SEO internazionale 101: diventare un marchio multinazionale

  • Felix Rose-Collins
  • 23 min read
SEO internazionale 101: diventare un marchio multinazionale

Indice

Introduzione

Quando abbiamo iniziato a studiare questo particolare contenuto, la prima cosa che ci è venuta in mente è stato il classico film la prima cosa che ci è venuta in mente è stato il classico film Austin Powers: L'uomo internazionale del mistero.

Nel film, Austin Powers è una spia britannica e un tipo cool internazionale che sa come essere l'uomo più tranquillo nella stanza, ovunque si trovi. ovunque si trovi. In un certo senso, la gestione di una campagna SEO internazionale è un po' simile! simile!

Essenzialmente, la SEO internazionale è il processo di ottimizzazione del vostro sito e i contenuti del vostro sito per un mercato internazionale. Potrebbe essere semplice come l'ottimizzazione del vostro sito con sede negli Stati Uniti per un altro paese di lingua inglese, come il Regno Unito o l'Australia. come il Regno Unito o l'Australia; oppure potrebbe essere complesso come ottimizzare il vostro sito per più paesi stranieri che parlano e leggono lingue completamente diverse.

Se avete pensato di diffondere il vostro marchio in Paesi diversi dal vostro, allora questa è la guida per questo è il manuale che fa per voi!

Di seguito, spiegheremo alcune delle basi della SEO internazionale e chi dovrebbe occuparsene. Poi, vi daremo alcuni consigli consigli fondamentali da tenere a mente quando si fa una ricerca di mercato in altri Paesi, nonché come come identificare nuovi mercati internazionali.

Infine, vi illustreremo alcune delle tattiche più importanti che dovrete per garantire che la vostra campagna SEO internazionale si svolga senza problemi. La buona notizia è che, se si utilizza la suite di strumenti SEO di Ranktracker, la fase di ricerca sarà in grado di soddisfare tutte le esigenze. SEO diRanktracker, la fase di ricerca sarà molto più agevole.

SEO internazionale (e cosa comporta)

Come abbiamo già detto, la SEO internazionale è il processo di ottimizzazione del vostro sito web per il vostro sito web per un mercato internazionale. Ciò significa prendere il vostro sito e creare versioni internazionali e/o multilingue del vostro sito e del suo del vostro sito e dei suoi contenuti principali. A seconda delle dimensioni del vostro sito o del vostro marchio, questa operazione potrebbe essere potrebbe essere relativamente semplice; oppure, in alcuni casi, può essere un'impresa compito...

Pensate a un grande marchio multinazionale come Apple o Nike. Entrambi i marchi vendono i loro prodotti a livello internazionale e hanno siti personalizzati siti personalizzati per ogni singolo Paese in cui operano. Per loro, si tratta di sono molti luoghi.

Ogni sito ha un dominio o una cartella del sito web specifici per il paese, dove sono memorizzati tutti i contenuti visualizzati dai visitatori di quei Paesi. In sostanza, la SEO internazionale spesso comporta la creazione di "cloni" del vostro sito del vostro sito e di ottimizzarne i contenuti, i prodotti, la lingua, ecc. per attirare il vostro mercato in ciascuno di questi Paesi.

Siti multiregionali vs. siti multilingue

Quando si parla di SEO internazionale, ci sono due diversi tipi di siti che si incontrano (o si implementano). siti che incontrerete (o che implementerete nella vostra strategia):

  • Siti multiregionali.

  • Siti multilingue.

Qual è la differenza?

I siti multilingue sono di gran lunga più semplici. In pratica, si tratta dello stesso sito web, solo tradotto in una lingua diversa. Questo può essere realizzato utilizzando i tag HTML hreflang per tradurre automaticamente la pagina in base alla lingua pagina, in base alla lingua scelta dal browser del visitatore (qualità inferiore), oppure riscrivendo manualmente l'intero contenuto del sito (qualità superiore).

I siti multiregionali, invece, sono versioni del vostro sito principale che sono ottimizzate specificamente per le singole regioni. Ciò significa che il contenuto del sito di un paese potrebbe essere completamente diverso da quello rispetto a quello visualizzato dai visitatori del sito di un altro Paese.

Ad esempio, supponiamo di avere a che fare con un marchio internazionale di abbigliamento... marchio internazionale di abbigliamento...

In Australia, il sito potrebbe essere personalizzato per i madrelingua inglesi e presentare contenuti orientati al surf, all'abbigliamento da spiaggia e ad altri sport australiani. sport australiani. In Svizzera, invece, il sito potrebbe essere ottimizzato per i madrelingua tedesco/francese e presentare contenuti orientati all'escursionismo, allo sci e ad altri sport di montagna, sci e altri sport di montagna.

Come si vede, un sito multiregionale può essere molto più complesso di un semplice sito multilingue. un semplice sito multilingue. Per questo motivo i siti multiregionali sono sono in genere implementati da grandi aziende multinazionali che hanno il tempo e il denaro tempo e denaro da spendere per far crescere il proprio marchio a livello internazionale. Al contrario, un sito multilingue potrebbe essere personalizzato solo per un Paese dove si parlano due o tre lingue diverse. Il contenuto rimane stesso, ma solo tradotto in lingue diverse.

Chi deve preoccuparsi della SEO internazionale?

Se dovete porvi questa domanda, allora c'è una solida probabilità che probabilità che non dobbiate preoccuparvi di creare un sito multiregionale. sito multiregionale. Tuttavia, quasi tutti i marchi di medie dimensioni possono trarre vantaggio da un sito multilingue. un sito multilingue, soprattutto se si vive in un Paese in cui si parlano più lingue. lingue.

Prendiamo ad esempio gli Stati Uniti, dove il 13% dell'intera popolazione parla spagnolo. parla spagnolo. Un altro buon esempio è la Svizzera, dove il 66% degli abitanti parla tedesco, il 23% francese e il 9% francese. abitanti parla tedesco, mentre il 23% parla francese e il 9% parla italiano.

La creazione di un sito multilingue vi dà la possibilità di sfruttare un mercato più ampio e di vendere i vostri prodotti e servizi a un pubblico di mercato e vendere i vostri prodotti e servizi a un maggior numero di abitanti della vostra regione. della vostra regione. È per questo che molti siti con sede in Svizzera hanno siti ottimizzati per tutte e 3 le lingue native e perché molti siti con sede negli Stati Uniti hanno siti ottimizzati sia per l'inglese che per lo spagnolo. per l'inglese e lo spagnolo.

In questo articolo tratteremo entrambi gli aspetti della SEO internazionale e di alcune delle strategie chiave che dovrete cercare di implementare per successo commerciale internazionale.

Creare una strategia SEO internazionale: Cosa c'è da sapere

Bene, ora che abbiamo avuto l'opportunità di esaminare alcune delle basi della SEO internazionale e di ciò che comporta, è giunto il momento di saltare dal cornicione e di fare un corso intensivo sulla strategia SEO internazionale.

Di seguito, abbiamo suddiviso la nostra guida in cinque fasi distinte:

  1. Capire se la SEO internazionale è vantaggiosa per il vostro marchio

  2. Definire gli obiettivi e tenere conto del comportamento del nuovo pubblico

  3. Sviluppare i siti internazionali

  4. Promuovere il vostro sito internazionale

  5. Analizzare, monitorare e regolare la strategia SEO internazionale

Ognuna di queste fasi rappresenta un passo cruciale da compiere per espandere il vostro marchio online in nuove regioni e per implementare campagne SEO campagne SEO internazionali. Quindi, se pensate che sia finalmente arrivato il momento per il vostro marchio di marchio di diventare globale, allora diamoci dentro!

Fase 1: capire se la SEO internazionale è vantaggiosa, in primo luogo

Come abbiamo detto in precedenza, la SEO internazionale non è per tutti. Per esempio Se, ad esempio, avete sede in una città locale degli Stati Uniti o del Regno Unito e il 95% del vostro business proviene da lì, allora la SEO internazionale potrebbe probabilmente essere e il 95% del vostro business proviene da lì, allora la SEO internazionale probabilmente non vale tempo e denaro da investire in una campagna conclusiva.

Detto questo, però, diremmo che vale la pena almeno di sito in un'altra lingua (come i siti multilingue di cui abbiamo parlato sopra). siti multilingue di cui abbiamo parlato sopra). Per fortuna, i siti multilingue sono incredibilmente incredibilmente facili da creare utilizzando alcune semplici implementazioni HTML. I moderni browser web browser sono progettati per tradurre automaticamente quasi tutte le pagine web in qualsiasi qualsiasi lingua e gli strumenti di traduzione sono più precisi che in passato. passato.

In fin dei conti, qualsiasi investimento fatto per la vostra azienda deve deve essere ripagato. La creazione di un marchio multiregionale completo spesso richiede di avere di grandi quantità di capitale per entrare in una nicchia esistente in un'altra regione. Bisogna anche considerare i costi di marketing, i costi di manutenzione e i costi di creazione di nuovi contenuti per il marchio multiregionale. di creazione di nuovi contenuti per i siti multiregionali.

La gestione di diversi siti per il vostro marchio multiregionale può facilmente diventare un spese che possono costare migliaia (o addirittura decine di migliaia) di dollari al mese. al mese, a seconda dell'entità del vostro budget di marketing. Per mettere in prospettiva, aziende megalitiche come [Apple investe circa 2 miliardi di dollari all'anno solo in marketing] (:~:~:~). alone](https://www.reuters.com/technology/apple-spend-over-500-mln-marketing-apple-tv-this-year-the-information-2021-09-10/#:~:text=Apple%20to%20spend%20over%20%24500%20mln%20on%20marketing%20Apple%20TV%2B%20%2DThe%20Information,-Reuters), che non include il pagamento degli sviluppatori per l'aggiornamento dei siti, la creazione di contenuti, ecc. creazione di contenuti, ecc.

Quindi, tenendo conto di tutto ciò, ecco alcuni suggerimenti per aiutare voi e il vostro team a capire se una campagna SEO internazionale vale l'investimento. investimento.

Analizzate il traffico del sito esistente

Per prima cosa, dovrete verificare se c'è un interesse globale per la vostra azienda. azienda, tanto per cominciare. Questo può essere facilmente ottenuto controllando il traffico del vostro sito esistente ed esaminando la provenienza della maggior parte dei visitatori. visitatori.

Se notate che la percentuale di visitatori del sito è più alta del normale e proviene da paesi visitatori del sito che provengono da paesi stranieri, allora potrebbe essere una buona indicazione che varrebbe la pena di espandere il vostro marchio in questi Paesi. Viceversa, se meno del 5% del traffico totale del vostro sito proviene da da regioni diverse, allora probabilmente non vale la pena di dedicarsi a questa attività.

Quindi, come si fa ad analizzare il traffico del proprio sito?

C'è il metodo della vecchia scuola che prevede l'utilizzo di Google Analytics. Basta incorporare il codice di Analytics nelle pagine principali del sito e poi lasciarlo un mese o due per generare dati rilevanti sulla provenienza dei visitatori del sito. visitatori del vostro sito.

L'unico inconveniente di Google Analytics è che dovrete inserire manualmente il vostro codice in ogni inserire manualmente il codice in ogni pagina web che si desidera monitorare (il che può essere (il che può essere un compito gravoso se si possiede un sito di grandi dimensioni). Inoltre, Google Analytics ha alcune limitazioni quando si tratta di quanti dati vi verranno mostrati. dati che vi verranno mostrati.

Se state cercando di analizzare il traffico del vostro sito in modo più rapido ed efficiente, vi consigliamo di usare Gootball. efficiente, vi consigliamo vivamente di utilizzare il primo strumento Rank Tracker di Ranktracker. Rank Tracker viene fornito come parte di un kit completo di strumenti SEO (che include un [strumento]). (che comprende un Keyword Finder, un SERP Checker, un Web Audit tool e un Actionable Insights tool per mostrare le migliori aree di miglioramento. di miglioramento.

Una volta collegato il vostro sito allo strumento Rank Tracker, sarete in grado di di analizzare rapidamente l'andamento del vostro sito in quasi tutti i mercati mercato globale e analizzare la provenienza del traffico.

Utilizzando questi dati, dovreste essere in grado di capire se la percentuale di visitatori provenienti da altri Paesi valga o meno la pena di avviare una campagna SEO campagna SEO internazionale o meno.

Analizzare le parole chiave globali

Supponiamo che abbiate notato alcuni livelli insolitamente alti di traffico proveniente da un paese o da un altro. traffico proveniente da un paese o da un altro. Questa è una buona indicazione che il vostro marchio è sempre più conosciuto in quel Paese e che potrebbe valere la pena di investire investire per espandersi in quel Paese.

Prima di fare il passo più lungo della gamba, però, vi consigliamo di analizzare alcune delle vostre principali di nicchia e come si comportano in quel Paese. A tale scopo, è possibile utilizzare lo strumento Keyword Finder di Ranktracker.

Supponendo che abbiate mantenuto una buona documentazione sul vostro sito esistente, dovreste un elenco di parole chiave primarie, secondarie e di supporto per le quali si sta che state cercando di classificare. Ora, prendete questo elenco e cercatele in il Keyword Finder.

Tuttavia, invece di cercare queste parole chiave nel vostro Paese, invece di cercare queste parole chiave nel vostro paese, cambiate il paese in quello in cui state pensando di espandersi. Sebbene si possa scoprire che alcune delle parole chiave sono simili in altri Paesi, è probabile che si notino anche alcune differenze.

In alcuni casi, questo può andare a vostro vantaggio. Forse le vostre parole chiave principali parole chiave principali non sono così competitive, il che significa che i vostri costi di pubblicità pubblicitari possono essere più bassi. D'altra parte, potreste scoprire che le parole chiave per le quali vi classificate facilmente nel vostro Paese facilmente nel vostro Paese sono molto più competitive in un altro Paese. paese.

Tutto questo significa che potreste dover ricreare in modo significativo alcuni contenuti del vostro contenuti del vostro sito web per posizionarvi su queste nuove parole chiave. In alcuni casi in alcuni casi, è possibile che si debbano riscrivere interi articoli, ottimizzandoli per specifiche parole chiave del nuovo Paese.

Analizzare i concorrenti globali (molto importante)

L'ultima fase di questo processo da considerare è l'aspetto della concorrenza globale. concorrenza globale. Solo perché vi siete ritagliati una bella nicchia di mercato nel vostro nicchia nel vostro paese attuale, non significa che sarete in grado di farlo altrettanto facilmente in un Paese nuovo.
Il modo migliore per verificare la presenza di concorrenti nel nuovo paese che state analizzando analizzare è quello di inserire la parola chiave della vostra nicchia in Ranktracker's SERP Checker. Qui potrete vedere tutti i siti che si posizionano ai primi posti per quella specifica parola chiave. che si posizionano per quella specifica parola chiave.

Oltre a mostrarvi la quantità di traffico di ciascun sito, SERP Checker vi mostrerà anche altre informazioni. Checker** vi mostrerà anche altre metriche chiave sui vostri concorrenti, come ad esempio:

  • Quanti backlink hanno.

  • La forza complessiva del profilo di link.

  • Presenza sui social media.

  • ...e altro ancora!

Se siete fortunati, la vostra concorrenza non avrà siti molto forti e sarete in grado di superarli facilmente con un po' di lavoro promozionale e di e sarete in grado di superarli facilmente con un po' di lavoro promozionale e di una buona strategia SEO internazionale. Se invece non siete così fortunati, i vostri principali concorrenti potrebbero avere siti molto forti, con i quali dovrete lavorare duramente per per competere con loro.

Un'altra possibile soluzione è quella di cambiare le parole chiave a coda lunga per le quali le vostre pagine principali, in modo che la concorrenza non sia così agguerrita.

Fase 2: Definire gli obiettivi e tenere conto del nuovo comportamento del pubblico

Se avete fatto le ricerche di cui sopra e siete sicuri che l'espansione della vostra attività in un altro Paese di espandere la vostra attività in un altro Paese è una mossa intelligente, il passo successivo è quello di passo successivo è quello di fissare gli obiettivi e iniziare a creare la vostra strategia. Questa è la parte divertente, in cui potrete sfruttare appieno la vostra creatività e iniziare a conoscere la cultura/regione in cui si espanderà il marchio. il vostro marchio.

Prima di iniziare, però, vi suggeriamo di dare un consiglio:

Non cercate di espandere il vostro marchio in più di un paese alla volta.

Quando si tratta di una strategia SEO internazionale, il nome del gioco è andare più in profondità, non più in là. Altrimenti, si investirà molto capitale per siti e nella creazione di contenuti, per poi rimanere delusi quando non non si posizionano come si sperava.

Un altro consiglio importante che vi diamo è quello di separare ciascuna delle vostre campagne SEO internazionali per paese. Non cercate di raggruppare più regioni o lingue insieme, in quanto ciò si tradurrà in un'analisi confusa e metriche di dati scarse e imprecise.

A parte questi due consigli, ecco come iniziare a definire gli obiettivi SEO internazionali e a tenere conto del comportamento del vostro nuovo pubblico. internazionale e tenere conto del comportamento del vostro nuovo pubblico.

Superare le barriere linguistiche

Prima di ogni altra cosa, è necessario analizzare le lingue parlate nel paese in questione. paese. In alcuni casi, questo può essere semplice (ad esempio, in Sudafrica si parla principalmente francese e inglese). parla principalmente il francese e l'inglese, o il Regno Unito parla principalmente l'inglese). inglese). Nei Paesi più grandi, dove si parlano più lingue parlate, tuttavia, questa operazione può diventare molto più noiosa.

Ad esempio, in India si parlano quasi 20.000 lingue e in Cina se ne parlano oltre 300. lingue in Cina. Anche paesi più piccoli come la Svizzera, parlano 4 lingue (tedesco, francese, italiano e rumeno).

Se state cercando di espandervi in un nuovo Paese in cui si parlano più lingue, il primo passo da fare è lingue, il primo passo da compiere è quello di fare una ricerca demografica su quali sono le lingue principali. In India, molto probabilmente si tratta di Hindi. Nei Paesi più divisi, potrebbe essere necessario rendere disponibile il il vostro sito web in due o più lingue (così come molti siti statunitensi offrono versioni in spagnolo dei loro siti principali). offrono versioni spagnole dei loro siti principali).

In quasi tutti i casi, dovrete assumere o collaborare con un esperto di marketing o di linguistica del Paese in cui vi state espandendo. linguistico del Paese in cui vi state espandendo. Saranno in grado di di fornire indicazioni preziose su come superare le barriere linguistiche e far crescere il vostro marchio più velocemente.

Tenere conto delle differenze di prezzo

Un altro aspetto da tenere in considerazione è la differenza di prezzi per i prodotti e i servizi offerti dal vostro marchio. Questo può essere fatto di ricerca più approfondita su alcuni dei vostri concorrenti che avete identificati in precedenza con il SERP Checker tool.

Osservate alcuni dei loro prodotti e servizi più venduti e verificate come si come si confrontano con i vostri. Ovviamente, dovrete anche tenere conto dell'inflazione nel inflazione nel loro Paese e dei tassi di cambio. Questo potrebbe giocare a vostro favore, oppure dovrete abbassare i prezzi per competere. competere.

... oltre alle dogane e alle leggi locali

Oltre a modificare il vostro modello di prezzo, dovreste anche tenere conto delle tasse doganali locali. alle tasse doganali locali, un aspetto molto importante se si prevede di spedire prodotti prodotti oltre confine. Dovrete anche considerare le aliquote fiscali locali, che potrebbero essere più alte o più basse di quelle che siete abituati a pagare nel vostro Paese. paese.

Infine, ma non per questo meno importante, informatevi sulle leggi e i regolamenti locali che possono che possono essere applicate ai prodotti o ai servizi che servizi che offrite. Ad esempio, se la vostra azienda vende medicinali a base di erbe, prodotti a base di nicotina, batterie, prodotti elettronici o qualsiasi altro prodotto che rientra in una "zona grigia". zona grigia", potrebbe essere necessario adeguare il prodotto/servizio o cambiare il modo in cui viene modo in cui viene promosso.

L'ultima cosa che vorreste è trovarvi a dover affrontare una causa o una multa legale per non aver rispettato la normativa. multa legale per non aver rispettato le leggi e i regolamenti locali!

Tenere presente la cultura locale

Oltre alle tasse locali e alle normative sui prodotti, dovrete anche esaminare la cultura locale. Quali sono le loro credenze? Quali sono i loro valori fondamentali della società? Quali prodotti sono più (o meno) popolari nel paese? popolari) nel Paese? Le persone spendono molto in beni di consumo e servizi servizi, o sono più frugali?

Tutte queste sono domande molto importanti da porsi quando si pensa di di espandersi in un nuovo Paese. Per esempio, se state per espandere un marchio di marchio di abbigliamento in una regione che attribuisce grande importanza alle apparenze modeste, si potrebbe di abbigliamento in una regione che attribuisce grande importanza alle apparenze modeste, potreste evitare di vendere bikini e lingerie e limitarvi ad articoli più "kosher". più "kosher".

Ricerca sui concorrenti di nicchia

Anche in questo caso, la ricerca sui concorrenti è chiave! Sopra abbiamo raccomandato di confrontare il vostro modello di prezzo esistente con i concorrenti trovati con il SERP Checker strumento. Tuttavia, è necessario guardare anche al di sotto del livello superficiale per vedere che cos'altro li rende vincenti.

Certo, la visualizzazione delle metriche del loro sito è un ottimo punto di partenza, ma bisogna anche andare più a fondo... ma bisogna anche andare più a fondo...

Qual è il loro approccio al servizio clienti? Cosa fanno per distinguersi distinguersi dai loro concorrenti? Quali valori incarnano nel loro insieme? Fanno marketing sui social media? Create profili brevi e dettagliati su su tutti i vostri principali concorrenti nella regione, rispondendo a queste domande.

Fase 3: Iniziare a sviluppare i siti internazionali

Ora che avete una visione completa del quadro generale, è arrivato il momento di è il momento di iniziare a sviluppare il vostro sito internazionale. Questa è la parte più tecnica tecnica, per la quale dovrete lavorare con un web designer esperto.

Dopo aver progettato il sito stesso, dovrete anche elaborare un piano di piano di creazione dei contenuti per il vostro nuovo sito internazionale. Questo potrebbe riscrivere i contenuti esistenti o addirittura crearne di nuovi per per attirare il vostro nuovo pubblico.

Comprendere le strutture di dominio

Per prima cosa, iniziamo con strutture di dominio strutture di dominio. Questa è la prima decisione importante da prendere quando si cerca di creare un sito un vero sito multiregionale. Ecco le strutture di dominio più comuni che vengono utilizzate dai marchi internazionali.

  1. ccTLD: Se si sta creando un sito completamente diverso, allora può valere la pena di potrebbe valere la pena di investire in un country code Top-Level-Domain. In questo caso sostituite il vostro dominio .com con un .fr, .co.uk, .in o il codice di dominio di qualsiasi altro Paese.

Il vantaggio principale dell'utilizzo di un ccTLD è che si instaura una maggiore fiducia all'interno di quel Paese, in quanto appare più organico e naturale rispetto alle delle altre strutture di dominio sottostanti. Il principale svantaggio di questo metodo è che dovrete gestire due siti completamente diversi, che comporta un maggior numero di spese e di sforzi da parte vostra.

  1. Sottocartelle di siti web internazionali: un altro metodo comunemente utilizzato dalle piccole aziende aziende globali di piccole dimensioni è quello di creare versioni alternative del sito sito esistente e memorizzarle all'interno delle sottocartelle del vostro sito web. Ad esempio, una versione francese del vostro sito con sede negli USA potrebbe apparire come www.example.com/fr, oppure una versione versione australiana del vostro sito potrebbe apparire come www.example.com/au.

Questo metodo è molto semplice, il che lo rende una scelta popolare per molti. In pratica, il server host del vostro sito web reindirizzerà i visitatori alle sottocartelle in cui sono archiviati i siti internazionali in base al loro indirizzo IP. loro indirizzo IP.

Il vantaggio principale di questo metodo è che sarete in grado di gestire tutto in modo tutto più facilmente, in quanto tutto sarà incluso in un'unica cartella principale del sito web. Il principale svantaggio è che vi farà apparire meno meno rilevante nel Paese a cui ci si rivolge (dato che non si avrà un dominio dominio ufficiale con codice paese).

  1. Sottodominio + gTLD standard: Infine, una struttura di dominio meno comunemente meno comune è un sottodominio con un global Top-Level-Domain standard. Top-Level-Domain** (gTLD). In questo caso, si creerà un sottodominio del vostro sito esistente che contiene un codice paese (ad es, www.fr.example.com o www.au.example.com).

Questo metodo è molto simile alla struttura del dominio delle sottocartelle descritta in precedenza, in quanto è relativamente semplice. Tuttavia, lo svantaggio è che l'autorità del dominio probabilmente non si tradurrà in un al sottodominio. Quindi, anche se il vostro sito principale ha un buon posizionamento nel vostro Paese, il vostro sottodominio potrebbe paese esistente, il sottodominio potrebbe avere un posizionamento molto scarso nel nuovo paese a cui vi rivolgete.

Qual è il migliore?

Se siete un'azienda di piccole o medie dimensioni, probabilmente vi consigliamo di di utilizzare le sottocartelle internazionali. Si tratta di un modo semplice e facile per gestire tutti i siti tutti i vostri siti insieme e non avrete il mal di testa tecnico che comporta di creare un dominio di primo livello geografico (ccTLD).

Detto questo, se il vostro sito internazionale prevede di offrire prodotti e servizi completamente prodotti e servizi completamente diversi (o è solo significativamente diverso, oltre alla lingua), un ccTLD potrebbe essere la soluzione migliore. Certo, certo, potrebbe essere più costoso e richiedere un team più numeroso per la gestione, ma vi aiuterà a raggiungere una maggiore autorità all'interno di quel Paese e a distinguervi dal vostro dal vostro dominio principale.

Strategia dei contenuti SEO per i siti internazionali

Dopo aver progettato e costruito lo scheletro del vostro sito web, è ora di passare allo sviluppo della strategia dei contenuti per il vostro nuovo sito internazionale. di sviluppare la strategia dei contenuti per il vostro nuovo sito internazionale. Se si tratta solo di un sito multilingue, si può saltare al punto numero 7, che parla dell'utilizzo dei tag HTML hreflang per tradurre il sito sito per i browser stranieri. Tuttavia, se state sviluppando un sito completo sito multiregionale, allora dovrete dare un'occhiata a tutti questi punti.

  1. Ricerca di parole chiave locali: Dai contenuti principali ai contenuti dei blog, ogni pagina web deve essere mirata alle parole chiave locali ogni pagina web deve puntare a parole chiave locali all'interno della vostra nicchia. nicchia. In base ai dati di ricerca che avete visto utilizzando Strumento di ricerca delle parole chiave](/keyword-finder/) diRanktracker, potreste essere in grado di riutilizzare alcuni articoli o di riutilizzare alcuni articoli o riscrivere determinati articoli/sezioni per adattarli alle nuove parole chiave aggiornate.

  2. Ricerca di backlink locali: la SEO non si limita all'ottimizzazione delle parole chiave; occorre anche costruire ma anche di costruire una solida struttura di link con backlink a siti autorevoli all'interno del nuovo Paese in cui ci si sta espandendo. nuovo Paese in cui ci si sta espandendo. I backlink possono essere acquistati o possono richiedere lo scambio e il contributo tra il vostro team di contenuti e il webmaster del backlink che si desidera acquisire.

Per prima cosa, dovrete stilare un elenco dei principali backlink che la vostra concorrenza locale concorrenza locale. A tale scopo, utilizzate Ranktracker SERP Checker per per identificare i primi 5 concorrenti per le parole chiave della vostra nicchia nel paese in questione. paese. Quindi, prendete gli URL di ciascuno di questi siti e passateli al vaglio di un altro strumento molto utile chiamato Backlink Checker.

Backlink Checker analizzerà ogni URL e vi fornirà un profilo completo di backlink. profilo backlink su di essi. Questo vi permette di vedere i dati dietro le quinte dietro le quinte e di visualizzare ogni singolo backlink che i vostri concorrenti nella regione regione stanno utilizzando.

A questo punto, non vi resta che stilare un elenco conclusivo dei principali siti di backlink utilizzati dalla concorrenza e contattarli con una proposta commerciale. proposta commerciale. È il massimo del reverse engineering!

  1. **Se state riutilizzando alcuni dei vostri contenuti esistenti, dovrete farli tradurre nella lingua principale. contenuti esistenti, dovrete farli tradurre nella lingua principale lingua(e) principale(i) parlata(e) da quel Paese (se è diversa dalla vostra). vostro, cioè). Se state passando dal Regno Unito all'Australia, questo non è un problema, ma se si va dagli Stati Uniti alla Colombia, la storia è diversa. Colombia, la storia è diversa.

In questo caso, consigliamo vivamente di riscrivere completamente i contenuti del sito web sito web, utilizzando copywriter che parlano correntemente la lingua madre.

Anche se i traduttori di oggi sono abbastanza accurati, è inevitabile che si verifichino errori grammaticali e tecnici che possono ridurre la fiducia nel vostro marchio. del vostro marchio. Un linguaggio e una grammatica inadeguati possono anche indurre i motori di ricerca locali a motori di ricerca locali a declassare il vostro sito nei risultati delle SERP.

  1. Creazione di contenuti: Oltre a tradurre i contenuti esistenti per il vostro al vostro nuovo sito, dovrete anche creare alcuni nuovi contenuti ottimizzati specificamente per il vostro nuovo pubblico. Anche in questo caso, di utilizzare copywriter madrelingua che sappiano scrivere nel dialetto locale e che suonino dialetto locale e che suonino naturali. I nuovi contenuti potrebbero anche essere incentrati sulle notizie e le tendenze locali, che potrebbero variare che potrebbero variare in modo significativo rispetto alle tendenze e alle preferenze del vostro Paese d'origine.

  2. *Anche se non si vuole "fingere", si vuole dare l'impressione di essere sinceramente interessati al nuovo paese. dare l'impressione di essere sinceramente interessati alla cultura, alle abitudini e alle cultura, i costumi e la storia del nuovo Paese. Fidatevi di noi quando vi diciamo che questo è un'area in cui non si vuole essere estranei*.

Per esempio, Mcdonald's vende porzioni più piccole di cibo più sano e biologico in Francia. più sani e biologici in Francia, dove questi valori sono più diffusi. Al contrario, negli Stati Uniti, McDonald's offre pasti extra-large che contengono che contengono più zucchero (due cose che i consumatori americani di fast food *americano).

  1. **Uno dei modi migliori per fare cultura è creare nuove immagini e contenuti video per la vostra azienda. culturale è quello di creare nuovi contenuti di immagini e video per il vostro sito sito internazionale. Invece di riutilizzare vecchie immagini e video dal sito sito del vostro Paese, filmate modelli locali in contesti locali che siano che saranno facilmente riconoscibili dagli abitanti del Paese.

Questo non solo dimostra il sostegno agli artisti locali, ma fa apparire il vostro marchio più marchio appare più culturale e apprezzabile.

  1. Contenuto ottimizzato con hreflang: ultimo, ma non certo per importanza, è necessario creare creare contenuti ottimizzati con i tag HTML hreflang. Questi possono essere inseriti nel codice HTML delle vostre pagine e tradurranno automaticamente i contenuti del sito automaticamente il contenuto del sito web in un'altra lingua, in un'altra lingua, in base alle impostazioni linguistiche del browser del visitatore.

Questo è il modo più semplice per creare un sito multilingue senza creare un sito web completamente nuovo.

Detto questo, non si dovrebbe mai sempre fare affidamento sul codice hreflang, in quanto la traduzione automatica può spesso essere sbagliata, sembrare frammentaria o non tradurre termini tradurre termini gergali.

Fase 4: Promuovere i siti internazionali

Una volta creato il vostro nuovo sito internazionale, ottimizzato i contenuti contenuti esistenti e averne creati di nuovi, è il momento di sviluppare una campagna SEO una vera e propria campagna SEO promozionale. Nella maggior parte dei casi, quando si quando si espande il sito in una nuova regione, l'autorità del dominio non viene trasferita nel nuovo Paese.

Ciò significa che dovrete trattare il vostro nuovo sito internazionale allo stesso modo stesso modo in cui avete trattato il vostro sito esistente nel vostro paese quando quando avete costruito il vostro marchio. Dall'influencer/social media marketing agli annunci sui motori di ricerca, dovrete puntare su quante più aree possibili! possibile!

Pubblicità sui motori di ricerca

Il metodo più semplice (anche se più costoso) è la pubblicità sui motori di ricerca. di ricerca. Si tratta semplicemente di utilizzare i vecchi annunci di Google. Se il Paese a cui ci si rivolge utilizza anche un altro motore di ricerca locale, allora motore di ricerca locale, può valere la pena di pubblicare annunci anche lì.

A causa del costo più elevato degli annunci CPC e PPC, è necessario assicurarsi che che tutte le vostre ricerche di parole chiave siano altamente mirate e rilevanti per il mercato geografico locale. Lo strumento Keyword Finder di Ranktracker ha una funzione molto funzione molto interessante che mostra anche la tendenza di alcune parole chiave. che può aiutarvi a identificare le parole chiave di nicchia.

Pubblicità sui social media

La pubblicità sui social media sarà probabilmente il vostro miglior sbocco in termini di valore complessivo. di valore complessivo. Oltre alla pubblicità sulle grandi piattaforme di social media piattaforme di social media come Facebook e Instagram, tuttavia, consigliamo anche di guardare di tutte le piattaforme nazionali di social media che hanno un uso diffuso. Questo può aumentare in modo massiccio il vostro seguito organico locale.

Tenete inoltre presente alcune restrizioni sulle piattaforme di social media all'interno del Paese. del Paese. Ad esempio, TikTok è già vietato in diversi Paesi e anche Facebook sta affrontando possibili divieti.

Pubblicità sui media tradizionali

La pubblicità sui media tradizionali è probabilmente la più costosa. Tuttavia, a seconda del mercato locale e dell'attenzione che si presta alla pubblicità tradizionale, le piattaforme pubblicità tradizionale, piattaforme come la radio, la televisione, le riviste, i giornali, ecc, riviste/giornali, ecc. potrebbero valere la pena di tentare.

Partnership con marchi locali

Un'area chiave in cui è possibile crescere rapidamente è la creazione di partnership e collaborazioni con marchi locali. locali e le collaborazioni. Forse state collaborando con un artista locale o con un'altra azienda di fama in un settore diverso. settore...

Per esempio, Nike e i principali marchi di scarpe lo fanno di continuo per promuovere le loro scarpe nei Paesi stranieri. Lavorano con i migliori atleti e con le aziende di distribuzione di scarpe per creare scarpe personalizzate che non solo non solo per aumentare la notorietà del marchio, ma anche per ottenere un seguito di culto in quel geografica.

Fase 5: Analizzare, regolare e posizionarsi meglio con gli strumenti SEO

Avrete pensato che la fase 4* fosse l'ultima, vero?

Ripensateci.

Solo perché avete creato un sito internazionale completamente ottimizzato e ben pubblicizzato sito internazionale non significa che il lavoro sia finito. Da qui in poi, dovrete d'ora in poi dovrete concentrarvi sul monitoraggio e sul miglioramento costante del vostro sito; altrimenti si rischia di tornare rapidamente in fondo allo stagno digitale.

Utilizzate gli strumenti di Ranktracker per monitorare le metriche SEO di ciascun sito

Monitorare le metriche SEO del vostro sito è importante come tenere sotto controllo i vostri i propri parametri vitali. Le vostre metriche SEO vi mostreranno come il vostro sito sta sito su base giornaliera, settimanale, mensile, trimestrale e annuale. Questi dati vi mostreranno quando state facendo bene e quando invece non state facendo bene.

Il modo più semplice per monitorare le metriche SEO del vostro sito è quello di usare La suite completa di strumenti SEO di Ranktracker.

Per una visione completa del vostro sito, eseguite test regolari con lo strumento Web Audit strumento. Questo strumento vi mostrerà tutte le aree principali del vostro sito (sia tecniche e SEO) in cui è possibile apportare miglioramenti.

Per monitorare l'andamento delle singole campagne SEO, utilizzate lo strumento Rank Tracker per monitorare il vostro sito. Tracker** per monitorare il vostro sito mentre sale e scende nella SERP in base a determinate parole chiave.

Dovreste anche tenere d'occhio i vostri concorrenti utilizzando lo strumento SERP Checker per vedere come si comportano i loro siti nel complesso.

Infine, ma non per questo meno importante, dovreste continuare a far crescere il vostro profilo di backlink utilizzando utilizzando il Backlink Checker per analizzare i backlink più recenti utilizzati dai concorrenti della vostra nicchia. Ricordate che la concorrenza non si ferma mai non si ferma mai, ma migliora. Il fatto che oggi siate in cima alla classifica non significa non significa che ci resterete per più di un paio di settimane.

Il monitoraggio e il miglioramento costante dei vostri siti internazionali è l'unico modo per solo modo per assicurarsi di rimanere rilevanti.

Suggerimenti finali

Ecco fatto! La nostra guida completa alla pianificazione e alla gestione di una campagna SEO internazionale. Se siete arrivati fino a questo punto, allora dovreste avere tutte le informazioni e le risorse di cui avete bisogno per aiutare il vostro sito a sito a posizionarsi il più rapidamente possibile quando si sposta in un'altra regione.

Alla prossima volta, vi auguriamo buona fortuna per le vostre future imprese online! online! Con gli strumenti giusti, i dati e un buon team, tutto è possibile. possibile.

Fonti:

  1. https://www.reuters.com/technology/apple-spend-over-500-mln-marketing-apple-tv-this-year-the-information-2021-09-10/#:~:text=Apple%20to%20spend%20over%20%24500%20mln%20on%20marketing%20Apple%20TV%2B%20%2DThe%20Information,-Reuters

  2. https://www.nationsonline.org/oneworld/countries_by_languages.htm

  3. https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0308596100000392

  4. https://globaledge.msu.edu/global-resources/trade_law

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker