La guida completa a KPI, ROI e come conquistare i clienti

  • Felix Rose-Collins
  • 41 min read
La guida completa a KPI, ROI e come conquistare i clienti

Indice

Introduzione

Se si vuole gestire un sito web di successo, ottimizzarlo per il proprio pubblico è la cosa più importante da fare. L'ottimizzazione per i motori di ricerca, o in breve SEO, è il processo di ottimizzazione dei contenuti del vostro sito web in modo che un maggior numero di visitatori della vostra nicchia possano trovare il vostro sito.

L'ottimizzazione del sito per le parole chiave più popolari relative al prodotto o ai servizi parole chiave popolari relative al prodotto o ai servizi che vendete. Potrebbe comportare l'uso corretto dei tag HTML dello schema per creare risultati ricchi nelle Google, oppure potrebbe essere semplice aggiungere ai vostri contenuti altri link a fonti di qualità. fonti di qualità ai vostri contenuti.

Se fate bene la vostra SEO, otterrete dei risultati. Per la maggior parte delle persone, risultati significa più traffico e visitatori sul vostro sito web, più vendite e conversioni e più articoli che rimandano al vostro sito web. conversioni e più articoli che rimandano alla vostra pagina web.

Sarete in grado di tenere traccia dei vostri risultati prestando attenzione a KPI. I Key Performance Indicators (KPI) sono gli indicatori e i segnali che indicano che il vostro lavoro SEO sta dando i suoi frutti. segnali che indicano che il vostro lavoro SEO sta dando i suoi frutti. In termini di SEO, alcuni dei KPI più comuni sono una maggiore quantità di traffico o la permanenza dei visitatori sulle sulle vostre pagine per un periodo di tempo più lungo.

Tenere d'occhio i KPI e il loro rapporto con la SEO è il modo migliore per monitorare il vostro Return On The SEO*. modo migliore per monitorare il Ritorno dell'investimento (ROI)**. Finché il vostro SEO si traduce in risultati migliori in termini di KPI, è probabile che si tratti di un buon investimento! buon investimento!

In questo articolo, vi forniremo una guida approfondita per comprendere gli importanti KPI di una buona pratica SEO e come utilizzare tattiche di marketing basate sui dati per convertire più clienti e costruire il vostro marchio. marchio. Questo articolo è da mettere nei preferiti!

KPI: Capire i benchmark e i report

Come abbiamo detto, i KPI sono gli indicatori di prestazione chiave che vi diranno se le vostre tecniche di ottimizzazione dei motori di ricerca che vi diranno se le vostre tecniche di ottimizzazione per i motori di ricerca di ottimizzazione per i motori di ricerca stanno funzionando o meno. Investire in SEO può spesso essere costoso.

Sia che si tratti di un team di marketing esterno, sia che si tratti di assumere esperti SEO esperti SEO interni, le spese extra devono essere ripagate. Altrimenti, altrimenti sarà solo denaro sprecato.

I KPI sono l'unico modo per capire se il vostro team SEO (o i vostri sforzi SEO personali) stanno dando i loro frutti. personale di SEO) sta dando i suoi frutti. Ora, può essere necessario un po' di tempo prima di di iniziare a vedere i risultati. Tuttavia, se non vedete risultati seri entro 45-60 giorni, allora in 45-60 giorni, allora dovete rivedere il vostro piano SEO.

Tenere traccia dei vostri KPI da soli non vi dirà necessariamente se state ottenendo un ritorno sull'investimento. se state ottenendo un ritorno sul vostro investimento. Ecco perché è necessario stabilire dei benchmark.

*I parametri di riferimento sono gli obiettivi* che stabilite come standard per i vostri KPI.

Ad esempio, un benchmark potrebbe essere: "Per ogni 1.000 dollari che investiamo in SEO, si dovrebbero ottenere almeno 20.000 nuovi visitatori e 2.000 dollari di vendite di prodotti". vendite di prodotti".

A seconda dell'obiettivo del vostro sito web, i parametri di riferimento possono essere un po' diversi e diversi e potreste finire per misurare KPI diversi. Proseguendo, discuteremo tutti i vari KPI che si possono considerare e spiegheremo come come impostare i parametri di riferimento per questi KPI.

Tracciare gli indicatori di prestazione chiave

Tracciare gli indicatori di prestazione chiave su base giornaliera, settimanale, mensile e trimestrali è il modo migliore per assicurarsi di tenere traccia di ogni ogni piccolo dettaglio e misura del vostro successo. Questo è noto come resoconto.

È importante capire quali sono i KPI importanti per la vostra attività in modo da poter affinare la vostra strategia in base a questi. Una volta una volta compreso quali KPI sono importanti (e perché), sarete in grado di generare rapporti contenenti i KPI scelti, che vi consentiranno di misurare con misurare con precisione il vostro ROI.

Alcune persone scelgono di visualizzare i rapporti SEO su pagine specifiche, mentre altre preferiscono visualizzare i rapporti SEO sull'intero sito. Noi consigliamo *Entrambe le cose.

È importante tracciare i KPI sulle vostre pagine madri principali, così come è è importante vedere come i singoli post del blog, le pagine di conversione e anche la la vostra homepage nei risultati dei motori di ricerca.

Di seguito vi mostreremo tutti i principali KPI di cui dovreste essere consapevoli in modo che possiate iniziare a pensare a quali misurare per la vostra azienda. la vostra attività.

Traffico del sito web

Tracciare il traffico del sito è uno dei modi più semplici per capire se la SEO funziona o meno. se la vostra SEO sta funzionando o meno. In poche parole, se il traffico verso il vostro sito web aumenta al vostro sito web, allora più persone vedono il vostro sito e sono convinte a a verificare ciò che avete da offrire.

A volte è possibile monitorare il traffico su pagine specifiche del sito. sito. Questo vi consentirà di ottimizzare le pagine importanti del vostro sito del vostro sito e di migliorare le pagine meno performanti. Sarete in grado di prendere aspetti delle pagine più performanti e applicarli a quelle meno performanti, in modo che l'intero sito meno performanti, in modo da migliorare le prestazioni dell'intero sito e aumentare il traffico.

Impressioni complessive

Se state conducendo una campagna di marketing digitale o di Adwords, allora di marketing digitale o di Adwords, allora si terrà conto delle impressioni piuttosto che del traffico del sito. Le impressioni sono le visualizzazioni che il vostro annuncio o la vostra promozione riceve.

Ad esempio, se state pubblicando un annuncio per la vostra azienda locale del settore servizi e riceve 10.000 visualizzazioni nel primo mese di pubblicazione. Questo è un ottimo indicatore del fatto che l'annuncio è stato scritto bene e sta funzionando bene! e sta dando buoni risultati!

Conversioni e tassi di conversione

Sebbene tenere traccia del traffico del sito web e delle impressioni sia importante, non non ci dice molto sull'effettivo ritorno dell'investimento. Potreste migliaia di persone che visitano il vostro negozio online, ma se nessuno acquista mai se nessuno compra mai nulla, allora non ha importanza. Affinché la SEO abbia un buon ROI, deve portare clienti paganti! deve portare clienti paganti!

Per quanto riguarda questa particolare metrica, dovrete monitorare due cose:

  • Conversioni totali.

  • Tasso di conversione.

Le vostre conversioni totali tracceranno il totale delle entrate di vendita che derivano da (può trattarsi della vendita di un prodotto, dell'invio di un modulo o anche di un un nuovo iscritto alla vostra pagina YouTube).

Il vostro tasso di conversione tiene conto della percentuale del vostro traffico o delle vostre impressioni che effettivamente si convertono. Ad esempio, forse il 20% di tutti coloro che visualizza il vostro annuncio arriva al vostro sito per effettuare un acquisto. Questo dato è incredibilmente alto per qualsiasi campagna SEO, ma per il bene dell'esempio, significa che 1 persona su 5 che visualizza l'annuncio effettua un acquisto.

Realisticamente, il tasso di conversione medio su Google Ads è inferiore al 4% in una buona giornata.

Tasso di penetrazione dei clic

Il tasso di click-through è simile al monitoraggio delle conversioni. Tuttavia, invece di tracciare le vendite o le azioni generatrici di profitti che i visitatori visitatori sul vostro sito, il vostro CTR tiene conto del numero di spettatori che effettivamente cliccano sul vostro annuncio o link e visitano il vostro sito o la vostra pagina .

Frequenza di rimbalzo

Se gestite un sito basato sui contenuti, la vostra frequenza di rimbalzo è una metrica molto importante da tenere sotto controllo. La frequenza di rimbalzo misura il tempo medio tempo che i visitatori trascorrono su una pagina prima di "rimbalzare" su un altro sito. a un altro sito.

Quanto più bassa è la frequenza di rimbalzo, tanto più tempo i visitatori passano più tempo i visitatori trascorrono sulla vostra pagina; più alta è la vostra frequenza di rimbalzo, meno tempo i visitatori trascorrono sulla vostra pagina. Ovviamente, se volete ottenere più conversioni e migliorare il posizionamento nella SERP (Search Engine Results Page), è necessario avere una frequenza di rimbalzo più bassa.

Traccia i KPI con lo strumento Web Audit di Ranktracker!

Uno dei modi migliori per aumentare il posizionamento complessivo del vostro sito è quello di tenere costante dei KPI del vostro sito, in continua evoluzione. È qui che entra in gioco il nostro brevettato Web Audit è utile. Con esso sarete in grado di tenere traccia delle principali metriche di performance, quali:

  • Tasso di rimbalzo.

  • Traffico mensile.

  • Usabilità del sito.

  • Numero di pagine indicizzate sul sito.

  • Quanti backlink avete.

  • La mappa XML del sito.

  • ...e molto altro ancora!

Soprattutto, lo strumento Web Audit vi darà un punteggio semplice, semplice e di facile comprensione, un punteggio compreso tra 1 e 100 (100 è il punteggio più alto). punteggio più alto). Quindi, classificherà ogni area di punteggio, consentendovi di sapere che le aree che devono essere migliorate per prime.

Come impostare il cruscotto SEO

Terrete traccia dei vostri KPI e delle metriche SEO attraverso l'uso di una dashboard. cruscotto. Come il cruscotto del vostro veicolo, si tratta di una schermata che che vi consentirà di tenere traccia di tutte le metriche più importanti relative alle prestazioni complessive del vostro sito.

Un buon cruscotto SEO mostrerà i risultati giornalieri, settimanali, mensili, trimestrali e annuali per tutti i KPI scelti. risultati annuali per tutti i KPI scelti. Questo vi permetterà di monitorare i vostri sforzi SEO giorno per giorno e vi fornirà importanti dati a lungo termine che dovrete presentare nelle riunioni dati a lungo termine da presentare nelle riunioni e nelle sessioni strategiche. strategiche.

Se state iniziando a monitorare il vostro SEO, vi consigliamo di utilizzare Google Data Studio.

Innanzitutto, Google Data Studio è al 100% gratuito da usare. Dato che ha la potenza e le potenza e le funzionalità offerte da molte applicazioni di visualizzazione dati a pagamento, è una scelta ovvia per scelta ovvia sia per i principianti che per i professionisti. Inoltre, Data Studio è compatibile con gli altri strumenti SEO di Google, tra cui:

  • Google Analytics.

  • Google Adwords.

  • Google Console.

Questo significa che i dati generati dalle campagne Adwords, le ricerche console e i dati analitici ottenuti direttamente dal vostro sito verranno automaticamente nel vostro Google Data Studio! Piuttosto comodo, giusto?

Se siete alla ricerca di qualcosa di più avanzato, potete utilizzare un servizio a pagamento come Supermetrics che si correla sia con Google Data Studio che con applicazioni e servizi di marketing di terze parti. e servizi di marketing di terze parti.

Suggerimenti professionali per l'impostazione della dashboard

Di seguito sono riportati alcuni consigli utili da tenere a mente quando ci si siede per impostare il vostro cruscotto SEO:

  1. Utilizzate il maggior numero possibile di grafici e diagrammi visivi nella vostra dashboard. Non solo questo vi darà una prospettiva migliore su ciò che sta ma renderà la condivisione dei report con il vostro team molto più semplice. più semplice.

  2. È una buona idea tenere traccia dei benchmark a breve termine e di quelli a lungo termine. a lungo termine. In questo modo si otterrà un quadro più preciso delle prestazioni del sito nel tempo. sito nel tempo.

  3. Assicuratevi di monitorare i KPI e le metriche SEO sia per il vostro intero sito che per le singole pagine importanti. sia per l'intero sito* che per le singole pagine importanti.

Come posizionarsi per le parole chiave

Se state creando un contenuto per il vostro sito web, deve essere in grado di "classificarsi" per le parole chiave primarie o secondarie della vostra nicchia. deve essere in grado di "posizionarsi" per le parole chiave primarie o secondarie della vostra nicchia. Alla fine, il vostro obiettivo dovrebbe essere quello di arrivare alla prima pagina dei risultati del motore di ricerca motore di ricerca di Google per la parola chiave in questione. Se possibile, dovreste essere nella top-3 dei risultati della prima pagina di Google. Questo garantirà il dominio totale dominio della parola chiave.

Il tempo necessario per raggiungere questo obiettivo dipende da una serie di fattori diversi, come ad esempio:

  • La concorrenza (volume di ricerca mensile) per la parola chiave.

  • La rilevanza della parola chiave.

  • La posizione geografica della vostra attività o servizio.

  • Il posizionamento algoritmico complessivo e l'autorità del vostro sito web.

Per questo motivo è difficile stabilire con esattezza il tempo che tempo necessario alla vostra pagina per posizionarsi. Detto questo, esistono un paio di metodi metodi che si possono utilizzare per stabilire quanto difficile o facile sarà per le parole chiave prescelte. Vediamo di seguito.

Metodo 1: qual è la concorrenza sulla parola chiave?

Quando aprite il Keyword Planner di Google o il vostro strumento per le parole chiave, dovreste essere in grado di digitare parole chiave e termini di ricerca specifici per vedere come dovrebbe essere in grado di digitare parole chiave e termini di ricerca specifici per vedere quante quante ricerche mensili riceve la parola chiave. In generale, le parole chiave con una maggiore concorrenza richiedono più tempo per essere classificate, mentre le parole chiave con un livello di moderata di ricerche mensili sono più facili da classificare.

Un altro modo semplice per verificare la facilità di posizionamento di una parola chiave è controllare il numero (e la qualità) dei [backlink] dei vostri principali concorrenti (/backlink-checker/). I backlink sono link che rimandano alla pagina da fonti di alta qualità. Più più alta è l'autorevolezza dei siti che rimandano alla pagina, migliore è il pagina si posizionerà meglio nelle SERP.

Spesso possono essere necessari tempo, denaro e una considerevole quantità di reputazione per ottenere backlink di alta qualità da siti .gov, .edu o da siti di notizie popolari.

Se i vostri principali concorrenti nei risultati di Google per la vostra parola chiave hanno molti backlink di alta qualità, allora ci vorrà molto più impegno per posizionarsi in alto per le parole chiave scelte. per le parole chiave scelte. Al contrario, se i vostri principali concorrenti hanno backlink di qualità, il posizionamento della vostra pagina sarà molto più facile. più facile.

Stimare il ritorno sull'investimento (ROI)

Dal momento che la SEO può spesso richiedere diverse settimane o mesi per iniziare a generare risultati, potreste non essere in grado di capire se state ottenendo o meno un buon un buon ROI per un certo periodo di tempo. Tenendo sotto controllo la vostra dashboard e e assicurandovi di comprendere i vostri indicatori chiave di performance, però, lo saprete molto prima.

Per la maggior parte dei siti web e delle aziende, un buon ROI significa in genere un flusso di cassa positivo. flusso di cassa positivo. Se investite 100 dollari in qualcosa, volete almeno recuperare i vostri soldi. recuperare i soldi investiti. Preferibilmente, si vuole ottenere un profitto.

Tuttavia, non tutti i siti web sono basati sul commercio. Ad esempio, se si tratta di un ente di beneficenza, allora il vostro ROI potrebbe essere misurato in base alle donazioni. Se Se state cercando di potenziare un marchio personale o una pagina di social media, allora un un ROI positivo potrebbe essere rappresentato da un maggior numero di commenti, di "mi piace" o di iscrizioni.

Ecco perché è importante definire i vostri KPI specifici prima di iniziare la vostra campagna SEO. di iniziare la vostra campagna SEO.

Qui di seguito, discuteremo alcuni dei modi migliori per determinare se si sta un ritorno positivo sul vostro investimento.

Volume di ricerca e impressioni

Dovreste avere un foglio con il dettaglio delle parole chiave primarie e secondarie per il vostro sito per il vostro sito e il volume di ricerca mensile totale per ciascuna di esse. Supponiamo esempio, che stiate cercando di posizionarvi per "cuffie Bluetooth" e che questa parola chiave abbia 80.000 ricerche mensili.

Se la vostra pagina riceve più di 10.000 impressioni, significa che una grande percentuale delle ricerche mensili percentuale di ricerche mensili che vede il vostro sito web e significa che la vostra SEO sta andando bene. il vostro SEO sta andando alla grande. Si tratta di un numero un po' alto, ma indica che avete una indica che avete una solida percentuale di mercato per quella parola chiave. parola chiave.

Tasso di conversione

Più visitatori convertono (acquistano qualcosa, si iscrivono, compilano un modulo, ecc, ecc.), migliore è il vostro tasso di conversione. Un tasso di conversione perfetto del 100% è praticamente impossibile. In realtà, la pagina di destinazione media ha un tasso di conversione tra il 2% e il 4%. Tuttavia, se riuscite a far sì che la vostra pagina conversione del 10%-12% di tutti i visitatori, allora avete un sito di incredibile successo! di successo*!

Tasso di conversione per settore

Se utilizzate la Google Search Console, potrete visualizzare il CTR medio in base ai risultati delle SERP per parole chiave e settori specifici. CTR basato sui risultati delle SERP per parole chiave e settori specifici. Questo Questo vi darà una buona idea del parametro di riferimento che dovreste stabilire per i vostri siti. propri siti. In modo ottimale, vorrete che il vostro CTR corrisponda agli standard del settore o fare meglio.

Capire l'ottimizzazione del tasso di conversione

L'ottimizzazione del tasso di conversione (Conversion Rate Optimization, CRO) è un processo che dovrete tenere durante tutto il corso dei vostri sforzi SEO. In sostanza, si tratta di si tratta di ottimizzare il vostro sito web per generare un maggior numero di conversioni. Come come abbiamo detto nell'esempio precedente, non importa quanto traffico se tutti escono a mani vuote, semplicemente non è redditizio. non è redditizio.

"Ma qual è la differenza tra SEO e CRO?", vi starete chiedendo... chiedersi...

Mentre il SEO è il processo di ottimizzazione del sito per ottenere più visitatori, CRO è il processo per garantire che una percentuale maggiore di quei visitatori visitatori si trasformi in una vera e propria conversione.

Di seguito, esamineremo alcuni argomenti e strategie chiave relativi al CRO per il vostro sito web. il vostro sito web.

Ottimizzazione del tasso di conversione per il tasso di penetrazione dei clic

Se desiderate un sito che converta meglio, dovete iniziare a garantire che il tasso di attraversamento dei clic (CTR) sia decente. Ad esempio, se se notate che alcune pagine convertono più di altre, è un buon indicatore del fatto che le è un buon indicatore del fatto che le altre pagine necessitano di una migliore ottimizzazione del CTR.

Se vi prendete un po' di tempo in più per migliorare il CTR delle pagine meno performanti, allora potete pagine meno performanti, si può ottenere un maggior numero di conversioni totali per il vostro sito. il vostro sito. Questa è un'ottima strategia per l'ottimizzazione del tasso di conversione.

Rendere facile la conversione dei visitatori

Uno dei più grandi errori che i siti web commettono è quello di rendere troppo difficile o troppo complicato per i loro visitatori convertire. difficile o troppo complicato per i loro visitatori convertire. Il motivo per cui Amazon è la più grande piattaforma di e-commerce del mondo è che ha reso il processo di acquisto il processo di acquisto incredibilmente* facile.

È possibile andare sul sito in questo momento, cercare il proprio prodotto e poi acquistarlo con l'opzione di pagamento con un solo clic in meno di 60 secondi. Il tempo più tempo il visitatore deve aspettare per acquistare il prodotto, più tempo tempo per ripensare alla decisione d'acquisto e più alta è la possibilità probabilità che si tirino indietro.

Rendere più facile ai visitatori l'acquisto del prodotto o la conversione può essere tattica, tra cui:

  • Offrire un pagamento con carta di credito facile e veloce.

  • Offrire un assistente di chatbox sullo schermo.

  • Creare un imbuto di vendita coinvolgente che attiri il visitatore e lo che lo converta.

  • Offrire Afterpay o finanziamenti per i vostri prodotti o servizi.

  • Offrire una prova gratuita per i primi utenti o acquirenti.

  • Pulsanti chiaramente delineati che incoraggino i visitatori a intraprendere azione, a visitare il vostro negozio o ad aggiungere articoli al carrello.

Come testare le buone pratiche CRO

Il modo migliore per vedere quanto la vostra pagina sia ottimizzata per le conversioni è semplicemente testarla nel mondo reale. A questo punto, dovreste avere una buona quantità di dati dati sulle pagine esistenti. Prendete un'istantanea di questi dati.

Quindi, collaborate con un professionista del marketing (o consultate le vostre best practice di marketing) per creare una versione meglio ottimizzata delle vostre pagine. pratiche di marketing) per creare una versione meglio ottimizzata del vostro sito o della pagina. Lasciate che gli aggiornamenti abbiano qualche settimana di tempo per generare dati.

Se il sito appena migliorato ha generato più conversioni, allora i vostri miglioramenti hanno funzionato! miglioramenti hanno funzionato! In caso contrario, tornate al tavolo da disegno e lavorate su nuove procedure di nuove procedure di CRO. Questo processo viene definito "split-testing".

SEO avanzato e miglioramento del CTR

Come abbiamo detto, potreste avere il sito web più dettagliato e ben strutturato... sito web... Ma se non riceve visitatori o non converte clienti, tutto il vostro duro lavoro va sprecato. clienti, tutto il vostro duro lavoro va sprecato.

L'ottimizzazione per i motori di ricerca è cruciale data la natura altamente competitiva di Internet nel 2021. natura altamente competitiva di Internet nel 2021. È molto probabile che ci sia almeno un livello un livello moderato di concorrenza anche nei mercati e nei settori più di nicchia. mercati e settori di nicchia. Quanto migliore è la SEO del vostro sito web, tanto più alto sarà il posizionamento del vostro marchio il vostro marchio si posizionerà più in alto, più traffico otterrete e più vendite convertirete. vendite. Con il tempo, il vostro sito diventerà un "sito di autorità" nel settore. "sito autorevole" nel settore e la SEO diventerà molto più semplice.

In questa sezione approfondiremo le strategie SEO avanzate, come identificare le migliori avanzate, come identificare le migliori parole chiave per il vostro sito e come migliorare il CTR del vostro annuncio per migliorare il CTR del vostro annuncio per ottenere più clienti.

Ricordate che l'algoritmo è in continua evoluzione.

Ogni anno, i principali motori di ricerca come Google apportano tonnellate di piccoli aggiornamenti al loro algoritmo. al loro algoritmo. Periodicamente, i loro team di sviluppo lanciano aggiornamenti con nuove caratteristiche e funzionalità rivoluzionarie. Questo significa che dovrete costantemente stare al passo con gli ultimi aggiornamenti, adattando e migliorando la vostra strategia SEO in modo che la vostra pagina continui a posizionamento della vostra pagina.

Migliorare la struttura della pagina con gli strumenti per i tag

Una delle cose migliori che potete fare sia per la vostra SEO sia per migliorare i tassi di conversione tassi di conversione, è assicurarsi che la struttura della pagina sia ben ben strutturata. Più i vostri contenuti sono facili da leggere e da digitare, più a lungo i visitatori resteranno e più visitatori resteranno, più si fideranno del vostro marchio e più l'algoritmo classificherà la pagina l'algoritmo classificherà la vostra pagina.

Uno dei modi migliori per iniziare è utilizzare i tag di intestazione. Per esempio esempio, se guardate questo articolo, noterete che abbiamo usato i tag abbiamo usato i tag h1 per delineare gli argomenti principali, i tag h2 per indicare i sottoargomenti e i tag h3 per indicare i sottoargomenti, e i tag h3 per indicare i sottoargomenti. In questo modo si assicura che l'utente sappia sempre come ogni intestazione si inserisce nell'argomento generale della pagina e rende più facile più facile da assimilare.

Un altro modo per incorporare i tag è quello di utilizzare un testo di ancoraggio che rimandi ad ad altri articoli e pagine secondarie del vostro sito, oltre a linkare a risorse esterne di alta qualità, come ad esempio riviste mediche, siti autorevoli di siti di notizie autorevoli, siti educativi o agenzie governative.

Per avere un'idea di come si dovrebbero strutturare le proprie pagine, la cosa migliore che si possa fare è analizzare la cosa migliore che possiate fare è analizzare le pagine dei vostri principali concorrenti. Cercate per la parola chiave per la quale si sta cercando di posizionarsi e controllare i primi 5 risultati su Google. risultati su Google.

Prendete nota di come sono strutturate le loro pagine, di quanto sono lunghi i loro articoli, quante intestazioni utilizzano e la densità di parole chiave dell'articolo. articolo. Utilizzate poi questi dati per creare uno standard di riferimento per lo stile delle vostre pagine web e delinearle in base ad esso.

Come dovrebbe essere una pagina con un buon SEO?

Chi vuole andare dritto al sodo probabilmente è saltato direttamente a questo titolo...

Ovviamente, la SEO on-page sarà diversa per le varie pagine web e i vari siti. siti. In generale, però, una pagina con un buon SEO è il risultato di una combinazione di diversi fattori, quali:

  • L'uso di parole chiave primarie, secondarie e di supporto relative alla nicchia in cui si opera. nicchia in cui ci si trova.

  • Link esterni a fonti autorevoli e di alta qualità.

  • Link interni ad altri articoli e post correlati del vostro sito.

  • Uso appropriato dei tag di intestazione (h1, h2, h3, h4) per suddividere il contenuto della pagina. contenuti della pagina.

  • Uso sano delle parole chiave. Non bisogna avere una densità di parole chiave troppo bassa o alta. densità di parole chiave.

  • Uso di immagini e contenuti multimediali in tutta la pagina.

  • Dichiarazioni di invito all'azione, titoli di pagina e meta descrizioni coinvolgenti. descrizioni.

  • Nessuna pagina duplicata all'interno del sito o contenuto plagiato da altri siti web. altri siti web.

Quanto più lavorerete sulla SEO della vostra pagina, tanto più vedrete i risultati risultati sotto forma di migliori metriche KPI, tassi di conversione più elevati e un più alto più alto tasso di clic sui vostri articoli.

Strumenti SEO gratuiti o a basso costo di cui approfittare

È praticamente impossibile fare un lavoro SEO di qualità senza l'aiuto di diversi strumenti. diversi strumenti. Ci sono molti strumenti SEO economici sul mercato, ma abbiamo pensato di iniziare mercato, ma abbiamo pensato di iniziare fornendovi un elenco di strumenti SEO di alcuni strumenti gratuiti o a basso costo di cui potete usufruire.

Quando si inizia a lavorare con la SEO, è sempre meglio con strumenti semplici e a basso costo prima di spendere centinaia o migliaia di dollari per prima di spendere centinaia o migliaia di dollari in software avanzati che non si ha idea di come utilizzare.

Detto questo, ecco alcuni ottimi strumenti SEO gratuiti o a basso costo che potete per incrementare le classifiche del vostro sito:

  • Grammarly (migliora la grammatica della pagina e il controllo ortografico).

  • Copyscape (verifica la presenza di plagio nelle pagine).

  • Google Keyword Planner (aiuta a trovare il volume di ricerca delle parole chiave).

  • LSIGraph (aiuta a identificare le parole chiave di nicchia).

  • Schema.org (aiuta a creare risultati ricchi e interattivi nelle SERP di Google). risultati interattivi su Google).

  • Google Analytics (tiene traccia delle metriche SEO e dei KPI).

  • Google Data Studio (mette le metriche SEO in grafici e diagrammi di facile lettura). grafici di facile lettura).

  • Ahrefs (utile per il backlinking e l'analisi on-page).

  • Moz (strumenti SEO gratuiti, strumenti SEO a pagamento e periodi di prova gratuiti).

Se volete che i vostri sforzi SEO generino i migliori risultati, dovrete utilizzare diversi strumenti. Se volete che i vostri sforzi SEO generino i migliori risultati, dovrete utilizzare diversi strumenti. Alcuni strumenti vi aiuteranno a scrivere contenuti, altri assicurano che nessuno dei vostri contenuti sia plagiato. plagio e alcuni strumenti consentono di analizzare le proprie pagine web o quelle dei concorrenti. pagine dei vostri concorrenti.

Prima di utilizzare qualsiasi strumento, è necessario verificare che soddisfi alcuni criteri chiave criteri chiave:

  • Ha un punto di costo che vi permette di ottenere un buon ROI.

  • Ha un ampio utilizzo ed è qualcosa che userete regolarmente.

  • Fornisce dati accurati che possono essere utilizzati per generare report e apportare miglioramenti. miglioramenti.

  • Lo sviluppatore offre supporto ogni volta che si verificano problemi o inconvenienti.

Come tenere traccia del conteggio delle parole

Quando si tratta di scrivere pagine di contenuto per un sito informativo, si dovrebbe cercare di Quando si tratta di scrivere pagine di contenuto per un sito informativo, si dovrebbe cercare di garantire che le pagine principali e gli articoli chiave siano tra le 1.000 e le 1.300 parole ciascuno. I post più brevi dei blog o dei social media dovrebbero avere una lunghezza compresa tra le 500 e le 800 parole. Se gestite un negozio di e-commerce, le descrizioni dei prodotti dovrebbero essere di 300-700 parole. 700 parole.

Molti creatori di siti web, come WordPress o Squarespace, visualizzano il conteggio delle parole di un articolo o di una pagina mentre lo si scrive.

Se si sta creando un sito da zero o si sta cercando di analizzare un articolo della articolo di un concorrente, la cosa migliore da fare è selezionare tutto il testo della pagina pagina e incollarlo in Google Docs o nel vostro elaboratore di testi. Poi si può premere [ctrl+shift+c] per visualizzare il conteggio totale delle parole dell'articolo. dell'articolo.

Strumenti LSI

Potreste chiedervi: "Cosa diavolo è l'LSI*?".

LSI è l'acronimo di Latent Semantic Indexing. In poche parole, questi strumenti aiutano a identificare le parole chiave correlate alla parola chiave principale (ad es, "perdita di peso naturale" sarebbe una parola chiave LSI della parola chiave principale "perdita di peso"). "perdita di peso").

Uno dei migliori consigli per incrementare il posizionamento nelle SERP è quello di includere non solo le parole chiave parole chiave primarie, ma anche parole chiave e termini correlati. Questo indica all'algoritmo di all'algoritmo di ricerca che la vostra pagina web è ben scritta, copre bene l'argomento argomento e può aiutare la vostra pagina ad ottenere nuovi visitatori che cercano termini e parole chiave correlate.

L'utilizzo degli strumenti LSI vi aiuterà a identificare alcune parole chiave secondarie o parole chiave secondarie o di supporto da utilizzare in tutto il sito web nelle pagine pagine, nelle pagine principali o accanto alle parole chiave primarie.

I migliori strumenti LSI gratuiti o a basso costo da consultare sono:

  • Grafico LSI.

  • Laboratorio di nicchia.

  • KW Finder.

  • Strumento di collegamento semantico.

  • AnswerThePublic.

Usare il Keyword Finder di Ranktracker per identificare le parole chiave LSI

Uno degli strumenti per parole chiave LSI più completi su Internet è il nostro strumento brevettato Keyword Finder. brevettato Keyword Finder. Con questo strumento, sarete in grado di digitare qualsiasi parola chiave che vi viene in mente nella console. Nel giro di pochi secondi, vi verranno centinaia di parole chiave LSI di alta qualità correlate al termine di ricerca principale. termine di ricerca principale.

A differenza di molti strumenti gratuiti per le parole chiave presenti su Internet, il nostro Keyword Planner vi mostrerà numeri e dati dettagliati sui risultati di ricerca mensili. risultati mensili. Invece di vedere solo "[x parola chiave] ottiene 100k-300k ricerche mensili", vedrete un numero esatto come 187k ricerche", vedrete un numero esatto come 187k ricerche.

Strumenti per identificare le parole chiave primarie

Le parole chiave primarie sono i termini di ricerca principali per i quali si sta cercando di di posizionamento. Queste parole chiave hanno in genere un livello di concorrenza da moderato a concorrenza. Tuttavia, se si tratta di un mercato di nicchia, possono anche volume di ricerca mensile più basso.

Quando si selezionano le parole chiave principali per il proprio sito, è necessario assicurarsi che si tratti di termini utilizzati dalle persone. che si tratti di termini utilizzati dalle persone. In secondo luogo, è necessario identificare il livello di concorrenza di ciascuna parola chiave, in modo da sapere se si ha o meno la possibilità di se si ha la possibilità di posizionarsi per quella parola chiave.

Di seguito sono riportati i migliori strumenti gratuiti o a basso costo per identificare le parole chiave parole chiave primarie:

  • Google Correlate.

  • Google Keyword Planner (estensione Adwords).

  • Moz.

  • Aggregatore di motori di ricerca Soovle.

Come usare Adwords per trovare i termini di ricerca chiave

Precedentemente Google Adwords, Google Ads è uno dei più grandi strumenti SEO gratuiti su Internet. Sebbene sia stato progettato principalmente per aiutare a creare annunci su Google e YouTube, è possibile utilizzare gli stessi strumenti per identificare parole chiave primarie, secondarie e di supporto da utilizzare per la ricerca, e di supporto da utilizzare per la SEO on-page.

In questa sezione vi mostreremo alcuni modi in cui potete utilizzare Google Ads per identificare le parole chiave per il vostro sito. Se avete appena iniziato a SEO, questo è un ottimo strumento da utilizzare perché è gratuito al 100% e offre dati affidabili e accurati. offre dati affidabili e precisi.

Google Adwords Keyword Planner

Una volta creato il vostro account Google Ads, sarete in grado di accedere al strumento gratuito Keyword Planner. Questo strumento consente di inserire parole chiave specifiche in una console di ricerca e visualizza i dati più recenti sulla parola chiave, tra cui:

  • Volume di ricerca mensile.

  • CPC (costo per clic) medio per gli annunci Google CPC.

  • Tassi di click-through.

  • Il livello di concorrenza per la parola chiave.

  • Offerta per la prima pagina (quanto costa la visualizzazione dell'annuncio nella pagina 1 delle SERP).

Una delle caratteristiche migliori di Keyword Planner è che visualizza un gruppo di parole chiave secondarie e più raffinate relative alla parola chiave principale. parola chiave principale. Si tratta di un modo grande per iniziare a ricercare parole chiave di qualità parole chiave di alta qualità da utilizzare per i vostri sforzi SEO.

Campagna Google Adwords per la SEO

Anche se le campagne Google Ads non convertono più così bene come un tempo in passato, sono ancora un modo decente per ottenere traffico verso il vostro sito. Sono anche un buon modo per effettuare split-test su parole chiave specifiche, titoli di pagina e meta-descrizioni. titoli delle pagine e meta-descrizioni.

Se c'è un prodotto, un servizio o una pagina principale specifica che si vuole aumentare il traffico, è possibile utilizzare la dashboard di Google Ads per creare annunci personalizzati che appariranno su YouTube o sui risultati di ricerca di Google. risultati di ricerca di Google. Potrete scrivere un titolo breve e una meta descrizione di 2-3 righe. descrizione.

Potrete anche indirizzare il vostro annuncio verso determinate parole chiave. Più più alto è il livello di concorrenza per una determinata parola chiave, più si deve più si dovrà pagare per ogni clic.

Il segreto di una buona campagna Adwords è ottenere un ROI positivo. Ad esempio, se il vostro CPC per un annuncio è di 50 centesimi, ciò significa che pagherete 100 dollari per ogni 200 clic sull'annuncio. Questi 100 dollari investiti dovrebbero produrre, in modo ottimale, almeno 125-200 dollari di vendite. Se riuscite a raddoppiare il vostro investimento in termini di conversioni, allora avrete fatto una grande campagna di Google Ads.

Creare campagne SEO coinvolgenti con Adwords

Ora che avete capito come utilizzare al meglio Google Adwords per la ricerca delle ricerca di parole chiave e per creare annunci Google basati sui dati, prendiamoci un po' di tempo per parlare di come tempo per discutere di come creare campagne accattivanti con Google Adwords.

L'importanza delle frasi di invito all'azione e di un buon testo

Sia che vogliate semplicemente posizionare la vostra pagina web in modo organico o che stiate pagando per gli annunci di Google, il vostro copywriting è importante. Google Ads, il copywriting è tutto. In poche parole, le persone cliccano sulle pagine e sugli annunci che attirano la loro attenzione, rispondono alle loro domande o che forniscono valore.

Se il vostro annuncio o il risultato della SERP non fa almeno una di queste cose, allora è probabile che non otterrete un buon ROI dai vostri sforzi SEO!

Questo si ottiene con:

  • Scrivere un titolo accattivante.

  • Scrivendo una meta descrizione accattivante.

Il titolo è il meta titolo della pagina web o il titolo della campagna pubblicitaria di Google. campagna pubblicitaria di Google.

La meta descrizione è una breve descrizione di 2 o 3 righe che viene pubblicata sotto il titolo principale.

Ad esempio, ecco come potrebbero apparire un titolo e una descrizione accattivanti nei risultati delle SERP di Google:

**Il mal di schiena ti ha fatto perdere la testa? Consulenze gratuite e 50% di sconto sul primo massaggio!

Siamo Fix-Your-Back Chiropractics e i nostri chiropratici autorizzati hanno oltre 20 anni di esperienza combinata. Venite a vedere perché siamo uno dei migliori chiropratici di NYC. chiropratici più quotati di NYC oggi stesso e ricevi il tuo consulto GRATUITO!

Visto quanto è stato coinvolgente? La prima cosa che noterete è che l'esempio di cui sopra esempio qui sopra ha fatto uso di parole di potere, come:

  • Gratuito.

  • 50% di sconto.

  • X anni di esperienza combinata.

  • Massimamente valutato.

Si tratta di parole d'azione che catturano automaticamente l'attenzione degli spettatori e li incoraggiano a leggere il resto del messaggio. e li incoraggiano a leggere il resto della vostra call-to-action. Se e aveste effettivamente bisogno di una regolazione della schiena, c'è una buona probabilità che Se leggete questa frase e avete bisogno di una regolazione della schiena, c'è una buona probabilità che clicchiate su di essa e approfittiate della consulenza gratuita e del massaggio scontato.

Una buona CTA deve utilizzare parole semplici ed efficaci e affermazioni brevi, brevi, potenti e accattivanti. In sostanza, si vuole trasmettere quanta più autorità, affidabilità e informazioni nel minor tempo possibile. spazio più breve possibile. Se riuscite a fare questo, aumenterete drasticamente il tasso di tasso di clic sulle vostre inserzioni nelle SERP e sulle vostre campagne Google Adwords. Google Adwords.

Come testare le CTA

Quando si tratta di CTA, annunci nelle SERP e campagne Adwords, non si vuole perdere tempo o denaro. non volete perdere tempo o denaro. Indubbiamente, ovviamente, di tanto in tanto si perderà. Tuttavia, è possibile ridurre i rischi e le perdite testando correttamente le CTA, i titoli delle pagine e le meta descrizioni.

Il modo migliore per testare le CTA è quello di effettuare split-test sulle campagne Google Ads. Google Ads. Se vi rivolgete alle stesse parole chiave e alla stessa nicchia di mercato, create 2 o 3 diverse varianti dei vostri annunci, utilizzando titoli e meta descrizioni differenti. descrizioni.

Quindi, fissate un limite di spesa per ogni variante dell'annuncio e fatelo girare per una settimana. per ogni variante dell'annuncio e far girare ciascuno di essi per una settimana. Questo dovrebbe generare dati sufficienti a darvi un'idea di quale sia l'annuncio più performante.

L'annuncio che ha ottenuto il maggior numero di impressioni o il CTR più alto sarà il migliore. sarà il migliore. Quindi, eliminate le inserzioni che non funzionano bene e concentrate il vostro denaro sull'annuncio che ha prodotto le metriche migliori. Questo metodo è anche un buon modo per testare i meta titoli e le descrizioni delle pagine web.

Se i vostri annunci di Google hanno ottenuto buoni risultati, è possibile che possiate Se i vostri annunci Google hanno ottenuto buoni risultati, è possibile che possiate utilizzare lo stesso titolo e la stessa descrizione nei meta tag HTML delle pagine del vostro sito per generare un CTR organico più elevato.

Calcolo del tasso di penetrazione dei clic

Come abbiamo discusso in modo approfondito finora, il CTR è una delle metriche più vitali per la SEO del sito. metriche più importanti per la SEO del vostro sito. Vi dice se le persone si interessano o meno al vostro se le persone si interessano al vostro annuncio o al vostro sito al punto da fare clic su di esso. Se non riuscite ad aumentare il CTR, allora non ha senso nemmeno iniziare a fare sforzi per l'ottimizzazione del tasso di conversione. di ottimizzazione del tasso di conversione.

Detto questo, è sempre bene sapere come calcolare il CTR esatto. CTR esatto.

L'equazione semplice per calcolare il CTR esatto è dividere il numero totale di clic per il numero totale di impressioni. numero totale di clic per il numero totale di impressioni. Poi, moltiplicare questo numero per 100.

  • (clic totali/impressioni totali) * 100 = CTR

Questo vi darà una percentuale esatta del numero di persone che vedono il vostro sito o annuncio e il vostro sito o annuncio e cliccano sul sito stesso e compiono un'azione.

Come calcolare il CTR con Google Adwords

Se state facendo una ricerca per parole chiave e volete vedere il tasso medio di di click per una determinata parola chiave, Google Adwords offre uno strumento semplice e facile da usare. strumento semplice e facile da usare! Ecco come utilizzare Google Ads per calcolare il CTR previsto per una parola chiave (per quanto riguarda gli annunci):

  1. Per prima cosa, accedete al vostro account Google Ads.

  2. Fate clic sulla scheda nell'angolo superiore destro dello schermo con la dicitura "Strumenti e impostazioni". Strumenti e impostazioni".

  3. Guardate sul lato sinistro dello schermo e selezionate "Previsioni".

  4. Qui, create un gruppo di annunci e selezionate una parola chiave da ricercare. /

  5. Verranno presentati dati importanti, tra cui il numero medio di clic, le impressioni e il CTR precalcolato. numero medio di clic, impressioni e CTR precalcolato, basato sui dati recenti degli utenti di Google. sui dati recenti degli utenti di Google.

CTR: Argomenti di nicchia vs. argomenti ampi

Tenete presente che più ampio è l'argomento per cui cercate di posizionarvi, più basso sarà il CTR previsto. Questo perché ci sono più più concorrenti nello spazio, più annunci e quindi il vostro annuncio sarà sarà annacquato e meno pertinente.

Ecco perché può essere utile puntare su alcuni argomenti e parole chiave di nicchia. parole chiave. Il motivo è che le persone che si prendono il tempo di ricercare argomenti di nicchia spesso sono più determinate a trovare una soluzione o un risultato.

Ad esempio, se cercate solo stivali in pelle su Google, è probabile che stiate ancora cercando di trovare una soluzione o un risultato. è probabile che si stia ancora cercando di capire che tipo di stivali si vuole che tipo di stivali volete, in primo luogo.

Ora, diciamo che avete trascorso un'ora a cercare il tipo di stivali che volete e di aver ristretto il campo, decidendo di volere un paio di stivali in pelle Prada. un paio di stivali in pelle di Prada. Nel momento in cui cercate parole chiave di nicchia come parole chiave come "stivali in pelle di Prada", siete già pronti a prendere una decisione d'acquisto e sarete più propensi a decisione d'acquisto e sarà più probabile che clicchi sugli annunci e sui link per gli gli stivali Prada desiderati.

Suggerimento sul traffico: identificare le parole chiave poco performanti

Solo perché avete fatto delle ricerche e pensate che una certa parola chiave abbia un buon che una certa parola chiave avrà un buon rendimento, non significa necessariamente che lo avrà. Alcune delle possibili ragioni per cui una particolare parola chiave del vostro sito potrebbe non essere non ha un rendimento all'altezza potrebbe essere

  • C'è troppa concorrenza nella nicchia.

  • Non ci sono abbastanza ricerche per la parola chiave.

  • Il contenuto contenente la parola chiave è scarso o viene declassato dall'algoritmo. algoritmo.

  • La parola chiave non è più di tendenza (ad esempio, "fidget spinner" aveva un volume di ricerca enorme qualche anno fa, ma ora ha un volume di ricerca molto basso). di ricerca di qualche anno fa, ma ora ha un volume di ricerca molto basso perché non sono più un giocattolo di tendenza).

Prima di escludere del tutto la parola chiave, è bene identificare esattamente perché non sta funzionando. A tal fine è possibile utilizzare il Adwords Keyword Planner, oltre a visualizzare le metriche SEO specifiche della pagina che mostrano il traffico e le parole chiave che portano alla pagina.

Qualunque sia il caso, dovrete fare una delle due cose seguenti una volta identificate le parole chiave con scarse prestazioni:

  1. Sostituire la parola chiave con un'altra.

  2. Migliorare il sito e la SEO on-page in modo che si posizioni per la parola chiave scelta. parola chiave scelta.

La correlazione non è sempre uguale alla causalità.

Nella comunità scientifica c'è un vecchio detto che afferma che la correlazione non equivale a causalità. Per esempio, solo perché le persone che viaggiano in treno hanno più probabilità di prendere il raffreddore non significa che il treno stesso che sia il treno stesso a far ammalare le persone. La causa più plausibile più plausibile è che siano le persone sul treno a far ammalare le persone.

Lo stesso vale per i dati di ricerca e le metriche SEO. Solo perché un strumento (o anche la vostra stessa ricerca) mostra una correlazione, non significa necessariamente necessariamente significa che si tratta di una legge.

Per esempio, diciamo che c'è un nuovo prodotto rivoluzionario sul mercato... mercato...

Fate la vostra ricerca sulle parole chiave e vedete che il prodotto è una una parola chiave a bassa concorrenza e decidete che si tratta di un prodotto scadente. In realtà realtà, potrebbe essere solo che l'azienda non è ancora diventata pubblica e non sono molte le persone che conoscono il prodotto.

Se aveste avuto pazienza per qualche settimana in più, ci sarebbe stata un'esplosione di ricerche per quel prodotto. un'enorme esplosione di ricerche per quel prodotto.

Detto questo, è necessario affidarsi al proprio intuito e alle ricerche di mercato. ricerche di mercato, oltre che sulla correlazione dei dati ottenuti da strumenti SEO come Google Keyword Planner.

Come proteggere il vostro sito dall'algoritmo

Uno degli aggiornamenti più grandi e completi dell'algoritmo di Google è stato eseguito nel 2018 e soprannominato aggiornamento "Medic". È stato così chiamato perché scale di siti del settore medico e sanitario che in precedenza si erano precedentemente classificati più in alto sono stati declassati durante la notte dall'algoritmo.

Questo perché Google ha introdotto un nuovo meccanismo di punteggio semplificato, noto come E-A-T. noto come E-A-T, che classifica tutti i risultati del motore di ricerca utilizzando 3 prove principali test:

  • Competenza.

  • Autorevolezza.

  • Affidabilità.

L'aggiornamento è stato fatto per fermare il crescente numero di siti non affidabili, siti non autorevoli che si dichiaravano "esperti" in campo medico e sanitario, causando confusione e disinformazione. salute, causando confusione e disinformazione confusione e disinformazione.

Una cosa è certa: ha colto di sorpresa migliaia di siti web di alto livello di migliaia di siti web di alto livello, che hanno dovuto passare il resto dell'anno a cercare di risalire il di nuovo il posizionamento dei loro siti.

Ecco perché è importante non solo tenere traccia degli ultimi aggiornamenti di Google (e di tutte le chiacchiere sui aggiornamenti di Google (e di tutte le voci relative a potenziali aggiornamenti). Per ora, per ora, però, è sufficiente tenere a mente alcuni suggerimenti chiave per garantire che il vostro sito sia il più possibile a prova di algoritmo:

  • Assicuratevi che il vostro sito abbia un riferimento incrociato in tutto il web. Se possibile, cercate di collegare il vostro sito alle pagine aziendali dei social media, all'elenco aziendale di Google e a siti di recensioni di terzi affidabili.

  • Assicuratevi che ogni volta che fornite informazioni (specialmente se si tratta di dati medici o finanziari), l'articolo faccia sempre riferimento a dati medici o finanziari), l'articolo faccia sempre riferimento a fonti autorevoli, come riviste medico-scientifiche, studi universitari o siti di informazione popolari. studi universitari o siti di notizie popolari.

  • Assicuratevi che i vostri siti siano puliti, ben organizzati, con una buona grammatica e la struttura dei tag, e che non abbiano nulla che possa lontanamente che assomigli a un comportamento truffaldino.

Oltre le basi: Ricerca avanzata delle parole chiave

Bene, a questo punto dovreste avere una comprensione abbastanza solida di come funzionano le come funzionano le parole chiave e perché sono importanti.

Ricapitolando, il vostro sito dovrebbe essere incentrato su alcune parole chiave principali che che delineano il tema e l'argomento del vostro sito, servizio o prodotto. Inoltre, dovreste identificare un elenco di parole chiave secondarie e di supporto da utilizzare per attirare parole chiave secondarie e di supporto che possono essere utilizzate per attirare traffico di nicchia e posizionarsi per termini a bassa concorrenza relativi alle parole chiave primarie.

In questo modo non solo aumenterete le possibilità di essere trovati organicamente dagli utenti di di ricerca di Google, ma anche di essere trovati in modo algoritmico nelle SERP, in quanto algoritmica, in quanto farà apparire il vostro sito più rilevante.

La selezione delle migliori parole chiave per il vostro sito richiede una discreta quantità di ricerca. Mentre le parole chiave primarie possono essere più facili da scoprire, la scelta dal lungo elenco di parole chiave secondarie e di supporto che possono essere di Google Keyword Planner e gli strumenti di previsione possono essere una sfida. sfida.

È necessario analizzare fattori quali:

  • Volume di ricerca mensile.

  • Costi CPC.

  • Tassi medi di CTR.

  • Numero medio di impressioni.

  • Mobile Vs. Prestazioni delle parole chiave per computer.

  • Luoghi in cui la parola chiave ha ottenuto le migliori performance.

  • ... e le previsioni future della performance della parola chiave.

Sembra molto, vero?

Beh, all'inizio può esserlo. Tuttavia, una volta eseguiti alcuni split-test test parziali (come abbiamo descritto sopra), dedicare un po' di tempo alla ricerca ricerca e aver condotto alcune campagne SEO di successo, vi assicuriamo che diventerà molto più facile. molto più facile. Alla fine, sarete in grado di definire i KPI importanti e di di KPI importanti e di usare il vostro intuito per selezionare le parole chiave migliori per il vostro sito. sito.

Questo è un settore in cui **la pratica è tutto!

Detto questo, ci sono due argomenti avanzati relativi alle parole chiave che vogliamo brevemente:

  • Parole chiave perse.

  • Parole chiave cannibalizzate.

Sono entrambi problemi che si presentano comunemente ai webmaster e agli specialisti SEO. e specialisti SEO. Sapere come risolverli vi sarà utile se volete se volete aumentare il posizionamento del vostro sito nelle SERP.

Ricerca avanzata di parole chiave con il nostro SERP Checker

Uno dei modi migliori per eseguire una ricerca di parole chiave avanzata è quello di utilizzare Il [SERP Checker] (/serp-checker/) ad alte prestazioni di Ranktracker! Questo strumento vi permette di controllare le esatte metriche di performance di qualsiasi parola chiave che vi venga in mente. A differenza dello strumento gratuito di Google, che si limita a visualizzare alcuni numeri medi, il SERP Checker vi mostrerà i dettagli, come ad esempio:

  • Quali sono i siti che si posizionano più in alto per la parola chiave.

  • Il numero di backlink dei siti concorrenti.

  • Difficoltà della parola chiave classificata da 0 a 100.

  • Top stories e argomenti di tendenza relativi alla parola chiave.

  • Il flusso di citazioni (CF) che misura l'autorevolezza di una pagina da 0-100.

  • ... e molto altro ancora!

Se volete i dati più recenti e accurati su parole chiave specifiche, non ci sono strumenti sul mercato che non ci sono strumenti sul mercato che possano competere con lo strumento di Ranktracker! SERP Checker!

Parole chiave perse

La prima cosa di cui parleremo sono le parole chiave "perse". Cosa sono le parole chiave parole chiave perse, tanto per cominciare?

Le parole chiave perse sono parole chiave per le quali la vostra pagina o il vostro sito si posizionava in precedenza tra i primi 100 risultati dei motori di ricerca. risultati dei motori di ricerca, ma che ora non si trovano più. Una volta usciti una volta che si è usciti dalla top-100 dei risultati per quel termine chiave di ricerca, lo si è ufficialmente "perso" a favore della concorrenza. ufficialmente "perso" a favore della concorrenza .

Molti degli stessi strumenti SEO che sono in grado di generare rapporti sulle parole chiave perdute sono anche in grado di generare rapporti sulle parole chiave in declino. Questi mostrano le parole chiave che si rischia di perdere se non si apportano miglioramenti. se non si apportano miglioramenti.

Le parole chiave perse sono dannose per il vostro sito, perché alla fine portano a una una diminuzione del traffico verso le singole pagine e, infine, verso l'intero sito! I motivi per cui il vostro sito potrebbe "perdere" parole chiave sono:

  • Nuovi concorrenti con siti/pagine meglio posizionati per la parola chiave.

  • Perdita di rilevanza della parola chiave.

  • Censura della parola chiave.

  • declassamento algoritmico della vostra pagina/sito a causa di fattori E-A-T.

  • Problemi di indicizzazione delle pagine principali del sito.

Come monitorare le parole chiave con Google Analytics

Quando è possibile, si vuole fare del proprio meglio per individuare le parole chiave in declino prima di perdere posizioni sulle pagine che le contengono. Una volta perso il posizionamento di una pagina (o del vostro sito) può essere una dura battaglia in salita per riguadagnare la posizione posizionamento.

Il modo migliore per individuare le parole chiave in declino o per sapere quali nuove parole chiave aggiornare le vecchie pagine web è utilizzare Google Analytics e la Google Search Console. Search Console. Ecco una guida passo passo su come monitorare le parole chiave con gli strumenti SEO gratuiti di Google:

  1. Nella dashboard di Analytics, trovare il filtro "Acquisizione" e impostarlo su [acquisizione > fonte]. su [acquisizione > fonte]. Questo vi permetterà di filtrare i risultati delle parole chiave in base al traffico di Google.

  2. Successivamente, selezionate un intervallo di date specifico per il quale desiderate controllare le performance e il posizionamento delle parole chiave. È inoltre possibile visualizzare i confronti tra diversi intervalli di date. Per questo, la cosa migliore è iniziare controllare l'andamento delle parole chiave negli ultimi 30 giorni. periodi di 30 giorni. In questo modo sarà possibile identificare il mese esatto in cui cambiamenti hanno iniziato a verificarsi.

  3. Ora, supponendo che abbiate collegato il vostro sito web a Google Search Console, passate alla scheda "Prestazioni". Search Console, passate alla scheda "Prestazioni". In questa scheda selezionate [prestazioni > pagine*]. Questo mostrerà le prestazioni delle delle vostre pagine nei risultati di ricerca di Google nel tempo.

  4. Tornate a Analytics e usatelo per trovare la pagina in particolare che ha visto una diminuzione del traffico.

  5. Dopo aver identificato la pagina problematica, tornare a Google Search Console e trovare la pagina tra i risultati [performance > pages].

  6. Ora sarete in grado di vedere esattamente quali parole chiave hanno che hanno influenzato quella particolare pagina e il suo traffico. È possibile utilizzare questi dati per implementare nuove parole chiave, eliminare quelle vecchie o per creare nuovi contenuti basati su parole chiave più performanti.

Cannibalizzazione delle parole chiave

La cannibalizzazione delle parole chiave è un problema comune che si verifica nei siti web di grandi dimensioni. siti web più grandi. Quando si hanno troppe pagine che si posizionano per le stesse parole chiave, può confondere l'algoritmo di Google che non sa a quali parole chiave e pagine dare priorità. parole chiave e pagine a cui dare la priorità.

Questo potrebbe avere due risultati negativi:

  • Una pagina poco importante viene inaspettatamente posizionata in alto.

  • Le pagine importanti (o l'intero sito) vengono declassate.

Risolvere i problemi di cannibalizzazione

Una delle maggiori cause di cannibalizzazione delle parole chiave è rappresentata dai metodi di "keyword stuffing" obsoleti. metodi di "keyword stuffing" obsoleti. In passato, era possibile posizionare il proprio sito semplicemente inserendo il maggior numero possibile di parole chiave nei contenuti. Oggi, oggi, l'algoritmo segnala questo comportamento e vi declassa nel ranking in quanto considerato spammoso.

Ecco alcuni consigli per risolvere i problemi di cannibalizzazione delle parole chiave problemi:

  • Se avete pagine simili con parole chiave simili, prendete in considerazione la possibilità di unirle in un unico pezzo più grande che si rivolge a quelle parole chiave.

  • Provate a modificare la struttura dei collegamenti interni dei vostri post e delle vostre pagine. Modificate i collegamenti in modo da garantire che un numero maggiore di pagine meno importanti di pagine meno importanti verso le pagine e i post a più alta priorità. In questo modo l'algoritmo all'algoritmo un segnale chiaro sulla gerarchia del vostro sito e su quali pagine quali pagine devono avere la priorità.

  • Riducete l'uso eccessivo di parole chiave. Se notate un "riempimento" nei vostri articoli, sostituite le parole chiave utilizzate in modo eccessivo con parole chiave di supporto (o eliminarle del tutto).

Tutto sul "pungolare"

Per chi se lo ricorda, NO - non stiamo parlando della vecchia funzione "poke" di Facebook... "poke" di Facebook...

Il poking si riferisce alla metodologia di verifica di quanto sia "dura" o "morbida" una determinata parola chiave, nicchia o settore. una determinata parola chiave, nicchia o settore. Le parole chiave difficili sono quelle che difficile da classificare, mentre le parole chiave morbide sono quelle che relativamente facili e poco costose.

Effettuare alcuni test preliminari (o "pokes") è un ottimo modo per sondare le prima di buttarsi a capofitto e spendere un sacco di soldi e di tempo per la SEO. Gli specialisti SEO utilizzano due tipi principali di test:

  • Video poking.

  • Poking a coda lunga.

Disclaimer: i metodi di "poking" sono considerati SPAM da Google e dal suo algoritmo. Qualche punzecchiatura ben piazzata qua e là non causerà non causerà la segnalazione del vostro sito. Tuttavia, se lo fate troppo spesso, potrebbe potrebbe causare un declassamento del vostro sito. È un buon modo per trovare una o due parole chiave primarie per le quali posizionarsi, ma senza impazzire. .

Test Poking di YouTube

Questo è un segreto che non molti conoscono, quindi usatelo con saggezza! Iniziate andando su YouTube e programmando un video di un evento live su YouTube (non andate in diretta, ma programmate un evento futuro). (non andate in diretta, ma programmate un evento futuro). Il video deve contenere la parola chiave principale nel titolo, nella descrizione e in un meta tag.

Poi, dopo 30 minuti, andate su Google Search e digitate la stessa parola chiave. Se si tratta di una parola chiave "soft" (facile da classificare), allora sarà possibile vedere il video live programmato nelle prime 5 pagine dei risultati della SERP per quella parola chiave. quella parola chiave. In caso contrario, è probabile che si tratti di una parola chiave "difficile".

Test a coda lunga

Si tratta di un metodo più tradizionale che prevede la creazione di un nuovo post di silo sul vostro sito e poi verificarne le prestazioni con lo strumento Google Search Console. Search Console.

Per prima cosa, create un post o un sotto-articolo di 750-1.300 parole sul vostro sito progettato per posizionarsi per la parola chiave desiderata che si sta testando. Poi, una o due settimane per il posizionamento.

Una volta trascorso il tempo necessario, inserite l'URL del post di test nella Search Console e verificate come si posiziona. Search Console e verificare l'andamento del post. Se è già pagina 5 o superiore, si tratta di una parola chiave "morbida", per la quale è possibile posizionarsi facilmente. per la quale potete facilmente posizionarvi. Se non lo è, allora è il momento di tornare al tavolo da disegno. di lavoro.

Dominare la prima pagina di Google

Se siete un nuovo sito che sta cercando di dominare la prima pagina dei risultati delle SERP di Google, può essere difficile, soprattutto se si tratta di un settore competitivo. competitivo. Tuttavia, è assolutamente possibile posizionarsi per parole chiave di nicchia all'interno del vostro settore! Ecco alcuni consigli per migliorare le vostre possibilità di dominare la prima pagina dei risultati per una parola chiave su Google.

Branding

Il branding è la presenza complessiva del vostro sito su Internet. Più più riuscite a fare un riferimento incrociato tra i vostri vari immobili su internet e a collegarli al vostro marchio principale, meglio è.

Il modo migliore per iniziare è creare una pagina Google My Business solida, completata al 100%, completamente ottimizzata di Google My Business. La pagina My Business deve per le parole chiave della nicchia prescelta, contenere tonnellate di post, recensioni autentiche, informazioni di contatto, orari di lavoro e link al vostro marchio principale. recensioni autentiche, informazioni di contatto, orari di lavoro e link al vostro sito principale.

Inoltre, è possibile ottenere questo risultato creando un canale YouTube per la pagina YouTube per la vostra pagina e aggiungendo contenuti informativi di qualità. È utile anche creare una pagina aziendale su Facebook e Instagram, collegandole entrambe al vostro dominio del vostro sito principale.

Campagne Adwords

Se si sta cercando di posizionarsi per una parola chiave di nicchia e non c'è molta Adwords, può essere utile lanciare alcune campagne Adwords per quella specifica parola chiave. per quella specifica parola chiave. Se la vostra campagna Adwords domina (e rimanda al vostro sito principale) per un periodo sufficientemente lungo, sarete sulla buona strada verso il dominio della prima pagina.

Recensioni di terze parti

Se potete, cercate di far recensire il vostro sito o il vostro marchio da siti di siti terzi affidabili. Se riuscite a fare in modo che siti come Glassdoor, Yelp, annunci commerciali e Reddit e Reddit a rimandare al vostro dominio principale, aumenterà la validità del vostro sito. aumentare la validità del vostro sito.

Risultati ricchi e Schema Markup

Infine, ma non per questo meno importante, vi invitiamo ad utilizzare i tag Schema HTML (liberamente disponibili per il copia/incolla su schema.org). L'inserimento di questi snippet HTML HTML nelle vostre pagine consente a Google di analizzarle e di produrre "risultati ricchi". risultati".

Ad esempio, i visitatori potranno visualizzare snippet di annunci di prodotti, risposte a domande dirette, snippet di video e altre informazioni chiave direttamente dai risultati di ricerca di Google. Questo fa sì che il vostro sito appaia un sito autorevole e aumenterà il CTR, incrementando così il vostro posizionamento. posizionamento.

Consigli e trucchi finali per la SEO

Prima di andare via, abbiamo pensato di lasciarvi con alcuni consigli finali per la SEO che che aumenteranno i vostri KPI e che si tradurranno in un migliore ROI sul vostro investimento SEO. investimenti. Date un'occhiata!

Come testare il vostro SEO

Finora abbiamo analizzato alcuni metodi chiave per testare i vostri sforzi SEO. SEO. Ecco un rapido riepilogo, in modo che possiate capire qual è il metodo di test migliore per il vostro sito. metodo di test migliore per il vostro sito.

Il metodo più affidabile per testare la SEO è quello di utilizzare gli strumenti di Google Analytics e Search Console. Analytics e gli strumenti di Search Console. Inserendo i codici di analisi nel vostro sito, otterrete dati accurati in tempo reale che che mostreranno i vostri KPI. È possibile utilizzare la Search Console per ricontrollare le KPI e cercare i problemi legati al posizionamento.

Il poking, come abbiamo detto nell'intestazione precedente, è un ottimo modo per sperimentare nuove parole chiave e determinare se funzioneranno o meno in futuro. o meno.

Infine, è possibile modificare i titoli delle call-to-action e le meta descrizioni delle pagine Adwords o del sito per vedere se producono risultati diversi nel tempo. e meta descrizione per vedere se producono risultati diversi nel tempo. Effettuare uno split-test con diverse CTA, meta titoli e meta descrizioni e registrando i KPI per un periodo che va da una settimana a un mese, si potrà capire cosa si sta facendo bene e cosa si sta facendo male. cosa si sta facendo bene e cosa si sta sbagliando.

Struttura a silos per i siti di e-commerce

Come abbiamo detto in precedenza, la vostra struttura silo è il modo in cui organizzate il vostro sito per assicurare che l'algoritmo sito per garantire che l'algoritmo sia in grado di distinguere la gerarchia di ogni pagina del sito. gerarchia di ogni pagina del sito. Nei siti normali, questo è semplice: basta avere un numero sufficiente di pagine figlie che puntano verso l'alto e si collegano internamente alle pagine di destinazione o alle pagine madri.

Poiché i siti di e-comm sono leggermente diversi e di solito non sono di natura informativi, è necessario procedere in modo diverso. Ecco alcuni suggerimenti rapidi per migliorare la struttura a silo del vostro sito di e-commerce o negozio online. sito di e-commerce o del vostro negozio al dettaglio online:

  • Assicuratevi che le singole pagine dei prodotti siano posizionate per parole chiave specifiche.

  • Attivate la funzione "prodotti simili" sulla vostra pagina di prodotto che che rimanda ad altri prodotti correlati sul vostro sito. Controllate due volte che che si tratti di link statici, in modo che il vostro sito appaia più affidabile e costante.

  • Includete un aspetto di navigazione nel vostro sito.

  • Assicuratevi che tutte le pagine dei prodotti siano elencate e suddivise in categorie sotto pagina principale, come "Store" o "Shop".

  • Fate riferimento e create dei link interni ai prodotti chiave e ai prodotti più venduti nei nei post del vostro blog o in altri articoli informativi del vostro sito.

Gli strumenti di Ranktracker possono aiutare

Se siete arrivati fino in fondo a questa guida, siete ora con alcune conoscenze eccellenti che potete iniziare ad applicare *oggi stesso alla vostra strategia SEO.

Per capire se la vostra strategia SEO sta funzionando o meno, assicuratevi che di tenere sempre sotto controllo i vostri KPI attraverso l'uso di uno strumento SEO gratuito come gratuito come Google Analytics o utilizzando lo strumento Web Audit di Ranktracker. Siate sempre disposti a modificare e adattare le vostre pagine, le parole chiave e i contenuti per assicurarvi che tutto funzioni secondo i vostri standard.

Il kit di strumenti altamente avanzati di Ranktracker contiene tutti gli strumenti SEO specializzati SEO di cui avete bisogno per eseguire ricerche avanzate sulle parole chiave, analizzare i vostri concorrenti, verificare il vostro sito e i vostri concorrenti, verificare il vostro sito e monitorare il posizionamento delle singole pagine del vostro sito mentre salgono o scendono nella classifica delle SERP di Google.

Avere un sito che si posiziona tra i primi 5 risultati di Google vale oro. d'oro e i nostri strumenti brevettati possono aiutarvi a raggiungerlo più velocemente che mai. che mai.

L'unica domanda da porsi è: "Sei pronto a classificarti*?".

Fonti:

  1. https://www.wordstream.com/blog/ws/2018/08/13/google-ads-mobile-benchmarks

  2. https://datastudio.google.com/u/0/

  3. https://supermetrics.com/start-trial?utm_source=google&utm_medium=cpc&utm_campaign=brand-2020&utm_adgroup=exact&utm_category=search-brand&utm_term=supermetrics&location=&gclid=Cj0KCQjwssyJBhDXARIsAK98ITR2C9-T-igoNTe4pZl9pi80tDv0uHkZrSghkVFB8M-LYj3GFHLpeXMaAtc4EALw_wcB

  4. https://www.searchenginejournal.com/recover-lost-seo-keywords-organic-traffic/364362/#close

  5. https://schema.org

Provate GRATUITAMENTE Ranktracker