• Marketing

Come far crescere la vostra attività di e-commerce attraverso le liste di e-mail

  • Piyush Shah
  • 1 min read
Come far crescere la vostra attività di e-commerce attraverso le liste di e-mail

Introduzione

L'email marketing è ancora una delle strategie di marketing più antiche ed efficaci. Con 4 miliardi di utenti di e-mail in tutto il mondo, è fondamentale sfruttare questa strategia nel modo più tattico possibile.

Ma la maggior parte delle aziende fallisce in un aspetto critico dell'email marketing: la monetizzazione delle proprie liste di email.

Poiché non esiste un approccio univoco, i responsabili del marketing via e-mail devono pensare in modo creativo alla monetizzazione delle loro liste e-mail.

7 Strategies to Leverage Your Email List in 2022

Qui esploreremo alcuni dei modi migliori per far crescere il vostro business attraverso le liste e-mail e mantenerlo in salute.

7 strategie per sfruttare la vostra lista e-mail nel 2022

Senza ulteriori indugi, iniziamo.

1. Offrire sconti e campioni gratuiti

Il prezzo è un fattore critico che influenza gli acquisti online. Ecco perché i marchi offrono ai clienti sconti di tanto in tanto. Un recente studio afferma inoltre che il 94% dei clienti cerca offerte o sconti quando fa acquisti online.

Per rimanere competitivi nel crescente spazio online e premiare i clienti abituali per la loro fedeltà, i marchi devono attirare i clienti offrendo loro sconti o campioni gratuiti.

Con una campagna e-mail ben eseguita, potete invogliare i potenziali clienti a tornare nel vostro negozio e migliorare la redditività della vostra attività per un migliore ROI.

2. Offrire esperienze esclusive agli abbonati fedeli

Sia che siate un'azienda di sviluppo software o che vi stiate preparando per il lancio di un nuovo prodotto, potete offrire esperienze emozionanti ai vostri clienti fedeli attraverso le vostre campagne e-mail.

Per esempio, potete inviare ai vostri abbonati più fedeli delle iscrizioni esclusive o dare loro accesso anticipato al lancio di un nuovo prodotto per farli sentire apprezzati.

Potete creare una campagna e-mail personalizzata per i vostri clienti e offrire loro la possibilità di impegnarsi con il marchio, sperimentare cose nuove e potenzialmente convertire.

3. Creare offerte personalizzate in base al percorso del cliente

Non è un segreto che ogni cliente abbia bisogno di una leggera spinta per andare avanti nel suo percorso di acquisto. Inoltre, ogni cliente si trova in una fase diversa dell'imbuto di vendita, quindi è necessario personalizzare le e-mail.

Per esempio, se volete attirare nuovi consumatori, potete inviare loro e-mail di benvenuto con sconti e offerte che incitano all'azione. D'altro canto, per i clienti fedeli e abituali, potete inviare offerte di accesso anticipato o di adesione per entusiasmarli.

4. Impostare le campagne di retargeting

Il concetto di retargeting non è certo nuovo, ma per le aziende è ancora difficile da realizzare. Uno dei modi migliori per aiutare i clienti a riallacciare i rapporti con il marchio è quello di realizzare campagne di retargeting.

Le campagne e-mail di retargeting sono destinate agli abbonati che hanno precedentemente mostrato interesse per i vostri prodotti ma che non hanno intrapreso alcuna azione. Potete inviare e-mail personalizzate ai clienti che hanno precedentemente mostrato interesse per i vostri prodotti o incoraggiare i visitatori a procedere con l'acquisto.

5. Sondaggio sui lettori di e-mail

Non siete ancora sicuri di come il vostro prodotto decollerà o volete sapere come funziona l'ultima funzionalità del vostro prodotto? Provate a inviare sondaggi via e-mail.

Per la maggior parte dei marketer, i sondaggi via e-mail servono a raccogliere dati. Tuttavia, sono uno strumento prezioso per conoscere i vostri clienti e raccogliere feedback. Se inviate newsletter, potete inviare un sondaggio incorporato in esse o attraverso immagini.

Accettare il feedback vi aprirà nuove opportunità di mercato e vi aiuterà a coinvolgere meglio i clienti insoddisfatti.

6. Impostazione di e-mail per le scorte o la lista dei desideri

Tutti sogniamo di avere qualcosa di esclusivo nella nostra vita. Che si tratti di un orologio in edizione limitata o di un cesto esclusivo, tutti desiderano qualcosa che non possono avere. Chi avrebbe mai pensato di poter utilizzare questo trucco per far crescere la propria attività.

L'idea è semplice. Inviate ai vostri clienti messaggi di posta elettronica per il back-in-stock o per la wishlist. Queste e-mail fanno aumentare la domanda per i prodotti non disponibili e offrono ai clienti un'esperienza gratificante.

Gli studi hanno dimostrato che le e-mail di back-in-stock hanno un tasso di apertura del 65,32%, quindi è una strategia che vale la pena provare! In questo modo, potete stimolare interazioni positive da parte dei vostri consumatori.

7. Automatizzare ciò che si può

L'automazione sta portando risultati ovunque. Lo stesso vale per l'email marketing. È possibile pianificare e inviare e-mail automatiche ai clienti a intervalli specifici in base alle loro azioni. Queste e-mail vengono inviate ogni volta che un abbonato compie un'azione sul vostro sito.

Ad esempio, se un cliente si iscrive alla newsletter sul vostro sito web, potete inviargli un'e-mail automatica di conferma dell'iscrizione. Invece di inviare e-mail incoerenti, potete automatizzare i messaggi per la vostra lista e-mail per risparmiare tempo e riscaldare i contatti.

Letecnologie di apprendimento automatico nell' automazionedel marketing possono aiutarvi a creare un'esperienza personalizzata per i consumatori. Le campagne di marketing automation abilitate dal ML riducono il tempo dedicato alle attività ripetitive e forniscono maggiori informazioni sui dati di marketing. Le campagne e-mail automatizzate possono accelerare la crescita dei ricavi, accorciando il ciclo di vendita.

8. Incorporare notizie di vita reale

Cosa pensano i vostri destinatari di e-mail in questo momento? C'è qualcosa di rilevante nelle notizie? Ad esempio, Out of the Box Innovations è specializzata in SEO per le aziende del settore solare. Di recente ha acquisito nuovi clienti con una campagna completamente fredda e non personalizzata. Hanno ottenuto tassi di apertura compresi tra il 29,74% (USA) e il 56,65% (AUS) e meno dell'1% di disiscrizioni su una serie di cinque e-mail.

Le vendite, più alte del solito, e la mancanza di disiscrizioni sono dovute al fatto che ogni e-mail riguardava qualcosa di reale. Ad esempio, l'aumento dei prezzi del gas e dell'elettricità, il rischio di blackout energetici, le preoccupazioni della catena di approvvigionamento per i pannelli solari fotovoltaici.

9. Fate in modo che i test A/B siano vostri amici!

Il principale fattore di successo di una campagna di marketing è la sperimentazione. L'A/B testing, noto anche come split testing, è un metodo che gli addetti al marketing delle e-mail utilizzano per aumentare i tassi di apertura o i clic.

Ecco come funziona: Si creano due varianti della stessa campagna e si divide una piccola parte della propria lista di email in gruppi A e B. Una variante della campagna viene inviata al gruppo A, mentre l'altra al gruppo B. La campagna con le migliori prestazioni tra le due è quella che si invia ai restanti iscritti.

Le aziende di successo stanno già sperimentando questo metodo per incrementare le vendite e migliorare l'esperienza dei clienti. Ora tocca a voi accelerare l'imbuto di vendita con test A/B costanti.

In che modo le e-mail possono favorire le vendite?

Ora che avete un'idea di come sfruttare le vostre liste di e-mail in modo creativo, potreste voler sapere come utilizzare la vostra lista di e-mail in modo specifico per incrementare le vendite. È una sfida, ma non impossibile.

How Can Emails Drive Sales?

Vediamo alcuni modi in cui è possibile utilizzare le e-mail per incrementare le entrate e le vendite.

1. Promuovere testimonianze e casi di studio

L'ascesa dei social media ha reso più accessibile ai clienti la possibilità di esprimere le proprie opinioni e fornire feedback, rendendo la prova sociale parte integrante di un marchio. Qualsiasi commento o valutazione positiva della vostra azienda su Internet può immediatamente indurre altre persone a fidarsi di voi.

La presenza di social proof è fondamentale per il vostro fatturato e la vostra crescita, poiché influisce sulla percezione che le persone hanno del vostro marchio.

Il modo migliore per stimolare le vendite con le campagne e-mail è integrare prove sociali come le testimonianze dei clienti e i casi di studio. Le testimonianze raccontano le diverse esperienze dei clienti, mentre i casi di studio dimostrano che la vostra azienda ha risolto un problema esistente e perché è preziosa per voi. Oggi la convalida esterna ha più peso dei messaggi di branding, quindi non dovreste ignorarli a nessun costo.

2. Inviare le prime impressioni sui nuovi prodotti

Grandi prodotti non hanno avuto il decollo che meritavano a causa di una cattiva strategia promozionale. Per il lancio di un nuovo prodotto, è necessaria una tribù di early adopters che non solo utilizzino il prodotto, ma forniscano anche un prezioso feedback, importante nelle prime fasi.

Inoltre, per gli abbonati più fedeli è un'esperienza gratificante ricevere un'anteprima esclusiva dei nuovi prodotti. Potete creare un'e-mail che introduca il vostro prodotto in modo innovativo o utilizzare lo storytelling come elemento per aumentare le vendite.

3. Continuare a fornire informazioni preziose

Ciò che la maggior parte delle persone vuole dai propri fornitori di servizi è il valore. La squallida tattica delle e-mail promozionali a volte è eccessiva e spesso non funziona.

Nel mondo delle vendite di oggi, l'unico modo per un rappresentante di concludere un affare è fornire valore al cliente durante l'intero processo di acquisto. Le tattiche di vendita dura sono dannose sia per l'acquirente che per il rappresentante.

Dovete progettare e-mail di vendita che non impongano solo informazioni al potenziale cliente. Offrite indicazioni, conoscenze e valore attraverso contenuti e suggerimenti interattivi.

Rispondete sempre alle loro domande. La tecnica di vendita più sottovalutata è l'attenzione. Iniziate a sfruttarla oggi stesso.

Mantenere in salute la propria lista di e-mail

Keeping Your Email List Healthy

Mantenere una lista di email pulita è imperativo non solo per le vendite, ma anche per la crescita. Un controllo regolare delle metriche di email marketing dovrebbe essere la vostra priorità assoluta se volete migliorare l'impatto delle vostre campagne email e indirizzarle alle persone giuste.

Una consegna scadente, messaggi incoerenti e un basso tasso di coinvolgimento possono aumentare l'insoddisfazione dei clienti. Vediamo i modi migliori per mantenere in salute la vostra lista e-mail!

1. Cancellare tutti gli abbonati inattivi

È doloroso rimuovere gli iscritti dalla propria lista di e-mail, ma lo spamming è peggio.

La maggior parte delle aziende inserisce una casella di iscrizione nel proprio sito web e raccoglie gli ID di posta elettronica. Ma raccogliere ID di persone che non sono interessate al vostro prodotto non è positivo per il ROI.

Una lista di email calde ha iscritti che hanno optato per la vostra newsletter, che sono stati in contatto con voi negli ultimi sei mesi e che si impegnano attivamente con le vostre email.

Sia che abbiate mancato il bersaglio con la vostra prima campagna e-mail, sia che vi stiate reimpegnando dopo una lunga pausa, è fondamentale capire cosa vuole il vostro pubblico. Ha senso coinvolgere i potenziali clienti e eliminare gli abbonati inattivi.

2. Segmentare l'elenco degli abbonati

Come detto in precedenza, potreste voler commercializzare i vostri prodotti a clienti che vi ascoltano. L'invio di e-mail senza un'adeguata ricerca è inutile per tutti i soggetti coinvolti: state sprecando il vostro tempo e il loro.

Ad esempio, le e-mail che avete scritto per i lead freddi non funzioneranno per i lead qualificati. Dovete segmentare la vostra lista di abbonati per avere una visione migliore.

Ecco cinque tipi di lead nell'email marketing che dovreste conoscere!

  • Lead freddi: Questi lead sono prospect che non hanno mostrato interesse per il vostro prodotto, ma che corrispondono perfettamente al vostro buyer persona target. Devono essere accolti e coltivati.
  • Lead caldi: Seguono i vostri blog o si sono iscritti alla vostra newsletter e hanno bisogno di una leggera spinta. Potete inviare loro e-mail di promemoria o illustrare i vantaggi dell'utilizzo dei vostri prodotti.
  • Hot Leads: Hanno dimostrato un maggiore interesse per il vostro prodotto e saranno in grado di acquistare presto da voi.
  • Lead qualificati: Questi tipi di lead sono a caccia di soluzioni che possano aiutarli a risolvere un problema o a far crescere la loro attività. Potete inviare loro casi di studio o testimonianze per fissare un incontro.
  • Lead pronti per le vendite: Molti considerano questo gruppo come un gruppo pronto per le vendite, perché sono sul punto di acquistare il vostro prodotto. Hanno bisogno di email di onboarding e di supporto.

3. Rivolgersi al pubblico giusto

Avete sentito bene: il targeting funziona in modo eccezionale per le vostre campagne di email marketing.

Ma può essere complicato capirlo.

L'email marketing mirato prevede l'invio agli iscritti di campagne email personalizzate in base ai dati del loro profilo, al comportamento, alla posizione, alla lingua e altro ancora.

La segmentazione della vostra lista di e-mail vi consente di creare messaggi più pertinenti e personalizzati per gli iscritti a tali segmenti, permettendovi di costruire un rapporto duraturo con questi ultimi. Se volete passare alla personalizzazione delle vostre e-mail, il targeting è una tattica efficace.

4. Scrivete con cura i vostri oggetti

Nel mondo dell'email marketing, le righe dell'oggetto sono un fattore determinante. Uno studio afferma che il 47% degli utenti apre le e-mail solo in base all'oggetto. Il 22% è più propenso ad aprire le e-mail se l'oggetto è personalizzato.

E non sorprende che molte aziende non riescano ad attirare i clienti con i loro oggetti.

Quindi, mentre spesso scriviamo gli oggetti come ripensamenti, utilizzate le vostre migliori risorse creative per renderli più cliccabili.

5. Migliorare la deliverability e ridurre le denunce di spam

Cosa c'è di peggio che passare ore a creare un'eccellente copia di un'e-mail e lasciare che vada sprecata.

I fallimenti nella deliverability delle e-mail sono più comuni di quanto si possa immaginare. La velocità con cui le e-mail vengono consegnate alle caselle di posta degli abbonati è definita deliverability. E di solito finiscono spesso nella casella spam degli abbonati.

Quindi, come potete assicurarvi che le vostre e-mail vengano consegnate? Esploriamo i migliori trucchi del settore!

  • Controllare e autenticare sempre il proprio dominio e-mail
  • Scrivere righe di e-mail convincenti
  • Utilizzate il miglior software di automazione delle e-mail
  • Continuate a monitorare le metriche della campagna, come i tassi di apertura
  • Controllare le percentuali di rimbalzo (hard e soft bounce)
  • Creare e-mail di qualità

Un programma di posta elettronica è uno degli strumenti più preziosi che potete utilizzare per migliorare i tassi di recapito. Insieme ad esso, una consulenza professionale può aiutarvi a migliorare l'engagement delle vostre campagne.

Punti di forza

I marketer di e-mail stanno diventando agili e, con una concorrenza agguerrita, è il vostro turno di creare magia con le vostre campagne.

Con mailing list aggiornate, contenuti di valore e un approccio mirato, potete essere certi che le vostre e-mail raggiungeranno in modo sicuro le caselle di posta dei vostri contatti. L'email marketing è una strategia efficace per dominare il mondo del marketing digitale.

È una base solida per far crescere il vostro business. Quindi, senza ulteriori indugi, date il via alle vostre campagne di email marketing con un approccio dettagliato e più intelligente.

Se volete saperne di più su come aumentare le vendite attraverso le e-mail o sviluppare una strategia di marketing digitale completa, ecco le risorse preziose che potete utilizzare per la vostra attività!

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker