Come impressionare i clienti con i report

  • Felix Rose-Collins
  • 8 min read
Come impressionare i clienti con i report

Indice

Introduzione

Una delle prime cose che dovrete capire quando gestite un'agenzia di agenzia SEO è rappresentata da tutti i dettagli relativi ai rapporti SEO mensili.

Questi rapporti sono documenti utilizzati dai project manager per determinare l'andamento di un progetto nel corso del mese. progetto è stato portato avanti nel corso del mese. Sarete in grado di di formulare un piano migliore effettuando una di queste valutazioni.

Tenete presente che questi rapporti non servono solo a voi, ma anche al cliente. per il cliente. Questi rapporti mostreranno ai vostri clienti quanto quanto lavoro state dedicando ai progetti. Tuttavia, voi beneficiate di questi di salute SEO, i progressi del ranking, i backlink e i progressi del traffico organico. i progressi del traffico organico.

Tenete presente che i report sulla SEO locale sono un po' diversi perché perché si concentrano sulle tendenze locali e sulla crescita della campagna nell'area locale anziché in tutto il mondo.

Potete utilizzare molti strumenti per analizzare la vostra SEO locale e mensile. Tuttavia, gli strumenti utilizzati dovrebbero riguardare solo tre aspetti: approfondimenti, crescita e raccomandazioni.

Le cinque fasi di una campagna SEO

Le campagne SEO sono una parte fondamentale per garantire il buon esito dei progetti, e si può finire per dover ottimizzare un sito in modo che si posizioni secondo gli algoritmi di Google. algoritmi di Google. Questo processo include elementi come la creazione di link, l'ottimizzazione link, l'ottimizzazione on-page, la ricerca di parole chiave e l'analisi SEO.

Ricordate che non saprete mai come andrà a finire una campagna SEO fino a quando alla fine della campagna. Tuttavia, è possibile pianificare le cose in modo da raggiungere gli obiettivi. raggiungere i vostri obiettivi. Questo aumenterà notevolmente le possibilità di finire di finire nelle pagine di tendenza di Google.

La maggior parte delle campagne SEO prevede cinque fasi, e seguirle vi permetterà di competere efficacemente con le altre aziende del settore. vi permetterà di competere efficacemente con le altre aziende del settore. settore. Questo approccio alla SEO è noto come "The Blueprint" per la sua ubiquità. è onnipresente.

Apprendimento

È essenziale iniziare facendo ricerche per sapere esattamente cosa è successo nell'ultimo mese. esattamente cosa è successo nell'ultimo mese. Potete quindi basare il vostro rapporto su come sono andate le cose in precedenza.

Migliorare

Utilizzando i rapporti precedenti, è possibile esaminare le aree che sono migliorate. Questo Questo vi dirà che cosa dovete continuare a fare. Questo vi permetterà di nuove idee.

Costruire

Dopo aver esaminato i rapporti precedenti, è possibile iniziare a a mettere in pratica le idee che ne avete ricavato. Assicuratevi sempre di utilizzare le vostre risorse al massimo, in modo che non vadano sprecate.

Promozione

A questo punto sarete pronti a lanciare la vostra campagna sui vari canali che utilizzate. Più si promuove, più si raggiunge l'obiettivo.

Valutare

Alla fine del mese, potete valutare la vostra campagna e vedere come sta procedendo. e vedere come sta procedendo. La valutazione vi permetterà di determinare i fatti sull'andamento della campagna e su come migliorarla ulteriormente. ulteriormente.

Come valutare una campagna

Poiché la valutazione è la parte più importante della stesura dei rapporti SEO, ci concentreremo su cosa fare per valutare la vostra campagna. SEO, ci concentreremo su ciò che dovete fare per valutare le vostre campagne. campagne. Questo è fondamentale perché i rapporti mensili sulla SEO vi mostreranno esattamente vi mostreranno esattamente cosa dovete modificare per compensare le vostre debolezze.

Ricordate che questa fase vi garantirà di capire i vostri difetti e vi permetterà di vi permetterà di adattarvi. Ricordate che l'intensità dei fallimenti e non il numero di essi è un indicatore di quanto male stia andando una campagna campagna. Una campagna può essere costellata di problemi minori, ma quelli maggiori causeranno problemi più gravi.

L'utilizzo di rapporti locali e mensili vi permetterà di capire come correggere questi errori, siano essi grandi o piccoli. Ecco due componenti più importanti di cui tenere conto quando si valutano le le prestazioni della vostra campagna SEO:

Rapporti SEO mensili

Esaminare i rapporti SEO mensili diventa molto più facile quando si sa esattamente su cosa dovete concentrarvi. Ad esempio, se avete appena iniziato a occuparvi di SEO, potreste non capire il significato di ogni cosa, ma è per questo che è per questo che si lavora sulle proprie conoscenze per ampliare le proprie capacità.

Prendendo tempo e imparando gradualmente il significato di ogni metrica, di metriche, sarete in grado di redigere un rapporto più accurato alla fine del mese. mese.

Una volta completata la valutazione mensile, sarete in grado di capire su cosa dovete impegnarvi e su cosa non vale la pena perdere tempo. di impegno e cosa invece non vale la pena di perdere tempo.

Rapporti di chiusura SEO ###

Il rapporto di chiusura è strettamente correlato al rapporto mensile, ma fornisce una panoramica più generale delle fornisce una panoramica più generale delle cose che dovete sapere senza entrare in inutili dettagli.

Include i dettagli relativi al budget, alle scadenze, ai risultati, alla metodologia e all'obiettivo della campagna, metodologia e l'obiettivo della campagna. Dovreste includere tutto ciò che che si trova nel vostro rapporto mensile, ma riassumendolo per facilitarne la lettura.

Come valutare i rapporti SEO: Una panoramica

Sebbene la valutazione della campagna SEO sia solo una fase del processo complessivo, dovrete suddividere questa fase in processo complessivo, sarà necessario suddividere questa fase in sottofasi fasi a sé stanti. Ciò è dovuto all'enorme gamma di fattori che concorrono a determinare come migliorare.

Google Data Studio è uno dei modi migliori per determinare la vostra analisi in modo da capire cosa includere nei vostri rapporti SEO. Google Data Studio fa parte della suite Google Analytics 360 ed è disponibile insieme a software come Audience Center 360, Optimize 360, Google Analytics 360. disponibile insieme a software come Audience Center 360, Optimize 360, Attribution 360, Analytics 360 e Tag Manager 360.

Utilizzando Data Studio, sarete in grado di analizzare e visualizzare i dati in modo da in modo da poter creare rapporti di qualità da condividere e archiviare. Naturalmente Naturalmente, è sempre necessario raccogliere i dati per poterli elaborare. A questo punto a questo punto, sarete in grado di riorganizzare, formattare e calcolare.

Una volta che tutti i dati sono pronti, si potrà iniziare a mettere la vostra tela. In effetti, Data Studio di Google dispone di una funzione di di visualizzazione che è possibile utilizzare per delineare tutte le informazioni raccolte. raccoglie. Inoltre, rende estremamente facile condividere i vostri rapporti con persone in tutto il mondo.

Utilizzando il Blueprint, sarete in grado di comprendere meglio ciò che di Google Data Studio. Conoscere la piattaforma vi permetterà di di utilizzarla al meglio.

Quando si esamina il modello, è possibile vedere le pagine vicino all'angolo in alto a sinistra. angolo in alto a sinistra. Ci sono anche quattro diversi tipi di categorie di pagine che potete consultare per accedervi facilmente. Avrete anche di rimuovere o personalizzare le pagine in base alle proprie esigenze.

La categoria Tutti

I quattro tipi di pagina che potrete consultare in questa categoria sono categoria sono le prestazioni del traffico organico, il riepilogo mensile, le pagine di destinazione organiche e ripartizione del traffico organico. Questa categoria funziona bene per i siti che hanno bisogno di completare i loro obiettivi, di generare lead o di stimolare l'eCommerce. generare lead o stimolare il commercio elettronico. È possibile passare da vedere gli ultimi sei mesi e gli ultimi dodici mesi di storia.

La categoria eCommerce

Questa categoria include i dati demografici, la ripartizione e il cruscotto dei ricavi organici. organici. Queste pagine saranno utili per i clienti che ripongono molta fiducia in Google fiducia in Google Analytics, come è giusto che sia. Come ci si aspetterebbe dal nome della categoria dal nome della categoria, è possibile utilizzare queste pagine per tenere traccia di GA, transazioni e delle entrate per i clienti del commercio elettronico.

La categoria Obiettivi

Questa categoria è simile alla categoria tutti, ma si concentra sul quadro generale. quadro generale, in modo da poter vedere come il sito web del vostro cliente ha cliente nel lungo periodo.

La categoria Locale

C'è solo una pagina in questa categoria, ed è la cosiddetta ripartizione locale. di localizzazione. Questa pagina vi dirà ciò che dovete sapere sulle pagine web che hanno collegamenti con filtri URL di pagine locali. Questa categoria farà parte parte delle valutazioni che riguardano i percorsi di atterraggio con collegamenti a pagine locali.

La categoria Tutti per le parole chiave

Questa categoria finale copre tutto ciò che è necessario sapere sulle vostre parole chiave. Si occupa di ciò che è necessario sapere su come le parole chiave e come cambiano le tendenze. È inoltre opportuno dare un'occhiata la pagina dei link in tempo reale se avete intenzione di pubblicare dei contenuti.

I sottoprocessi coinvolti nella valutazione dei rapporti SEO mensili

Dovrete anche conoscere i sottoprocessi mensili coinvolti nei rapporti SEO. SEO. Questo vi consentirà di compilare il vostro report, di personalizzarlo e di conoscere meglio il funzionamento di Data Studio. di Data Studio, in modo da poterlo utilizzare al meglio. sfruttare al meglio.

Per cominciare, dovrete esaminare le informazioni di output ottenute da Data Studio. Data Studio e studiare cosa può fare la piattaforma per voi. per voi. Le informazioni necessarie verranno analizzate man mano che si procede con la compilazione di un report. nella compilazione di un report. Questo vi aiuterà a capire meglio il funzionamento di Data Studio. sul funzionamento di Data Studio.

Impostazione delle fonti di dati

Ci sono alcune fonti di dati che dovrete stabilire per per poter redigere rapporti mensili e locali accurati sulla SEO. Queste fonti Google Analytics, Google Search Console e una fonte di dati sulle parole chiave. dati sulle parole chiave. In questo modo sarà molto più facile tenere collegate le fonti di dati del vostro sito web. fonti di dati del vostro sito web.

Google Analytics

Quando si configura Google Analytics, è opportuno copiare la fonte dei dati prima di fare qualsiasi altra cosa. È quindi possibile modificare il nome della sorgente e seguire il percorso descritto di seguito:

Modifica connessione>Account>Seleziona sito web>Reconnetti>Applica

In questo modo il sito sarà collegato e potrà mostrare tutte le metriche rilevanti. tutte le metriche rilevanti. È possibile modificare o formattare i dati in un secondo momento. in seguito.

Google Search Console

Come per Google Analytics, è necessario iniziare copiando la fonte dei dati. fonte. È possibile seguire questi passaggi per impostare GSC sia per le query che per gli URL:

Modifica connessione>Impressione URL>Seleziona sito web>Riconnessione>Applica

Come per GA, è possibile modificarlo e formattarlo in seguito.

Parole chiave di monitoraggio

Quando si cerca di tracciare le parole chiave, è necessario fare un po' più di di lavoro in più rispetto a GA e GSC. Per cominciare, dovrete mettere tutti i dati in un foglio. Si consiglia di utilizzare il modello Blueprint per farlo. Una volta che i dati sono stati inseriti nei fogli, è possibile delinearli in Data Studio.

Quando si utilizza il modello, si vedranno fonti come la durata della campagna, pagine di destinazione, monitoraggio mensile delle parole chiave e altro ancora. Ecco i passaggi per l'utilizzo del modello:

  1. Utilizzate lo strumento per le parole chiave di Ranktracker per ottenere le informazioni necessarie sulle vostre parole chiave.

  2. Ottenere dati da tre diversi periodi di tempo, in modo da essere sicuri di avere un set di dati completo. di avere un set di dati completo.

  3. Assicuratevi che le colonne siano impostate correttamente.

  4. Scegliete il mese della campagna sul vostro foglio.

  5. Copiate i dati dalle fonti di informazione di GSC e GA.

Mettere insieme il vostro rapporto e condividerlo

Anche se non dovrete lavorare molto per impostare il vostro rapporto SEO, vi daremo alcuni consigli per poterlo SEO, vi daremo alcuni consigli per poter svolgere più efficacemente le vostre in modo che possiate svolgere i vostri compiti in modo più efficace e con il minimo sforzo.

Come abbiamo già detto, è consigliabile utilizzare il modello Blueprint di Data Studio per semplificare il lavoro. Studio per semplificare il lavoro.

È quindi possibile inserire il report dei dati nell'ecosistema e, poiché la maggior parte dei dati proviene da fonti Google, i dati dovrebbero adattarsi bene. dati provengono da fonti di Google, i dati dovrebbero adattarsi bene. Nei rari casi in cui non rari casi in cui non è così, è possibile regolare manualmente le cose.

Ricordatevi di cambiare il nome del modello e il logo che vi compare, in modo che il vostro cliente possa in modo che il cliente non si accorga immediatamente che il modello non è stato che il modello non è stato creato appositamente per loro.

Quando appaiono i grafici, esaminateli e inserite ciò che avete raccolto nella pagina di riepilogo. nella pagina di riepilogo. Inoltre, assicuratevi che le informazioni sulle parole chiave siano aggiornate ogni mese. Dovreste aggiornare ogni mese anche le pagine dei contenuti e dei link live. ogni mese.

Esistono diversi modi per condividere i rapporti SEO mensili, tra cui attraverso link o allegati.

Conclusione

Tra le ultime note da prendere in considerazione, c'è quella di verificare le modifiche del campo durante la configurazione di GSC e GA. Tuttavia, non è necessario non è necessario prestare attenzione alla configurazione semantica. Quando si condividono i documenti, Quando si condividono i documenti, è meglio evitare di usare la funzione di promemoria, perché può può diventare fastidiosa.

Infine, assicuratevi che i dati siano sempre aggiornati, in modo da evitare di avere un di lavoro arretrato da smaltire.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker