foglio di monitoraggio.

  • Controllate la concorrenza! Guardate le pagine dei vostri principali concorrenti e verificate le parole chiave che utilizzano. Potrebbe essere una buona idea rubarne alcune. Alcuni strumenti per le parole chiave analizzano le pagine dei vostri concorrenti per voi. per voi.

  • Se il vostro sito è già posizionato per determinate parole chiave, allora è una buona idea riutilizzarne alcune nella nuova pagina. Dopo tutto, Dopo tutto, vi hanno già portato un traffico solido e affidabile. perché non approfittare del fatto che siete già posizionati per per loro?

Il cercatore di parole chiave di Ranktracker rende la ricerca un gioco da ragazzi

Se volete portare la vostra ricerca di parole chiave a un livello superiore, il nostro strumento Keyword Finder è un gioco da ragazzi. Keyword Finder è un'aggiunta indispensabile al vostro kit di strumenti SEO. Una volta identificata la vostra nicchia o una parola chiave primaria che pensate possa una parola chiave primaria che ritenete possa avere un buon successo, potete utilizzare Keyword Finder per verificarne le prestazioni. prestazioni.

Inoltre, potrete anche visualizzare un elenco di parole chiave correlate. Questo vi permetterà di costruire un buon elenco preliminare di parole chiave primarie, secondarie e di possibili parole chiave di supporto.

Sarete in grado di vedere il volume di ricerca medio mensile, di verificare la loro in diversi Paesi, la tendenza di ciascuna parola chiave e il CPC (costo per parola) medio. il CPC (costo per clic) medio, che indica la competitività della parola chiave. parola chiave.

Prendere decisioni sulle parole chiave a partire dalla vostra ricerca

A questo punto, dovreste avere una lunga lista di potenziali parole chiave che che avete messo insieme grazie alle vostre ricerche e al brainstorming. Ora, ecco alcuni alcuni suggerimenti per aiutarvi a restringere l'elenco.

  • Fase 1: analizzate il vostro sito e Google e vedete come si posiziona rispetto alla concorrenza. rispetto alla concorrenza. Questo vi fornirà alcune buone metriche di partenza.

  • Fase 2: Utilizzate uno strumento per le parole chiave o il Keyword Planner di Google per ricercare le parole chiave e analizzare le parole chiave che ottengono i migliori risultati nella vostra zona geografica. la vostra zona geografica.

  • Fase 3: Cercate di utilizzare parole chiave primarie che siano direttamente correlate ai servizi o prodotti che il vostro sito/la vostra azienda offre. Ad esempio, se se siete un ristorante italiano, non dovreste cercare di posizionarvi per parole chiave relative al cibo francese o al cibo spagnolo.

Usate il SERP Checker di Ranktracker per un'analisi dettagliata delle parole chiave

Sebbene l'utilizzo del nostro Keyword Planner sia un ottimo punto di partenza per la ricerca di parole ricerca di parole chiave, non vi dà la possibilità di dare uno sguardo approfondito "sotto il sotto il cofano" di cui avete bisogno per capire se ogni parola chiave vale il vostro tempo o meno.

Tuttavia, il nostro SERP Checker vi fornirà tutti i dettagli più succosi che potreste desiderare su ogni singola parola chiave. dettagli succosi su ogni singola parola chiave. Sarete in grado di controllare ogni parola chiave per diversi dati, tra cui:

  • Difficoltà della parola chiave.

  • I principali concorrenti per la parola chiave.

  • Risultati delle SERP locali.

  • La quantità di backlink dei principali concorrenti.

  • ... e molto altro ancora!

Scegliere le parole chiave secondarie

Ora è il momento di scegliere alcune parole chiave secondarie. Si tratta di sottocategorie o parole chiave meno ricercate. Supponiamo che la vostra parola chiave principale "cibo italiano" riceve 500.000 ricerche mensili. Una buona parola chiave secondaria potrebbe essere "pasta fatta a mano", che ottiene 5.000 ricerche mensili. 5.000 ricerche mensili.

La combinazione di parole chiave primarie di alta qualità con parole chiave secondarie pertinenti parole chiave secondarie pertinenti garantirà alla vostra pagina un buon posizionamento. Inoltre, farà sì che l'algoritmo di l'algoritmo di Google a vedere la vostra pagina come più autentica e utile.

Il modo migliore per trovare buone parole chiave secondarie è quello di cercare le "ricerche correlate" alla parola chiave primaria. ricerche" della parola chiave principale. Potete anche utilizzare il Google Keyword Google Keyword Planner per trovare parole chiave a bassa concorrenza o Google Trends per trovare parole secondarie iper-rilevanti e di tendenza. parole chiave secondarie iper-rilevanti e di tendenza.

Infine, ma non meno importante, le parole chiave di supporto.

Le parole chiave di supporto sono la forma più dettagliata di parole chiave. L'obiettivo principale di supporto è di sostenere le parole chiave primarie e secondarie con risultati ancora più con risultati ancora più rilevanti.

Ad esempio, supponiamo che la vostra parola chiave principale sia "Negozio di videogiochi" e che la vostra parola chiave secondaria sia "Giochi d'epoca". e che la parola chiave secondaria sia "Giochi d'epoca". Alcune parole chiave iperdettagliate di supporto potrebbero essere "Giochi per Nintendo64 in ottime condizioni" o "Dove posso trovare una SEGA Gen Gen. "Dove posso trovare i giochi del SEGA Genesis?".

Per trovare le parole chiave di supporto, è utile comprendere meglio la nicchia di mercato mercato a cui si sta vendendo o facendo pubblicità. Ciò può comportare la consultazione di tra i subreddit, i forum online o le domande più frequenti poste sulle pagine di Wikipedia. pagine di Wikipedia.

Più riuscite a immedesimarvi nella mente degli acquirenti della vostra nicchia, più sarete in grado di lavorare sulla vostra SEO on-page per garantire un tasso di conversione più alto e ridurre il vostro bounce tasso di conversione e ridurre il tasso di rimbalzo* (la velocità con cui le persone abbandonano la pagina dopo aver visitato la vostra pagina).

Capire le strutture a silos (e perché sono importanti)

I silos sono un modo di strutturare e organizzare i contenuti di un sito web. L'algoritmo di algoritmo di Google attribuisce maggiore autorevolezza ai siti web che hanno strutture ben organizzate e collegate tra loro.

Un buon sito web dovrebbe avere una grande home page e alcune solide pagine madri che definiscono l'intento principale del sito. pagine che definiscono l'intento principale del sito, i prodotti o i servizi principali prodotti o servizi offerti e che delineano il tema. Dopodiché, avrete una serie di pagine figlio, che potrebbero essere blog, articoli di nicchia, ecc, ecc., collegati al tema principale.

Per esempio, ecco un buon esempio di una struttura a silo efficace per un NYC food blog:

  • Pagina iniziale: Ben strutturata, facile da leggere, con parole chiave primarie, molte immagini.

  • Pagine principali: Pagina "Informazioni" dettagliata, pagina principale del blog, pagina "Missione". Missione".

  • Pagine figlio: Singoli post del blog, articoli di nicchia sui migliori ristoranti di NYC, street food, ricette autentiche, ecc. ristoranti, cibo di strada, ricette autentiche, ecc.

Una buona struttura a silo collega gli articoli tra loro. anche tra loro. Per esempio, potreste collegare la vostra "Pagina di informazioni" o la "Pagina principale del blog" dalla vostra homepage. principale del blog" dalla vostra homepage. Da queste pagine madri, si potrebbero mostrare o interconnettere diverse pagine figlio chiave, come i post del mese del blog, ecc.

Una buona struttura a silo potrebbe essere: www.NYCFood.net/blog/best-pizza-in-brooklyn.

I singoli post del blog o gli articoli di nicchia dovrebbero essere collegati anche ad altri blog correlati. Supponiamo che abbiate scritto un grande articolo sulla "Top 10 ristoranti italiani a NYC...". Potreste collegarvi a diversi post più piccoli blog su "La migliore pizza di Manhattan" o "I migliori dolci italiani di Brooklyn". Brooklyn".

Più il vostro sito è interconnesso, più appare come un sito rilevante, sito di valore che può rispondere a più domande su un argomento, un tema o un prodotto/servizio correlato. argomento, tema o prodotto/servizio.

Spesso, l'obiettivo delle pagine figlio è quello di posizionarsi per parole chiave secondarie o di supporto. di nicchia o di supporto. I visitatori vedranno per la prima volta il vostro sito grazie a queste parole chiave di nicchia. Poi, alla fine, saranno condotti a una pagina obiettivo, che potrebbe essere la vostra home page, un negozio online di e-commerce o un modulo di contatto. dove si potrà effettivamente convertire il visitatore in un cliente, cliente, ecc.

Delineare la pagina web

Una pagina ben delineata è più organizzata, più facile da leggere e, di conseguenza, si posiziona meglio agli occhi dell'algoritmo. più organizzata, più facile da leggere e quindi più apprezzata dall'algoritmo. Per delineare la pagina si può collegando le varie sezioni del sito con collegamenti ipertestuali nella parte superiore (in modo simile a come Wikipedia offre collegamenti a varie sezioni dei suoi articoli). articoli).

Può anche essere realizzato attraverso l'uso efficace delle intestazioni (h1, h2, h3, h4) per delineare come i sottoargomenti si inseriscono nell'argomento principale.

Usare le intestazioni in modo efficace

Le grandi pagine web sono facili da leggere e da seguire. Una grande pagina con un mucchio di di testo a blocchi e senza intestazioni dettagliate è complicata e confusa da lettura e comprensione. Dovreste utilizzare le intestazioni h1 e h2 per gli argomenti principali dell'articolo. principali dell'articolo e utilizzare le intestazioni h3 e h4 per i sotto-argomenti o i sotto-sotto-argomenti dell'articolo. o sotto-argomenti dell'articolo.

In generale, più "H Tag " sono presenti nell'articolo, più le informazioni della pagina saranno organizzate. più organizzate saranno le informazioni della pagina e migliore sarà il suo posizionamento.

Dove posizionare le parole chiave?

A questo punto dovreste aver capito qualcosa in più su come le parole chiave influiscono sulla SEO on-page, i vari tipi di pagine (target, genitore, figlio) e perché è importante avere una pagina ben organizzata. è importante avere strutture a silo ben organizzate e pagine web.

A questo punto, probabilmente vi starete chiedendo "Dove dovrei posizionare le mie parole chiave?"

Le parole chiave devono essere distribuite periodicamente in tutte le pagine. pagina ed evitare di "ammassarle" in una sezione. Quindi, detto questo, le parole chiave dovrebbero essere distribuite in punti come:

  • Il titolo della pagina.

  • Intestazioni H1, h2 e h3.

  • Testo in grassetto, testo sottolineato, testo in corsivo e didascalie delle immagini.

  • HTML e meta tag.

  • Contenuto del corpo.

Quanto più le parole chiave sono pertinenti e sapientemente diffuse nell'articolo, tanto più l'algoritmo lo classificherà. articolo, maggiore sarà l'autorevolezza dell'algoritmo.

Come vengono classificate le pagine dall'algoritmo?

La maggior parte degli esperti SEO concorda sul fatto che ci sono quattro elementi principali utilizzati per classificare una pagina in base alla sua SEO on-page: posizionamento delle parole chiave, termini contestuali, numero totale di parole e variazione delle parole chiave.

In questa sezione, vi mostreremo cosa significa ciascuno di questi elementi per i vostri SEO on-page.

Posizionamento e variazioni delle parole chiave

Le parole chiave primarie sono le 1-3 principali parole chiave utilizzate per il posizionamento del sito. per posizionare il vostro sito. Come abbiamo detto sopra, devono essere posizionate *in tutto il sito, nelle intestazioni, nei titoli, nel corpo del contenuto, nei link, nei tag, ecc, ecc.

Oltre a una collocazione diversificata, è necessario disporre di parole chiave variazioni di parole chiave. Si tratta di piccole modifiche alle parole chiave. Per esempio, se la vostra parola chiave principale è "caffetteria", vorreste includere variazioni come "caffetteria vicino a me", "caffetteria autentica" o "caffetteria a [inserire]". "caffetteria in [inserire zona della città]".

Termini contestuali

I termini contestuali sono alcune parole chiave e termini che potrebbero potenzialmente potenzialmente correlati all'argomento in questione. Ad esempio, il sito web della vostra caffetteria potrebbe blog con termini come "caffè monorigine" o "latte di soia". latte di soia".

Questi termini contestuali sono un po' come le parole chiave di supporto di cui abbiamo parlato sopra. e conferiscono una maggiore rilevanza al vostro sito, mostrando che che si tratta di un'autorità nell'argomento.

Qual è il miglior numero di parole?

Il numero totale di parole dei vostri articoli e post è un importante fattore importante che l'algoritmo utilizza per determinare il vostro page rank. La pagina deve essere sufficientemente sufficientemente lunga da permettere agli spettatori di dedicare qualche minuto alla lettura della pagina, ma abbastanza breve da non farli abbandonare immediatamente per paura di di leggere un articolo troppo lungo.

In linea di massima, un numero di parole compreso tra 1.000 e 1.500 è una buona per gli articoli e le pagine principali. Le sezioni più piccole o i mini blog blog dovrebbero essere di almeno 300-500 parole.

Approccio generalizzato alla SEO

La SEO non deve essere difficile (e non deve esserlo). Infatti, la maggior parte delle persone che assumono "esperti" SEO troppo costosi stanno sprecando i loro soldi per qualcosa che che dovrebbero essere facilmente in grado di fare da soli. Certo, è bello affidarsi a esperti per i dettagli più approfonditi. Tuttavia, la SEO in generale è facile come l'1-2-3.

Ecco alcuni consigli per la SEO di base che tutti possono fare:

  • Iniziate a delineare 3 parole chiave principali per tutto il vostro sito web.

  • Poi delineate 10 parole chiave secondarie e di supporto che volete che volete includere nei singoli post del blog, negli articoli, ecc.

  • Cercate di individuare argomenti e domande interessanti e pertinenti in relazione a ai vostri prodotti, servizi o all'argomento del vostro sito.

  • Scrivete articoli e post di blog da 1.000 a 1.500 parole che includano parole chiave primarie e secondarie. che includano parole chiave primarie e secondarie.

  • Assicuratevi che i post e gli articoli siano interconnessi con altre pagine e alle pagine di destinazione dei genitori.

  • Assicurarsi che i post siano organizzati utilizzando i tag di intestazione h1, h2, h3 e h4. tag.

  • Includere una varietà di testo mettendo in grassetto, in corsivo e sottolineando alcune parole chiave, termini e risposte alle domande. Non impazzite, ma un un testo in grassetto o una parola in corsivo qua e là fa molto molto per migliorare la leggibilità complessiva e il posizionamento SEO.

Domande frequenti

Ci scusiamo se è stato un lavoro impegnativo. Vi consigliamo di contrassegnare questa questa pagina, perché quasi sicuramente vorrete tornare a leggerla periodicamente.

Quindi, prima di andare avanti, abbiamo pensato di fare una breve pausa per rispondere ad alcune domande comuni sulla SEO di base e sulle tattiche di posizionamento on-page. tattiche.

Contenuto unico vs. contenuto duplicato: Qual è la differenza?

Uno dei modi più efficaci per distruggere il posizionamento del vostro sito (in senso negativo) è quello di creare contenuti duplicati. L'algoritmo odia gli imitatori e il plagio. plagio. Sebbene sia giusto ispirarsi o utilizzare una struttura di articoli simile a quella di altri siti, non bisogna mai struttura dell'articolo simile a quella di altri siti, non bisogna mai copiare/incollare esattamente contenuti duplicati.

Qual è il miglior numero di parole per i siti e le pagine di e-commerce?

Prima abbiamo detto che l'uso di articoli da 1.000 a 1.500 parole è l'approccio migliore per i blog o gli articoli di tipo informativo. l'approccio migliore per i blog o per gli articoli di tipo informativo. Tuttavia, i siti di e-commerce non sono pensati per i lettori, ma per convertire e convertire rapidamente. convertire e convertire rapidamente.

Se avete un negozio online, dovreste essere in grado di scrivere pagine di prodotti, post di blog e pagine principali di 400-500 parole. 500 parole per le pagine dei prodotti, i post dei blog e le pagine principali. Il vostro obiettivo principale un negozio online dovrebbe essere quello di creare pagine chiare e di facile lettura che che incoraggino i visitatori ad acquistare il prodotto con una lettura minima.

Quanto sono importanti la grammatica e la scelta delle parole?

Uno degli aspetti meno considerati della SEO on-page è la grammatica! Tuttavia, è anche uno dei dettagli più importanti. L'algoritmo di Google Google analizza ogni singola pagina web, esaminando l'uso delle parole chiave, la gerarchia della pagina (l'uso di parole parole chiave, la gerarchia della pagina (uso dei tag di intestazione), i link (esterni e interni), e la grammatica. interni) e la grammatica.

Ciò significa che dovreste sempre sottoporre i vostri articoli a un controllo ortografico o grammaticale. o uno strumento di controllo grammaticale come Grammarly. Dovreste anche evitare di usare troppe parole e termini uguali più volte.

Strumenti SEO gratuiti da utilizzare

Esistono diversi strumenti SEO gratuiti che potete considerare di utilizzare per aiutarvi a con la SEO on-page e la pianificazione delle parole chiave. Tra questi vi sono:

  • Google Adwords Keyword Planner (aiuta a determinare le parole chiave primarie e secondarie e il volume di ricerca delle parole chiave). parole chiave primarie e secondarie, nonché il volume di ricerca delle parole chiave).

  • Grammarly (controlla la grammatica e l'ortografia delle vostre pagine).

  • SEO Quake (Un plugin per Chrome che analizza le pagine dei concorrenti per i link interni ed esterni e la SEO on-page).

Consigliamo sicuramente di utilizzare tutti e tre questi strumenti se siete agli inizi e state cercando di e state cercando di ottenere un ottimo SEO on-page per il vostro sito web e le vostre pagine web. e le pagine web.

Strumenti di Ranktracker contro strumenti SEO gratuiti

Se avete appena iniziato e state cercando di fare una ricerca preliminare, l'utilizzo di strumenti SEO di ricerca, l'utilizzo di strumenti SEO gratuiti è un buon modo per farsi un'idea del territorio. Tuttavia, gli strumenti SEO gratuiti di Google (e altri strumenti SEO di terze parti) spesso non non forniscono le metriche dettagliate necessarie per valutare le prestazioni di un sito. prestazioni.

Per esempio, se si utilizza il Keyword Planner di Google per cercare una parola parola chiave specifica, viene visualizzata solo una gamma di dati per i risultati di ricerca mensili (ad es. risultati di ricerca mensili (ad esempio, "tra 10k e 100k ricerche mensili").

Il nostro Ranktracker Keyword Planner, invece, vi mostrerà un numero preciso del volume di ricerca mensile. Quando si cerca una parola chiave, vedrete dettagli come "95,6k ricerche mensili".

Una buona SEO si basa su numeri e metriche esatte. Noi di Ranktracker lo sappiamo bene! lo sappiamo bene!

Esecuzione di analisi e ricerche avanzate sulle parole chiave

A questo punto, dovreste avere una conoscenza di base del funzionamento delle parole chiave e del perché perché sono importanti per la SEO on-page. Tuttavia, ci sono alcune tattiche di analisi avanzate che potrebbero essere necessarie per ottenere una visione una visione più accurata della SEO della vostra pagina, come ad esempio:

  • Parole chiave perse.

  • Parole chiave cannibalizzate.

Parole chiave perse

Le parole chiave perse sono parole chiave per le quali la vostra pagina o il vostro sito si è classificato in passato, ma per le quali non si classifica più. passato*, ma che ora non sono più presenti. Questo può essere il risultato di un pagina web, di un calo di popolarità della parola chiave, di un aggiornamento dell'algoritmo di algoritmo di Google, un'anomalia nella pagina o un nuovo concorrente nel vostro mercato che che ha fatto uscire il vostro sito dalla top-100 dei risultati.

Se avete perso il vostro posizionamento per queste parole chiave, ci sono modi per recuperarle. per riaverle. Basta fare un po' di lavoro.

Uno dei modi migliori per recuperare le parole chiave perse è quello di scrivere più contenuti e articoli di alta qualità utilizzando le parole chiave perse. Potete anche ristrutturare e organizzare meglio la struttura a silo in cui si trovavano le parole chiave perse.

Infine, ma non per questo meno importante, ricontrollate gli articoli che si sono classificati per le parole chiave perdute parole chiave perse per assicurarsi che non ci siano errori o pagine corrotte. pagine.

Cannibalizzazione delle parole chiave

Questo accade quando troppe pagine o post del vostro sito web utilizzano le stesse parole chiave. parole chiave. È per questo che è importante variare le pagine usando parole chiave secondarie e di supporto.

Quando si utilizzano troppe parole chiave uguali su troppe pagine, l'algoritmo non è in grado di determinare quale pagina sia più pertinente e quale sia la più importante. l'algoritmo non è in grado di determinare quale pagina sia più pertinente e quale sia da più rilevanti e quali pagine classificare più in alto. Pertanto, si limita a declassare tutte le pagine che gli causano confusione. che lo confondono.

Il modo migliore per risolvere questo problema è identificare le pagine che stanno innescando la cannibalizzazione e che sono state recentemente cannibalizzazione e che sono state recentemente declassate. Quindi, cambiare alcune delle parole chiave simili con parole chiave di supporto più rilevanti e riscrivere parti dell'articolo per creare un articolo più nuovo, aggiornato e con una migliore scelta di parole chiave. aggiornato con una migliore scelta delle parole chiave.

Attendete 30-60 giorni e gli articoli dovrebbero iniziare a posizionarsi più in alto grazie alla una migliore varietà di parole chiave.

Che cos'è una verifica della pagina SEO?

Un page audit è fondamentalmente un test di analisi eseguito su singole pagine del vostro sito. Si compone di quattro parti principali:

  1. Scoperta - Lo "spider" di Google trova la vostra pagina nei risultati di ricerca di Google. risultati di ricerca.

  2. Page Crawl - L'algoritmo "striscia" attraverso la vostra pagina per esaminare la struttura, la grammatica, l'eventuale plagio, i link, le parole chiave e la pertinenza. pertinenza.

  3. Indicizzazione - Se la vostra pagina segue le regole chiave di Google, verrà indicizzata per gli altri utenti del web. sarà indicizzata per essere trovata dagli altri utenti del web su Google.

  4. Classificazione - Una volta che la pagina è stata indicizzata e resa pubblica, l'algoritmo di Google le assegnerà una classificazione algoritmo di Google le assegnerà un rank in base alle sue prestazioni nelle aree aree che abbiamo discusso sopra.

Qui di seguito, in questa sezione, vi forniremo una guida completa su come eseguire la vostra verifica on-page per assicurarvi che le vostre pagine siano che le vostre pagine abbiano prestazioni all'altezza.

Come eseguire un audit SEO completo sulla pagina

Tutte le verifiche delle pagine web devono essere eseguite sulla base delle linee guida di Google per i Linee guida per i Webmaster di Google, ampiamente documentate.

Se avete voglia di leggere un po' di cose pesanti, [potete consultare le linee guida di Google qui] (https://developers.google.com/search/docs/advanced/guidelines/webmaster-guidelines). Si tratta fondamentalmente di un insieme completo di best practice che i webmaster (proprietari di siti) per garantire che le loro pagine siano conformi alle norme di Google, alle leggi locali e ai processi di classificazione dell'algoritmo.

Ora, potreste pensare: "E gli altri motori di ricerca*?".

A dire il vero, Google è il motore di ricerca più grande e avanzato del mondo. motore di ricerca più grande e avanzato del mondo. Infatti, la maggior parte degli aggiornamenti che Google al suo algoritmo viene imitata e copiata dagli altri motori di ricerca. Quindi, seguire le linee guida di Google può aiutarvi a posizionarvi anche nei risultati di altri motori di ricerca. risultati dei motori di ricerca.

In questa sezione, vi forniremo alcune delle "note rapide" chiave che le linee guida impongono. Descriveremo come vengono eseguite le verifiche SEO on-page, come si relazionano come vengono eseguiti gli audit SEO on-page, come si relazionano con le linee guida GWG e cosa potete fare per per assicurarvi che la vostra verifica sia più agevole.

Date un'occhiata!

Le fasi di una verifica SEO On-Page

Sopra abbiamo discusso le fasi principali di un audit SEO della pagina. Queste includono:

  • Individuazione/scoperta.

  • Crawl della pagina.

  • Indicizzazione.

  • Classificazione.

  • Branding (che non abbiamo menzionato).

Per aiutarvi a capire meglio come funzionano gli audit, dovete avere una buona comprensione del modo in cui ciascuno di questi aspetti contribuisce all'audit più ampio audit più ampio e al vostro posizionamento complessivo. Diamo un'occhiata.

Scoperta della pagina

La prima fase di qualsiasi verifica delle pagine inizia con la scoperta della pagina stessa. Durante questo processo, l'auditor (voi o il software che state utilizzando) simulerà la scoperta della pagina per la prima volta. utilizzato) simulerà la scoperta della pagina per la prima volta.

La facilità di scoperta della pagina, il malware, i problemi, la sicurezza, ecc. prima che il contenuto vero e proprio venga analizzato e crawling (che è la fase 2).

Ecco alcuni suggerimenti e trucchi che possono essere utilizzati per garantire una migliore di pagine durante un audit.

Google Analytics

In qualità di webmaster, dovreste fare un uso costante di strumenti di Google Analytics. Dopotutto, sono Gratuiti e possono fornirvi tonnellate di informazioni sul vostro sito e sulle singole pagine. singole pagine. Basta inserire il link di Analytics nella vostra pagina e entro 24 ore qualsiasi problema di performance, dati sulle parole chiave, ecc. saranno pronti per essere visualizzati dal cruscotto di Analytics.

Sitemap

La mappa del sito elenca tutte le pagine del sito, le pagine madri, le pagine figlie e la posizione di ciascuna pagina all'interno della cartella principale del sito. e la posizione di ciascuna pagina all'interno della cartella principale del sito. Esistono due tipi di sitemap che è consigliabile avere per incrementare la pagina: sitemaps XML (che vengono inviate a Google per una migliore mappatura delle pagine) e sitemap HTML (che sono sitemap di testo leggibili che che gli utenti possono vedere).

Istruzioni (Meta Robots)

Le istruzioni per i meta robot sono "istruzioni" in HTML che vengono fornite ai robot di robot di indicizzazione e possono contribuire a migliorare il posizionamento e la scoperta della pagina. e la scoperta della pagina. Esempi di istruzioni possono essere "indicizza", "archivia", "segui" o "non seguire". "segui" o "non seguire".

Robots.txt

Ci sono alcune pagine del vostro sito che non volete siano indicizzate, come la pagina principale di amministrazione, i database privati, ecc. Per evitare che il crawler di Google dall'indicizzazione di queste pagine, assicurarsi che queste pagine contengano un file [robots.txt].

Utilizzare i tag Rel=Canonical

Di tanto in tanto, può essere necessario avere un backup o copie duplicate di una pagina. copie di una pagina. Utilizzando un tag HTML canonico (rel=canonical), è possibile indicare quale pagina è la copia principale, in modo che le altre pagine duplicate non vengano pagine duplicate non vengano indicizzate, causando confusione nell'algoritmo e confusione dell'algoritmo e di un posizionamento inferiore.

Sicurezza delle pagine (HTTPS)

È il 2021 e la vostra pagina dovrebbe utilizzare il protocollo di sicurezza HTTPS. Senza entrare troppo nei dettagli, questo fornisce un ulteriore livello di sicurezza ai visitatori. sicurezza per i visitatori, aumentando così il posizionamento e la possibilità di di scoperta.

Malware

Una delle prime cose che il crawler di Google controlla è il malware. malware. Se c'è qualsiasi malware in una pagina, questa potrebbe non essere classificata e l'intero sito potrebbe essere penalizzato.

Reindirizzamenti con 'www'

Assicuratevi che i vostri visitatori possano raggiungere una pagina del vostro sito senza digitare "www" prima dell'URL. Ad esempio, se un visitatore digita "abc123.com " dovrebbe essere reindirizzato alla stessa pagina come se avesse digitato avesse digitato "www.abc123.com ". Questo può essere realizzato con un reindirizzamento www e viene effettuato automaticamente dalla maggior parte delle piattaforme di costruzione di siti.

Crawling delle pagine

Ora che abbiamo affrontato alcuni dei problemi e delle preoccupazioni della fase di fase di scoperta dell'audit, è il momento di discutere l'aspetto di crawling delle pagine dell'audit. Questa parte ha a che fare principalmente con la struttura del del sito e delle sue pagine. Di seguito, verranno illustrati i problemi strutturali più comuni e i suggerimenti di cui dovreste essere a conoscenza.

Potenziali problemi strutturali

I potenziali problemi strutturali possono sorgere quando l'HTML, il CSS, il Javascript, ecc, ecc. non funzionano insieme. Potrebbero anche derivare da problemi di compatibilità problemi di compatibilità dei browser. Ecco alcuni dei problemi strutturali più comuni associati a siti e pagine web:

  • HTML/CSS: Se l'HTML o i fogli di stile presentano un problema, possono può causare un declassamento della pagina. Verificare la presenza di errori in tutte le pagine errori utilizzando una console o un test di validazione del codice.

  • Errori HTTP: Si tratta di errori causati da un'errata all'interno della sitemap. Gli esempi includono gli errori 404 (pagina non trovata), 500 (problemi lato server), 302 (reindirizzamenti non pianificati). reindirizzamenti non pianificati).

CDN (Content Delivery Network)

Se prevedete di avere visitatori in tutto il mondo, allora avrete bisogno di una CDN per per garantire che il vostro sito utilizzi più server in tutto il mondo per assicurare tempi di caricamento più rapidi per tutti i visitatori, indipendentemente dalla loro ubicazione.

Velocità complessiva del sito

La velocità di caricamento del sito deve essere veloce (meno di 7 secondi), altrimenti i visitatori e il crawler di altrimenti i visitatori e il crawler di Google non apprezzeranno la vostra pagina. La velocità del sito può essere testata utilizzando gli strumenti di Google Analytics. La lentezza può essere causata da file molto grandi, utilizzo di un server di bassa qualità o fuori dal paese, oppure traffico eccessivo.

Ottimizzazione mobile

Una parte importante della SEO moderna è l'ottimizzazione per i dispositivi mobili. Il vostro sito dovrebbe essere in grado di rilevare facilmente quando uno schermo mobile lo sta visualizzando e di avere regole CSS separate che facilitino l'esperienza di visualizzazione.

Indicizzazione

L'indicizzazione è una delle parti finali dell'audit e garantisce che il sito e le pagine abbiano la struttura e la gerarchia appropriate. sito e le pagine abbiano la struttura e la gerarchia appropriate. Se ci sono errori, il sito potrebbe non essere indicizzato correttamente, i link non funzionanti e persino il correttamente, link non funzionanti e persino un posizionamento inferiore. In questa sezione discuteremo degli errori di indicizzazione più comuni e dei suggerimenti da conoscere.

Titoli e meta-descrizioni delle pagine

Ogni pagina del vostro sito deve avere un titolo unico al 100%. Altrimenti, altrimenti si creerà confusione e link duplicati. Inoltre, la meta descrizione per ogni pagina deve essere formulata in modo univoco.

Nessun contenuto duplicato

Come abbiamo detto in precedenza, non ci devono essere contenuti o pagine duplicate sul sito. Questo vale sia per la duplicazione di contenuti propri che per il plagio di altre pagine web. plagio di altre pagine web.

Più lingue

Se il vostro sito è stato progettato per essere letto in più lingue, allora deve essere dovrebbe avere i tag HTML "HREFLANG" appropriati. Questi indicano ai di cambiare la lingua della pagina con la lingua principale del browser del visitatore. browser del visitatore. Questo tag impedisce inoltre al sito di ricevere un ping per "contenuto duplicato" a causa di contenuto duplicato" dovuto a più copie di una pagina in più lingue. lingue.

Rich Snippets/SCHEMA

I markup SCHEMA o "rich snippet" sono dati fondamentali che Google Google cerca dettagli importanti come gli orari di apertura dell'attività, tipi di articoli (blog, recensioni, articoli), il tipo di contenuto (testo, immagine, video), le informazioni di contatto, i riconoscimenti dell'azienda, video), informazioni di contatto, premi aziendali e altri dettagli fondamentali.

Struttura del silo

In precedenza abbiamo discusso l'importanza di avere una struttura a silo ben organizzata. struttura ben organizzata. È essenziale seguire tutte le linee guida per l'organizzazione dei silo se si vuole che il sito ottenga il miglior posizionamento nei motori di ricerca. posizionamento nei motori di ricerca. Ciò significa avere una struttura di pagine comprensibile, composta da pagine principali/di destinazione, pagine madri e pagine figlie interconnesse.

Parole chiave

Infine, ma non per questo meno importante, il vostro sito deve avere parole chiave chiaramente definite per le quali per le quali si posiziona. Se la vostra pagina si posiziona in alto per più di un paio di parole chiave correlate parole chiave correlate, questo può far scendere le vostre classifiche e far pensare allo spider di Google che stiate cercando di essere ingannevoli (o di Google pensa che stiate cercando di essere fuorvianti (o che non siate una pagina pagina autorevole).

Ecco perché è così importante selezionare parole chiave valide ed effettuare tutte le la vostra due diligence e il posizionamento delle parole chiave prima di iniziare a costruire il vostro sito web e a creare contenuti per il sito.

**Come selezionare le giuste parole chiave

Abbiamo già discusso di questo argomento in precedenza, ma lo ribadiremo visto che per alcuni di voi potrebbe essere la prima volta che studiano la SEO on-page.

Tutto inizia con le parole chiave primarie. Queste sono le parole chiave principali che il vostro sito sarà incentrato su di esse. Le parole chiave primarie devono essere utilizzate in modo massiccio nella homepage, nelle pagine di destinazione e nelle principali principali. Queste sono le pagine autorevoli alle quali tutte le altre pagine a cui tutte le altre pagine figlio reindirizzeranno.

Oltre a queste parole chiave primarie (che di solito sono più popolari più popolari e con un volume di ricerca mensile più elevato), dovrete selezionare parole chiave secondarie e di supporto che si riferiscono alle parole chiave primarie. e di supporto che sono relative alle parole chiave primarie. Questo perché il crawler di Google controlla due volte tutte le pagine del vostro sito per per assicurarsi che le altre pagine del sito siano correlate alle pagine principali (ad esempio, la vostra "parola chiave"). (ad esempio, il vostro "sito di costruzioni" non dovrebbe avere un mucchio di pagine a caso e parole chiave relative ai cani da compagnia).

Ora, non sempre è possibile selezionare subito le parole chiave più performanti. A volte si tratta di un processo che richiede ricerca e affinamento nel tempo. tempo.

Tuttavia, tutte le parole chiave (primarie, secondarie e di supporto) devono essere essere correlate tra loro. Per semplificare l'intera sottosezione, ricordatevi di ricordare questo: **Mantenete il vostro sito web, le pagine e le parole chiave in tema!

Classifica SEO

Il posizionamento nella SERP della vostra pagina è una sorta di "ricompensa" per aver per aver seguito le migliori pratiche. Ogni volta che un utente di Google digita una query di ricerca nella barra di ricerca di Google, gli vengono automaticamente presentati 10 risultati nella prima pagina di Google (oltre a diverse pagine promosse in cima ai risultati). nella parte superiore dei risultati).

Questi siti "top 10*" sono le prime 10 pagine di Internet indicizzate per la chiave di ricerca. Internet indicizzate per le parole chiave che l'utente di Google ha digitato nella barra di ricerca. nella barra di ricerca. Questi primi 10 risultati di pagina 1 sono soggetti a cambiamenti in qualsiasi momento, poiché il meccanismo di classificazione dell'algoritmo di Google cambia, nuovi concorrenti cercano di posizionarsi per le stesse parole chiave e le analisi vengono aggiornate per le pagine. aggiornate per le pagine.

In qualità di webmaster, la direttiva principale dovrebbe essere quella di far posizionare la maggior parte delle vostre pagine principali si posizionino a pagina 1 per almeno una parola chiave secondaria o di supporto! secondario o di supporto!

Spesso è difficile posizionarsi sulla pagina 1 di Google con una parola chiave primaria ad alta concorrenza. parole chiave primarie ad alta concorrenza. Tuttavia, se si esegue la ricerca nel modo giusto, si fanno test con parole chiave diverse e migliorando e perfezionando costantemente il vostro sito, sarete in grado di e perfezionare costantemente il vostro sito, sarete in grado di posizionarvi sulla pagina 1 per una parola chiave con almeno una delle vostre pagine principali.

Per riassumere, ecco tutti i diversi fattori che concorrono a determinare il posizionamento complessivo nelle SERP di Google:

  • Tasso di attraversamento dei clic (CTR).

  • Conteggio delle parole della pagina.

  • Densità e varietà delle parole chiave.

  • Punteggio della pagina e velocità di caricamento di Google.

  • Frequenza di rimbalzo del sito (la velocità con cui gli utenti abbandonano la pagina).

  • Traffico in base ai termini di ricerca.

In qualità di webmaster, è necessario lavorare costantemente su tutti questi diversi aspetti per garantire che la vostra pagina abbia il miglior posizionamento possibile.

Branding

Il branding è una delle parti più importanti dell'ottimizzazione del sito web per i motori di ricerca. ottimizzazione per i motori di ricerca del vostro sito web. I motori di ricerca come Google cercano costantemente di di trovare marchi e aziende legittime da promuovere per garantire ai che i loro utenti siano in grado di connettersi con marchi affidabili in determinati settori. settori.

Più opzioni di marca pertinenti vengono presentate ai consumatori quando un motore di ricerca, più gli utenti saranno soddisfatti e più spesso useranno il motore di ricerca. più spesso utilizzeranno il motore di ricerca. Quindi, in un certo senso, identificare ed elencare i marchi marchi è il modo in cui Google si impegna a rispettare i suoi standard di soddisfazione dei clienti.

Come fanno i motori di ricerca a identificare i marchi? Cercano segnali, come ad esempio il fatto che il vostro sito o la vostra attività siano presenti su più motori di ricerca, sui principali siti di annunci, sugli elenchi locali e altro ancora. In questa questa sezione spiegheremo perché il branding è importante e come far sì che la vostra pagina o sito web pagina o del sito web come marchio legittimo da parte del crawler di Google. motore di ricerca di Google.

Ottimizzazione locale

Uno dei modi migliori per migliorare il posizionamento del vostro marchio è l'ottimizzazione locale. ottimizzazione locale. Se parliamo di Google, ciò significa avere una pagina registrato pagina Google My Business. Se avete una sede commerciale o operate in un'area geografica specifica, potete creare una pagina Google My Business. area geografica specifica, è possibile creare un elenco My Business.

Tutto ciò che serve è un account Google attivo. È sufficiente registrare la vostra attività, inserire alcune informazioni di base per il contatto, e verrà inviato un codice univoco all'indirizzo all'indirizzo indicato. Dopo circa una settimana, riceverete la lettera di lettera con il codice. Una volta inserito il codice nel cruscotto di My Business la vostra attività sarà attiva su Google!

Google conferisce moltissima autorità alle aziende elencate a livello locale, per cui è un ottimo modo per aumentare il traffico verso il vostro sito web e il vostro marchio e per acquisire più clienti. più clienti.

Tuttavia, non basta creare un elenco Google My Business. È necessario anche ottimizzarlo per distinguersi dalla concorrenza. concorrenza. A questo proposito, ecco alcuni consigli utili per garantire una pagina una pagina ottimizzata al meglio:

  • Aggiungete molte immagini dei vostri prodotti, del vostro negozio, ecc.

  • Scrivete una descrizione dettagliata della vostra attività (e includete le parole chiave principali). parole chiave).

  • Assicuratevi che l'indirizzo o la posizione geografica della vostra attività siano corretti e facili da trovare in corretto e facile da trovare in Google Maps.

  • Assicuratevi di avere un numero di telefono, un indirizzo e-mail, orari di lavoro e la pagina web siano visibili a tutti.

  • Rispondete in modo cortese e accurato a tutte le recensioni o alle domande di Google che ricevete in merito alla vostra attività.

  • Fate dei "post" sulla vostra pagina Google My Business. Si tratta di foto a breve termine breve termine che possono essere visualizzati per 30 giorni e che rendono la vostra attività più rilevante.

Autenticità e citazioni

I motori di ricerca effettuano il crawling anche di altri siti web di grandi dimensioni per assicurarsi che che la vostra attività sia pertinente e legittima. Se possibile, è bene che la vostra Se possibile, è opportuno che la vostra azienda sia presente in più database, elenchi di annunci e elenchi di aziende online.

Oltre a essere presenti nell'elenco, i dati del vostro marchio devono essere gli stessi. Ciò significa che, indipendentemente da dove si trova la vostra azienda su Internet, essa deve avere lo stesso nome, la stessa Internet, abbia lo stesso nome, lo stesso numero di telefono, lo stesso indirizzo e lo stesso URL del sito web. stesso URL del sito web. Tutti questi elementi sono segnali per gli algoritmi che che si tratta di un'azienda legittima e autentica.

Mantenere il proprio marchio rilevante in tutto il web

Questo aspetto va di pari passo con quanto detto sopra sull'autenticità. autenticità. Dovete fare in modo che gli altri possano trovare il vostro marchio su Internet. Ciò significa che non dovreste limitarvi a una pagina Google My Business. My Business.

Il vostro marchio dovrebbe essere facile da trovare per gli utenti dei motori di ricerca sulle piattaforme di social media (in particolare Facebook), Yelp (molto importante se volete che gli utenti di utenti iPhone vi trovino), o negli elenchi aziendali. Ad esempio, se io Google, "Nike Store", mi viene automaticamente presentato:

  • L'elenco di Google del negozio Nike più vicino.

  • Il sito web principale di Nike.

  • L'elenco di Nike presso il centro commerciale e l'outlet locale.

  • L'elenco locale di Nike su Yelp.

  • Gli annunci di Nike sui social media locali.

Questo è un grande esempio di immagine rilevante del marchio.

Autenticità del marchio e della pagina

Infine, ma non meno importante, il vostro marchio e la vostra pagina web devono essere autentici. Quando un utente fa clic sul vostro sito web, non deve essere reindirizzato a un altro sito web o a un sito truffaldino. un altro sito web o a un modulo di contatto dall'aspetto truffaldino. Il crawler di Google Google cerca siti e aziende "impostore" di questo tipo e li declassa immediatamente. immediatamente un down-ranking.

Sia il vostro marchio che il vostro sito web devono essere autentici al 100% e non devono nulla da nascondere.

Impostazione di un cruscotto SEO

È praticamente impossibile tenere traccia della SEO on-page e dell'ottimizzazione complessiva del sito web senza un ottimizzazione complessiva del sito web senza una dashboard adeguata. Il cruscotto è come il tachimetro del vostro veicolo, che mostra ai webmaster le informazioni vitali informazioni vitali sul loro sito e sulle pagine di cui hanno bisogno per prendere decisioni esecutive decisioni esecutive per migliorare il posizionamento nelle SERP.

La vostra dashboard SEO mostrerà dati vitali, come la quantità di traffico della pagina/sito di traffico, le parole chiave per cui ogni pagina si posiziona, la velocità di caricamento di ogni pagina, il tasso di rimbalzo di ogni pagina. velocità di caricamento di ogni pagina, la frequenza di rimbalzo di ogni pagina, il tempo medio trascorso su una pagina, se i visitatori visitano o meno altri link. pagina, se i visitatori visitano altri link della pagina, ecc.

Ecco come iniziare a creare il vostro cruscotto SEO personale:

  1. Scaricate e imparate a usare [Google Data Studio] (https://marketingplatform.google.com/about/data-studio/). È gratuito e facile da usare e trasformerà i dati SEO in grafici e diagrammi di facile lettura e comprensione. grafici e diagrammi di facile lettura e comprensione.

  2. Create un account Google Analytics per il vostro sito web. Quindi collegatelo al vostro Google Data Studio.

    1. Create un account Google Adwords in modo da poter utilizzare lo strumento gratuito Keyword Planner! strumento gratuito Keyword Planner!
  3. Inserite il vostro codice Google Analytics su ogni pagina che volete monitorare. In questo modo si raccoglieranno i dati analitici su ogni azione dell'utente sul vostro sito/pagine.

Combinando i potenti strumenti di Google Analytics con gli strumenti di presentazione visiva di Data Studio, disponibili gratuitamente. Studio, strumenti di presentazione visiva, sarete in grado di ottenere un'immagine incredibilmente un quadro incredibilmente accurato della SEO on-page del vostro sito.

Esistono numerosi altri strumenti di analisi a pagamento sul mercato, ma Google è il miglior punto di partenza perché è gratuito al 100%. Una volta una volta che si è acquisita una certa dimestichezza con gli strumenti gratuiti di Google, allora si può considerare di ricerca e trovare un altro strumento di analisi e SEO a pagamento.

Come dividere la reportistica

Una volta impostata la dashboard, è necessario dividere i report in modo da avere una visione accurata delle prestazioni del sito. Si consiglia di dividere in due sezioni:

  • Rapporti sulle pagine di destinazione.

  • Rapporti complessivi del sito.

Rapporti sulle pagine di destinazione

Per ottenere rapporti personalizzati su ciascuna delle vostre pagine di destinazione (o su qualsiasi altra pagina), è sufficiente incorporare il codice di Google Analytics in pagina (o qualsiasi altra pagina), è sufficiente incorporare il codice di Google Analytics nel codice nel codice HTML all'inizio di ogni pagina su cui si desidera generare un rapporto. La dashboard di Analytics visualizzerà tutti i dati pertinenti generati da quella singola pagina. generati da quella singola pagina.

Rapporti complessivi del sito

Per impostare un rapporto completo sul sito in Analytics, generare un codice Analytics che risponda al trigger "Tutte le pagine". che risponde all'attivazione "Tutte le pagine" e poi incorporare il codice nella nella homepage principale del sito. Molte piattaforme per la creazione di siti web dispongono anche di estensioni e plug-in di estensioni e plug-in di Analytics che possono essere installati per facilitare il processo. processo più semplice.

Ottimizzare il tasso di clic (CTR)

La percentuale di click-through rate è la percentuale di utenti dei motori di ricerca che vedono la vostra pagina web la vostra pagina web e poi cliccano e visitano il vostro sito. Più più alto è il CTR, maggiore è la rilevanza del vostro annuncio e più continuerete a posizionarvi in alto per le vostre parole chiave primarie e secondarie.

Un CTR elevato è anche correlato a un maggior numero di conversioni (vendite, iscrizioni alla newsletter, traffico sul sito o altro). iscrizioni alla newsletter, traffico sul sito o qualunque sia l'obiettivo principale del vostro sito).

Come ottimizzare il CTR del sito?

Il modo migliore per osservare il tasso di click-through è considerarlo come la pubblicità del vostro sito. sito web. Immaginate di camminare in un centro commerciale affollato... È probabile che passerete davanti al 90% dei negozi e dei chioschi perché non hanno un sito web. e chioschi, perché non vi colpiscono*. Lo stesso principio si applica ai ricercatori di Google. Se il titolo e la meta descrizione del vostro sito non si fanno notare, non si prenderanno nemmeno la briga di cliccare sul link. link.

Detto questo, ecco alcune tecniche rapide (ma incredibilmente efficaci) tecniche che potete utilizzare per ottimizzare il CTR del vostro sito da parte dei cercatori.

Creare una chiamata all'azione (buone meta-descrizioni)

Ogni volta che digitate una query su Google e visualizzate i primi 10 risultati sulla prima pagina di Google, vedrete due cose:

  • Il titolo del sito/pagina (in blu).

  • Una breve meta descrizione di 2-3 righe dell'argomento della pagina.

Nove volte su dieci, la principale cosa che spinge le persone a cliccare e visitare il sito (voi stessi compresi!) è un testo ben scritto. a fare clic e a visitare il sito (voi stessi compresi!) è una call-to-action nella meta descrizione.

Una meta-descrizione ben scritta deve spiegare esattamente di cosa tratta la pagina e perché pagina e perché l'utente dovrebbe cliccare sul sito e fidarsi della sua pagina per rispondere alla sua domanda. pagina per rispondere alla vostra domanda.

Parole chiave nel titolo del sito

Se avete mai frequentato un corso di public speaking, probabilmente vi ricorderete di aver imparato di aver imparato a conoscere le parole di potere. Si tratta di parole, termini o frasi che che catturano l'attenzione delle persone e le inducono a fermarsi e a guardare. Potete usare queste parole di potere sia nella meta descrizione (call-to-action) e nel titolo del vostro sito.

Alcuni esempi di utilizzo di queste parole nei titoli dei siti possono essere:

  • "Il migliore" piatti di pasta a Manhattan... "garantiti!".

  • Analisi aziendale "gratuita" per i primi clienti!

  • Ecco la "Top 10" dei migliori gadget del 2021!

Tutte le parole in grassetto elencate (migliore, garantito, gratuito, top) sono conosciute come parole di potere. Catturano automaticamente l'attenzione degli spettatori e li inducono a fermarsi a leggere il resto del titolo. e li inducono a fermarsi e a leggere il resto del titolo e della descrizione. Senza queste parole, il 90% senza di esse, il 90% degli utenti dei motori di ricerca passerebbe davanti al vostro annuncio senza senza pensarci due volte.

Utilizzate i tag delle domande

Secondo dati statistici, i tag dei titoli che contengono una domanda, ricevono oltre il 14% di CTR in più rispetto ai titoli senza domanda. titoli. Uno dei modi migliori per utilizzare un tag domanda è quello di formulare una domanda nel titolo e poi rispondere brevemente in 2-3 righe nella meta descrizione. meta descrizione.

Questa risposta breve e abbreviata lascia ovviamente più a desiderare ma offre un livello di fiducia tale da spingere l'utente del motore di ricerca a cliccare sul titolo del vostro sito per vedere cos'altro il titolo del sito e vedere cos'altro avete da dire sull'argomento.

Provate una recensione o una FAQ Schema

Infine, un'altra ottima tattica per aumentare il CTR è quella di classificare la vostra pagina per uno schema FAQ o Review. Se avete un articolo più lungo, prendete in considerazione includere una sezione di FAQ (domande frequenti) che risponda ad alcune domande correlate" che si trovano su Google in relazione alle parole chiave principali o secondarie. parole chiave primarie o secondarie.

Ripetete queste domande nel vostro articolo e date loro una risposta unica e ben scritta, risposta unica e ben scritta. La vostra pagina potrebbe posizionarsi nella sezione "Anche le persone chiedono". dei risultati di ricerca di Google, il che è enorme per il posizionamento complessivo del sito. sito.

Allo stesso modo, molte persone si rivolgono ai motori di ricerca per trovare recensioni autentiche di prodotti. recensioni autentiche di prodotti. Quindi, se avete un sito di nicchia che vende prodotti o servizi, non è una cattiva idea includere nel vostro sito alcune recensioni di prodotti correlati sul vostro sito. Anche se non vendete gli stessi prodotti prodotti o guadagnate una commissione di affiliazione sull'articolo che state recensione, può comunque aiutare il vostro sito a posizionarsi e a migliorare il vostro CTR del sito.

Migliorare la SEO On-Page con le immagini

Una delle domande più frequenti che ci vengono rivolte è: "Le immagini possono ottimizzare la vostra pagina web?" La risposta è un sonoro Sì*!

Le immagini rendono le pagine web più interessanti e coinvolgenti. Inoltre contesto al contenuto del corpo e possono persino aiutare la vostra pagina a posizionarsi nei risultati di risultati della ricerca per immagini di Google.

*Suggerimento professionale: Mentre le immagini di stock vanno bene per i blog, gli articoli più importanti, le pagine di destinazione e le pagine principali devono articoli principali, le pagine di destinazione e le pagine di riferimento dovrebbero utilizzare il maggior numero possibile di foto, video e grafici il più possibile autentici. Questo migliora il posizionamento posizionamento dell'immagine, in quanto si producono contenuti visivi unici che nessun altro su Internet ha! internet!

Comprendere Schema

Sopra abbiamo discusso brevemente di Schema e del perché è importante per il vostro SEO on-page. Ma abbiamo pensato di fornirvi qui una descrizione descrizione leggermente più dettagliata.

Quindi, che cos'è esattamente lo schema?

Lo schema è una serie di tag HTML che i webmaster e gli specialisti SEO possono utilizzare per migliorare il posizionamento SEO on-page. possono utilizzare per migliorare il loro posizionamento SEO on-page. In sostanza, aiuta i motori di ricerca a presentare dati più rilevanti e vitali agli utenti dei motori di ricerca, aumentando l'autorità della pagina e il utenti dei motori di ricerca, aumentando l'autorità della pagina e il CTR.

Un buon uso dello schema viene spesso definito "rich results" (risultati ricchi) per il fatto che fornisce agli utenti dei motori di ricerca dati più ricchi e più Il buon uso degli schemi è spesso definito "rich results" per il fatto che fornisce agli utenti dei motori di ricerca risultati più ricchi, dettagliati e interattivi, risultati più ricchi, dettagliati e interattivi. Se siete alla ricerca di un modo semplice per ottenere ispirazione su come implementare uno schema, è possibile utilizzare Test dei risultati ricchi di Google sulla propria pagina o su quelle dei concorrenti per o sulle pagine dei vostri concorrenti per vedere quali schemi stanno utilizzando.

Detto questo, ecco alcuni buoni modi per implementare lo schema nel vostro sito...

Briciole di pane

Le briciole di pane sono un metodo secondario di localizzazione che permette agli utenti di evidenziare e accedere alle sezioni chiave di una pagina web. È particolarmente utile per gli articoli più lunghi e approfonditi (come quello che state leggendo). quello che state leggendo ora).

Alcuni siti dispongono di una barra di ricerca interna. Implementando la ricerca sitelink nello schema HTML, gli utenti saranno in grado di utilizzare la barra di ricerca del sito barra di ricerca del sito attraverso i risultati di Google!

Pagina dell'articolo

Se avete un determinato articolo in vendita, potete implementare una pagina item page schema per mostrare risultati ricchi che che definiscono chiaramente l'articolo venduto o presentato nella pagina. Si tratta di un uso molto comune nei negozi di e-commerce.

Schema dell'entità principale

Se si dispone di un marchio importante o si sta cercando di creare un sito autorevole in una nicchia, l'uso dello schema dell'entità principale è un ottimo modo per mostrare il vostro marchio per i ricercatori di Google. [Questo rich snippet mostra ai ricercatori esattamente qual è il vostro marchio e cosa offre il vostro sito] (https://schema.org/mainEntityOfPage).

Come implementare i risultati ricchi di Schema nel vostro sito

Implementare i tag Schema è molto più semplice di quanto sembri. Tutto ciò che occorre avere un po' di conoscenze di base su come lavorare con l'HTML. Una volta una volta che si accede all'HTML delle pagine, è sufficiente incorporare i tag schema predefiniti che si desidera copiare/incollare il codice dello schema da schema.org.

Cos'è Google "Medic" e il protocollo E-A-T?

L'aggiornamento "Medic" di Google è stato l'ultimo importante aggiornamento dell'algoritmo dell'azienda nel 2018. 2018. È stato chiamato in codice Medic perché ha interessato oltre il 42% di tutti i siti siti elencati nei settori medico, sanitario e del fitness.

L'obiettivo principale di Google con questo aggiornamento è stato quello di combattere il numero crescente di siti non autorevoli in questo settore. All'epoca c'erano troppi siti che si dichiaravano troppi* siti che sostenevano di essere professionisti del settore medico senza alcuna reale autorità a supporto. Di conseguenza, molti consumatori ricevevano informazioni mediche false o esagerate.

Ovviamente, ciò non è positivo.

L'aggiornamento Medic ha cambiato tutto questo implementando quello che gli sviluppatori di Google Google hanno chiamato protocollo E-A-T. È un anagramma che sta per:

  • Esperienza.

  • autorità.

  • Affidabilità.

Con l'aggiornamento di Medic, Google ha iniziato a punire i siti che avevano una bassa E-A-T abbassando il ranking dei siti. Allo stesso modo, ha anche premiato i siti con siti che avevano un alto E-A-T.

Sebbene l'aggiornamento Medic abbia interessato principalmente i siti Your Money Your Life (YMYL) siti che hanno a che fare con competenze e consulenze mediche e finanziarie, l'algoritmo applica lo stesso protocollo di E-A-T a quasi tutti i siti che che attraversa.

Consigli per migliorare il posizionamento E-A-T

Come migliorare il ranking E-A-T del vostro sito?

Ci sono diversi accorgimenti che si possono adottare per far apparire il sito e il marchio più autorevoli e affidabili. marchio appaiano più autorevoli e degni di fiducia... Ecco le principali tattiche da utilizzare! tattiche che potete utilizzare!

1) Avere un elenco Google My Business (GMB)

Se avete un elenco GMB completo, dettagliato e con indirizzo verificato, con molte foto e informazioni di contatto. con molte foto e informazioni di contatto, questo aiuterà massicciamente il vostro posizionamento E-A-T! aiuterà il vostro posizionamento E-A-T! Google richiede alle aziende di passare attraverso una una serie di metodi di verifica autorevoli prima che la loro pagina GMB venga pubblicata. Quindi, se avete una pagina GMB pubblicata e attiva, questa farà per il posizionamento del vostro marchio nelle SERP.

2) Utilizzare riferimenti autorevoli

Se scrivete di argomenti come il denaro, la finanza o i dati medici o gli integratori, allora dovrete sostenere tutte le vostre "affermazioni" con dati/supplementi medici, allora dovreste sostenere tutte le vostre "affermazioni" con link a riferimenti autorevoli. Questi potrebbero includere riviste mediche riviste mediche, progetti di ricerca universitari, link a siti governativi, ecc.

Se il vostro sito contiene backlink o ha valutazioni positive da parte di siti di recensioni di terze parti come il Better Business Bureau (BBB) o Glass Door, questo aiuterà notevolmente la vostra valutazione E-A-T.

4) Ottimizzazione di YouTube

Infine, ricordate che Google è il proprietario di YouTube! Questo significa che dovreste sfruttare sfruttare YouTube il più possibile se si vuole migliorare il proprio le vostre posizioni su Google.

Pubblicate un canale YouTube con il nome del vostro marchio e realizzate video informativi e basati su parole chiave che rimandino anche alla vostra pagina principale. pagina principale. Più visualizzazioni, Mi piace e abbonati avete su YouTube, più più Google penserà che siete un marchio autorevole e affidabile nel settore. settore.

Pensieri finali...

Ecco fatto! Siamo orgogliosi di presentarvi la nostra guida definitiva per capire la SEO on-page e il posizionamento nelle SERP. Sappiamo che è molto da e non ci aspettiamo certo che impariate a memoria tutti questi contenuti da un giorno all'altro. quindi perché non vi fate un favore e non mettete tra i preferiti questa pagina (sapete già che vorrete tornare la prossima settimana)?

Quindi, per ricapitolare, ecco alcuni consigli utili finali che vi lasciamo con...

Parole chiave

Prendetevi il tempo necessario e assicuratevi di fare la vostra due diligence quando si tratta di di parole chiave. Assicuratevi che il vostro sito sia focalizzato su alcune parole chiave primarie. parole chiave* principali. Poi, preparate un foglio di calcolo di potenziali parole chiave secondarie e di supporto (che siano comunque correlate a quelle primarie). secondarie e di supporto (sempre legate alle parole chiave primarie) che userete che utilizzerete nei vostri post per indirizzare il traffico verso le pagine di destinazione.

Utilizzate uno strumento di ricerca delle parole chiave come Keyword Planner di Google per assicurarvi di scegliere le parole chiave più performanti. di scegliere le parole chiave più performanti per il vostro sito.

Struttura del sito (Silo)

Assicuratevi che il vostro sito abbia un'ottima struttura a silo! Dovrebbe esserci una home page che definisca chiaramente il tema principale e le parole chiave primarie della del vostro sito. Dovrebbero essere presenti pagine principali come la pagina "Chi siamo", la pagina "Contatti" e la pagina "Blog". "contatti", e una pagina "Blog". Infine, ci dovrebbero essere pagine come i post del blog e gli articoli di approfondimento, che rientrano nelle pagine pagine principali e la home page principale.

Tutte queste pagine, quelle di destinazione, quelle dei genitori e quelle dei figli, devono essere interconnesse in modo pertinente, in modo da incoraggiare i visitatori a visitare le vostre pagine di destinazione principali, dove compiranno un'azione.

Prestazioni e sicurezza del sito

Utilizzate Google Analytics per assicurarvi che il vostro sito sia sicuro, funzioni bene e non presenti errori critici o problemi di sicurezza. senza intoppi e non presenti errori critici o problemi di sicurezza. Più il vostro sito è più veloce, sicuro e affidabile è il vostro sito, più alto sarà il suo posizionamento e più felici saranno i vostri visitatori! e più felici saranno i vostri visitatori!

Risultati ricchi e Schema Markup

Utilizzate il markup HTML di schema.org all'interno delle vostre pagine per delle vostre pagine per presentare risultati ricchi nei risultati di ricerca di Google. Fidatevi questa cosa fa una grande differenza ed è qualcosa che la maggior parte degli "first-pager" stanno implementando nei loro siti.

E-A-T

Infine, non dimenticate di mangiare! No, davvero, ricordate che il vostro sito/marchio deve mostrare esperienza, autorità e affidabilità. Per ottenere questo risultato, il vostro sito deve avere riferimenti incrociati in internet, facendo riferimento a fonti di alta qualità, ottimizzando le pagine di YouTube e dei social media e le pagine dei social media e completando il profilo Google My Business.

Padroneggiate la SEO On-Page con il kit di strumenti SEO di Ranktracker

Se state cercando di portare la vostra campagna SEO a un livello completamente nuovo, i nostri strumenti SEO strumenti SEO brevettati sono tra i migliori sul mercato. Dalla ricerca avanzata di ricerca avanzata di parole chiave a verifiche dettagliate del sito web, i nostri strumenti sono costruiti per eseguire.

Vengono costantemente aggiornati per garantire che tengano conto dei aggiornamenti degli algoritmi e dei dati più recenti dei consumatori. Stiamo anche stiamo lavorando per ampliare il nostro kit di strumenti e abbiamo anche un (/backlink-checker/) che sarà lanciato nel corso del prossimo anno!

Alla prossima!

Se siete arrivati fin qui, allora congratulazioni! Ora sapete tutto quello che c'è da sapere per creare e gestire una pagina di successo, pagina di successo e di alto livello. Sentitevi liberi di rileggere questo articolo tutte le volte che vi serve. quante volte volete e vi ringraziamo per averci accompagnato in questa *lezione piuttosto estesa.

Fino alla prossima volta, vi auguriamo la migliore fortuna nella vostra SEO on-page e nell'ottimizzazione del sito web! ottimizzazione del sito web!

Fonti:

  1. https://developers.google.com/search/docs/advanced/guidelines/webmaster-guidelines

  2. https://en.wikipedia.org/wiki/Google_Analytics

  3. https://developers.google.com/search/docs/advanced/crawling/consolidate-duplicate-urls

  4. https://support.google.com/business/answer/10515606?hl=en

  5. https://marketingplatform.google.com/about/data-studio/

  6. https://support.google.com/analytics/answer/1008015?hl=en

  7. https://backlinko.com/google-ctr-stats

  8. https://search.google.com/test/rich-results

  9. https://uxplanet.org/breadcrumbs-for-web-sites-what-when-and-how-9273dacf1960

  10. https://schema.org/ItemPage

  11. https://schema.org/mainEntityOfPage

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker