• Marketing

Come implementare i cluster di argomenti nel marketing dei contenuti SEO

  • Jenny Han
  • 1 min read
Come implementare i cluster di argomenti nel marketing dei contenuti SEO

Introduzione

Se date un'occhiata online in questo momento, vedrete che ci sono molti consigli su come migliorare il vostro content marketing SEO. Quello che forse non vedete sono informazioni su come utilizzare i cluster di argomenti nella vostra strategia. È un aspetto a cui dovete prestare attenzione, perché può fare una drastica differenza sulla posizione che occupate nella pagina dei risultati di ricerca.

Ecco come utilizzare i cluster di argomenti per migliorare la vostra strategia SEO e portare ancora più traffico alla vostra pagina. È molto più facile di quanto si pensi.

What Are Topic Clusters (Fonte: Pexels)

Cosa sono i cluster di argomenti?

Se non vi siete mai imbattuti nei cluster di argomenti, la buona notizia è che sono piuttosto semplici. Il termine è stato coniato da HubSpot, che li ha creati per organizzare le pagine del sito e renderle più facili da usare.

Come suggerisce il nome, utilizzare questa tecnica significa creare "gruppi" di pagine sul vostro sito che si relazionano tra loro. Avrete una pagina principale "pilastro", che funge da fulcro principale per quell'argomento. Tutte le altre pagine correlate all'argomento sono collegate a questa pagina e tra loro. In questo modo si creano dei "cluster" sul vostro sito web, per cui l'idea è che un utente possa trovare molto facilmente tutte le pagine che avete in relazione a quell'argomento.

Ad esempio, sul vostro sito potreste avere una pagina pilastro dedicata ai termini del marketing digitale. Una pagina correlata potrebbe essere quella sul social media marketing, che è un tipo di marketing digitale. In questo modo, sarete in grado di collegarla alla pagina pilastro, creando un cluster.

Se implementate correttamente, dovreste avere diverse pagine pilastro sul vostro sito, tutte relative ad argomenti diversi. Saranno tutte raggiungibili dalla homepage, creando un percorso chiaro verso i contenuti che l'utente sta cercando.

How Topic Clusters Benefit Your SEO Strategy (Fonte: Pexels)

Come i cluster di argomenti sono utili alla vostra strategia SEO

Tutto ciò sembra abbastanza semplice, ma dovrete assicurarvi di ottenere un buon risultato quando utilizzate questa strategia sul vostro sito. Riuscirete a ottenere i risultati che desiderate da questa pratica?

I vantaggi che si possono ottenere utilizzando questa strategia sul proprio sito sono molteplici. Questi includono:

Migliorare l'esperienza del sito web: Uno dei modi in cui i motori di ricerca classificano i siti è la quantità di tempo che gli utenti trascorrono su di essi. Se non trovano ciò che desiderano o hanno difficoltà a reperire le informazioni, si allontanano rapidamente. Se volete che rimangano più a lungo, allora devono essere in grado di trovare ciò di cui hanno bisogno, e velocemente.

I raggruppamenti di argomenti consentono di ottenere questo risultato, in quanto è molto più facile trovare tutto ciò che avete su quell'argomento. L'utente può leggere una pagina qualsiasi e poi passare a un'altra, poiché l'avrete collegata a quella pagina. In questo modo, l'utente rimarrà interessato e leggerà più a lungo.

Organizzate meglio il vostro lavoro di marketing: I raggruppamenti di argomenti sono vantaggiosi per voi e per i vostri utenti. Quando avete tutto insieme in un cluster, è molto più facile vedere cosa avete sul sito e dove sono le lacune. In questo modo, potrete lavorare per colmarle. Più informazioni avete su un argomento, maggiore sarà la vostra autorità in materia.

Se state cercando di utilizzare il content marketing per migliorare la crescita della vostra azienda, i cluster di argomenti sono un buon modo per identificare ciò che avete già fatto e ciò che dovete fare in seguito.

Aiutate i motori di ricerca a scansionare il vostro sito: Quando qualcuno cerca un argomento su un motore di ricerca, quest'ultimo deve effettuare il crawling di tutti i siti pertinenti per vedere cosa contengono. Avere un sito ben organizzato è fondamentale, perché meglio è organizzato, più velocemente sarà in grado di trovare le informazioni che sta cercando. Questo vi aiuterà a posizionarvi più in alto nei risultati di ricerca.

Ottenere più traffico organico: Ottenere traffico organico al vostro sito è un'altra parte fondamentale per migliorare il vostro posizionamento sui motori di ricerca. È un'altra cosa che cercano quando valutano dove posizionarvi. I cluster tematici aiutano davvero a ottenere questi numeri.

"Quando si hanno dei cluster di argomenti, si permette agli utenti di spostarsi facilmente da una pagina all'altra".

Lo dice Linda Ireland, scrittrice di marketing presso UK Top Writers. "Più si muovono all'interno del sito e visitano pagine diverse, più aumenta il traffico organico".

Come implementare i cluster tematici nella vostra strategia SEO

Avete visto tutti i vantaggi dell'utilizzo di una strategia di cluster di argomenti nella vostra SEO, quindi ora vorrete metterli in pratica. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarvi a farlo.

How To Implement Topic Clusters In Your SEO Strategy (Fonte: Pexels)

Comprendere i componenti di un cluster di argomenti: Come si è visto in precedenza, un cluster di argomenti è composto da tre parti diverse: il contenuto del pilastro, il contenuto del cluster e i collegamenti ipertestuali che li uniscono. Prima di iniziare, è necessario assicurarsi di averli compresi appieno.

Il contenuto del pilastro si trova al "centro" e sarà quello a cui si collegheranno tutti i contenuti. I contenuti del cluster sono pagine che si riferiscono ai contenuti della pagina pilastro. Le collegherete tra loro con collegamenti ipertestuali.

Iniziare con un argomento: Quando create il vostro primo cluster, dovete considerare quale sarà il vostro argomento. All'inizio è necessaria una parola chiave ampia, poiché si creeranno sottoargomenti che si riferiscono a essa. Tuttavia, non è opportuno che sia troppo ampia.

Utilizzando di nuovo l'esempio del marketing, "marketing" è troppo ampio da solo. Se invece utilizzate "social media marketing", vedrete che potrete creare delle sottopagine su parole chiave correlate, come "Instagram marketing" o "Facebook marketing".

Creare il contenuto del cluster: Ora che avete le parole chiave, potete iniziare a creare i contenuti del cluster. Esistono strumenti sul mercato che possono aiutarvi a cercare parole chiave correlate alla vostra parola chiave ampia, in modo da poter creare contenuti che siano correlati e che rappresentino ciò che i vostri utenti stanno cercando.

Se state creando un pilastro "social media marketing", le parole chiave correlate saranno "Come vendere su TikTok", "Facebook marketing", "Venditori su Instagram" e così via. Potete creare delle sottopagine per ogni parola chiave, in modo da avere molti contenuti incentrati su questa idea.

Verificate i contenuti esistenti: Creare nuovi contenuti è sempre importante, ma è necessario dare un'occhiata anche ai contenuti già disponibili. Dovrebbero esserci molte idee da mettere a frutto, risparmiando tempo ed energia durante la creazione dei cluster di argomenti.

Prima di creare nuovi contenuti, cercate tra i contenuti esistenti per vedere se avete qualcosa di correlato alle parole chiave ricercate. In caso affermativo, non dovrete far altro che collegarli in modo naturale al vostro contenuto principale.

Iniziate a colmare le lacune: Una volta individuate tutte le pagine del vostro sito che possono essere utilizzate come contenuti, potrete vedere dove sono le lacune e pensare di creare nuovi contenuti per colmarle.

In genere, si costruisce una nuova pagina intorno a una parola chiave. Quindi, ad esempio, se non avete già una pagina costruita intorno a "Facebook marketing", dovrete crearne una adesso.

Creare la pagina pilastro: Avete creato tutti i contenuti del cluster, quindi ora siete pronti per iniziare a creare la pagina pilastro che li leghi tutti insieme. Questa pagina deve coprire la parola chiave ampia in modo completo. Assicuratevi di inserire parole chiave a coda lunga, perché saranno il testo di ancoraggio che userete per collegarvi alle altre pagine del vostro cluster.

Collegare le pagine: le pagine sono ora tutte al loro posto, quindi è necessario collegarle tra loro. In ogni pagina del cluster, includete un link alla pagina del pilastro. Dovrete anche collegare i contenuti del cluster alla pagina del pilastro. Quando aggiungerete nuovi contenuti nel tempo, dovrete aggiornare anche la pagina del pilastro con i relativi link.

Tenere d'occhio i risultati: Ora che il vostro cluster di argomenti è stato configurato, siete pronti a partire. Assicuratevi di utilizzare gli strumenti di monitoraggio per tenere d'occhio i vostri progressi e se state ottenendo i risultati desiderati.

Ora che sapete come funzionano i cluster di argomenti, potrete iniziare a crearli e a ottenere un miglior posizionamento sui motori di ricerca. Provate e vedrete come migliorerà il vostro sito web.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker