Cosa c'è da sapere sulle linee guida dei Quality Raters di Google

  • Felix Rose-Collins
  • 11 min read
Cosa c'è da sapere sulle linee guida dei Quality Raters di Google

Indice

Introduzione

La maggior parte delle persone che operano nel settore SEO sono colte di sorpresa dalla difficoltà di comprendere l'algoritmo di Google. Tuttavia, se vi dicessimo che esiste un modo per decifrare esattamente il funzionamento dell'algoritmo di Google?

Google spiega come funziona il suo algoritmo nel documento Quality Raters Guidelines, ma è una lettura un po' lunga. Per facilitare ai nostri lettori la comprensione di queste linee guida, abbiamo condensato il documento nelle cose più importanti da sapere.

In questa guida, parleremo innanzitutto di cosa sono i quality raters, delle linee guida sulla qualità di Google e di ciò che gli operatori del settore SEO devono capire.

Le basi dei Quality Raters di Google

I Quality Raters sono persone che lavorano per Google per classificare quanto i risultati che Google fornisce agli utenti corrispondano alle loro esigenze. Questo team può essere composto da un numero di persone compreso tra 10.000 e 100.000, poiché Google non fornisce numeri precisi quando si tratta dei suoi quality raters.

Utilizzando il feedback ottenuto da questo team, Google può determinare come modificare il proprio algoritmo. Anche se queste linee guida non hanno un impatto diretto sulle classifiche o sull'algoritmo, lo influenzano pesantemente e determinano il modo in cui si evolverà nel tempo.

I dettagli delle linee guida sulla qualità di Google

Queste linee guida sono state progettate per dare ai valutatori un'idea di come dovrebbero valutare i risultati di ricerca. Le troverete in Il documento di Google di 172 pagine e ripercorre praticamente ogni situazione.

Il documento è composto da tre parti:

  • Linee guida per la valutazione dei bisogni soddisfatti: ** si tratta di stabilire se una ricerca soddisfa o meno le esigenze di un utente mobile.

  • Comprensione delle esigenze degli utenti mobili: ** si tratta di ciò che i valutatori devono sapere su come Google vuole interagire con gli utenti mobili.

  • Linee guida per la valutazione della qualità delle pagine:** Questa è la sezione più ampia e copre tutto ciò che i valutatori devono sapere su una ricerca di qualità. Le sezioni trattate includono i segnali E-A-T, lo scopo della pagina, il proprietario del sito, la qualità del contenuto e la reputazione del sito.

Cosa devono sapere le aziende SEO sulle linee guida per la valutazione della qualità?

Tenete presente che questo documento profondamente tecnico non sarà utile a tutte le aziende SEO, perché è stato redatto principalmente per i dipendenti di Google. Tuttavia, se sapete dove guardare, potrete trovare alcune informazioni utili che vi permetteranno di migliorare i vostri sforzi nel campo della SEO.

**Ecco cosa c'è da sapere

La reputazione del sito si basa su ciò che dicono gli altri siti

Non c'è motivo di dire altro che cose buone sul vostro sito web, quindi Google tende a rivolgersi ad altri siti per determinare la vostra reputazione. Ciò significa che dovrete tenere sotto controllo ciò che gli altri siti dicono di voi e della vostra attività.

Quando un valutatore determina il valore della reputazione di un sito, Google gli dice di controllare gli articoli di Wikipedia, i nuovi articoli, gli articoli delle riviste, i post dei blog, le discussioni dei forum e le società di valutazione di terze parti. Queste sono le fonti a cui dovrete guardare.

> Se cercate "domainname.com " su Google, potrete vedere altri siti che hanno menzionato il vostro e saperne di più su ciò che dicono.

Tenete presente che questa tecnica può essere utilizzata non solo per scoprire ciò che gli altri hanno da dire su di voi. Utilizzando le informazioni ricavate da queste ricerche, sarete in grado di colmare i punti deboli della vostra attività che gli altri possono chiaramente percepire.

Non ignorate le recensioni negative

Un errore comune che commettono gli operatori del settore è quello di non occuparsi delle recensioni negative, concentrandosi solo su quelle positive. Esistono innumerevoli siti in cui è possibile trovare recensioni sul vostro marchio, tra cui Amazon, Yelp, BBB e Google Shopping. Questi sono tutti i siti che Google raccomanda ai propri raters di controllare per trovare recensioni.

Non ignorate le recensioni negative, anzi, prendetevi il tempo di studiarle.

Risolvendo i problemi che la vostra azienda sta riscontrando e che sono pubblicati in queste recensioni, sarete in grado di affrontare i problemi principali nelle aree del servizio clienti, dei prodotti e delle informazioni presenti sul vostro sito. In questo modo, la fidelizzazione dei clienti sarà migliore e il vostro posizionamento SEO sarà più alto.

Non abbiate paura di dimostrare che siete esperti nel vostro campo.

L'E-A-T è una parte importante dell'algoritmo di Google e forse lo sapete già se siete abituati a lavorare nel settore SEO.

  • E sta per Expertise,

  • A sta per Autorità,

  • T sta per Fiducia.

Tutto ciò contribuisce a creare contenuti di qualità superiore.

Google descrive abbastanza bene le istruzioni per determinare la qualità di un sito utilizzando la E-A-T. In sostanza, afferma che è necessario considerare l'argomento della pagina e determinare il tipo di competenza necessaria affinché la pagina raggiunga il suo scopo.

Poiché la competenza è direttamente collegata alla fiducia e all'autorità di una pagina, questa è l'unica domanda da porsi. Le competenze possono variare in base al settore in cui si opera. Ad esempio, se siete un medico, avete la competenza necessaria per dare consigli medici.

D'altro canto, se si tratta di una consulenza SEO, è necessario aver frequentato corsi e lavorato nel settore per molto tempo per acquisire le competenze necessarie.

Google ha elaborato alcuni suggerimenti a cui si può fare riferimento per determinare se si soddisfano gli obblighi della formula E-A-T:

  • Assicuratevi che la fonte delle vostre informazioni sia chiara

  • Includere una pagina informativa per garantire che il sito o l'autore siano riconoscibili e che i lettori possano saperne di più su di loro

  • Parlare di quanto siate esperti nel vostro settore

  • Assicuratevi di modificare i contenuti per individuare eventuali errori nelle informazioni fornite.

Ricordate che tutto ciò potrebbe non valere per tutti i settori, a causa delle numerose differenze che li caratterizzano. Date un'occhiata ai siti che si posizionano più in alto nel vostro settore per capire come fanno a far capire che sono esperti nel loro campo.

Mettere in evidenza la persona che ha creato il contenuto della pagina

A Google piace sapere da dove provengono le informazioni contenute in una determinata pagina, ed è per questo che di solito in fondo alla maggior parte dei contenuti si trova un piccolo snippet che indica l'autore di un determinato pezzo.

Ad esempio, se avete pubblicato un post sul vostro sito, dovrebbe esserci un piccolo riquadro in fondo alla pagina con un'immagine dell'autore e una breve biografia che ne illustra le qualifiche.

Tenete presente che il vostro autore non ha necessariamente bisogno di una valanga di diplomi per dimostrare che è qualificato e capace di creare buoni contenuti. Tuttavia, dovreste descrivere la loro esperienza o le ragioni per cui sono qualificati a scrivere sull'argomento in questione.

Assicurarsi che la pagina About sia sempre aggiornata

Se il vostro sito non ha necessariamente bisogno di informazioni aggiuntive sull'autore o sulla persona responsabile della pagina, potete sempre espanderle sul vostro sito stesso. Dovrete assicurarvi che la vostra pagina About contenga tutte le informazioni che le persone vorrebbero sapere su di voi e che tali informazioni siano aggiornate.

Se i vostri post non hanno i tipici trafiletti che presentano gli autori e i creatori di contenuti, potete includerli nella pagina di presentazione. In questo modo, le persone capiranno che le informazioni presenti sul vostro sito sono affidabili.

I tuoi soldi, la tua vita Siti e E-A-T

Conosciuti anche come siti YMYL, i siti Il tuo denaro, la tua vita sono siti che possono potenzialmente avere un effetto sul tuo denaro, sulla tua sicurezza, sulla tua salute o sulla tua felicità. Ecco un breve elenco di questo tipo di siti:

  • Siti sulla sicurezza

  • Siti di salute e fitness

  • Siti di finanza

  • Siti di shopping

  • Siti di notizie

  • Siti governativi e legali

  • Siti universitari

  • Siti per gruppi specifici

  • Siti di lavoro

Data l'importanza delle informazioni potenzialmente presenti su questi siti, Google chiede ai suoi valutatori di assicurarsi che la qualità delle informazioni presenti su questi siti sia all'altezza.

Per fare un esempio, i siti che operano nel settore della salute e del fitness assicurano che i loro fatti siano controllati due volte e sottoposti a revisione paritaria. Oltre a questi controlli, i siti di questo settore contengono informazioni aggiuntive sulle persone che scrivono i loro articoli e gli autori hanno biografie più lunghe e dettagliate.

Molti siti dello spazio YMYL hanno anche un'opinione secondaria che li sostiene. Questa opinione può provenire da un altro sito o da un esperto non necessariamente associato al vostro sito. Ottenere una citazione o un parere da un esperto può essere molto utile per dimostrare la propria competenza.

Assicuratevi che il vostro sito sia affidabile

L'affidabilità del vostro sito è una caratteristica fondamentale di cui dovrete tenere conto, perché ci possono essere molte funzioni che a prima vista sembrano buone, ma che alla fine smettono di funzionare del tutto. I valutatori della qualità esamineranno il sito più volte per determinare se le funzioni funzionano effettivamente bene.

Se volete essere sicuri che il vostro sito funzioni correttamente, il modo migliore per farlo è testarlo su più macchine, sia desktop che mobili.

  • Iniziate controllando gli strumenti interattivi del vostro sito, perché sono i punti di guasto più comuni.

  • Date un'occhiata ai video incorporati nel vostro sito, perché ci sono molti modi in cui possono andare male. Alcuni video possono essere riprodotti alla risoluzione sbagliata, mentre altri non funzionano affatto.

  • Assicuratevi che il checkout e l'elaborazione dei pagamenti funzionino bene aggiungendo oggetti al vostro carrello e seguendo il processo in prima persona.

State alla larga dai fattori negativi

Esistono alcune linee guida che riguardano gli elementi che dovrebbero avere un impatto negativo su un sito e possono essere riassunte in questo modo:

> Evitare di creare un sito che non abbia benefici per i suoi utenti o che non cerchi di aiutare i suoi utenti a risolvere una domanda o un problema. I siti che cercano di arrecare danni, mentire ai propri utenti e diffondere odio dovrebbero avere il punteggio più basso di tutti.

Sebbene queste siano le cose peggiori che si possano fare, ci sono anche alcune pratiche di bassa qualità meno gravi che è bene evitare:

> Cercate di non creare post con titoli clickbait di livello eccessivo, soprattutto se la vostra pagina non risponde alla domanda contenuta nel titolo. Dovete anche assicurarvi che i vostri contenuti non siano scraped o copiati da un'altra fonte, perché questo vi penalizzerà ancora di più dei titoli clickbait.

Gli annunci ### devono essere implementati con grazia

Google è consapevole del fatto che non sarebbe in grado di guadagnare se non fosse per i suoi annunci. L'azienda sa che gli annunci devono essere inseriti nei siti e che alcuni di essi sarebbero rapidamente inariditi se non fosse per gli annunci presenti nelle loro pagine.

D'altro canto, Google vuole anche assicurarsi che i siti utilizzino gli annunci nel miglior modo possibile senza modificare in peggio l'esperienza dei visitatori.

Esaminate il vostro sito e date un'occhiata agli annunci presenti. In questo modo, sarete in grado di capire come i visitatori vivono il vostro sito e se gli annunci sono troppo invadenti per consentire loro di viverlo correttamente.

Determinate se i vostri annunci possono essere crudi o grafici. Verificate se coprono le informazioni della pagina. Annunci di questo tipo abbassano le classifiche di ricerca a causa della loro bassa qualità.

È anche importante far capire ai visitatori quando stanno guardando un annuncio, in modo che non lo confondano con l'autorevolezza dei contenuti del sito. Questo è particolarmente importante per i siti medici e finanziari.

Potreste includere un semplice disclaimer all'inizio del vostro contenuto per far sapere ai visitatori che alcuni dei contenuti del vostro sito sono stati pagati da partner.

Migliorare le pagine 404

Nella maggior parte dei casi, Google non dice nulla di tecnico sulle pagine 404 e sui motivi per cui non dovrebbero apparire, ma spiega come queste pagine dovrebbero interagire con il visitatore. Le pagine 404 devono avere un aspetto gradevole e devono dare al visitatore un'idea del motivo per cui si trova sulla pagina.

Non tutti i visitatori del sito hanno le conoscenze tecniche necessarie per capire esattamente che cos'è una pagina 404, quindi dovrete far capire loro che non si trovano nel punto in cui stavano cercando di arrivare. Una pagina 404 di base dice semplicemente che non è stato possibile trovare la pagina, quindi il visitatore può perdere tempo a cercarla in un altro modo.

Se volete rendere utile la vostra pagina 404, dovreste includere una barra di ricerca o eventualmente alcuni link che conducono ad aree correlate del vostro sito. In questo modo, il visitatore rimarrà sul sito anziché sentirsi frustrato e abbandonare il sito quando non riesce a trovare ciò che sta cercando.

Quando si apportano modifiche a un sito, è bene assicurarsi che la pagina 404 sia all'altezza, perché è molto probabile che qualcosa si rompa. Per garantire che il flusso di traffico verso le pagine 404 sia reindirizzato verso altri punti del sito, è necessario seguire i consigli di cui sopra.

Tenete presente che le pagine 404 sono un errore a prescindere, quindi non volete che le persone le raggiungano, ma potete ridurre al minimo il loro impatto rendendole più utili e attraenti. La migliore soluzione possibile è ridurre il numero di visitatori che vedono la vostra pagina 404 utilizzando i reindirizzamenti.

È possibile utilizzare lo strumento Web Audit di Ranktracker per scoprire quali link del vostro sito sono interrotti, utilizzando un filtro per trovare le pagine 404. Se una pagina ha backlink, è ancora più importante assicurarsi che sia reindirizzata nel posto giusto.

L'importanza della freschezza delle parole chiave e dell'intento di ricerca

L'intento di ricerca è diventato sempre più importante nel tempo quando si tratta di gestire l'algoritmo di Google, e ignorarlo è un errore. Considerate da dove provengono le ricerche e chi le effettua.

Un ottimo esempio è il modo in cui il termine calcio differisce da luogo a luogo. Un europeo che effettua una ricerca del genere cercherebbe calcio. Una persona dagli Stati Uniti, invece, cercherà il football americano. Tenete presente che questo esempio è citato parola per parola nelle Linee guida di Google per i Quality Rater.

Quando si lavora nel settore, è necessario assicurarsi che le parole chiave rimangano pertinenti anche al di là dei confini geografici. Dovrete anche assicurarvi che il significato delle vostre parole chiave sia abbastanza mutevole da permettervi di sviluppare una solida strategia SEO indipendentemente dalla posizione dei vostri clienti.

L'ubicazione non è l'unica cosa a cui dovrete prestare attenzione quando si tratta di intento di ricerca. Dovrete anche tenere conto dell'ora e della stagione in cui viene effettuata la ricerca. Le persone cercano tipi di abbigliamento diversi in inverno e in estate, quindi assicuratevi di scambiare i prodotti che state cercando di commercializzare di conseguenza.

La data è importante non solo per l'intento di ricerca, ma anche per assicurarsi che i contenuti siano aggiornati il più frequentemente possibile. Se qualcuno cerca un evento, è probabile che non voglia sentir parlare della versione dell'anno scorso di quell'evento. Aggiornate i vostri post e fate in modo che presentino gli eventi più recenti di quel tipo.

Questo aspetto è incluso nella parte delle linee guida dedicata alle esigenze degli utenti mobili, ma si applica a tutti i siti, sia su mobile che su desktop. L'unico motivo per cui Google lo include specificamente in questa parte delle linee guida è che sta cercando di garantire che tutti i siti si concentrino in primo luogo sul lato mobile, data la crescente popolarità delle ricerche effettuate da dispositivi mobili.

Conclusione

Sebbene le linee guida sui Quality Rater di Google** non ci dicano nulla di rivoluzionario sull'algoritmo del motore di ricerca, confermano alcune delle teorie che avevamo sull'algoritmo. In molti casi, c'è un grado significativo di sovrapposizione tra le linee guida sulla qualità che Google ha elencato quando si tratta di webmaster.

Tuttavia, ci sono alcune cose che abbiamo notato quando abbiamo esaminato queste linee guida, tra cui il fatto che Google vuole penalizzare i contenuti dannosi o ingannevoli. D'altro canto, Google vuole incoraggiare i gestori dei siti a creare contenuti di alta qualità che rispondano a domande e dubbi.

Tenete presente che i contenuti di alta qualità non sono solo quelli che appaiono bene dall'esterno. Bisogna anche assicurarsi che i contenuti aiutino le persone, rispondendo direttamente alle loro preoccupazioni, senza impiegare troppo tempo per arrivare al punto o affrontando le cose in modo indiretto.

Una delle cose più interessanti che abbiamo scoperto è che la reputazione di un sito non è determinata solo dal sito stesso. Google tiene in grande considerazione ciò che gli altri siti hanno da dire sul vostro sito. Se ci pensiamo, la cosa ha senso perché nessun gestore di siti sano di mente direbbe mai qualcosa di negativo su se stesso.

Queste linee guida dimostrano anche che Google è consapevole che il suo algoritmo non può fare nulla e che ha bisogno di controlli e contrappesi applicati da esseri umani. È questo il compito di questi controllori di qualità: assicurarsi che l'algoritmo di Google funzioni come previsto.

Sebbene l'apprendimento automatico abbia fatto molta strada, gli algoritmi non sono ancora in grado di compensare l'adattabilità e l'intelligenza di una mente umana. Man mano che l'algoritmo diventa responsabile di un numero sempre maggiore di ricerche, l'importanza di mantenere questi controlli ed equilibri diventa molto più cruciale.

Da tutto ciò si evince che Google utilizza il suo algoritmo per assicurarsi che i contenuti che appaiono in cima alla classifica siano autentici. Vuole che il suo algoritmo sia il più difficile possibile da ingannare, perché questo porterebbe contenuti scadenti e non utili a svettare in cima alla classifica e a rovinare la reputazione di Google.

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker